Recensione Xbox 360 - Dashboard Update Autunno 2012

La nuova Dashboard osservata da vicino

Versione analizzata: Xbox 360
recensione Xbox 360 - Dashboard Update Autunno 2012
Articolo a cura di
Andrea Vanon Andrea Vanon è appassionato di videogiochi sin dal 1995, quando passava le giornate tra SNES e Game Gear. Da sei anni tra le "penne" e le "voci" di Everyeye.it fagocita qualsiasi produzione con curiosità, mantenendo un’incrollabile fedeltà verso gli sportivi "made in U.S.A.". Lo potete seguire su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Novembre è vicino e, come spesso (o quasi) accade, anche una serie di importanti novità per quanto concerne la Dashboard Xbox 360. Quest'anno il comune aggiornamento autunnale non vedrà solamente qualche update nascosto riguardo le misure di sicurezza o l'integrazione di piccoli miglioramenti qua e là ma l'introduzione di qualche funzione completamente nuova nonché una riorganizzazione parziale dei contenuti. L'update, lo vogliamo anticipare subito, non si presenta "in pompa magna" con restyle grafici e quant'altro; dal punto di vista visivo, infatti, quasi nulla appare cambiato. Vi sono però interessanti funzioni aggiuntive, promesse ed anticipate da mesi. In questo articolo andremo a vedere nel dettaglio il funzionamento di Internet Explorer, il riposizionamento di alcuni importanti contenuti, la possibilità di organizzare e personalizzare le Scelte e tanto altro ancora. Nella beta ottenuta alcuni mesi fa non ci è stato però possibile provare il tanto atteso SmartGlass, che nelle mire di Microsoft dovrebbe sia contrastare le novità proposte da Nintendo con Wii U, sia migliorare la navigazione su Internet Explorer - un aspetto sul quale il colosso di Redmond pare puntare in maniera fortissima, rendendo ancor più multimediale la sua figlioccia.

Surfing the web...

Partiamo subito in quarta con una delle novità più attese dalla community. Nella slide dedicata alle App, dove troveremo anche Youtube, Mediaset Premium e molto altro ancora, s'inserisce prepotentemente Internet Explorer, rivisitato appositamente per Xbox 360. L'interfaccia risulta sin dal primo istante piuttosto comoda: graficamente gradevole ed intonata ai temi eleganti della Dashboard la barra superiore di navigazione non lesina sulle classiche azioni disponibili nei browser desktop. Ricaricare una pagina, aggiungerla ai preferiti, fermarne il caricamento e tornare alla Home saranno azioni veicolate da un solo, semplice click; leggermente più complicata la compilazione degli indirizzi URL, dove verremo comunque aiutati da un sistema di riempimento automatico decisamente funzionale.

"Quello targato “Fall 2012” non è un update dei più sconvolgenti ma appare comunque in grado di raffinare un’esperienza sempre più completa"

La classica tastiera virtuale, ridisegnata nel layout grafico, appare in questo senso una scelta obbligata; nessuno vieterà comunque ai più smaliziati di collegare all'Xbox 360 una qualsiasi tastiera fisica USB o sfruttare il Textpad che avranno comprato probabilmente due o tre persone nel Mondo. Il riconoscimento è istantaneo ed ogni operazione, in tal senso, risulterà molto più comoda. Nessuna necessità, invece, per quanto riguarda la navigazione all'interno delle pagine, delegata al pad in maniera sorprendentemente funzionale. Gli stick analogici sinistro e destro verranno utilizzati, rispettivamente, per muoversi all'interno della pagina e scorrerla dall'alto al basso e viceversa. I grilletti ci forniranno una comoda funzione di zoom in e zoom out, per focalizzarci sui contenuti che più ci interessano (soprattutto se seduti a 2-3 metri dal televisore), e grazie ai front button potremo accedere a tutte le funzioni necessarie per aprire un link (tasto A), tornare alla pagina precedente (tramite B) ed aggiungere una pagina ai preferiti o recuperare la "tanto amata" tastiera virtuale (tasto Y). La navigazione, nella nostra prova, non si è dimostrata veloce ed immediata quanto quella da desktop o da tablet, ma sicuramente in grado di regalare buone soddisfazioni a chiunque fosse troppo pigro per alzarsi dal divano ed accendere il PC. Vanno tuttavia segnalati anche alcuni aspetti non troppo entusiasmanti e convincenti dell'esperienza. Manca, ad ora, il supporto al popolare Flash Player, che impedirà la visione di video o addirittura pagine intere navigando qua e là sul WorldWide Web; l'HTML 5 è sicuramente più leggero e stabile, ma ancora troppo poco supportato per potersi definire come vera e propria alternativa (Apple lo ha imparato a sue spese). Il caricamento di molte pagine appare, infine, decisamente più lento rispetto ad una navigazione classica.
L'esperienza, dunque, non convince ancora al 100%, forse perchè nel nostro caso ancora in fase beta o forse perché ancora non supportata dalle possibilità di SmartGlass. La speranza, viste le possibilità e l'ottimo adattamento al sistema console, è che il tutto diventi pian piano più snello e flessibile; nonché ricco di funzionalità innovative sfruttando uno o l'altro tablet. Un minimo di mente locale sulle nostre aspettative ci fa venire in mente, ad esempio, le interessanti possibilità multitasking che SmartGlass potrebbe offrire mentre sul televisore continuiamo tranquillamente a videogiocare in tutta tranquillità. Per ora, tuttavia, sono solo ipotesi - a momento debito verificheremo non mancando di offrirvi la nostra opinione.

