B-Side - Hearthstone Oggi alle ore 21:00

Morlu e Todd entrano ufficialmente nel Gran Torneo!

Recensione Seal Force

Un divertente Arcade sul modello di Jetpack Joyride

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone

Distribuito da Nordisk Film e sviluppato da Tactile Entertainment, Seal Force fa il suo esordio su iOS a ridosso delle festività natalizie. Rispettoso quindi dei lunghi e sostanziosi pasti che vi aspettano, vi promette di non impegnare troppo le vostre menti rallentate da chili di pandoro. Vi evita persino il faticoso gesto di metter mano al borsellino, dandovi (almeno per adesso) la possibilità di non sborsare neanche un cent per il suo acquisto e addirittura si adatterà persino al vostro iPad. Insomma, delle premesse buonissime, ma è possibile sviluppare un buon gioco, affidando il ruolo di protagonisti a 3 foche antropomorfe? Scopritelo insieme a noi, leggendo le prossime righe.

NIENTE SFERE SUL NASO

È doveroso fare una premessa: Seal Force si ispira così tanto a Jetpack Joyride, che prima di recensirlo abbiamo cercato a fondo dei collegamenti tra i relativi sviluppatori. Non ne abbiamo trovati, ma certi elementi di gioco, come le sfide in-game e lo scorrimento automatico sono identiche.
Detto questo, il cuore del gioco è però sostanzialmente diverso. Avrete 3 foche a disposizione, Sarge, Milo e Fonzie, ognuna caratterizzata da un colore, il quale dovrà combaciare con le conchiglie che vedrete sullo schermo di gioco. Lo scorrimento è automatico (proprio come nel titolo Halfbrick), ma sarete voi a dover tracciare i movimenti da far eseguire alle foche, di modo che ognuna vada a raccogliere gli oggetti del colore corrispondente.

Dove sta la difficoltà? Potete soltanto muovere un mammifero per volta, così da dover studiare bene in quale ordine lanciarli, pena la perdita di qualche mollusco e quindi la sconfitta. E se nelle prime fasi di gioco abbinare i colori sbagliati sarà quasi indolore, con l'avanzare dei livelli sarà sempre più penalizzante. Aggiungete anche il fatto che sporadicamente compaiano anche nemici molto più attivi degli statici molluschi e che dovrete incrociarli prima che raggiungano la parte sinistra dello schermo, ed ecco a voi un bel po' di azione.
Sembra un sistema molto complesso, ma con un paio di partite lo assimilerete e verrete anche aiutati dai vari power-up e upgrade acquistabili, sia con credito vinto in gioco, che con credito virtuale.

Circo!

Dal punto di vista grafico, Seal Force è veramente un bel vedere. Rigorosamente in 2D, gode di una vivacità davvero soddisfacente per gli occhi, messa ancora più in risalto dall'ambientazione sottomarina ottimamente realizzata. Lo stile ricalca i cartoni animati, soprattutto per quanto riguarda i protagonisti e simpatici molluschi da raccogliere. Anche se il continuo susseguirsi di azione non vi permetterà di soffermarvi troppo sui particolari, vi assicuriamo che l'atmosfera generale è squisita.

Sul comparto sonoro, seppur riuscitissimo, ci troviamo di nuovo a dover sottolineare come il tema sia assolutamente simile a quello di Jetpack Joyride. La sottile linea tra omaggio e plagio si fa sempre più fine, ma tant'è. Tralasciando questo particolare, va però detto che sia le voci Sarge, Milo e Fonzie, sia tutti gli altri effetti sono davvero ben campionati.
Due parole anche sul sistema di controllo. In Seal Force tutto è affidato alle vostre dita e al tracciamento dei percorsi e non c'è niente che non vada. In tante partite di prova, mai ci è successo di fare errori a causa di una cattiva calibrazione e ciò ci basta.

LENTICCHIE E FOCHE

In sintesi, Seal Force è un titolo ben realizzato, con un sistema d'avanzamento già collaudato dall'opera a cui si “ispira” e attualmente scaricabile gratuitamente dall'App Store. Non c'è ragione quindi per non acquistarlo e dargli la possibilità di intrattenervi per un po' di tempo.

La difficoltà non è bassissima, soprattutto perché dovrete coordinare ben 3 protagonisti, il che potrebbe mandarvi in confusione nelle fasi più concitate. Ma le brevi partite sono tipiche del sistema ancora-una-e-poi-smetto, che vi trascinerà in lunghe sessioni dovute alle decine di ultime partite. Ulteriore longevità è garantita dal sistema di upgrade che vi consentirà di stare al passo con le sfide più difficili. La realizzazione tecnica corona la bontà di questo titolo tanto spensierato, quanto creatore di dipendenza.
Se proprio vogliamo trovare una pecca, è la mancanza di un qualche tipo di storia, ma onestamente non si può pretendere niente di simile da un prodotto del genere.

Seal Force La creatura di Nordisk Film e Tactile Entertainment decide di issarsi su una base già costruita da altri, ma poi devia con saggezza il tiro, proponendovi il controllo di un trio di foche e dandovi il compito di guidare le loro pinne. Non c'è una vera e propria trama dietro il gioco, ma l'attenzione è tenuta alta dalla continua voglia di superare il proprio record e di addentrarsi sempre più nel profondo dell'ottimo ambiente sottomarino. Aggiungete poi che il titolo è attualmente gratis e anche universale e otterrete un'App che non ha ragione di mancare sul vostro iPhone o iPad.

6.7

media su 10 voti

Inserisci il tuo voto

  • 8