Recensione The Amazing Spiderman 2

A pochi giorni dall'uscita del film, Spidey lancia le sue tele su App Store

The Amazing Spiderman 2

Videorecensione
The Amazing Spiderman 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • iPhone
  • iPad
  • 3DS
  • Wii U
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Davide Leoni Davide Leoni I videogiochi entrano nella sua vita alla fine degli anni ’80, ai tempi del primo incontro con Super Mario Bros, e ancora oggi ne fanno stabilmente parte, dopo più di 20 anni. Pregi e difetti: riesce a terminare Super Mario Bros 3 in meno di otto minuti ma non ha mai finito Final Fight con un credito... ci sta ancora provando. Lo potete seguire su Facebook e su Google Plus

Gameloft è sempre molto attenta ai trend del mercato; il publisher non poteva quindi lasciarsi sfuggire l’occasione di pubblicare il videogioco ufficiale di The Amazing Spider-Man 2, film in uscita nelle sale italiane il prossimo 23 aprile. Non è la prima volta, tra l’altro, che la casa francese si cimenta con i supereroi, avendo già sviluppato altri tie-in come Capitan America The Winter Soldier e Batman Il Cavaliere Oscuro. Vediamo come se la cava l'arrampicamuri in versione videoludica.

Come ai tempi della Ps2?

A livello narrativo la trama non ricalca quella della pellicola ma è completamente originale, seppur piuttosto banale: Spidey si troverà invischiato in una guerra tra gang per il controllo della città di Manhattan, e dovrà sgominare le due bande per riportare la pace in città.
The Amazing Spider-Man 2 è in buona un action 3D con una leggera componente free-roaming, che si avvicina per concezione (ma non per estensione e completezza) ai celebri sandbox che hanno letteralmente spopolato all'epoca Ps2. Il sistema di controllo, adattato all'ambiente mobile, propone uno stick virtuale e, almeno nelle fasi esplorative, soltanto un pulsante che permette di saltare e oscillare con la ragnatela. Avvicinandosi ad un gruppo di avversari, l'interfaccia cambia e propone un sistema a tre tasti, per gestire combo di base e colpi di ragnatela.
Il gameplay è variegato a sufficienza: mischia gli spostamenti in città alle sessioni puramente action in cui dovremo eliminare i nemici, ma vivacizza la progressione anche con diversi “minigiochi” tattili e combattimenti contro i boss a base di Quick Time Event; fortunatamente gli sviluppatori non hanno abusato di questo espediente, approntando sessioni molto brevi e che richiedono al massimo la pressione di due o tre tasti.
Le missioni, come detto, sono diversificate a livello di narrazione: si passa dal cercare indizi per incastrare un malfattore fino a trovare persone rapite e recuperare oggetti preziosi. In verità la formula complessiva è sempre quella dei classici Free-Roaming, e sulla lunga distanza è impossibile nons entire il peso di una certa iteratività.
Per fortuna il combat system ben strutturato rende le battaglie avvincenti e dinamiche; unica pecca è la mancanza di un sistema di lock-on, funzione che sarebbe molto comoda di fronte a interi gruppi di avversari che hanno deciso di fare molto male al povero Peter Parker. In generale è proprio la gestione della telecamera che meno convince, denunciando ancora una volta i compromessi a cui questo tipo di giochi deve scendere, su piattaforme mobile.
La campagna si snoda lungo sei missioni ambientate nei punti cardine della città di New York (da Time Square al Central Park): per arrivare al termine dell’avventura impiegherete una manciata di ore, ma Gameloft ha pensato di inserire eventi speciali quotidiani per allungare la longevità del prodotto.

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico segnaliamo una buona realizzazione generale, con ambientazioni molto vaste e dettagliate. Le città brulicano di vita e gli spazi aperti sono popolati da persone intente a svolgere mille attività differenti: certo Manhattan non è Los Santos, ma trattandosi di una produzione mobile non possiamo davvero lamentarci, se non per la scarsa interattività con l’ambiente circostante. Non è possibile interagire in alcun modo con gli elementi dello scenario, e ad esempio le auto resteranno intatte anche dopo averci scagliato contro un pesantissimo boss.
Di buon livello la realizzazione dei personaggi principali (meno quella dei comprimari e degli NPC); per motivi di licenze e diritti non troveremo i volti di Andrew Garfield ed Emma Stone (protagonisti del film), ma grafici e animatori hanno comunque svolto un ottimo lavoro nel ricreare alla perfezione le movenze e lo stile di Spider-Man. Da segnalare solamente movimenti troppo plastici e poco dinamici durante le fasi di salto con la ragnatela. Meno avvincente il sonoro, con musiche di sottofondo anonime ed effetti speciali adatti alla situazione ma non particolarmente brillanti. I dialoghi sono parlati in inglese e sottotitolati in italiano, anche i menu e i testi su schermo sono tutti tradotti nella nostra lingua.

Infine, qualche informazione utile: The Amazing Spider-Man 2 pesa 689 MB ma l’installazione sul dispositivo richiede 1.39 GB di spazio libero. L’applicazione è universale ed è compatibile con iPhone 4S e modelli successivi, iPod Touch 5G, iPad 2/3/4G, iPad Air e iPad Mini (e Mini Retina) equipaggiati con iOS 7, altre versioni del sistema operativo non sono supportate. Abbiamo testato il gioco su iPad Mini di prima generazione e iPhone 5, notando vistosi rallentamenti nel primo caso e tempi di caricamento fin troppo lunghi nel secondo. Per giocare è necessario essere sempre connessi alla rete, se la connessione cade l’app si blocca: una scelta a nostro avviso decisamente illogica per un titolo esclusivamente single player. Il titolo costa 4,49 euro e sono presenti microtransazioni; ad esempio è possibile acquistare costumi alternativi e punti ragno utili per sviluppare le abilità di Spider-Man. Molto alti i prezzi: il pacchetto con tutti gli outfit alternativi costa ben 22,99 euro mentre i singoli vestiti hanno un costo medio di 4.49 euro. Fortunatamente gli acquisti in-app non sono invadenti ed è possibile divertirsi senza spendere nulla, oltre al costo iniziale del prodotto.

The Amazing Spiderman 2 The Amazing Spider-Man 2 è sicuramente un buon tie-in, anche se non particolarmente originale nelle meccaniche e nell’aspetto. Gameloft ha svolto un buon lavoro nel cercare di riproporre le situazioni del film: il gameplay è immediato e veloce da padroneggiare, le fasi esplorative si rivelano avvincenti e i combattimenti decisamente frenetici, anche se poco tattici. Anche a livello tecnico si nota una certa cura per i dettagli, nonostante i piccoli difetti citati in fase di recensione. Peccato per quei tanti piccoli problemi (tecnici e strutturali) che finiscono inevitabilmente per abbassare il punteggio finale. In definitiva, se state cercando un buon gioco d’azione per il vostro iDevice potete acquistare tranquillamente questo prodotto: non aspettatevi un free-roaming complesso e vasto come quelli dell'epoca Ps2, ma l'adattamento videoludico di The Amazing Spider-Man 2 rappresenta una discreta proposta, almeno considerando il mercato degli iDevice.

7

Che voto dai a: The Amazing Spiderman 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 13
6.5
nd