Recensione The Walking Dead - Dietro ad ogni angolo

Lee ed il suo gruppo arrivano a Savannah, ma l'accoglienza non è delle migliori

Versione analizzata: Playstation 3
recensione The Walking Dead - Dietro ad ogni angolo
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • iPhone
  • iPad
  • Pc
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

La serie di avventure grafiche di TellTale dedicata a The Walking Dead sta per giungere a termine, e la software house ha riservato per gli ultimi episodi le sue "cartucce" migliori. "Dietro ogni angolo", quarto e penultimo capitolo della saga che racconta la dura lotta per la sopravvivenza un gruppo di superstiti nei primi giorni dell'infezione zombie, sfoggia una copione scritto da Gary Whitta. La mano dello sceneggiatore di Codice Genesi (The Book of Eli) si fa sentire prepotentemente, con una trama in cui gli Zombie hanno un ruolo predominante rispetto ad un terzo episodio che aveva lasciato spazio alle emozioni dei personaggi, tra dubbi, sospetti e fiducia verso il prossimo.
Il risultato è un mix perfetto di singolari dinamiche, fatte di fughe disperate da orde di non morti, esplorazione al cardiopalma, momenti emozionanti e commuoventi, susseguiti da colpi di scena che ci hanno fatto sobbalzare dalla sedia.
"Dietro ogni angolo" ripropone l'apocalisse zombie sotto una nuova luce, non solo fatta di carne putrescente e lotta per la sopravvivenza, ma costituita anche dagli orrori e le crudeltà che il genere umano può commettere contro se stesso, anche in momenti così drammatici.

Previously on The Walking Dead

Dietro ogni angolo è il quarto dei cinque episodi che compongono la serie di avventure grafiche di TellTale e Skubound. Un'avventura che si modella a seconda delle scelte effettuate nei capitoli precedenti. Ai seguenti indirizzi potete leggere le nostre recensioni:
Recensione Ep.1: "Un nuovo giorno"
Recensione Ep.2: "In cerca d'aiuto"
Recensione Ep.3: "La strada è lunga"

La morte è solo l'inizio

Il gruppo di Lee arriva a Savannah per attuare il piano di Lenny: trovare una barca e salpare in mare. Un disegno pieno di falle che non convince molto in verità: "Quale sarà la meta una volta salpati? Avremo abbastanza provviste per sopravvivere in mare? Saremo così fortunati da trovare una barca in una città semi distrutta?". Domande più che lecite, che tuttavia non abbiamo tempo di valutare, visto che messo piede a Savannah, il comitato di benvenuto non è dei migliori. Dopo aver scoperto che qualcuno, informato dal walkie-talkie di Clementine, sta aspettando l'arrivo del gruppo in città, i sospetti ed i dubbi cominciano a serpeggiare sottopelle. Ma non c'è il tempo di riflettere, che il frastuono delle campane di una chiesa, suonate da chissà chi, scaglia contro i protagonisti tutti gli zombie riversi in strada.
Lee e gli altri sono dunque costretto a ripiegare, e a rifugiarsi in una villa apparentemente abbandonata, per riposarsi e trovare un modo di attuare il piano di salvezza. Ma come ormai saprete, se si resta fermi in un luogo per troppo tempo si rischio di rimanere imprigionati in una trappola mortale. Dovremo dunque cercare una barca, trovare aiutare i feriti, e scoprire chi c'è dietro all'agguato in città.
TellTale ci ha abituato ad esperienze sempre più appagamenti ad ogni nuovo episodio della serie, e "Dietro ogni angolo" non fa eccezione. Il ritmo narrativo rimane sempre elevato, dai primi momenti di gioco senza sosta fino ai titoli di coda. Nelle due ore di gameplay viene dato maggiore spazio alle fasi esplorative, che questa volta si arricchiscono del dovuto pathos nel ritrovarsi in luoghi per nulla sicuri e protetti. Un esempio è l'esplorazione di tutte le stanze della magione per assicurarsi che nessuno zombie si nasconda in qualche sgabuzzino: una situazione che ci farà sudare freddo all'apertura di ogni porta.
La regia tocca livelli d'eccellenza in diversi momenti del gioco: da quelli più emozionanti, quando Lee dovrà porre fine al triste destino di un ragazzo morto di stenti nella soffitta della villa, a quelli più adrenalinici, quando il gruppo si addentra all'interno di un college infestato per trovare le risorse necessarie per portare avanti il piano di Lenny.

