Recensione The Sims 4 - Al Lavoro!

La prima espansione di The Sims 4 ripesca a piene mani dalla tradizione Maxis, ma aggiunge un pizzico di brio, immergendoci fino al collo nel mondo del lavoro con le nuove carriere attive di Scienziato, Medico e Detective.

Versione analizzata: PC
recensione The Sims 4 - Al Lavoro!
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Vanessa Vanessa "Missfortune" Li Volti preferisce indubbiamente l'ultimo videogioco in uscita ad un nuovo paio di scarpe col tacco. Da The Sims a ogni tipo di MMO, dagli sparatutto agli affascinanti RPG, non manca nulla al suo arsenale. Crea materiale personalizzato - per lo più abiti - per The Sims 3 e dirige il blog missfortunesims. La trovate su Facebook.

Perché, dopo 15 anni, The Sims è ancora uno dei titoli più amati da milioni di giocatori di tutto il mondo? Probabilmente perché nessun altro gioco ci permette di osservare e controllare qualcosa di così simile al mondo reale. Avere il potere di gestire dall'alto le nostre vite, le nostre relazioni, è ciò che tutti noi segretamente desideriamo. E se fino adesso abbiamo potuto sentirci onnipotenti manipolando la quotidianità dei nostri Sim nelle loro case, il potere che avremo in mano con l'avvento di The Sims 4: Al Lavoro è ancora più grande: i nostri Sim non potranno più sfuggire al nostro maniacale controllo, perché da adesso li seguiamo anche a lavoro. Ci infiltreremo prepotentemente nella loro giornata lavorativa, decidendo persino con quali colleghi scambieranno due chiacchiere al distributore e quali invece, finiranno per schernire tra un pettegolezzo e l'altro.
L'anima di una delle espansioni più amate della storia di The Sims, Open For Business, si reincarna in questo primo vero DLC dedicato al quarto capitolo, invitandoci a rispolverare il nostro fiuto per gli affari e ad immergerci ancora una volta nel mondo del lavoro.
Forse qualcuno si aspettava, dal primo contenuto aggiuntivo, un guizzo creativo più marcato, e la volontà di esplorare ambiti mai calcati. Maxis decide invece di reinventare e arricchire una formula già sperimentata in precedenza: scelta forse necessaria a riassicurarsi, senza correre rischi, l'importante consenso degli appassionati più nostalgici. Ciò che ci troviamo davanti sin dalle prime ore di gioco è uno scenario familiare racchiuso nell'involucro frizzante e innovativo tipico di questo nuovo capitolo: un terreno già sondato, ma abilmente disseminato di nuove entusiasmanti feature.
E' così che potremmo definire questo DLC: un vecchio quadro restaurato, ridipinto con colori più brillanti. Il gioco base viene generosamente arricchito di nuovi contenuti, ma è la possibilità di osservare ancora più da vicino le vite dei nostri sim ad essere la principale innovazione introdotta da Maxis: le tre carriere attive di Scienziato, Medico e Detective sono infatti l'anima pulsante di questa espansione, e ci permetteranno di affrontare, insieme ai nostri Sim, il difficile cammino verso la realizzazione delle loro più grandi ambizioni.

