Recensione Tales of Vesperia

Finalmente un Action RPG degno di tale nome anche nella Next Generation. Recensito il lavoro Namco-Bandai

Tales of Vesperia

Videorecensione
Tales of Vesperia
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3

Dopo un'estenuante attesa approda finalmente sugli scaffali dei negozi europei l’ultimo capitolo della saga “Tales Of”, prodotta dalla nipponica Namco/Bandai. I tanti fan nostrani della saga saranno finalmente felici di poter mettere le mani sul primo capitolo in HD della serie, anche se tanta attesa non è stata premiata da una localizzazione del gioco in italiano. Prima di cominciare l'analisi del prodotto, quindi, non possiamo che far notare ai produttori (con una punta di malizia), che in molti avranno già giocato il prodotto, ricorrendo al mercato dell’import. Del resto i tempi di localizzazione sono stati fin troppo lunghi, e si spera che in futuro anche la nicchia europea e mediterranea, amante dei giochi di ruolo del sol levante, possa meritare maggiore considerazione.

Oltre le Barriere

L’impianto narrativo di Tales Of Vesperia ricalca in pieno i tratti tipici del genere, ed attinge al largo bacino fantasy che affascina da sempre molti giovani videogamers occidentali. La nostra avventura si svolge nel mondo di Terca Lumireis. Le terre di questo pianeta sono piuttosto pericolose, percorse da creature ostili ricolme di Aer, l'energia vitale disseminata per tutta Terca, ma concentrata -per oscuri motivi- proprio all'interno della fauna locale, che diventa così iperattiva e molto pericolosa. Gli umani sono quindi costretti ad arroccarsi in piccoli accampamenti o città, protette dalle miracolose pietre di Blastia: si tratta di un minerale capace di creare delle barriere magiche, impenetrabili per i mostri. Molti esseri umani, nel corso della loro vita, non escono mai al di fuori delle mura della propria città, ma non tutti sono disposti ad un'esistenza in clausura. Non tutti i cittadini, dunque, fuggono di fronte al pericolo, e anche Terca Lumireis ha i suoi eroi. Yuri Lowell, protagonista della storia, è un ex combattente imperiale che ha deciso di andare a vivere con i più poveri e reietti della città, per difenderli dalle oppressioni e dalla noncuranza dei nobili signori. La sua avventura comincia con il furto di una gemma di Blastia dai quartieri poveri della capitale, che lascia esposti gli abitanti agli assalti delle creature. Il protagonista si mette subito sulle tracce del ladro, con il suo fedele cane Repede, e verrà presto coinvolto in mille peripezie, che lo porteranno ben oltre la barriera protettiva della città. Molto presto incontreremo sul cammino una giovane nobil donna avvezza all’uso di magici poteri curativi: Estellise. La donzella si unirà al party perché interessata a ritrovare un vecchio e valoroso compagno d’arme, Flynn. Sarà con Estelisse che varcheremo le soglie delle terre ostili al di fuori della città. Nel corso dell'avventura incontreremo altri personaggi che si uniranno al party, di cui non vogliamo rivelarvi più dello stretto necessario. Basti sapere che il gioco offre una buona varietà di combattenti, e che ogni personaggio è corredato da un background profondo e ricco, in certi casi con una storia personale addirittura toccante. La sceneggiatura di Tales of Vesperia mette in rilievo tutti i valori preziosi tipici di un gruppo di condottieri e avventurieri: lealtà, nobiltà d’animo, coraggio, in maniera creativa e non banale. Ad essi ovviamente, sono contrapposti tutti i valori morali negativi dei nemici e dei personaggi abbietti che troveremo sul nostro cammino. Terca Lumireis è piena di corruzione: ci sono molte persone malvagie che approfittano del prossimo e spesso toccherà a noi raddrizzare i torti. Insomma anche quest’ultimo capitolo della saga Jrpg di stampo Namco/Bandai mostra un solido impianto narrativo che, basandosi sugli stilemi tipici del genere, costruisce una storia avvincente, convincente, mai noiosa e soprattutto molto emozionante. L’ottima sceneggiatura rende tutto l’impianto narrativo molto godibile e piacevole.

