Recensione WWE 2K16

Il gioco di wrestling con licenza ufficiale World Wrestling Entertainment torna sui nostri schermi con un roster sterminato, composto da 120 lottatori provenienti da Raw, Smackdown ed NXT.

Versione analizzata: Playstation 4
recensione WWE 2K16
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Sergio Pennacchini Sergio Pennacchini Giornalista freelance, scrive di videogame da troppo tempo per ricordarsi esattamente quando ha iniziato. Vive a Londra ma non è un cervello in fuga perché mancano le basi, cioè il cervello. Lo trovate su Facebook e Twitter.

Qualcuno pensa che sia solo scena, un teatrino, un palcoscenico di marionette che recitano la loro parte in una specie di soap opera, un incrocio tra gli amori e i tradimenti di Beautiful e le scazzottate di un film con Bud Spencer e Therence Hill. E probabilmente quel qualcuno ha ragione, perché il wrestling è pure questo. Poi però ti accorgi che quello che fanno questi atleti è incredibile, disumano, che un Kurt Angle qualunque un giorno ha deciso che voleva fare sul serio, è andato alle Olimpiadi del 1996 di Atlanta, negli Stati Uniti, e con una certa disinvoltura si è portato a casa la medaglia d'oro di lotta libera. Il wrestling è uno sport unico e speciale: ci vuole passione, sacrificio, talento per imporsi. Peccato che nell'ultimo periodo questo incredibile sport non abbia avuto vita facile su console. La licenza come saprete è saldamente nelle mani di 2K Sports, la stessa etichetta di quell'inarrivabile capolavoro che è NBA 2K16. Eppure, a differenza del basket, il passaggio del wrestling di 2K Sports dalle console di vecchia generazione a PS4 e Xbox One non è stato altrettanto indolore. Ma, anzi, è stato per certi versi traumatico, con un esordio tutt'altro che convincente e mille rinunce dal punto di vista di roster, modalità e opzioni. Ora, però, la musica è cambiata e, come una 619 di Rey Mysterio, la serie ha fatto una vera acrobazia e per l'edizione 2016 si presenta tirata a lucido come gli addominali di Randy Orton.

Quantità...

Lo scorso anno ci eravamo lamentati del roster di personaggi non proprio completissimo di WWE 2K15 e dell'assenza di opzioni e modalità. Evidentemente gli sviluppatori di Yuke's ci hanno ascoltato, perché se l'episodio dello scorso anno sembrava una cena tra fissati della dieta Dukan, quest'anno sembra di stare nella dispensa di Master Chef: c'è davvero di tutto. Cominciamo dal roster, che include la bellezza di 120 personaggi. Il bello del wrestling è che ha una lunga storia che affonda le sue radici negli anni '80 e '90, un ponte che collega diverse generazioni tra di loro. WWE 2K16 lo sa perfettamente, e quindi nel roster troverete di tutto, dagli eroi dei primi anni della WWE fino alle ultime star. Ci sono davvero tutti i più importanti, da Andre The Giant a The Undertaker, da John Cena a Steve "Stone Cold" Austin. Un roster completissimo, che comprende anche tutte le Diva, in cui mancano solo alcuni nomi storici ( Rey Mysterio, ad esempio), che però non è escluso che vengano aggiunti in seguito. C'è Terminator, se per caso avete pre-ordinato il gioco. Ogni combattente ovviamente ha le sue mosse speciali e la sua "entrata" in scena, che in alcuni casi può essere davvero esageratamente ignorante. Peccato che non sia stata posta la stessa attenzione per tutti i lottatori: quelli più famosi come The Rock o Randy Orton hanno infatti animazioni e volti sicuramente più vicini alla realtà rispetto ad altri atleti meno importanti. Dal punto di vista delle modalità disponibili, c'è di tutto, dallo scontro singolo ai tornei, dagli incontri storici alle rivalità, passando ovviamente per la modalità carriera, che è il fulcro dell'esperienza di WWE 2K16 in single player. Si crea un giocatore con l'ottimo editor incluso e si parte dal basso, cercando di scalare la classifica di federazione in federazione per arrivare a diventare campioni del mondo WWE. La cosa, in teoria, divertente è che il vostro atleta ha una sua personalità, che viene definita da un'intervista che potrete rilasciare subito dopo uno scontro. Potrete essere sbruffoni, arroganti, oppure onesti e sportivi: le vostre scelte andranno a influenzare il rapporto che avrete con gli altri lottatori, quali diventeranno vostri alleati e quali invece acerrimi nemici. L'idea sarebbe anche divertente se non fosse che la ragazza che ci fa l'intervista è animata con un manichino della Coin e che, dopo qualche partita, le risposte tendono a diventare sempre le stesse. In ogni caso, la modalità carriera adesso è ricca, funziona, e vi terrà impegnati per un bel po'. Divertente la possibilità di vedere la propria carriera "invasa" dai lottatori creati dai nostri amici: è un'opzione attivabile o meno a seconda dei vostri gusti, una delle novità più interessanti di WWE 2K15 che, per fortuna, è stata mantenuta anche in questo seguito. I lottatori dei vostri amici potranno essere vostri alleati o avversari: non saprete quando e come appariranno, ma state sicuri che a un certo punto dovrete averci a che fare.

