The Division - Conflitto

Dopo il controverso update 1.1, ecco arrivare il secondo aggiornamento gratuito per The Division. Un nuovo raid, ma non solo: tante attività che contribuiscono a creare una struttura sempre più solida per il third person shooter di Ubisoft.

Versione analizzata: Xbox One
recensione The Division - Conflitto
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One

Non è un segreto che dopo la pubblicazione dell'update 1.1 una strisciante delusione si sia diffusa tra i giocatori di The Division. La struttura di Falcon Lost non era certo quella che tutti si aspettavano da un'incursione, e il resto delle modifiche all'end-game ha lasciato l'amaro in bocca a chi confidava in qualcosa di più sostanzioso, che andasse a rinnovare e migliorare il sistema di drop e la conseguente crescita del personaggio. A circa un mese di distanza, quindi, ecco arrivare Conflitto: un aggiornamento più solido e importante per The Division, che oltre ad introdurre un nuovo raid interviene in maniera decisa ed efficace sulla Dark-Zone e sulla componente PvE, andando a disegnare in maniera più chiara quelle che sono le intenzioni e l'indirizzo del titolo sviluppato dai ragazzi di Massive.

Search and Destroy

Prima di concentrarci sulla nuova incursione, è bene cercare di capire come questo update cambi, di fatto, alcune delle dinamiche cardine alle quali ci aveva abituato The Division. Per rinnovare un end-game fatto solo di Dark Zone e Raid, sono state introdotte nuove particolari missioni che saranno disposibili nel mondo di gioco, in quella Manhattan disastrata che avevano imparato a conoscere nelle prime ore dell'avventura, spinti poi ad abbandonata per avventurarci nei quartieri della Dark Zone. Del resto il sistema di crescita del personaggio prevedeva che fosse porprio la Zona Nera il metodo principale per far raccogliere equip interessante. Le missioni Cerca e Distruggi sono quest che verranno sbloccate nelle bacheche sparse per i vari rifugi: una volta ottenute e completate (si tratta sostanzialmente di uccidere orde di nemici in zone particolari della mappa ) si otterrà come ricompensa una nuova valuta (Intel), che dovrà essere utilizata per acquistare e attivare altre missioni, direttamente dalla base operativa. Qui, infatti, troveremo due nuovi vendor: uno per le missioni VIP settimanali, l'altro per quelle giornaliere. Si tratta anche in questo caso di incarichi differenti dai soliti, che una volta completati daranno diritto ad un drop unico, che siano crediti phenix o skin per le armi. La particolarità e l'utilità di questa nuova modalità è tutta nella qualità delle ricompense: saranno infatti garantiti drop sempre utili, fino a 240 di Gear Score, fondamentali per raggiungere il level cap. In questo modo Ubisoft vuole soddisfare le necessità di quei giocatori che per scelta evitano la zona nera, che fino ad oggi rappresentava di fatto l'unico metodo -assieme all'incursione- per progredire nella crescita del personaggio. Il team di sviluppo ha insomma voluto dare nuova linfa alla componenente PvE, il cui repentino abbandono avava abbattuto i giocatori che amavano un'esperienza solitaria, esplorando con attenzione le varie aree di gioco, per godere dei panorami distopici di Manhattan. Non è tutto, perchè oltre alle missione Search and Destroy (studiate per i giocatori meno inclini al PvP), l'update contiene anche qualche gustosa novità per i frequentatori abituali della Dark Zone. È infatti stata creata una nuova Area per quei giocatori di livello 200 o superiore. Qui saremo messi alla prova da nemici molto coriacei e aggressivi, ma non mancheranno le ricompense: drop di alta gamma garantini in qualsiasi cassa della divisone si decida di aprire, e nemici che potranno donarvi oggetti fino a 240. Oltre a questo è stata aggiunta la possibilità di sabotare il carico in estrazioni di altri agenti presenti nella zona nera: non appena ne avete l'occasione, sarà infatti possibile tagliare letteralmente la corda che mantiene i vari drop di altri player, rubando tutto il contenuto e -se ci riuscite- scappando con il bottino. Ovviamente diventerete rogue all'istante, ma è probabile che in alcuni casi valga davvero la pena rischiare.

Clear Sky

In molti erano curiosi di capire se la nuova incursione sarebbe stata capace di aggiungere qualcosa di nuovo ed originale ad un titolo che iniziava a sentire il peso della ripetività e della poca freschezza in termini di contenuti. Il nuovo raid Cielo Terso non propone nulla di nuovo, sia chiaro, ma costituisce comunque un'attività ben studiata e più organica del suo predecessore Falcon Lost.

Chiamati a respingere una quantità davvero infinita di nemici all'interno di una piazza, Cielo Terso ci metterà di fronte a dinamiche già viste in alcune delle missioni single player. Questa volta l'attività sarà molto più dinamica, ricca di imprevisti, e metterà davvero alla prova le vostre abilità e teamwork: cercate di organizzarvi con un team ben affiatato, perché ci sarà bisogno di tutti e nessuno potrà tirarsi indietro. Un solo passo falso e sarete costretti a ricominciare da capo. La sensazione è che la struttura e lo sviluppo di Clear Sky sia quella giusta per stimolare i giocatori a cimentarsi nell'impresa: la semplicità e lo scarso trasporto della prima incursione saranno solo un lontano ricordo; qui i nemici saranno aggressivi, organizzati, ma soprattuto numerosi. Le ricompense saranno ovviamente equipaggiamenti a 240 di GR, tra i quali i nuovi set introdotti con questo update.

The Division L'update 1.2 di The Divsion ha fatto centro: a nostro avviso le novità più piacevoli ed importanti risiedono nelle missioni cerca e distruggi e nel nuovo settore della Dark Zone, entrambe capaci di rinnovare un end-game che si era ormai arenato in dinamiche poco soddisfacenti e stimolanti. La nuova incursione non introduce novità in termini di gameplay, ma inizia ad avvicinarsi a quella che potrebbe essere la forma finale di questo tipo di attività nei prossimi DLC e aggiornamenti: ovvero missioni più articolate di quelle che conosciamo, e che richiedano consocenza approfondita del gameplay e della struttura ruolisitca per essere completate senza troppe difficoltà. In attesa di consocere quali saranno i contenuti dei prossimi DLC a pagamento, questo è il momento giusto per tornare ad imbracciare i fucili, e tuffarsi nella tanto spettacolare quanto malinconica Manhattan di The Division.

Che voto dai a: The Division

Media Voto Utenti
Voti totali: 187
7.6
nd