Rubrica Classifica Hardware e Software Giapponese - Tutto il 2010

I risultati di vendita di tutto il 2010

rubrica Classifica Hardware e Software Giapponese - Tutto il 2010
Articolo a cura di

Come ogni fine d'anno ci si appresta, oltre che avventurarsi in previsioni sugli andamenti del mercato per il futuro, anche e soprattutto a tirare le somme, vagliando i risultati ottenuti. Ecco dunque i dati di vendita per il 2010, riguardo le vendite hardware e software in Giappone.

Hardware

Vendite annuali/ Vendite totali
NDS: 2.963.709 / 32.124.298
PSP: 2.894.760 / 16.276.931
WII: 1.728.293 / 11.230.292
PS3: 1.558.480 / 5.949.887
X360: 208.790 / 1.406.663

Chi è poco avvezzo alla particolarità del mercato videoludico nipponico si sorprenderà nel notare che le console "HD" costituiscano una fetta relativamente trascurabile del settore. E non si tratta certo di una situazione transitoria, dal momento che dura oramai da più di un lustro. Le console portatili infatti sono supportate meglio e di più rispetto alle home console, e il pubblico su questi sistemi trova i generi di gioco maggiormente affini alla propria sensibilità e ai propri gusti. E' quindi perfettamente logico che il pubblico giapponese snobbi dei sistemi su cui girano prevalentemente giochi di matrice occidentale.
Per l'ennesimo anno consecutivo sono quindi le console portatili le regine delle vendite hardware in Giappone: secondo l'ente che monitora i dati di mercato, è ancora il Nintendo DS che vende più di tutti nel corso del 2010, con circa 2.9 milioni di pezzi, nonostante abbia oramai raggiunto i 32 milioni nel solo territorio nipponico (frantumando ogni record di vendita precedente), e nonostante sia oramai in procinto di arrivare sugli scaffali il suo successore, dopo oltre 6 anni di ciclo vitale. Subito dopo c'è Psp, ma sarebbe meglio dire praticamente appaiata, perchè la distanza fra le 2 console quest'anno è davvero minima. A differenza del mercato occidentale, dove è “sparita” oramai da anni, la “consolina” Sony gode di grande popolarità sul mercato di "casa", spinta soprattutto dal fenomeno Monster Hunter, che impazza nell'arcipelago. Si può dire che in un certo senso abbia rimpiazzato Ps2 come console Sony di punta in Giappone, con circa 16 milioni di pezzi venduti (la metà del Ds, comunque).
Più staccate seguono le home console: il Wii di Nintendo con 1.7 milioni di venduto annuo e Ps3 con 1.5 milioni. Ps3 nel corso del 2010 ha potuto contare su un supporto terze party finalmente consistente e ben distribuito per tutto l'anno solare; va dato merito inoltre a Sony di aver messo in pratica numerose iniziative commerciali come bundle, nuovi colori e nuovi modelli della sua console da salotto, per mantenere alta l'attenzione sul suo prodotto. Grazie a queste politiche Ps3 sarebbe stata anche in grado di vendere più del concorrente diretto (il Wii), se non fosse stata tradita proprio nel momento più importante dell'anno (il Natale) dal proprio prodotto di punta: un Gran Turismo 5 che ha avuto un risultato deludente in madrepatria e non è riuscito a sostenere le vendite hardware in questo momento delicatissimo.
il Wii dal canto suo è supportato praticamente solo da Nintendo, che però grazie al suo software riesce a venire incontro ai gusti nipponici, e si fa valere specialmente nei periodi festivi, durante i quali le vendite delle proprie console e del rispettivo software registrano notevoli impennate. L'anno appena concluso ha visto il rilascio di più giochi dal potenziale commerciale elevato, che hanno sopperito abbastanza bene alla mancanza di supporto, anche grazie al fatto che il software Nintendo vende molto sulla lunga distanza, a lungo mentre le vendite del software per console Sony spesso si esauriscono in poche settimane dal lancio.
A chiudere la chart c'è 360. Oramai supportata in maniera quasi nulla e quindi praticamente dimenticata dal pubblico; neppure il Kinect ha suscitato particolare interesse (come il Move di Sony, tra l'altro).