....and more

A margine di quanto già descritto o citato (IE e SmartGlass) questo update, come detto, implementa la riorganizzazione dei contenuti. Il passo più importante compiuto da Microsoft, in questo senso, riguarda senza ombra di dubbio la sezione Le Mie Scelte, inserita nella slide in primo piano una volta accesa la console. Verranno così catalogati tutti i contenuti ai quali avrete apposto l'apposita spunta (giochi, siti web, serie tv...), raggruppati dunque in una sola sezione. Questa spinta verso una sempre maggior personalizzazione della Dashboard non può che farci piacere; abbiamo però la netta sensazione che si sarebbe potuto (e forse dovuto) fare qualcosa di più, specialmente andando verso un fine generazione sempre più vicino, che sarà combattuto proprio su questo terreno. Ci saremmo insomma aspettati una slide interamente dedicata alla personalizzazione: una sorta di iGoogle traslato su Xbox 360 in maniera da offrire ad ognuno la sua personalissima prima pagina, una volta accesa la console. Invece ci dobbiamo accontentare (per quanto sia un bell'accontentarsi) di una sezione un pò meno gradevole rispetto alle pagine ricche di annunci e titoli che caratterizzano la navigazione nella Dashboard.

"L'esperienza non convince ancora al 100%, forse perchè nel nostro caso ancora in fase beta o forse perché ancora non supportata dalle possibilità di SmartGlass"

Aldilà di questo possiamo notare una generale ri-organizzazione delle sezioni: le demo, ad esempio, vengono non solo divise per generi ma anche secondo la possibilità o meno di sfruttare Kinect nel gioco, in maniera da appurarne le funzionalità. Nella sezione On Demand ritroviamo i titoli Indie ad affiancare la scelta retail ed XBLA, diradando così le polemiche susseguite all'oscuramento degli stessi nella precedente versione. Più in generale in ogni pagina appare un'interessante nuova sezione legata ai consigli. Il sistema, adeguandosi a servizi in voga da svariati anni come Pandora (tanto per fare un esempio conosciuto), recupera le preferenze del giocatore (e la comunità) in termini di giochi scaricati, DLC, Demo, XBLA e quant'altro e propone tutta una serie di contenuti direttamente o indirettamente collegabili per tematiche, genere e chi più ne ha più ne metta. Un servizio piuttosto interessante specialmente per chi volesse tenersi sempre aggiornato sulle novità legate al suo gusto. Troviamo a margine qualche aggiunta all'oramai celebre Bing, motore di ricerca integrato diversi update fa. La ricerca, questo autunno, verrà estesa anche attraverso Internet Explorer, che vi restituirà i risultati della pagina web dello stesso Bing.
Integrate e migliorate, in questo senso, anche le feature di riconoscimento volcale tramite Kinect, che supportano ora anche l'italiano in ogni sezione. Saremo in grado di utilizzare il sensore per compilare l'URL del sito web che intendiamo visitare, oppure per una ricerca di contenuti su Bing. La navigazione gestuale all'interno del browser, invece, non è momentaneamente prevista. Per quanto interessante, il meccanismo non è sembrato funzionare ancora al meglio. Qualora si trattasse di una ricerca comprensiva di sole parole italiane nessun problema; nel momento in cui si dovesse inserire il titolo in inglese di un gioco o di un film le problematiche di un'implementazione errata di qualche meccanismo si faranno sentire. Il sistema, infatti, tenterà di "italianizzare" le parole pronunciate, ritornando spesso risultati per nulla pertinenti. Una controprova della problematica la si può tranquillamente ottenere andando a modificare la lingua nella selezione delle impostazioni: in questo caso il sensore Kinect non avrà alcun problema a riconoscere perfettamente la pronuncia ed il titolo restituendo quanto cercato.

Scheda Xbox 360 Quello targato “Fall 2012” non è un update dei più sconvolgenti ma appare comunque in grado di raffinare un’esperienza sempre più completa. L’inserimento del browser Internet Explorer potrebbe essere un’interessantissima novità per ampliare la multimedialità di Xbox 360, per quanto sembrino ancora mancare alcuni piccoli accorgimenti ed ottimizzazioni perché il tutto funzioni in maniera davvero impeccabile - anche se le premesse ci sono tutte. Le altre novità, ad iniziare dalla riorganizzazione dei contenuti fino ad arrivare alle novità legate al riconoscimento vocale tramite Kinect, presentano note positive e negative che ci lasciano comunque complessivamente soddisfatti. L’attesa più grande, in ogni caso, è sicuramente per SmartGlass, che potrebbe in un certo senso rivoluzionare l’esperienza ludica. I risultati definitivi, dunque, li vedremo solo tra qualche tempo; non dimenticate di seguire Everyeye per qualsiasi aggiornamento in merito!