Da un punto di vista del gameplay, le fasi "punta & clicca" rimangono fedeli allo standard della serie, con rompicapi non troppo elaborati, aree da esplorare non troppo estese, ed elementi da raccogliere alla portata di mano. Ma il perfetto mix di queste dinamiche con dialoghi sempre consoni alla situazione, scelte difficili da prendere in una manciata di secondi, e colpi di scena sempre pronti a sconvolgere la situazione, trasformano quella che potrebbe essere un'avventura grafica dai risvolti assai banali, in un'esperienza di gioco coinvolgente come poche. Il trasporto emozionale del giocatore è sempre stato il fiore all'occhiello della serie, e "Dietro ogni Angolo" non delude le aspettative.
I fan del fumetto saranno inoltre deliziati da molti elementi e tematiche fedeli allo spirito narrativo di Robert Kirkman, dalla comunità di sopravvissuti simile a quella di Wiltshire Estates, alla menzione di una figura autoritaria e spietata che ricorda il crudele "Governatore".
Unica nota negativa è forse la scelta di inserire dei nuovi personaggi in questo episodio, ad un passo dalla conclusione, un aspetto che smorzato quel senso di "appartenenza" del giocatore al gruppo dei protagonisti storici. Da una parte troviamo una coppia che non fa nulla per apparire interessante da un punto di vista narrativo, dall'altro abbiamo una ragazza di Savannah che abbiamo appena incontrato, e che forse non avremo mai il tempo di conoscere più a fondo. TellTale avrebbe forse dovuto concentrarsi maggiormente sui protagonisti che abbiamo imparato a conoscere fin dai primi episodi, evitando di sacrificare qualche personaggio che appariva decisamente più interessante, ma che ci è stato strappato via in maniera fin troppo sbrigativa.

Scegliere il male minore

Ora che la saga sta volgendo al termine, non possiamo esimerci dal commentare anche uno degli elementi più importanti di questa serie: le nostre scelte all'interno di un sistema che con dialoghi a risposta multipla, e bivi narrativi, hanno influito direttamente nella narrazione di questa avventura.
C'è da dire che TellTale, pur millantando un livello di interazione mai visto prima d'ora, non ha offerto in realtà variabili significative al giocatore: la mano degli sviluppatori ha sempre guidato la storia all'interno di un binario invisibile, che indipendentemente dalle nostre decisioni, ha portato agli eventi vissuti, alla morte di alcuni personaggi, e alle relative conseguenze. Nonostante questo però, possiamo notare come il nostro modo di affrontare l'avventura abbia portato i personaggi a rapportarsi con noi in modo differente, e questo aspetto appare lampante alla fine di questo episodio.
Lee si troverà ad affrontare una situazione di emergenza, ed avrà bisogno dell'aiuto dei suoi compagni: quelli rimasti in vita sceglieranno se sostenere o meno il protagonista. Una missione disperata che sarà l'epilogo della storia, che promette di essere la degna conclusione di questa emozionante saga.

The Walking Dead -  Dietro ogni angolo “Dietro ogni angolo” ci ha fatto riflette sulla fragilità umana, ci ha fatto preoccupare sulle sorti dei personaggi, ci ha posto di fronte a decisioni che non vorremmo mai affrontare nella vita reale, in un sadico gioco tra la vita e la morte. Il penultimo capitolo della serie firmata TellTale non smentisce dunque la pregiata qualità dell’opera, e anzi alza ancor di più l’asticella. Alcune scelte ci hanno fatto storcere un po’ il naso: l’idea di inserire nuovi personaggi proprio alla fine dell’avventura spezza quel forte legame che il giocatore ha stretto con i primi sopravvissuti. Ma a pareggiare i conti c’è una storia coinvolgente, emozionante e ricca di tensione. “Dietro ogni angolo” riesce a creare nel giocatore la giusta dose d’attesa per il capitolo finale : riuscirà TellTale a concludere le vicende eguagliando o addirittura superando la qualità narrativa raggiunta fino ad ora?

9

Che voto dai a: The Walking Dead - Dietro ogni angolo

Media Voto Utenti
Voti totali: 39
8.1
nd