Recensione Smash N Survive

L'erede di Destuction Derby arriva sul PSN?

Versione analizzata: Playstation 3
recensione Smash N Survive
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Ps3
Marcello Marcello "Pavo" Paolillo è videogiocatore da sempre, e da anni critico del settore; ha scritto e scrive attualmente su diverse testate online dedicate ai videogames e al cinema, passando anche per i fumetti. Pavo non è il suo nome anagrafico; ma è sicuramente il suo nome vero. Lo trovate su Facebook e Twitter.

Introduzione

Di racing game ne è veramente pieno il mercato, soprattutto quelli spiccatamente arcade e scarsamente simulativi. Fatto sta che ad ogni nuovo titolo che si affaccia sul mercato, le attenzioni degli addetti ai lavori non tardano ad arrivare. Soprattutto quando si tratta di un gioco sviluppato da un team neonato (in questo caso, i Version2Games) che trae spunto nientemeno che da quel capolavoro indimenticato dell'era a 32 bit, vale a dire Destruction Derby 2, nel quale danni alle vetture e arene da combattimento la facevano da padrone. Ma Smash ‘N’ Survive saprà ereditare quanto di buono fatto dal suo illustre ed antico predecessore?

Distruzione...

Il gioco si divide fondamentalmente in tre parti, ossia una modalità campagna, un elenco di missioni singole ed una modalità versus. Vi starete chiedendo: e le modalità online? Ecco, per l'appunto, non vi è alcuna modalità di gioco online. Questo fa capire sin da subito che il titolo parte decisamente con il piede sbagliato (ndr: gli sviluppatori hanno da poco dichiarato che per Aprile 2012 verrà rilasciato un add-on gratuito che renderà disponibile anche il multiplayer online, e consentirà fino a sei giocatori di sfidarsi contemporaneamente sul Playstation Network). Durante la campagna (forse, l'unica opzione degna di nota) Smash ‘N’ Survive rivela da subito le sue carte: graficamente siamo appena sotto la sufficienza, con modelli poligonali degni di una console a 128 bit, ed un design delle piste e delle arene assolutamente anonimo e blando. L’audio manda in loop alcune traccie Heavy Metal di scarsa fattura, le quali dopo pochi minuti diventano più fastidiose che altro.
Ma non si tratta solo di lacune grafico-tecniche, visto il gioco manca proprio di ottimizzazione (lentezza nel caricare i tracciati, le vetture ed i vari menù), oltre a perenni e costanti cali di frame rate. Ma non solo: un pessimo sistema dei danni e delle collisioni condiziona tutte le vetture presenti nel titolo, le quali si ammaccheranno tutte allo stesso modo indipendentemente dalla tipologia di danni subiti (per poi saltare in aria tutto d'un tratto, manco fossero state armate da un mago degli ordigni esplosivi). A chiudere il quadro interviene una IA gentilmente etichettabile come 'inetta', visto che sia i nemici e che i nostri compagni di scuderia saranno intenti a prendere in pieno alberi, barricate, rocce e quant'altro, quasi fossero stati stupidamente predisposti a farlo. Imbarazzante.

...io perdo la ragione!

Ormai è chiaro che a livello tecnico siamo sicuramente su di un piano decisamente infimo. Magari, però, per quanto concerne il gameplay, i ragazzi di Version2Games potrebbero averci offerto un'esperienza quantomeno interessante. Quale utopia: la sensazione di guida è tutto fuorché divertente, visto che la maggior parte delle volte ci troveremo a schiantarci senza un perché. I controlli sono gestiti secondo questa mappatura: il grilletto sinistro per frenare o derapare, il destro per accelerare, la X per attivare il turbo e le levette analogiche ovviamente per guidare. Tre parametri caratteristici, ossia Forza, Accelerazione e Manovrabilità, dovrebbero regalarci una sensazione di varietà e tatticismo, la quale si vaporizza dopo pochi minuti dall'inizio del gioco. Anche le armi dateci in dotazione si riveleranno ben presto piatte, anonime, oltre ad un criterio del danno inflitto/danno ricevuto del tutto inconcepibile (potremmo esplodere dopo un lieve urto contro un albero, oppure rimanere illesi dopo un incidente a catena).
A livello di modalità di gioco, come accennato poche righe più in alto, oltre alla campagna troviamo alcune missioni singole con obiettivi specifici: in Checkpoint dovremo guidare attraverso vari ostacoli, superando i punti entro un limite di tempo. In Mosh Pit dovremo sopravvivere agli attacchi avversari come in una sorta di Survival Mode, mentre in Boost Me Up dovremo raccogliere tutti i potenziamenti entro il tempo limite. Infine, in Gang Wars dovremo eliminare tutti i veicoli della squadra avversaria, mentre e in Find Your Mate dovremo trovare un nostro compagno di squadra finito oltre le linee nemiche e portarlo successivamente in salvo. 

Smash N Survive Smash ‘N’ Survive prende un concetto divertente e semplicistico e lo trasforma in una bagarre di noia, ripetitività e frustazione. Ogni titolo del genere, sia esso digital delivery o retail (basti pensare alla discreta serie di Flatout) riesce a surclassare il racing targato Version2Games, capace di destare curiosità nei primi minuti e poi nulla più. E considerando il prezzo decisamente poco abbordabile (siamo sui 12 euro circa per il download), e la mancanza di qualsivoglia modalità multiplayer online, suggeriamo caldamente agli amanti dei titoli del genere di sfogare la loro voglia di lamiere piegate e bolidi accartocciati altrove.

4

Che voto dai a: Smash N Survive

Media Voto Utenti
Voti totali: 11
4.3
nd