Recensione The Sims 3: Ambitions

Le ambizioni dei Sims nelle nostre mani, ora più che mai!

Versione analizzata: PC
recensione The Sims 3: Ambitions
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone
  • Pc

Dopo circa sette mesi dal rilascio della prima espansione ufficiale, The Sims 3 torna a far parlare di sé grazie al nuovo expansion pack, denominato Ambitions, con il quale tutti gli appassionati del titolo EA potranno, finalmente, essere partecipi in prima persona della vita lavorativa del proprio Sim, seguendone gli sviluppi e gli esiti grazie ad un nuovo sistema di professioni, creato a puntino per abbattere una delle poche barriere che impedivano al titolo in questione di potersi ritenere realmente completo, ovviamente in relazione alla tipologia di videogame, forse unica, di cui fa parte.
The Sims 3 Ambitions sembrerebbe dunque qualcosa di completamente diverso da quello visto fin’ora sin dai tempi del primo capitolo della serie, e ora che abbiamo avuto modo di testarlo a fondo, non possiamo che confermare questa ipotesi.

Il lavoro nobilita l'uomo... e la donna

Come accennato in sede di introduzione, la novità alla base di questa espansione sono le cosiddette “professioni”: ovvero cinque nuove opportunità lavorative del tutto inedite che hanno la loro peculiarità primaria nel fatto che potranno, e dovranno, essere intraprese in prima persona dal giocatore stesso.
Finisce così l’era del lavoro fittizio, nel quale dovevamo semplicemente aspettare che il nostro Sim finisse i suoi compiti, potendo solamente sceglierne l’attitudine lavorativa e prendere delle volte alcune decisioni più o meno importanti, che si rivelavano però essere semplici palliativi nell’attesa che scoccasse l’ora di congedo giornaliera.
Ora saremo noi stessi a dover guidare tutte le azioni che faranno del nostro Sim un vero professionista, o un semplice sfaticato buono a nulla, grazie ad una serie di nuove, ma ben amalgamate, meccaniche ludiche, che faranno dell’orario di lavoro un vero e proprio banco di prova delle abilità del nostro personaggio.
Le cinque professioni disponibili saranno, in rigoroso ordine alfabetico, le seguenti: Cacciatore di fantasmi, Investigatore privato, Progettista architettonico, Stilista e Vigile del fuoco, più una nuova evoluzione della carriera medica che permetterà al nostro dottore, o aspirante tale, di uscire dall’ospedale ed andare in giro per la città usando le sue conoscenze come meglio riterrà opportuno.
Ognuna di esse avrà un totale di dieci livelli di avanzamento, nei quali accumuleremo anche svariati premi personali e riconoscimenti direttamente dal sindaco della nostra città.
Una volta scelta la professione preferita, il giocatore sarà portato ad agire in prima persona in maniera diversa per ognuna delle nuove carriere.
Le due professioni “creative”, ovvero stilista e progettista architettonico, ci manderanno in giro per la città ad accontentare le fantasie estetiche dei nostri concittadini: lo stilista sarà chiamato infatti, mediante l’editor di Sims presente nel gioco (il cosiddetto CAS) a creare look diversi per ogni suo cliente, in base alle sue richieste e gusti personali, mentre allo stesso modo lo stilista architettonico sarà incaricato di modificare, a volte anche radicalmente, le case dei cittadini che ne faranno richiesta, anche in questo caso utilizzando l’editor di costruzioni presente in The Sims 3.
Lavorando in maniera pulita e rispettando le richieste iniziali, avremo presto una quantità di richieste giornaliere che ci permetteranno di poter lavorare ed aumentare le nostre abilità sfruttando al massimo la nostra fantasia.
Più diretto sarà invece il contatto con le restanti professioni, le quali richiederanno più azione e meno frivolezze: il cacciatore di fantasmi sarà infatti chiamato per disinfestare, in puro stile ghostbusters, le case dei cittadini da presenze più o meno benevole, mentre l’investigatore privato si troverà presto ad interrogare persone o rovistare nella spazzatura in cerca di prove fondamentali per risolvere i casi che gli verranno affidati.
Infine il Vigile del fuoco sarà quotidianamente chiamato a presentarsi in caserma, in attesa di un incendio da domare o di altri eventi, alcuni davvero spassosi, a cui far fronte.
Nota da sottolineare per quanto riguarda le professioni, è il fatto di poter scegliere ogni volta un approccio diverso, grazie alle numerose possibilità che ci offre quest’espansione, che determinerà poi la bontà del nostro lavoro, e potrebbe influire in maniera decisiva nei rapporti con il vicinato in maniera positiva, ma anche negativa.
In sostanza The Sims 3: Ambitions ridisegna le classiche routines del gioco, rendendole ora più che mai impegnative, eliminando di fatto i tempi morti e portando il titolo ad un livello di completezza quasi totale.
Un’esperienza ormai perfetta quindi? Non proprio, perché alla lunga la ripetitività di alcune azioni e situazioni si fa sentire, e l’esiguo numero di professioni non può che accentuare questo aspetto.
Problemi sorgono anche per tutti coloro che amano portare avanti famiglie numerose: gestire infatti più di un Sims contemporaneamente nelle loro vite lavorative diventa a volte difficoltoso, soprattutto se gli orari si sovrappongono: difficile, non impossibile, ma il più delle volte frustrante.
In questi casi diventa d’obbligo, per i giocatori meno pratici, fare un giusto “mix” tra vecchie carriere e nuove professioni tra i membri della famiglia, ma così facendo non si può che notare come le classiche carriere perdano fascino, ormai surclassate, per ovvi motivi, dalle più appaganti e divertenti professioni.
Nonostante queste perplessità, Ambitions rimane comunque un’espansione di tutto rispetto, da considerare un acquisto obbligato per tutti i fans sfegatati del titolo EA, che offre qualcosa di veramente nuovo, capace di portare l’esperienza di gioco e il divertimento che ne consegue ad un livello ancora maggiore rispetto al passato, in grado magari di appassionare anche tutti coloro i quali risultano ancora oggi scettici di fronte al “simulatore di vita” per eccellenza.

