Dead Rising 4 Oggi alle ore 17:00

Giochiamo in diretta con il nuovo action game di Capcom!

Recensione Tomena Sanner

Un impiegato giapponese è in ritardo per il dance race party più pazzo del momento!

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Wii
Adriano Della Corte Adriano Della Corte Da quando ha ricevuto in regalo il suo primo Gameboy all'età di 5 anni, non ha mai smesso di giocare. Grande appassionato di platform e di epiche avventure. Cercatelo su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Tomena Sanner, il cui nome non significa nulla, è l'ultima follia creata da Konami e pubblicata su Nintendo WiiWare. Prendete un arcade racing bidimensionale, unitegli elementi ritmici, un sistema di controllo basilare, ed una quintalata di non-sense nipponico e otterrete un titolo originale che promette molteplici e imprevedibili eventi che verranno generati sullo schermo grazie alla qualità dei nostri riflessi. Se avete ancora le idee confuse, questa recensione potrebbe chiarirvi le idee.

Sono in ritardo per il Dance Party del secolo!

Il personaggio protagonista di Tomena Sanner è Mr. Susumu, un comune impiegato in perenne ritardo verso ciò che desidera ardentemente: scatenarsi sulla pista da ballo!
Nei 9 stage disponibili nel gioco, racchiusi in 3 livelli differenti, lo scopo principale sarà quello di far raggiungere a Mr. Susumu il traguardo finale prima che il tempo scada. Una volta dato il via, Susumu partirà in una inarrestabile corsa ricca però di numerosi ostacoli.
Ogni quadro infatti, con un'ambientazione ed un tema sempre differente, proporrà insoliti e vari ostacoli, che vanno dalle scolarette giapponesi nel livello di Tokyo, ai Dinosauri e Cavernicoli nella preistoria, passando per pistoleri e cow-girl se parliamo dello stage ambientato nel west.
Tutti questi intoppi, che ci separano dal nostro traguardo, possono essere superati tramite il solo e unico comando del gioco: la pressione del tasto A. A seconda del tempismo con cui premeremo il tasto quando il corridore si avvicinerà all'ostacolo, migliore sarà il risultato che otterremo nel superarlo, con tre differenti livelli di risposta che vanno dal "Missed" al "Great", passando per il livello intermedio "Not Bad". La peculiarità del titolo è proprio il vedere come Susumu supera gli impedimenti: mosse di Karate, coreografici balletti, balzi atletici e insoliti teletrasporti, sono solo alcuni buffi esempi di interazione che potremo vedere all'interno del gioco. Inoltre, sempre con il tasto A potremo effettuare dei salti in successione, per raggiungere e raccogliere gli oggetti sparsi lungo i livelli: le monete aggiungeranno preziosi punti allo score finale, mentre alcuni palloncini sospesi in aria ci daranno velocità di corsa e tempo a nostra disposizione per completare gli stage.
Alla fine di ogni quadro, Susumu raggiungerà un palco, su cui incomincerà un piccolo minigioco in stile Rock Band: dovremo premere il tasto A a tempo, mentre sullo sfondo il protagonista si esibirà in una coreografia. Completato il minigioco, verrà stilato il punteggio finale, che sarà dato, tra i vari fattori, dal tempo impiegato e dalle combo di "Great" concatenate durante il livello. Il punteggio di ogni stage potrà essere poi inviato via Wi-Fi ad una leaderbord online, per controllare la nostra posizione nella classifica mondiale.
Il gioco offre due modalità, una normale e una Turbo: in quest'ultima la difficoltà sarà aumentata, vista la velocità di corsa del protagonista. Ai nove livelli presenti, in entrambe le modalità, si aggiungerà un livello endless che li raccoglie tutti e li ripete all'infinito, fino a che non esauriremo il tempo a nostra disposizione.
Oltre alla modalità a giocatore singolo descritta, il gioco offre una modalità multiplayer fino a 4 giocatori in split screen, dove ogni player potrà raccogliere alcuni oggetti per ostacolare la corsa dei propri avversari. I corridori dei nostri amici verranno visualizzati nel nostro riquadro come fantasmi, e ovviamente vince chi accumula più punti.

Imprevedibile follia

Tomena Sanner offre al giocatore una notevole rigiocabilità. Il punteggio finale potrà infatti variare sensibilmente in base alle nostre scelte di approccio agli stage. Potremo decidere di eseguire uno speed-run, evitando con i salti i nemici e raggiungere nel più breve tempo possibile il traguardo; potremo invece decidere di puntare alla perfezione, cercando di raccogliere quanti più "Great" possibili, o potremo addirittura scoprire che in un determinato punto del livello, il non superare perfettamente un ostacolo ci può addirittura avvantaggiare, facendoci avanzare velocemente o facendoci raggiungere zone ricche di monete o power-up. Insomma ogni partita è sempre differente.
Il titolo però non è esente da difetti tecnici evidenti. Molto spesso infatti il gioco offre una scarsa visibilità d'insieme, e può capitare di non riuscire ad accorgersi in tempo di un ostacolo, oppure nelle fasi di salto, di atterrare involontariamente su di un nemico, non potendo vedere l'area sotto ai nostri piedi. Anche il sistema di comandi, semplificato al massimo, offre molto spesso situazioni di conflitto, con il personaggio che invece di interagire con l'ostacolo effettua un salto, o viceversa, mettendo anche in conto una monotonia di fondo data dal premere un solo pulsante in tutto lo svolgersi del gioco.
Sotto il profilo grafico il titolo si presenta abbastanza semplice, con i modelli dei personaggi stilizzati - sono tutti senza volto - ma dotati di una realistica animazione data dalla presenza del motion capture per le movenze del protagonista. I livelli sono ben realizzati e caratteristici, con una vasta gamma di elementi interattivi e dai colori vivaci.
La colonna sonora del titolo è data da motivi riconducibili al genere della Samba, vivaci e ben ritmati; un po' poveri risultano gli effetti sonori, pochi e decisamente ripetitivi.

Tomena Sanner Tomena Sanner è un titolo atipico. Il gameplay potrebbe interessare per la sua imprevedibilità e per la varietà di situazioni e approcci che il gioco offre, unita alla presenza di una classifica online. Ma un sistema di controllo fin troppo basilare, alcuni difetti presenti nella visuale, e un umorismo decisamente non adatto a tutti, devono necessariamente stimolare ogni videoplayer a diverse valutazioni prima di procedere all'acquisto.

7

Che voto dai a: Tomena Sanner

Media Voto Utenti
Voti totali: 24
6
nd