Un salto nell'azione

Per chi già conosce questa saga non sarà una novità sapere che i combattimenti si svolgeranno tutti in tempo reale. Il Battle System di tale of Vesperia si mostra particolarmente profondo, proponendo una tipologia d'azione rapida e ben curata, ed assicurando una buona varietà. L'utente dovrà cominciare a gestire la tattica dello scontro già nelle fasi di approccio alla battaglia, quando sarà necessario preparare l'avanzata delle proprie truppe per cominciare lo scontro in condizioni di vantaggio. Sullo schermo saranno visualizzati infatti i gruppi di nemici in movimento, nei dungeon o sulla mappa, e sarà possibile cercare di evitare gli scontri o preparare un assalto mirato e coerente. Ad esempio, usando alcuni oggetti, sarà possibile stordire i nemici o paralizzarli, in tal modo si otterrà il vantaggio di cominciare lo scontro con gli avversari disorientati. Ma si dovrà porre anche la giusta attenzione alle tattiche di accerchiamento dei gruppi di mostri, per non rishciare di avviare un combattimento su più fronti. L'impostazione tattico/strategica che domina le fasi preparatorie della battaglia cede il passo, negli scontri veri e propri, ad un gameplay frenetico, che pone l'accento sulla bravura dell'utente nel padroneggiare combinazioni d'attacco complesse ed intricate. E’ possibile decidere con quale personaggio combattere prima della battaglia, assegnandogli il ruolo del leader del gruppo; ovviamente ogni character ha caratteristiche molto diverse, e questo ci permetterà di variare molto l'esperienza di gioco e lo stile di combattimento. Sfruttando ora personaggi forti in mischia, ora capaci di destreggiarsi al meglio con le arti magiche, si diversificherà non poco l'approccio alla battaglia. Sebbene alla guida di un singolo personaggio, potremo comunque comporre come megli crediamo il party d'attacco, gestendo oculatamente il “turn over” dei nostri prodi e valorosi guerrieri, in maniera tale da non lasciare nessuno indietro di livello. Al di la delle questioni sulla varietà concettuale, il sistema di controllo appare semplice ed immediato: il tasto B del pad ci dà la possibilità di eseguire rapide mosse di attacco; combinandolo con le direzioni dell’analogico sinistro otterremo degli attacchi mirati alle diverse zone del corpo del nemico. Assegnate al pulsante A ci sono poi le spettacolari e devastanti Artes Moves: si tratta di mosse speciali che consumano un ingente quantitativo di mana, evolvendosi con l'aumento del livello, fino a diventare davvero complesse e micidiali. Potremmo comodamente associare varie Artes Moves, tramite un semplice menù, alle direzioni degli analogici, in maniera tale da averle sempre tutte comodamente a disposizione. Fondamentale per il rapido e sicuro successo in battaglia è la capacità di padroneggiare queste mosse speciali e di saperle gestire con criterio, alternandole con le combo classiche. Tales Of Vesperia non è però solo attacco: dovremo sviluppare anche dei buoni riflessi difensivi per rivaleggiare con pericolosi boss; a tal proposito risulta molto opportuno abituarsi all’uso della parata (tasto X) nonchè privilegiare il lock on sul bersaglio (che ci permetterà di focalizzarci sul nemico più pericoloso e di schivare o parare i suoi attacchi). Relativamente importante e di poco peso nell’economia della battaglia è la possibilità di dare ordini ai propri membri del team: potremo limitarci a dare disposizione sommarie sullo stile da adottare per il combattimento; un'opzione che influisce davvero poco sull'economia degli scontri.
Interessante, spettacolare e fondamentale è invece la presenza della barra Over Limit, che verrà acquisita in un certo punto dell’avventura dal nostro eroe: questa si caricherà quando metteremo a segno i nostri colpi o quando verremo, nostro malgrado, colpiti dai fendenti nemici. Una volta carica potremo combattere in una modalità stile berseker in cui saremo molto più veloci e letali. Altro aspetto molto interessante è la possibilità di sferrare un colpo fatale al nostro nemico, con modalità non dissimili da quelle delle Final Moves di Soul Calibur IV: dopo aver messo a segno una combo particolarmente efficace, rompendo tutte le difese dell'avversario, un alone colorato ci indicherà la possibilità di concludere lo scontro. Basterà allora premere il grilletto destro per terminare l'avversario. Il paragone con il picchiaduro Namco non è casuale: l’aspetto action di Tales of Vesperia è infatti davvero molto curato sotto tutti i punti di vista, e si focalizza sul tempismo e sulla capacità di padroneggiare al meglio una grande varietà di mosse e di strategie. Si avvicina, dunque, quasi alla precisione di un Beat'em Up, risultando davvero fresco e divertente, nell'ambito ruolistico in cui è collocato. Tantissime sono le combo da realizzare, moltissime le opzioni del Battle System, che pure si intrecciano con le possibilità strategiche dell'approccio precedente allo scontrol. Insomma il titolo Namco/Bandai fa davvero invidia ai congeneri, presentando un profilo ludico di estremo valore.

