Recensione Rolando2

Un clone di Loco Roco giunge su Iphone

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone

Che iPhone sia una console a tutti gli effetti è ormai un dato assimilato da tempo, e di conseguenza gli sviluppatori sfornano giochi su giochi, dimostrando una fervida fantasia e voglia di esplorare il mondo mobile a pieno ritmo. Il team Hand Circus attinge a piene mani nell’universo di Sony regalando all’utenza iPhone un clone del celebre LocoRoco, disponibile su Psp e Ps3, aggiungendo però molte caratteristiche interessanti utili a garantire una longevità molto buona e quel pizzico di varietà in più che tiene il giocatore incollato allo schermo. Rolando 2 Quest for the Golden Orchid è il degno seguito di Rolando, capostipite della serie sviluppato dello stesso promettente gruppo, ora artefice di un secondo capitolo tutto da giocare.

Rotola rotola rotola

Pubblicato da nGmoco, Rolando 2 Quest for the Golden Orchid è un puzzle-game incentrato sulle gesta di rotondi protagonisti, i Rolando appunto, i quali sono chiamati a trovare la via di uscita di ogni livello, senza però scordarsi di completare un determinato numero di obiettivi. Tre sono i compiti specifici in ognuno degli stage, legati a determinati fattori: il numero di Rolando salvati, il tempo trascorso utile al raggiungimento della fine dello scenario, e la quantità di diamanti raccolta. Di conseguenza ogni mansione portata a termine si trasforma in una ricompensa sotto forma di medaglia.
Spesso e volentieri la realtà dei Rolando viene messa in discussione a causa di enigmi che bloccano lo scorrere facile del livello, e obbligano il giocatore a utilizzare sia la materia grigia che le caratteristiche innate dei tondi eroi: ogni specie infatti possiede capacità particolari. Ad esempio i Rolando spinosi si dilettano, in stile Uomo Ragno, a scalare con facilità qualsiasi parete, i più grassi affondano nelle pozze d’acqua raggiungendo locazioni impossibili per i più smilzi della razza, oppure i Reali possono aprire ogni tipo di portone. Se il puzzle affrontato diventa troppo complicato è possibile ricorrere a speciali idoli i quali, una volta selezionati, teletrasportano la squadriglia a fine percorso. Le speciali statuine possono essere trovate esplorando a fondo ogni anfratto, ma non sono così semplici da raggiungere, dato che spesso sono posizionate in luoghi particolarmente ameni.
Il sistema di controllo sviluppato per il seguito di Rolando non delude le aspettative, ma al contrario stupisce grazie alla perfetta sincronia tra gioco e accelerometro, con l’aggiunta di poter utilizzare singolarmente o in gruppo i protagonisti sullo schermo. Muovere i Rolando è semplice: inclinando lo schermo nella direzione indicata questi cominceranno a rotolare e premendo in ogni punto del touch è possibile far compiere un balzo. Come in una squadriglia militare è possibile comandare uno o più unità semplicemente con un tocco o una selezione, effettuara trascinando il dito sui membri desiderati.

Il 3D che fa la differenza

Rolando 2 Quest for The Golden Orchid rappresenta un passo avanti rispetto al suo predecessore proprio per quanto riguarda il comparto tecnico, nello specifico nel campo visivo. Il motore grafico viene impreziosito da un utilizzo molto buono dei fondali a tre dimensioni, contornato da colori sempre sgargianti, vivaci e da un'ottima caratterizzazione cromatica dei diversi tipi di Rolando. Gli stessi protagonisti possono contare su un altissimo livello di dettaglio, proprio a partire dal viso, che mostra espressioni buffe e particolarmente ispirate, senza contare le caratteristiche fisiche interattive: ad esempio i Rolando magri rotolano più velocemente di quelli grassi, ma non possono spostare gli ostacoli che si contrappongono nei vari scenari.
Il comparto audio non regala nulla di particolarmente eclatante, ma i ritmi di gioco vengono scanditi alla perfezione alternando momenti di calma a melodie particolarmente incalzanti.

Rolando2 Rolando 2 Quest for The Golden Orchid è uno di quei giochi da possedere nei dispositivi iPod/iPhone, per la sua particolarità intrinseca e l’accuratezza di sviluppo. Fa storcere un po’ il naso la scelta degli sviluppatori riguardo alla mancata implementazione di un ipotetico supporto multigiocatore, in favore dell’inserimento di sfide basate sul tempo, ma grazie allo story mode così fitto da catturare il giocatore per molte sessioni, la piccola mancanza viene velocemente dimenticata. Da avere.

8

Che voto dai a: Rolando2

Media Voto Utenti
Voti totali: 36
7.4
nd

Altri contenuti per Rolando2