Software

Software Top10 2010 in Giappone:
01.) [NDS] Pokemon Black / White (Pokemon Co.) - 4.813.491 / NEW
02.) [PSP] Monster Hunter Freedom 3 (Capcom) - 3.480.989 / NEW
03.) [WII] New Super Mario Bros. Wii (Nintendo) - 1.599.845 / 4.084.995
04.) [WII] Wii Party (Nintendo) - 1.539.228 / NEW
05.) [NDS] Dragon Quest VI: Realms of Reviere (Square Enix) - 1.297.344 / NEW
06.) [NDS] Dragon Quest Monsters: Joker 2 (Square Enix) - 1.276.303 / NEW
07.) [NDS] Tomodachi Collection (Nintendo) - 1.196.148 / 3.508.096
08.) [WII] Super Mario Galaxy 2 (Nintendo) - 900.539 / NEW
09.) [NDS] Inazuma Eleven 3: World Challenge!! Spark / Bomber (Level 5) - 890.440 / NEW
10.) [WII] Wii Fit Plus (Nintendo) - 849.664 / 2.148.197

La top 10 del software più venduto in Giappone nel corso del 2010 vede la chart praticamente dominata dai titoli per console Nintendo, con l'ovvia eccezione di Moster Hunter Portable 3, per Psp uscito solo a inizio dicembre ma che si è già imposto come il secondo titolo più venduto dell'anno, facendo registrare vendite letteralmente mostruose.
E' comunque Pokemon che si riconferma al primo posto e come una delle serie maggiormente apprezzate nel sol levante: uscito in autunno, si avvicina a grandi passi verso l'eccezionale cifra di 5 milioni di copie vendute. Numeri importanti anche se relazionati alle vendite tipicamente altissime del brand in questione.
Terzo posto per New Super Mario Bros Wii, in classifica oramai da natale 2009, che diventa con circa 4.1 milioni di copie il gioco per home console più venduto nella storia: nessun titolo infatti era mai riuscito a vendere 4 milioni di pezzi per una console da tavolo in Giappone negli ultimi 20 anni.
Segue Wiiparty, altra grande hit per Wii dell'anno appena conclusosi, capace di rimanere in chart per oltre 6 mesi dal lancio estivo. Poi i 2 Dragon Quest per Ds, altro brand questo amatissimo in Giappone, e la sleeper hit "Friend Collection", sempre per Ds, spuntata fuori dal nulla e capace di accumulare cifre da far impallidire un episodio principale di Final Fantasy. All' ottavo posto troviamo il buon successo di Mario Galaxy 2, il quale sembra non aver accusato la concorrenza "interna" di Mario Bros. Al nono c'è il nuovo episodio della serie Inazuma 11, popolarissimo successo dei Level 5, capaci di sfornare una hit milion seller dopo l'altra su Ds: un nuovo centro, dunque, dopo quello del Prof Layton. Chiude la chart il sempiterno Wiifit plus per Wii.
Fuori dalla chart troveremmo sicuramente altri giochi per Psp come Metal Gear Solid: Peace Walker e Kingdom Hearts: Birth by Sleep, entrambi con cifre superiori alle 700.000 copie, God Eater sempre per Psp con oltre 600.000, poi Super Mario Collection, Donkey Kong Country Return e Mario Sport Mix per Wii. Infine, sempre sulle 500.000 copie, Hokuto Musou e Yakuza 4 per Ps3. Gran turismo 5 è stato sicuramente invece la più grossa delusione a livello di vendite di questo 2010, riuscendo a mettere insieme circa 500.000 copie e quindi appena la metà del precedente episodio su Ps2.
C'è da dire che in ogni caso il software per Ps3 va generalmente bene anche se non riesce a superare una certa soglia di vendite: dettaglio penalizzante in queste classifiche multipiattaforma, visto che il confronto è con console che hanno anche 5 volte il suo installato. Altra cosa altrettanto vera è che come e più che in altri mercati i brand che riescono a fare cifre importanti sono sempre gli stessi: Pokemon su Ds, Mario su Wii, la serie "Dynasty Warrior" in tutte le salse su Ps3 e Moster Hunter su Psp. Un paludamento tale che, a ben guardare, le classifiche annuali da 10 anni a questa parte sembrano tutte uguali, con poche varianti reali. Imporre una nuova serie sembra pura utopia e le uniche software house che ci sono riuscite in Giappone sono Nintendo e Level 5, sempre e solo su Ds.