Recensione Trainyard

Uno dei migliori puzzle game su App Store recensito da Everyeye

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • iPhone

Negli ultimi tempi i Puzzle Game stanno vivendo letteralmente una seconda giovinezza. Grazie soprattutto alla diffusione degli iDevice ed alla nascita di strutture di distribuzione alternative (gli store online), la categoria si amplia quotidianamente, proponendo prodotti adeguati al “Pick up and Play” e perfetti per assecondare la filosofia della portabilità.
Uno degli esponenti del genere più scaricati dall'AppStore (condivide con Cut the Rope il titolo di “gioco della settimana” già da un po'), è Trainyard. Un titolo sicuramente meno dinamico rispetto a classici immortali come Puzzle Bubble e più cervellotico di tanti altri “colleghi”, ma ugualmente immediato e gratificante.

In Carrozza

L'idea di base è molto semplice: al giocatore è richiesto di collegare con una rotaia, tracciata su una griglia quadrettata, due stazioni, di partenza e d'arrivo, così che una piccola locomotiva colorata riesca a raggiungere la propria destinazione. Sulla griglia di gioco sarà dunque possibile disegnare con le dita dei binari completi di curve e scambi, sui quali i nostri treni si muoveranno. Dopo una breve spiegazione tramite un tutorial semplice ed esaustivo, Trainyard ci presenterà i primi enigmi, tanto semplici da poterli risolvere semplicemente tracciando una o due linee. Poco a poco, però, verranno introdotte altre variabili, che renderanno gradualmente più complessa la formula di gioco. Ci verrà ad esempio data la possibilità di unire due treni in uno solo, facendoli convergere allo stesso momento sullo stesso binario (e, ovviamente, rivolti nella stessa direzione). Il giocatore potrà quindi adesso risolvere enigmi in cui il numero di stazioni di partenza è maggiore di quello delle stazioni d'arrivo, e si troverà successivamente a scoprire che unendo due treni di diversi colori primari (rosso, giallo e blu) questi formeranno un unico treno del colore secondario corrispondente (verde, arancio o viola). Inoltre, far scontrare frontalmente due locomotive farà assumere ad entrambe un colore secondario, senza però unirle. Insomma il videoplayer dovrà lavorare d'ingegno per ottenere, attraverso incroci e sovrapposizioni, il numero esatto di treni richiesto da ogni schema.
Ogni volta che viene introdotta una nuova caratteristica di gioco, Trainyard concede al l'utente una serie di livelli estremamente semplici, utili per fare pratica con le novità. Che ancora non sono finite: proseguendo di livello in livello, si scopre la presenza di stazioni intermedie speciali, in grado ad esempio di ricolorare un singolo treno o di scinderne uno di colore secondario in due treni dei colori primari che lo formano. Abbandonate le opportune gentilezze, il titolo non tarderà a presentare rompicapi decisamente più complessi, alla cui risoluzione si dovrà lavorare ben più di qualche decina di minuti. Arrivato al punto di dover gestire un gran numero di treni contemporaneamente, il giocatore sarà costretto a ragionare attentamente sui movimenti di ciascuna locomotiva, seguendola passo per passo. L'elaborazione delle soluzioni avviene, generalmente, secondo il sistema del “Trial and Error”: si tracciano rotaie e scambi, e si fanno partire i treni, testando sul campo il loro comportamento. Si procede quindi per successivi aggiustamenti: non crediate però che il processo sia tedioso e soffocante: le revisioni del percorso devono essere infatti ben ponderate, e non si ha mai la sensazione che si possa raggiungere la soluzione senza pensare. Basta solo fare attenzione alle precisissime regole del sistema degli scambi per capire che ogni minima azione dell'utente avrà forti ripercussioni sul comportamento delle locomotive. In ogni riquadro della griglia potranno infatti essere disegnate al massimo due diverse porzioni di rotaia, che si scambieranno automaticamente ogni volta che saranno attraversate da un treno: in questa maniera è possibile condurre i convogli in direzioni diverse, e dare priorità ad uno scambio piuttosto che all'altro modifica radicalmente i percorsi.

Dunque, proprio grazie alla possibilità esaminare in dettaglio tutti i movimenti dei treni, aumentandone e diminuendone la velocità, Trainyard acquisisce un ritmo molto particolare, tutto “lucubrativo” e cervellotico. A differenza di molti puzzle game, Trainyard non stimola gli utenti alla ricerca dell'Hi-Score. Solo negli ultimi schemi è necessario rispettare condizioni particolari (come un ordine di arrivo ben preciso o un numero massimo di rotaie), ma generalmente lo scopo è semplicemente quello di elaborare una soluzione, che sia funzionale, o creativa, o affascinante da ammirare (a seconda delle disposizioni e delle voglie dell'utente). Il gioco, a questo proposito, lascia la possibilità di creare più soluzioni per ogni schema, salvando quelle più vecchie o in sospeso. Elaborare un percorso simmetrico, o composto da scambi consecutivi e intrecci particolarissimi, concede all'utente moltissime soddisfazioni, tutte “intellettuali”, tanto che è possibile farsi vanto delle proprie creazioni condividendole su Facebook.
Sul fronte della longevità, anche se gli enigmi veramente complessi non sono poi tanti, Trainyard si difende molto bene, grazie a più di 210 schemi divisi tra i 150 della versione a pagamento (0,79€) e i 60, tutti completamente differenti seppur privi di alcuni elementi, dell'App gratuita "Trainyard Express". Anche una volta terminati tutti gli schemi, si sbloccheranno alcuni enigmi decisamente ostici.

Trainyard Conclusione: Trainyard, grazie all'immediatezza del sistema di gioco, alla presenza di una grande quantità di enigmi ed alla complessità di molti schemi, è un Puzzle Game ben riuscito e gradevole. Riesce a gratificare adeguatamente i giocatori più creativi, ma si presenta come un gioco adatto a tutti, capace di rapire l'attenzione anche di chi non ama particolarmente il genere. Schematico e cervellotico, è intriso di quella strana bellezza propria della precisione matematica e della logica. Paga forse lo scotto di un'eccessiva staticità, ma provate a scaricare la versione Express e siamo sicuri che saprà farvi innamorare.

8

Che voto dai a: Trainyard

Media Voto Utenti
Voti totali: 27
6.9
nd