Salt & Sanctuary Oggi alle ore 17:00

Giochiamo in diretta con Salt & Sanctuary!

Rubrica Android Games #1

La piattaforma Open Source di Google è pronta a mostrare in muscoli nell'ambito gaming

rubrica Android Games #1
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Inizialmente sottovalutato dalle software house e dai produttori di nuovo hardware, Android sta dimostrando a tutti di avere le carte in regola per diventare una piattaforma di gioco forte e competitiva. A fronte di un mercato in continuo movimento, dove ogni mese vengono rilasciati terminali e dispositivi sempre più veloci e potenti, con tecnologie che si rinnovano costantemente e incessantemente, le software house grandi e piccole hanno trovato un terreno fertile per guadagnare soldi e per sperimentare con giochi innovativi e particolari. Il recente progetto chiamato Ouya ne è la prova: una home console economica basata sulla piattaforma Android, realizzata inseguendo gli ideali e le finalità dell'open source: se mai l'hardware in questione dovesse essere realizzato e commercializzato, potrebbe decretare l'inizio di una nuova era dell'intrattenimento elettronico, nell'epoca della realtà aumentata e delle nuove interfacce. Ma Android offre moltissimo già oggi, grazie alla grande accessibilità del mercato Android per gli sviluppatori, e al supporto di aziende come NVIDIA, che sta concentrando gran parte degli sforzi verso quello che pare ormai essere il futuro del gaming.

IL GIOCO DEL MOMENTO

Il gioco del momento per la piattaforma Android è senza alcun dubbio Need for Speed Most Wanted. Le corse automobilistiche della famosa serie videoludica di Electronic Arts raggiungono anche i giocatori mobile con una'incarnazione che rispecchia fedelmente l'essenza della serie automobilistica più famosa di sempre. Pur sofferente di qualche calo di framerate anche sulle piattaforme più potenti, il titolo di EA fa sfoggio di un sistema di controllo perfettamente funzionante e collaudato, basato su giroscopio e touchscreen, in grado di rendere l'esperienza altamente fruibile, immediata e molto divertente. La mappa ci permette di esplorare eventi di ogni tipo, partendo da gare relativamente semplici con automobili facili da tenere in strada, fino a velocissime corse a bordo di bolidi in grado di superare i 300 chilometri orari.
Ma il nuovo gioco di corse per la piattaforma mobile non è solo pura adrenalina su asfalto, quando uno strumento sociale per sfidare i propri amici a gare ed eventi, grazie ad una perfetta integrazione con il servizio Origin, nonché social network di ogni tipo, con possibilità di condividere risultati e tempi. E' inoltre possibile condividere i punti guadagnati sulle versioni home console e PS Vita del gioco, in un'un'esperienza automobilistica multipiattaforma senza precedenti. Il gioco si presta per essere utilizzato sia su smartphone di ultima generazione, che su tablet, in grado di offrire una qualità visiva e di gioco naturalmente superiore.

GESTIONALI & CO.

I titoli di Kairosoft sono senza dubbio il miglior esempio di giochi gestionali per il mercato Android.


