Recensione Table Ice Hockey

L'Air Hockey tascabile arriva con Playstation Vita

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • PSVita
 Roberto de Luca Roberto de Luca scopre il meraviglioso mondo dei videogame quando nel 1996 suo padre gli regala una Playstation nuova fiammante. Grande appassionato di qualsiasi cosa riguardi gli zombie, adora gli sparatutto in soggettiva, i tatuaggi ed il buon vino. Lo potete trovare su Facebook e su Google Plus.

Una delle funzioni più pubblicizzate ma fin'ora meno utilizzate della Playstation Vita è il supporto per la Realtà Aumentata. Nella confezione della console infatti sono incluse anche le AR Play Cards, ossia sei cartoncini grazie ai quali creare mondi virtuali sfruttando la telecamera posteriore. Purtroppo i giochi fin'ora usciti e capaci di impiegare questa possibilità non hanno avuto il successo sperato, probabilmente perché la realtà aumentata risulta ancora troppo acerba su console, minando l'esperienza di immedesimazione dei videogiocatori. La Sony comunque non si arrende e ci riprova con un bizzarro titolo sportivo chiamato Table Ice Hockey, che cerca di sfruttare le potenzialità della PS Vita facendo dello sport sul ghiaccio più famoso degli Stati Uniti il suo cavallo di battaglia.

La noia di vincere

Table Ice Hockey si presenta come un sportivo dai toni rigorosamente arcade. Sfruttando tre delle sei "AR Play Cards" della PS Vita, il titolo XDev Studios crea un piccolo campo da hockey sotto gli increduli occhi del videogiocatore. La console quindi funge da futuristica telecamera, avvicinandosi per uno zoom o distanziandosi per avere una visuale tattica migliore. I giocatori della propria squadra si muovono grazie alle levette analogiche, mentre le azioni di base (tiro, passaggio, spinta) vengono eseguite attraverso i tasti classici. Prima di iniziare il gioco vero e proprio, un comodo e scrupoloso tutorial vi introdurrà alle regole basilari del gioco dell'hockey, spiegandovi con dedizione tutti i fondamentali e facendovi prendere confidenza con i comandi. Una volta terminato il tutorial la varietà di modalità presenti nel menù principale è alquanto limitata: si può creare un torneo per sfidare varie squadre ambendo al titolo o giocare un unico match tramite l'opzione "Gioca ora".

"Anche sul fronte tecnico Table Ice Hockey mostra le sue lacune, a causa di una progettazione superficiale che non ha nulla a che vedere con le produzioni odierne"

Table Ice Hockey offre la possibilità di personalizzare la propria squadra, modificando l'aspetto delle divise, i colori e persino il logo principale. I giocatori invece possono cambiare solo il colore della propria pelle, prendendo tutti spunto da un singolo modello poligonale; la scelta appare dunque alquanto povera. Nonostante l'immediatezza e la semplicità di un gameplay votato principalmente al divertimento, Table Ice Hockey riesce a divertire solo a tratti, a causa dell'assurda lentezza dello svolgersi della partita e di alcune complicazioni che sorgono proprio a causa della realtà aumentata. Muovendo la PS Vita come una vera e propria telecamera infatti, il giocatore si trova forzatamente a dover tenere le redini della squadra e allo stesso tempo seguire l'azione di gioco spostando la console da un punto all'altro del campo, spesso e volentieri con repentini cambi d'inquadratura -a causa dei rimbalzi del puck- che generano solo confusione e smarrimento. Frustrazione aggravata dai ritmi di gioco che si attestano sui minimi storici, con giocatori lenti, goffi, che faticano a trovare il gol anche nelle situazioni più favorevoli. Con qualche spinta di troppo si può causare una rissa in campo, e la visuale si restringerà sui due contendenti, proprio come nel più classico dei picchiaduro. Ma Table Ice Hockey fallisce anche sotto questo punto di vista e obbliga il giocatore a prendere parte ad alcune delle risse più brutte mai viste in un videogioco. Alternando il tasto dell'attacco a quello della parata, si deve battere il proprio avversario in un susseguirsi di cazzotti sempre uguali che, purtroppo per chi gioca, non sono neanche tanto efficaci. Vi ritroverete quindi a lasciare i comandi per essere sconfitti volontariamente pur di far finire il supplizio, abbandonando qualsiasi voglia di completare la sfida. Nel corso del gioco, verranno sbloccati alcuni extra, come sgargianti complessi sportivi o nuove divise per la vostra squadra, ma sono solo un tedioso contentino che i giocatori più esigenti non arriveranno neanche ad ottenere.

Guaio tecnico

Anche sul fronte tecnico Table Ice Hockey mostra le sue lacune, a causa di una progettazione superficiale che non ha nulla a che vedere con le produzioni odierne. I modelli virtuali dei personaggi ricalcano lo stile fumettoso volutamente sproporzionato nei toni muscolari, ma l'eccessiva semplicità di alcune textures e dell'ambiente di gioco (peraltro molto ridotto) non giustifica questo approccio. Fortunatamente il titolo XDev è fluido, senza caricamenti troppo lunghi o episodi di freezing dovuti all'allontanamento dalle AR Play Cards. Una volta presa confidenza con l'impostazione dei comandi e con la gestione della telecamera (vi assicuriamo che non è così semplice), riuscirete a disputare tutte le partite senza troppa difficoltà. Ma seppur il roster vanti un numero elevato di squadre da sfidare, una volta sul campo, tra loro non si sente la reale differenza e sembra di confrontarsi sempre contro lo stesso avversario. Un chiaro sintomo di uno sviluppo superficiale, incapace di generare il giusto senso di sfida, finendo per annoiare troppo presto. Il titolo non eccelle nemmeno dal punto di vista sonoro, ma la musica di sottofondo accompagna se non altro con ritmi incalzanti la selezione all'interno dei menù di gioco, lasciando spazio ai canonici effetti sonori una volta entrati nel vivo del match.

Table Ice Hockey Table Ice Hockey è un gioco da dimenticare. La mediocrità dello sviluppo e l’incapacità di divertire dopo i primi 5 minuti sono i principali problemi della produzione che, seppur vanta un prezzo competitivo, non riesce a spingere all’acquisto. Le poche modalità aggravano il senso di incompletezza scaturito dopo le prime partite e svanisce ben presto anche la voglia di competere online, a causa dell’assenza di stimoli. La realtà aumentata offerta dalla Playstation Vita deve rinviare il successo alla prossima volta, perché questo tentativo è miseramente fallito.

5

Che voto dai a: Table Ice Hockey

Media Voto Utenti
Voti totali: 5
4.8
nd