Recensione The Incredible Adventures of Van Helsing III

La terza volta del piccolo grande Diablo indipendente: Van Helsing torna con un set di classi inedito, ma senza la verve degli inizi.

Versione analizzata: PC
recensione The Incredible Adventures of Van Helsing III
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Francesco Serino Francesco Serino ha videogiocato tanto e a tutto, posseduto due diversi Tamagotchi e abbandonato un Furby in autostrada. Mentre cresceva i pixel rimpicciolivano, mentre leggeva ha iniziato a scrivere. E ora eccolo qua, dopo un salto nello spaziotempo atterra su Everyeye, ma già da tempo è su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Quello che avevamo soltanto intuito in fase di anteprima viene confermato in sede di recensione: Van Helsing è un po' stanco, e con lui anche gli sviluppatori ungheresi della NeoCore. Forse si sono stufati tutti strada facendo, forse hanno semplicemente corso troppo e chiudere un gioco all'anno ne ha succhiato via la verve, molto più probabile che abbiano cercato di fare cassa prima di spostarsi su un nuovo progetto (cosa che ci renderebbe molto felici, visto che il team non è affatto male e può solo crescere), ma questo The Incredibile Adventures of Van Helsing III, nonostante alcune interessanti novità, ha davvero poco da spartire con il primo apprezzato episodio.

Grand Guignol

Il gioco, per chi ancora non lo conoscesse, è un GDR isometrico talmente simile a Diablo da sembrare Diablo, capace nel 2013, anno del suo debutto, di riscuotere un insperato successo. Economico, con una trama stronzissima ma ben scritta e classi personaggio decisamente ben pensante, The Incredible Adventures of Van Helsing sfruttò la scia del ritorno dell'originale Blizzard per ritagliarsi un piccolo ma importante pezzettino di mercato. Nel 2014, i NeoCore bissano con un seguito privo di grandi novità, ma comunque in linea con le aspettative; inoltre la possibilità di importare i salvataggi del gioco precedente fornirono più di una scusa agli appassionati per saltare di nuovo sul carro del popolare cacciatore di mostri. Passa un altro anno ed eccoci a noi, davanti a questo terzo gioco della serie, che a quanto pare (i nostri sospetti erano fondati!) sarà anche l'ultimo. Questa volta però non saranno solo i nuovi arrivati ad essere obbligati a ricominciare daccapo, visto che grazie (e per colpa) delle sei nuove classi personaggio, non sarà possibile trasportare i save game che nascondevate nel cassetto. Volevate il cambiamento? Eccolo qua! Peccato che questo nuovo gruppetto non sia affatto all'altezza di quello precedente, e se si escludono un paio di classi il resto è semplicemente un derivato di quanto già visto e giocato in passato, e non solo lungo questa serie. In pratica è stato fatto un mischione di luoghi comuni cercando di tirare fuori personaggi quanto il più possibile originali, ma senza grande convinzione, o ancora peggio, senza grande ispirazione. Il gameplay si becca altri due calci sugli stinchi per colpa di un pessimo bilanciamento tra le comunque numerose abilità (numerose, ma meno che nei precedenti capitoli) a disposizione di ciascuna classe. Il risultato è che a seconda di chi sceglierete, avrete un'esperienza di gioco o fin troppo facile o sgangheratamente difficile, difficile in modo sbagliato, noioso. La colpa è anche dei comandi, delle animazioni, della velocità con cui scorre il tutto.

Anche gli appassionati della serie non potranno negare che The Incredible Adventure of Van Helsing ha sempre incespicato nei suoi stessi comandi: non è fluido e mica perché il frame rate balla, ma perché la somma delle sue parti, l'alternarsi degli attacchi non scorrono come dovrebbero, costruendo un'esperienza che mostra e dimostra tutti i risparmi fatti in sede di sviluppo. Quello che indispettisce di più è che queste imperfezioni esistono fin dal principio, non debuttano quindi con questo terzo episodio, ma nulla è stato fatto per snellire l'azione, renderla più immediata e di riflesso divertente. C'è anche il supporto nativo per joypad, e devo ammettere che non sarebbe nemmeno male, se non ci fossero i problemi già esposti.

Fucili Stanchi

Quel che ha perso parecchi punti in fatto di freschezza è la scrittura, e dove nei prequel era possibile trovare una sottile nonché riuscitissima ironia di fondo che dava slancio alla narrazione, in questo The Incredibile Adventure of Van Helsing III tutto suona meno brillante, e decisamente meno entusiasmante.
Una scrittura, e quindi una trama, che agisce negativamente anche sulle mappe, che rispetto ai precedenti giochi si sono fatte improvvisamente più striminzite, molto meno sorprendenti, e solo per stare dietro alla sceneggiatura. Un peccato perché la storia in sé ha dei risvolti senza dubbio interessanti, specialmente quando si concentra sul passato della nostra compagna Lady Katarina, che nel gioco ci seguirà in forma spirituale cambiando ruolo con un semplice comando, da tank a healer a seconda dei casi, e a seconda della strategia che vorremo adottare.
Tornano anche in questo terza incredibile avventura di Van Helsing le tanto amate, o odiate a seconda di chi interpellate, fasi da tower defence e sì, nemmeno questa volta sono fatte granché bene, risultando alla lunga decisamente noiose e superflue.

The Incredible Adventures of Van Helsing III The Incredible Adventures of Van Helsing III è un gioco ambiguo, limitato, ma che con la sua modalità co-op, se funzionasse come dovrebbe, avrebbe comunque motivo di esistere. E invece al momento disconnessioni e lag rendono le cose molto più difficili di quanto dovrebbero essere, e di quanto siamo abituati a sopportare. La trama è dedicata ai giocatori della prima ora, mentre il gameplay strizza l'occhio ai nuovi arrivati, con una difficoltà media molto bassa (alzatela al massimo se siete dei veterani) e alcune semplificazioni alla struttura di gioco che faranno storcere ben più di un naso. Tecnicamente siamo nella norma, almeno per quel che ci si aspetterebbe da una software house piccola come i NeoCore, e poi The Adventures of Van Helsing III è comunque ben disegnato, e questo ne esalta tutto il comparto tecnico anche quando i dettagli scarseggiano. Sicuramente molti dei bug verranno risolti strada facendo, ma poco si potrà fare per il resto...

6.4

Che voto dai a: The Incredible Adventures of Van Helsing III

Media Voto Utenti
Voti totali: 2
8.5
nd