Il gestionale è certamente uno dei generi più quotati per quanto riguarda l'attuale scena videoludica mobile. Con porting di vecchi giochi per computer e creazioni originali appositamente studiate per la piattaforma Android, possiamo costruire villaggi, parchi a tema, piccole imprese, città o addirittura intere civiltà, degli scenari nei quali vi sentirete probabilmente a vostro agio.
I titoli di Kairosoft sono probabilmente tra i più brillanti e meglio riusciti gestionali presenti su Google Play. Strizzando l'occhio all'era 16 bit, possiamo calarci nel ruolo di un piccolo imprenditore dell'industria videoludica, con Game Dev Story, oppure possiamo creare la nostra scuderia nel campionato di Formula 1 con Grand Prix Story; o ancora, possiamo improvvisarci gestori di un ristorante giapponese in The Sushi Spinnery o costruire una squadra di calcio in Pocket League Story. Il parco titoli della software house giapponese è davvero molto vasto, quidi vi consigliamo di fare una ricerca estesa sul market di Android e trovare il gioco che più si adatta ai vostri gusti e alle vostre preferenze.
Anche Teamlava è uno sviluppatore che da sempre concentra i propri sforzi sulla creazione di giochi indirizzati agli amanti della strategia. Empire Story è un city builder ambientato nell'antica Roma, con tutta probabilità uno dei più riusciti al momento presenti sullo store di Goole, mentre se preferiamo giocare ad un gestionale più mirato, allora ci sono Restaurant, Bakery o Fashion Story, che ci introducono realtà più piccole, nelle quali ci troviamo a dover gestire un singolo negozio, facendo scelte strategiche per poter pubblicizzare e vendere i nostri prodotti.
The Sims Free è una via di mezzo tra la versione classica del gioco per computer e la versione social che troviamo su Facebook. I comandi touch per zoomare e ruotare la visuale funzionano egregiamente, tra i migliori sistemi di controllo fino ad ora testati su piattaforma Android, precisi e ben ottimizzati. Il gioco del famoso franchise è stata una vera e propria rivelazione, un titolo che non ha davvero nulla da invidiare alla versione per computer, in grado di intrattenere anche gli utenti più affezionati al brand e alle dinamiche di gioco e d'interazione tipiche della serie. Ma un altro valido esponente del genere gestionale sempre distribuito da Electronic Arts è Theme Park, un manageriale nel quale ci troviamo a costruire e gestire un parco divertimenti, tra mirabolanti attrazioni e chioschi di panini.
Quando si parla di videogame gestionali è impossibile non pensare ad Age of Empires, un nome automaticamente associato alla scena strategica, con tutta probabilità il gioco manageriale più importante e famoso di sempre. Naturalmente era impossibile non realizzare un gioco della serie anche su piattaforma Android, ecco perché Silent Ocean ha pensato di portare il fascino del famoso strategico anche sui touchscreen, un titolo molto completo ma purtroppo non molto riuscito per via di una scarsa intuitività dei controlli e un HUD non proprio comodissimo.

POWERED BY NVIDIA TEGRA 3

L'impegno di NVIDIA sul fronte del mobile è davvero fuori dal comune e questo grazie ad una tecnologia hardware ottimizzata per i più importanti motori grafici utilizzati sulla piattaforma mobile, come Unreal Engine e Unity. Le CPU di NVIDIA raggiungono l'impressionante velocità di 1,7 Ghz, una tecnologia che permette di godere di giochi e film con la massima qualità possibile e senza alcun compromesso. Grazie alla tecnologia Super 4-PLUS-1, le CPU Tegra 3 vantano un processore aggiuntivo che subentra per gestire le attività a basso consumo energetico e ottimizzare quindi risorse e durata della batteria.
Dark Meadow è un'avventura grafica in prima persona dalle tinte horror sviluppata da Phosphor Games Studio, che ci regala delle ambientazioni da mozzare il fiato, con texture in alta definizione e un livello di detaglio che supera certamente quanto siamo abituati a vedere su console oggigiorno.
ShadowGun: Deadzone di Madfinger Games è il seguito del famoso gioco omonimo, che riprende le meccaniche dei più famosi shooter in terza persona come Gears of War e Army of Two tanto celebri sulle console casalinghe. In questo caso ci troviamo davanti ad una stupenda modalità multiplayer che sa divertire ancor più di quanto abbia già fatto il primo episodio.
Exor Studios è riuscita a portare su Android il suo titolo di successo Zombie Driver, in una versione che non sfigura per niente di fronte all'edizione originale per PC, realistica e viva anche grazie alla presenza della tecnologia PhysX.
Questi sono solo alcuni esempi di ciò che ha fatto NVIDIA per rendere ancor più incredibile l'esperienza videoludica su telefoni e tablet, e grazie al continuo supporto fornito alla piattaforma Google e ai singoli sviluppatori, il futuro è più roseo e promettente che mai.