La modalità Showcase invece è incentrata sulla carriera di Stone Cold Austin, che rivivrete praticamente dagli inizi fino alla gloria della WWE, dove dovrete affrontare alcuni degli scontri che hanno fatto la storia del lottatore americano. Da segnalare anche l'incredibile editor che permette di crearsi da soli competizioni e arene, scegliendo ogni dettaglio, dal colore delle corde del ring alla scena d'entrata del vostro wrestler. Insomma, c'è davvero tanta carne al fuoco in WWE 2K16, abbastanza per sfamare anche il caro Andre The Giant.

... e qualità

Ma il passo più grande WWE 2K16 lo ha fatto nel gameplay, che è molto più lento e ragionato rispetto al passato. La novità più importante è nelle Reversal, le contromosse per intenderci, che erano uno dei principali difetti dell'edizione dello scorso anno. Adesso avrete un numero limitato di Reversal (4 o 5 a seconda del personaggio che utilizzate): dovrete usarle quindi con attenzione, capire quale mossa state per incassare e decidere se è il caso di sprecare o meno una Reversal. C'è una barra sotto alla salute del vostro lottatore divisa in segmenti: ogni segmento corrisponde a una reversal e si ricarica con il tempo. Questa scelta rende gli scontri molto più strategici, molto più ragionati.

Molto bene anche la nuova gestione della barra della salute, facile da leggere e immediata: si divide in tre segmenti e non può essere ricaricata. Se finite con la salute in rossa, sappiate che sarà sempre più difficile muoversi e soprattutto riuscire a sfuggire al conteggio dell'arbitro. In generale, queste piccole modifiche migliorano enormemente il gameplay di WWE 2K16. Tutto si basa ancora su prese e contromosse, con scontri che hanno un ritmo molto più lento: non si premono tasti a casaccio (se lo fate, perderete quasi certamente), ma si ragiona, si studia l'avversario, si anticipano le sue mosse e poi si colpisce. Ovviamente potrete sempre affidarvi a qualche scorrettezza come raccogliere oggetti di vario genere da sotto il ring e usarli come arma: non c'è niente di più soddisfacente che utilizzare le scalette di metallo per salire sul ring per massaggiare la schiena di Randy Orton.

Morra cinese

Purtroppo, WWE 2K16 è un titolo che ha ancora qualche problema. Ci sono alcuni momenti del match, come le sottomissioni, che sono affidati a dei piccoli e velocissimi mini-giochi dove bisogna muovere le leve analogiche per sfuggire al cursore dell'avversario oppure per riempire un cerchio indovinando la direzione giusta in cui spingere la leva. Questi mini-giochi sono, detto molto semplicemente, una pessima idea applicata male. Per diversi motivi. Spezzano il ritmo di gioco, non sono molto realistici e soprattutto sono bilanciati davvero male, col risultato che il computer ha quasi sempre la meglio su di noi. Anche il conteggio dell'arbitro è affidato a un mini-gioco: bisogna fermare il cursore su un'area verde che è tanto più piccola quanto poca è la nostra energia rimasta. Significa che se veniamo atterrati all'inizio del match sarà abbastanza facile toglierci dalla presa dell'avversario e fermare il conteggio.

Ma se siamo con la salute in rosso, diventa davvero difficile. Peccato che questo non valga per il computer, che anche qui è sempre fin troppo bravo a rialzare dal conteggia anche dopo aver subito diverse mosse speciali. A tutto questo bisogna aggiungere una realizzazione tecnica non sempre all'altezza. Le animazioni a volte saltano, ci sono compenetrazioni e altri piccoli difetti e in generale l'aspetto del gioco non è ancora all'altezza dei migliori sportivi, come NBA 2K16 (il pubblico, ad esempio, avrebbe bisogno di molta più cura nei dettagli, visto che è una parte fondamentale del wrestling). Insomma, per quanto i passi in avanti siano stati notevoli, dal punto di vista tecnico c'è ancora del lavoro da fare.

WWE 2K16 Forse non è ancora il gioco di wrestling dei nostri sogni, ma è chiaro che la strada presa da 2K Sports e Yuke’s è quella giusta. Lo sviluppatore giapponese ha lavorato duramente per risolvere molti dei problemi che affliggevano WWE 2K15 e, anche se alcune scelte non convincono del tutto, in particolare l’affidare le sottomissioni a un mini-gioco mal bilanciato, il bersaglio si può dire centrato in pieno. WWE 2K16 è un titolo stracolmo di cose da fare, con alcune modalità davvero interessanti e un editor che permette di fare quello che volete, da nuovi lottatori a nuove arene, da tornei e personaggi a scenette d’ingresso per le vostre star. La modalità carriera è divertente e vi terrà impegnati a lungo, anche se qui forse un po’ di teatro in più, magari prendendo spunto proprio da quanto fatto con NBA 2K16, non avrebbe guastato. Sul ring il gioco è diventato molto più ragionato, più strategico ma, e questa è la cosa più importante, molto più divertente sia contro il computer che contro un amico. Insomma, tanti piccoli miglioramenti uniti a un roster praticamente infinito (e molti altri personaggi arriveranno attraverso DLC) fanno di questo WWE 2K16 un titolo consigliato agli amanti di questo spettacolare sport. Se anche voi volete picchiare fortissimo Enzo Amore, questa è l’occasione giusta.

7.9

Che voto dai a: WWE 2K16

Media Voto Utenti
Voti totali: 4
7.8
nd