Recensione StarDrone

Una rivisitazione del classico flipper che metterà alla prova la vostra pazienza

Articolo a cura di
    Disponibile per:
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Il gioco del flipper (diventato ormai un'esperienza rara da assaporare dal vivo in una sala giochi) è sinonimo di tensione, precisione e sangue freddo. Il controllo della sfera metallica attraverso respingenti e sensori è una sfida contro la propria prontezza di riflessi, una corsa al punteggio da record.
Beatshapers ha voluto in qualche modo ricreare queste atmosfere con StarDrone, un titolo per PlayStation Network compatibile con Move: sebbene non si si tratti di un vero e proprio flipper, il gioco titolo ripropone alcune delle sue dinamiche principali, per creare un qualcosa di originale, che metterà a dura prova non solo il vostro tempismo, ma anche la vostra pazienza.

Forze Gravitazionali

StarDrone è composto da 53 livelli, degli stage òa cui composizione ricorda molto la tavola di un flipper ad ambientazione spaziale, con bumpers, rampe e ostacoli di vario genere. Compito dell'utente è quello di trascinare un Drone sferico all'interno del livello, cercando di adempiere ai compiti di volta in volta ssegnati. Scelta la direzione di lancio, non avremo il controllo diretto della sfera, ma ne potremo cambiare la traiettoria attivando dei centri gravitazioni sparsi lungo il livello. I controlli, sia con il Move che con il gamepad classico, sono abbastanza basilari. Con il motion controller (o lo stick analogico) muoveremo un cursore sullo schermo, mentre alla pressione del tasto X attiveremo i punti d'attrazione. Quando verrà "catturata" dalla forza di gravitazione, la sfera inizierà a roteare attorno agli agganci finché non rilasceremo il pulsante. In questo modo potremo decidere la nuova traiettoria: in tutto il gioco dovremo premere solo un pulsante, e tutto il gameplay si baserà su questa semplice meccanica. Dovremo dunque zig-zagare tra le barriere che delimitano i margini degli stage, evitando spine e nemici che invece metteranno a repentaglio l'integrità del drone.
Nella cinquantina di quadri che costituiranno StarDrone ci saranno 4 tipi di obiettivi differenti da superare per avanzare al livello successivo. Saremo chiamati a toccare e illuminare tutte le stelline disseminate (missione che ci costringerà quindi ad esplorare tutte le sezioni della mappa), a recuperare delle gemme e portarle in un punto di raccolta, o ancora a tagliare semplicemente la linea del traguardo o ad eliminare tutti i nemici presenti.
Distruggere gli avversari sarà però impossibile nella nostra forma normale: oltre a perdere punti energia, verremo semplicemente sbalzati via non appena entreremo in contatto con loro. E' inutile dire che quando l'energia vitale raggiungerà lo zero, il nostro drone si distruggerà, decretando il Game Over. Dovremo quindi fare affidamento all'unico power-up a nostra disposizione: illuminando in sequenza un numero sufficiente di stelline riempiremo una barra che attiverà la "Comet Rush" mode. Il drone si trasformerà dunque in una sfera infuocata capace di distruggere tutti gli ostacoli e i nemici che incontrerà sul suo cammino. Alcuni livelli faranno proprio gioco su questa dinamica: nelle fasi iniziali saremo chiamati ad evitare qualsiasi contatto con i robot nemici, fino al momento in cui riusciremo a potenziarci e quindi a fare una strage di bulloni e lamiere.

If you fail, try again!

Perire all'interno di un livello di StarDrone è un'evenienza praticamente costante in ogni partita. Superati agilmente i quadri introduttivi, la difficoltà di questo titolo si inasprisce sempre più. Il software non nasconderà una buona dose di cattiveria diluita nel level design, con alcune scelte che metteranno a dura prova i nostri riflessi e la nostra abilità nella mira. Basterà un piccolo errore di calcolo e muri di spine, mine e missili vaganti ci ridurranno in una massa di ferraglia inutile. A mettere alla prova la nostra pazienza sarà inoltre l'assenza di un qualsiasi check-point lungo i livelli. Raggiungere l'obiettivo non sarà mai un impegno che ci ruberà più di qualche minuto, ma ogni volta che incontreremo una "morte" prematura, dovremo ricominciare esattamente dal punto di partenza. Non sarà raro ripetere decine e decine di volte uno stesso segmento, e vi garantiamo che anche il desiderio di lanciare il pad dalla finestra sarà abbastanza ricorrente, giocando a StarDrone.
La poca varierà negli obiettivi da raggiungere, unita alla opprimente necessità di ripetere diverse volte lo stesso livello, evidenzia un certo senso di ripetitività, che potrebbe ben presto portare alla noia i giocatori meno ostinati. Il senso di monotonia è accentuato anche da un comparto grafico e sonoro di livelli modesti, con elementi scenici e ambientazioni sempre uguali dall'inizio alla fine. Sebbene alcuni livelli offrano strutture ben elaborate, con un certo senso dinamico, la maggior parte degli stage è appiattito da scelte poco originali.
Il motore che tiene in piedi tutta la struttura ludica, è dunque la voglia di riuscire a superare le sfide che gli sviluppatori hanno disseminato in tutti i livelli, anche se questo vuol dire perdere ore per superare un singolo stage. Insomma, StarDrone non accetta le mezze misure: o lo si ama per la sua natura sadica, o lo si odia per un comparto ludico poco diversificato, in certi casi frustrante e altamente ripetitivo.

StarDrone StarDrone è un'esperienza controversa, non adatta a tutti. Il gioco punta tutto sul mettere alla prova l'abilità dell'utente nel cavarsela in situazioni estreme, in cui tempismo e prontezza di riflessi giocano un ruolo fondamentale. Tutto il resto viene sostanzialmente trascurato, come ad esempio un gameplay vario, ambientazioni diversificate ed un level design capace di premiare il videoplayer senza dover necessariamente mettere alla prova i suoi nervi. Se non vedere l'ora di sfidare voi stessi, di mettervi alla prova e superare indenni mondi impervi pronti a farvi pagare ogni minimo errore, StarDrone è il titolo che fa per voi. Altrimenti lasciate stare, rischiate solo di annoiarvi.

6.5

Che voto dai a: StarDrone

Media Voto Utenti
Voti totali: 7
6.1
nd