recensione Transcripted

Un interessante ibrido fra Puzzle e Shooter

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Alessandro Sordelli Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Con reminescenze dagli anni '80 con film come "Salto nel Buio", in Transcripted guidiamo una sorta di nano-sonda all'interno di un organismo vivente, al fine di studiare un pericoloso agente patogeno e curare una malattia che minaccia l'intera razza umana.

Qual è la cura migliore?


La storia è raccontata da dei dialoghi narrati fuori campo, con protagonista lo staff medico che dibatte su quale mossa è migliore per procedere nello studio e nella cura del pericolosissimo agente virale. Il gioco si presenta come uno sparatutto bidimensionale, a scorrimento o schermate fisse a seconda del livello in cui ci troviamo, caratterizzato da una grafica che ricorda le varie tecniche radiografiche utilizzate in ambito medico, condite naturalmente da una visione un po' più fantascientifica che non fa mai male.
Il gameplay è suddiviso in due momenti distinti, ovvero la fase shooter nella quale dobbiamo sparare agli agenti patogeni sparsi nei vari livelli, e quella puzzle dove siamo invece chiamati a creare catene di proteine e amminoacidi con i drop rilasciati dai nemici distrutti. Con le frecce direzionali o i tasti WASD possiamo spostare la nostra sonda all'interno degli stretti condotti degli stage, mentre con il puntatore del mouse direzioniamo il nostro cannone molecolare e spariamo agli agenti patogeni che minacciano la buona riuscita della nostra missione. La componente puzzle ricorda vagamente i classici Puzzle Bubble o Zuma, con dei piccoli cubetti da sparare per creare chain dello stesso colore e ottenere punti.

Transcripted L'aspetto più interessante del gioco è che dobbiamo dosare concentrazione e coordinazione tra questi due distinti elementi del gameplay, al fine di proseguire in livelli sempre più difficili e complessi. In questo genere di giochi la storia è solitamente un elemento di contorno, ma in questo particolare caso riesce a fare da collante tra i vari livelli proposti. Transcripted si può riassumere in un divertente gioco che si colloca a metà tra uno sparatutto bidimensionale a scorrimento ed un puzzle game, con un ritmo di gioco che però non si addice ai casual gamer.

ND.

media su 0 HYPE

Il tuo HYPE

  • 7.5