Impara l'arte e mettila da parte

The Sims 3: Ambitions non si limita però ad apportare un significante cambio di rotta nella vita lavorativa dei nostri amati Sims, ma aggiunge dell’altro, a partire dalla nuova città disponibile, chiamata Twinbrook, più estesa delle precedenti e dotata di tutti i nuovi lotti disponibili, fondamentali per chi sceglierà di cimentarsi nelle due nuove abilità disponibili, ovvero la scultura e l’inventiva.
Anche se a prima vista potrebbero rivelarsi due semplici hobbies con cui svagarci nel tempo libero, ben presto scopriremo che sviluppare queste capacità potrà portare benefici non trascurabili, anche in termini economici.
Molti dei nostri concittadini potranno infatti essere attratti dalla possibilità di avere una scultura che li raffiguri nel loro giardino, o magari essere affascinati dalle nostre invenzioni, come ad esempio una doccia autopulente, in grado di semplificare non poco le loro vite. Mano a mano che accresceremo il nostro livello di abilità si renderanno disponibili opere più pregiate, ed il nuovo deposito di rottami diverrà fondamentale per andare alla ricerca di tutti quei materiali indispensabili per le nostre creazioni, che potranno poi essere messe in vendita nel nuovo negozio di oggetti usati.
I tatuaggi sono poi un’altra interessante novità presente in Ambitions: durante la fase di creazione dei nostri Sims potremo infatti ora scegliere di tatuarli in varie parti del corpo, con un sistema di “layers” che permette di sovrapporre più immagini per creare tatuaggi sempre più articolati.
Nelle fasi di gioco potremo poi acquistare una macchina professionale che ci permetterà di diventare veri e propri tatuatori, magari espandendo la nostra passione a tutto il vicinato.
Per avvicinare ancora di più la vita dei nostri Sims a quella reale è stata poi introdotta una nuova peculiarità: ogni volta che il nostro personaggio si cambia d’abito o decide di farsi una doccia lascerà infatti cadere i suoi abiti sporchi, che andranno prontamente lavati ed asciugati per evitare spiacevoli situazioni, per questo dotare la nostra casa di una lavatrici ed un filo da bucato diventerà presto fondamentale.
In conclusione The Sims 3: Ambitions offre un’ottima quantità di contenuti nuovi di zecca, che sicuramente faranno la felicità di tutti coloro ne vorranno usufruire e non possono che far ben sperare per tutte le espansioni future. EA fa quindi centro ancora una volta, e l’immenso numero di possessori del gioco non potrà che ringraziarli per l’impegno ed il coraggio nelle scelte proposte con questo expansion pack.

The Sims 3: Ambitions Poter partecipare attivamente alla vita lavorativa del nostro Sim pone Ambitions come la più rivoluzionaria di tutte le espansioni create per il titolo EA. Le nuove professioni portano infatti una ventata di novità che non potrà che far felici tutti gli amanti del “simulatore di vita” per eccellenza, azzerando di fatto i tempi morti e in grado di offrire parecchie ore di puro divertimento. Peccato per una certa ripetitività di fondo e per la loro scarsa quantità, ma siamo pronti a scommettere che ben presto il loro esiguo numero andrà crescendo, donando magari al giocatore professioni sempre più intriganti e impegnative. In conclusione un acquisto obbligato per tutti i fans della serie, mentre ne consigliamo la prova anche a tutti coloro i quali ritengono The Sims 3 un titolo noioso e poco movimentato: forse Ambitions potrà farvi ricredere.

8

Che voto dai a: The Sims 3: Ambitions

Media Voto Utenti
Voti totali: 33
7.1
nd