RIME Oggi alle ore 17:00

Giochiamo in diretta con il nuovo gioco di Tequila Works!

Recensione Titanfall - DLC Frontier's Edge

Il secondo DLC dedicato allo sparatutto Respawn non offre particolari spunti rispetto alle mappe base

Titanfall - DLC Frontier's Edge

Videorecensione
Titanfall - DLC Frontier's Edge
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Pc
  • Xbox One
Andrea Porta Andrea Porta è un fanatico, divoratore (e occasionalmente critico) di videogame, serie TV, cinema, letteratura sci-fi e fantasy, progressive rock, comics, birre belga, rolling tobacco e molto altro ancora. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Così come Expedition, anche Frontier's Edge, secondo contenuto scaricabile a pagamento dedicato a Titanfall, offre tre mappe al prezzo di circa dieci euro, e giunge in concomitanza di un nuovo aggiornamento gratuito condito di spunti interessanti. Le ambientazioni, diciamocelo subito, non sono particolarmente memorabili. Ben disegnate sì, soprattutto dal punto di vista strategico, ma non eccezionali come Giochi di Guerra, arrivata proprio con il precedente DLC. L'aggiornamento gratuito, di contro, introduce l'interessante Mercato Nero, che permette di acquistare pacchetti di Burn Card in cambio di una speciale valuta di gioco, e rivendere quelle in eccesso. L'unico altro modo, per il momento, di spendere il denaro virtuale saranno un discreto quantitativa di nuove insegne per i titani. Insieme a questa aggiunta, arrivano anche le sfide giornaliere (tre per volta a rotazione) e una serie di fix. Tra questi dovrebbero esserci anche dei presunti miglioramenti al frame rate, ma durante le nostre prove Frontier's Edge non si è comportato particolarmente bene sotto questo profilo, con cali improvvisi che non avevamo mai riscontrato finora. La speranza è che questo problema possa essere prontamente risolto, ma di certo non getta buona luce su un DLC già di per sé non troppo brillante.

Ai margini della Frontiera

Il secondo dei tre DLC previsti per Titanfall comprende, come ormai tradizione, tre nuove mappe dedicate alle diverse modalità. La tematica della Frontiera non ci è apparsa molto sensata, dato che le tre mappe offrono ambientazioni apparentemente molto slegate tra loro dal punto di vista concettuale, ma rimane quantomeno una buona media qualità del design tattico, come sempre in grado di supportare adeguatamente la mobilità dei Piloti e la mole dei Titani.

Si comincia con Scavi, ricca di spunti interessanti dal punto di vista strategico, e ambientata, come il nome suggerisce, in un sito di estrazione mineraria, che dovrebbe in qualche modo ricondursi alla debole trama. Il design potrebbe non apparire particolarmente ispirato, ed effettivamente i deja vu non mancano, ma tatticamente i percorsi funzionano, sia quando si combatte a piedi, sia a bordo dei Titani. Rimane la migliore mappa per la modalità Last Titan Standing, e in generale una delle offerte più interessanti del pacchetto grazie all'alternanza tra i tunnel sotterranei e i pochi edifici offerti, i quali generano un piacevole saliscendi.

Oasi, ambientata in una sorta di resort vacanziero, risulta la mappa più fuori contesto dal punto di vista stilistico, e certo non offre un colpo d'occhio particolarmente originale. Non si può però dire che dal punto di vista strategico le cose non funzionino, soprattutto considerati i molti punti rialzati da cui si possono tenere sotto tiro le ampie aree sottostanti. Si adatta certamente meglio al combattimento a piedi che a bordo dei Titani, grazie alle molte pareti dove è possibile effettuare lunghi wall run.

Si chiude con Export, ambientata in riva al mare, all'interno di un'installazione dedita all'estrazione e alla spedizione di minerali. L'immensa ruota meccanica sullo sfondo attira lo sguardo ma è lì solo per motivi estetici, mentre i combattimenti si sviluppano tra le varie strutture. I percorsi tattici sono indubbiamente validi, ma nel complesso non si tratta di un'ambientazione che ricorderete con particolare affetto. Non ha nulla di fondamentalmente sbagliato, ma le manca la capacità di colpire con dettagli davvero interessanti.

Titanfall Al di là dell'aggiornamento gratuito contenente il Mercato Nero, disponibile anche per coloro che decideranno di non acquistare le mappe a pagamento, Frontier's Edge non rappresenta un particolare valore aggiunto a Titanfall, se non in termini di pura quantità e varietà. Tra alti e bassi, nessuna delle tre mappe riesce davvero a distinguersi rispetto all'offerta di base del gioco. Se avete in mente di investire qualcosa sulle espansioni dello sparatutto Respawn, il consiglio è quello di dirottare la spesa sul precedente Expedition, che presentava una qualità mediamente più alta, oppure di aspettare qualche tempo per l'arrivo di un'immancabile offerta sul Season Pass.

6.6