Chiacchere e Distintivo

Seguendo il nostro aspirante detective a lavoro ci ritroveremo al distretto di polizia: tra uomini in bretelle e poliziotti in divisa, postazioni per le foto segnaletiche e piccole celle zeppe di criminali, ci sembrerà di stare in uno dei più classici film polizieschi. Al nostro Sim sarà permesso di iniziare a fare esperienza sul campo seguendo i detective più esperti sulle scene del crimine (spesso le abitazioni di unità familiari casuali), in cui potremo renderci utili raccogliendo delle prove, scattando delle foto o interrogando i testimoni presenti sulla scena. Per ricercare indizi dovremo esaminare ogni singola stanza dell'abitazione e trovare oggetti nascosti che potrebbero rivelarsi utili alla risoluzione del caso, attraverso una dinamica che ricorda un po' quella dei classici giochi investigativi.
Ma i compiti che ci vengono assegnati giornalmente prevedono anche altre mansioni, quali l'archiviazione delle prove, la perquisizione dei criminali e l'analisi delle impronte digitali. Ogni compito svolto con successo migliorerà la nostra performance sul lavoro, aumentando le possibilità di una promozione. La Carriera di Detective si rivela essere la più dinamica tra le tre principali, poiché il nostro Sim sarà libero di muoversi tra diversi scenari in base al compito che ha scelto di svolgere. Oltre al Distretto e alle scene del crimine, infatti, sarà possibile pattugliare diverse zone del quartiere per garantire la sicurezza del vicinato o per andare alla ricerca del colpevole, muniti della descrizione dei testimoni, minuziosamente appuntata sul taccuino consultabile attraverso il telefono. Accusare uno dei Sim sospettati è un compito importante e pericoloso: Mettere in manette un innocente avrà gravi conseguenze sul nostro rendimento lavorativo.

Medici in prima linea

Prendersi cura degli altri Sim come medico è forse la carriera meno faticosa, ma che ci regalerà una grossa soddisfazione ogni volta che guariremo un Sim dal suo malessere. Pazienti dalla pelle striata di rosso o macchiati di strambi puntini continueranno a presentarsi ogni giorno in reception, e il nostro compito sarà quello di rimandarli a casa in perfetta salute. Questa nuova espansione introduce infatti la possibilità di contrarre diverse malattie, e spetterà a noi il compito di riconoscerle e trattarle senza commettere errori. Durante i nostri primi turni in ospedale potremo solamente eseguire dei controlli preliminari alla vista e all'udito, misurare la temperatura, fornire del cibo ai pazienti durante il periodo di ricovero. Man mano che completeremo i compiti giornalieri migliorando le nostre abilità, saremo in grado di azzeccare la giusta diagnosi eseguendo controlli più approfonditi come lastre a raggi X e test di sforzo, che ci porteranno a scegliere la cura più appropriata. Ma è durante le situazioni di emergenza che un vero medico deve agire con coscienza e sangue freddo: i pazienti più gravi avranno bisogno di complicati interventi chirurgici da praticare al volo, e le donne in dolce attesa potrebbero avere bisogno di partorire con urgenza, regalandoci la gioia di far venire al mondo un piccolo Sim neonato. Naturalmente, come in tutti i capitoli della saga, Maxis aggiunge quel tocco ironico e demenziale che ha sempre caratterizzato il mondo di The Sims, costringendoci ad eseguire queste importanti interazioni attraverso pratiche inusuali e utilizzando strambi macchinari che poco hanno a che vedere con le vere attrezzature di un normale ospedale.

Einstein o Scienziato pazzo?

La terza carriera attiva, nonché probabilmente la più divertente, è quella di scienziato. Nelle più classiche trame fantascientifiche, una delle situazioni più quotate in cui può trovarsi un uomo votato alla scienza è quella di scegliere se contribuire, con le proprie scoperte, al benessere e al progresso della società, o di lasciarsi sopraffare dal lato oscuro e diventare uno scienziato malvagio senza scrupoli. Ebbene, ci toccherà affrontare questa scelta nel momento in cui il nostro sim inizierà il suo percorso tra vetrini e provette, al nuovissimo laboratorio di scienze. In The Sims 4: A Lavoro, il successo di uno scienziato si basa sul numero delle sue scoperte: la mente di questi Sim lavora incessantemente in ogni momento della giornata per trovare un'idea interessante da trasformare in una vera e propria invenzione. L'obiettivo è arrivare ai momenti "Eureka!", quell'istante in cui il Sim fa una scoperta sensazionale da mettere in pratica al laboratorio, dove un abile robot ci aiuterà a realizzare i nostri progetti. E la scelta tra bene e male avverrà proprio quando, con un raggio congelante in mano, ad esempio, dovremo decidere se puntarlo contro un pollo arrosto o contro il nostro collega. Le conseguenze, naturalmente, saranno ben diverse. I macchinari ultra tecnologici a nostra disposizione permettono inoltre di analizzare vari tipi di oggetti collezionabili che il Sim riesce a trovare esplorando il quartiere, arricchendo il nostro taccuino di indicazioni e informazioni utili su piante, metalli e cristalli, ma anche sulle misteriose sostanze aliene che riusciremo a ricavare dai folli viaggi nello spazio. Perché si, agli scienziati più brillanti viene riservata la possibilità di esplorare il mondo extraterrestre (Sixam, anagramma di Maxis) attraverso i "buchi neri" che avranno modo di generare al laboratorio. I simpatici alieni verdastri tornano dunque anche in questo quarto capitolo della saga, scombussolando le vite degli abitanti di Willow Creek, rapendoli e portandoli sulle navicelle o infiltrandosi tra di loro sotto mentite spoglie.