A LONG TIME AGO...

Ebbene sì, talvolta si finisce col fare hype anche per quanto riguarda i giochini gratuiti per telefoni smartphone. Star Wars Angry Birds è il migliore esempio che potremmo fare parlando di grandi attese in questo piccolo, grande contesto. La saga cinematografica più famosa di sempre approda anche su terminali portatili, e questa volta lo fa in partnership con Rovio in un videogame che ripercorrerà in qualche modo gli eventi dei sei film di fantascienza, ma con protagonisti gli uccellini e i maiali che ormai tutti ben conosciamo. Fino ad ora abbiam potuto osservare solo pochi secondi del gameplay di questo nuovo titolo in arrivo, ma quel che sappiamo per certo è che verranno riprese tutte le vecchie meccaniche di Angry Birds, dal classico episodio fino al recente Space. Il gioco arriva proprio nel momento giusto (che sia un caso o un'abile manovra di marketing?), con la recentissima notizia dell'acquisizione di Lucasfilm da parte di Disney, una manovra commerciale che ha ben pochi precedenti nell'ambito dell'intrattenimento, specialmente se consideriamo quel che Lucasfilm possedeva (Industrial Light & Magic, Skywalker Sound e LucasArts). I numerosi trailer pubblicitari virali rilasciati fino ad ora su Youtube, hanno generato grandissime aspettative, sia dai fan di Star Wars che da quelli della pennuta serie videoludica. L'uscita è fissata per l'8 di novembre: riusciranno i nostri eroi a resistere all'incessante giudizio del tempo e di meccaniche di gioco ormai riproposte in tutte le salse? Che la forza sia con Rovio.

L'HARDWARE DEL MESE

La nuova stagione del mobile gaming su Android si apre con un sacco di nuovi terminali in arrivo, sia per quanto riguarda i telefoni che per i tablet. Solo qualche giorno fa, Google ha presentato i suoi nuovi prodotti della linea Nexus, una gamma di terminali pensati per stroncare l'agguerrita concorrenza, ma soprattutto dei device di fascia alta ma dal prezzo economico, eccezionali nelle prestazioni ma per i portafogli di tutti.
Il Nexus 4 prodotto con la partnership di LG è il telefono ideale per giocare: con il suo schermo da 4.7" con risoluzione 1280x768 320 ppi, 2GB di ram e un processore Snapdragon S4 da 1,5 Ghz, possiamo godere di giochi al massimo della fluidità e con una qualità eccezionale. Il particolare schermo WXGA True HD IPS Plus ricoperto da Gorilla Glass 2 è probabilmente quanto di meglio possa offrire l'attuale mercato in fatto di colori e cromia. Il prodotto arriverà in Italia il 20 di questo mese, e sarà disponibile nei tagli da 8 o 16 GB di memoria. Non ci è ancora dato di sapere i prezzi ufficiali del terminale sul nostro territorio, ma vi consigliamo di tenere sotto controllo il sito ufficiale perché verranno annunciati disponibilità e prezzi a breve.
Se invece cercate una piattaforma di gioco vera e propria, allora l'acquisto di un tablet è certamente più consono all'esigenza. Il Nexus 10 prodotto sulla filiera Samsung mira a spodestare ogni altro tablet della concorrenza, dotato di uno schermo tanto bello e definito da poter tranquillamente rivaleggiare con l'incredibile retina display di iPad 3.
Per chi invece non vuole compromessi e cerca sia tablet che telefono, Padfone 2 di Asus è certamente la scelta adeguata e quella più ovvia. Pensato più per chi lavora e cerca una soluzione unica a problematiche ed usi differenti, l'ultimo ritrovato tecnologico di Asus è perfetto anche epr l'utilizzo ludico e multimediale, grazie al sapiente utilizzo di materiali e componenti che non invidiano niente a nessun altro costruttore hardware.