Non solo azione

Nonostante l’ottima qualità dell’azione e la grande dinamicità dei combattimenti, Tales Of Vesperia conserva appieno l’anima ruolistica dei suoi predecessori. I menù di gioco, chiari e davvero ben realizzati, ci introducono alla gestione del party e dei personaggi. Una pagina è interamente dedicata allo sviluppo ed all'assegnazione delle Artes Moves, un'altra alla gestione dell'equipaggiamento, di fondamentale importanza per lo sviluppo dei membri del party. Alcune armi, infatti, possiedono particolari abilità impresse loro dai maestri che le hanno forgiate: utilizzandole per un certo tempo i character imparerà ad utilizzarle anche senza l’arma equipaggiata (il sistema ricorda molto da vicino quello di Final Fantasy X). Molto curata e dettagliata la sezione degli items, utilizzabili sia in fase esplorativa che in combattimento: ci saranno oggetti di potenziamento, curativi o di protezione, immancabili le lenti di ingrandimento che ci sveleranno i punti deboli dei nostri nemici. Ultimo menù è dedicato alla nuova curiosa features di questo gioco: l'arte culinaria. Nella nostra avventura acquisiremo ricette e materiali per cucinare delle pietanze ristoratrici. Mettendo ai fornelli un determinato personaggio incrementeremo la sua “skill” e sbloccheremo nuove ricette. La funzione della cucina è quella di curare tutti i membri del party il più velocemente ed efficacemente possibile.
Al termine di ogni combattimento, poi, raccoglieremo oggetti e materiali: tanto più veloce e spettacolare sarà lo scontro, tanto più rari e numerosi saranno gli oggetti da raccogliere. Si sublima, così, il dinamismo eccellente del battle system, già ampiamente lodato: la grande varietà di tecniche non è fine a se stessa, ma permette al giocatore abile di guadagnare elementi concreti, a sostegno dello sviluppo del personaggio . I materiali infatti serviranno per far costruire agli esperti fabbri delle particolari armi che altrimenti costerebbero un occhio della testa.
In definitiva, come i suoi predecessori Tales Of Vesperia non tradisce la sua anima ruolistica: ampio spazio è dato alla cura dell’equipaggiamento, al livellamento del personaggio e alla acquisizione di nuove abilità. Le due anime del prodotto si fondono in maniera egregia ed esemplare.

Un po' più di cura non guasta mai

Sicuramente a livello tecnico non possiamo definirci delusi da questo titolo, anche se è presente qualche sbavatura di rilievo nel comparto grafico. Partendo dagli aspetti positivi del motore grafico possiamo testimoniare una perfetta resa dei modelli poligonali dei personaggi, sia dei nostri alleati che dei nostri nemici. Ottime ed efficaci anche le animazioni, specialmente quelle degli avventurieri, tutte molto coreografiche, variegate e ricche di dettagli. Notevoli anche gli effetti particellari, specialmente quelli legati alla componente magica, che risultano molto suggestivi e dalla resa cromatica davvero notevole. L’illuminazione è ben gestita dal motore grafico e non presenta difetti di sorta. A non convincere sono le texture ambientali, poco curate rispetto a quelli di altre produzioni simili (Eternal Sonata su tutti); emerge anche una certa “spigolosità” dei fondali, che offusca leggermente tutti gli aspetti positivi precedentemente elencati. Nel complesso, comunque, il motore grafico sostiene una produzione di rilievo, che si avvale di una componente artistica molto valida e particolare, che soddisferà gli amanti del genere.
Eccellente è anche il level design, sia quello interno ai dungeon che quello esterno di Terca Lumereis, che si presenta intricato e ricco di spunti esplorativi.
Buona nel complesso anche l’intelligenza artificiale degli avversari, fra cui spiccano i boss, dalle routine comportamentali assai complesse e varie.
Buono anche il comparto audio: musiche coinvolgenti ed effetti sonori ben campionati rendono discreto l'accompagnamento acustico. Forse mancano i brani memorabili e la profondità sonora di certi altri concorrenti, ma i temi orchestrati spalleggiano in maniera efficace l'azione.

Tales of Vesperia Tales of Vesperia arriva con netto ritardo sulle nostre Xbox360 europee, e probabilmente molti fan avranno già avuto modo di giocare il prodotto ricorrendo al mercato import. Inutile continuare a biasimare le logiche distributive: finalmente il titolo Namco-Bandai giunge nel vecchio continente, con un profilo ludico invidiabile. Dotato di un comparto narrativo coinvolgente, Tales Of Vesperia sa emozionare: è un titolo con un'anima forte, che pone una serie di questioni etiche e morali di notevole spessore. Ed anche quando si scende in campo il prodotto regala soddisfazioni, proponendo un gameplay convincente, dotato di una grande varietà di combinazioni ed opzioni strategiche. La componente ruolistica è integrata alla perfezione sull'anima Action del prodotto, con risvolti interessanti. In definitiva Tales Of Vesperia è il gioco che tutti gli appassionati del genere aspettavano, su Xbox 360. Dopo le cadute di altri concorrenti, o le prestazioni sottotno delle esclusive Square Enix, Namco Bandai confeziona una piccola perla ruolistica.

8

Che voto dai a: Tales of Vesperia

Media Voto Utenti
Voti totali: 332
7.3
nd