Let's get down to Business

Ottenere un lavoro presso l'ospedale, il distretto di polizia o il laboratorio scientifico non è l'unico modo per guadagnarsi un bel po’ di simoleon. Se il vostro Sim ha un buon fiuto per gli affari, allora la scelta migliore è aprire un negozio a gestione familiare, comprando un lotto vuoto in uno dei quartieri a disposizione. E' sul sistema di Retail che Maxis punta tutto e ritorna alla struttura di Open For Business, ampliandola e arricchendola con una varietà di innovazioni pronte a scongiurare il ben noto vizio della serie The Sims: quello di offrire esperienze di gioco all’inizio stimolanti, ma che vanno a perdere di mordente molto velocemente. La possibilità di mettere in vendita praticamente qualsiasi cosa permette una caratterizzazione del tutto personale dell’attività che decideremo di avviare: che sia un supermercato o una boutique, che sia un panificio o una galleria d’arte, la gestione del nostro negozio ci terrà impegnati per lunghe ore di gioco. Torneremo a poter gestire i nostri affari impostando i prezzi della merce, assumendo dipendenti o acquistando spazi pubblicitari in TV o su internet per attirare nuovi clienti. Un buon equilibrio tra spese e guadagni sarà, ovviamente, il segreto per un’attività di successo che riempirà in fretta le tasche del nostro Sim. Tra le altre innovazioni di questo DLC si aggiungono inoltre due nuove abilità: fotografia e cottura al forno, che saranno richieste rispettivamente per aprire uno studio fotografico o un panificio.

The Sims 4: Al Lavoro The Sims 4: A Lavoro non sfigura a confronto con i vecchi DLC di successo dedicati ai capitoli precedenti. L’enorme quantità di nuovi contenuti va ad incidere sulla longevità del titolo EA, ampliando notevolmente il numero di ore di gioco necessarie ad esplorare appieno il mondo dei sim. Maxis rispolvera la tradizione in maniera intelligente, senza ancorarsi troppo alle vecchie dinamiche di gioco, ma aggiungendo quel tocco di freschezza e innovazione che rende piacevole questa nuova esperienza. Sono pochi e superficiali i punti a sfavore che è possibile evidenziare in questa nuova espansione: essendo un’esperienza basata quasi completamente sulla possibilità di gestire con più incisività la vita del proprio Sim, alcune dinamiche di gioco, come ad esempio la necessità di svolgere dei compiti giornalieri prestabiliti per assicurarsi una promozione sul lavoro, risultano un po’ contraddittorie e limitanti in termini di libertà di scelta da parte del giocatore. Inoltre, le zone contenenti le nuove strutture in cui i Sim trascorrono la loro giornata lavorativa non risultano visitabili al di fuori del turno di lavoro e finiscono per generare un piccolo “mondo a parte” che rischia di rimanere indipendente, integrandosi e amalgamandosi poco con il resto dello scenario in cui il Sim vive quotidianamente. Ma piccole sbavature a parte, The Sims 4: A Lavoro ci lancia una sfida coinvolgente ed entusiasmante che intrattiene senza sosta, configurandosi come un ottimo DLC capace di risvegliare l’interesse di tutti gli amanti della saga.

8

Che voto dai a: The Sims 4: Al Lavoro

Media Voto Utenti
Voti totali: 1
7
nd