Recensione Soccer Bashi

Recensito l'ennesimo clone di Arcanoid, ambientato questa volta nel mondo del calcio

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Wii
  • Ps3
  • iPhone
  • Psp
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Twitter e su Google Plus.

Icon Games ha pubblicato per Nintendo Wiiware il suo arcade Soccer Bashi, un emulo del celebre Breakout, che alle meccaniche "distruggi-mattoncini" unisce elementi tratti dal mondo del calcio. Vi anticipiamo subito che il risultato di questo innesto risulta assai deludente: le novità introdotte sono davvero minime, e ci si ritrova a giocare all'ennesimo clone di un titolo - seppure considerato un evergreen - che ha ormai sulle spalle più di 30 anni di storia.

Autogol

Soccer Bashi offre due modalità di gioco principali: Arcade e Tornei. Arcade contiene 90 livelli distribuiti in 10 mondi, ognuno dei quali include una battaglia contro un boss alla fine dei 9 stage. Lo scopo del gioco è rimasto invariato rispetto a quello del suo "antenato": distruggere tutti i blocchi colorati presenti sullo schermo, tramite una sfera (in questo caso un pallone) da far rimbalzare sulla plancia posta ai margini inferiori del livello. Per muovere la piattaforma dovremo puntatore il telecomando Wii sullo schermo e indirizzarlo nel punto in cui giungerà la palla: se questa supera il limite inferiore, perderemo una vita. Distruggendo i blocchi potremo raccogliere diversi power-up: potremo ingrandire o raddoppiare le barre, dotarle dei cannoni per distruggere più velocemente i mattoncini, trasformare la palla in una sfera di metallo - capace di distruggere più blocchi senza rimbalzare - o triplicarla sullo schermo. Tutti potenziamenti visti e rivisti in un qualsiasi altro titolo che riprende queste dinamiche. Unica vera novità introdotta da Soccer Bashi è la presenza di una porta di calcio posta sul lato superiore di ogni livello. Difesa da una piattaforma "portiere" gestita dalla CPU, la rete, se violata dalla nostra palla, ci permetterà di proseguire direttamente al livello successivo. C'è da dire che l'ampiezza della porta è davvero limitata rispetto alla larghezza della barra avversaria, e se ci aggiungiamo che l'intelligenza artificiale difficilmente sbaglierà a prevedere la traiettoria della nostra sfera, possiamo tranquillamente affermare che segnare un gol è praticamente impossibile. L'unica vera innovazione di Soccer Bashi contestualizzata all'interno delle velleità calcistiche del titolo, è dunque un inutile orpello che non trova espressione concreta all'interno del gameplay di gioco. Dopo il primo mondo, il senso di ripetitività si farà sentire prepotentemente, e non bastano le diverse tipologie di blocchi presenti a dare uno scossone sufficiente ad una giocabilità derivativa e soporifera come quella di Soccer Bashi. Presente anche una modalità co-op a due giocatori. Ognuno gestisce una propria barra, ma il risultato finale è che il divertimento non decolla, e concludere ogni livello sarà ancora più semplice di prima.
Giocando a Soccer Bashi si ha la netta sensazione che la software house non si sia sforzata più di tanto nel pensare come inserire elementi calcistici all'interno di questo arcade: l'idea, più che una geniale trovata, sembra uno specchietto per le allodole: oltre alla porta invalicabile, alla sfera a forma di palla, e ad alcuni sfondi ed effetti sonori, non c'è davvero nessun altro elemento che possa ricondurre a questo popolarissimo sport. Sarebbe stato interessante vedere le regole del gioco del calcio applicate al gameplay, o la presenza di giocatori in campo che avrebbero potuto influire sulle traiettorie della sfera. Tutte idee che non sono state minimamente prese in considerazione da Icon Games

Oltre all'Arcade Mode, potremo organizzare dei Tornei: una selezione di stage in cui potremo personalizzare le regole del gioco attraverso diverse impostazioni. Infine la software house ha messo a disposizione un editor per creare fino a 100 livelli: uno strumento che punta ad aumentare la longevità del gioco. Ma, come evidenziato in precedenza, purtroppo non è il numero degli stage il fattore che mina il replay-value del software.

Tecnicamente parlando il titolo è sufficientemente curato per quanto riguarda la realizzazione grafica ed il comparto audio: gli sfondi ed gli effetti grafici rientrano negli standard medi per un titolo appartenente a questa categoria, mentre i nemici e i boss presenti nell'Arcade mode sembrano mancare di originalità e cura el dettaglio. Nella norma anche la colonna sonora e la campionatura degli effetti sonori, forse uno dei pochi aspetti che ci ricordano di essere in un titolo dedicato al mondo del pallone.

Soccer Bashi Soccer Bashi è un tentativo sprecato di sfruttare un evergreen come Breakout per offrire qualcosa di originale ai giocatori. L'ambientazione calcistica scelta dagli sviluppatori fa fatica ad emergere: il gameplay non viene minimamente sfiorato dalle poche modifiche apportate, e l'unico elemento che ci ricorda di essere su un campo di calcio sono i cori dello stadio che udiremo durante le partite. Soccer Bashi è quindi un titolo trascurabile: sul mercato troverete dozzine di titoli che omaggiano breakout in maniera decisamente più originale e coinvolgente.

5

Che voto dai a: Soccer Bashi

Media Voto Utenti
Voti totali: 15
5
nd