Rubrica Classifica HW e SW Jap - Ottobre 09

Analisi delle vendite giapponesi di Hardware e Software - Settembre/Ottobre 09

rubrica Classifica HW e SW Jap - Ottobre 09
Articolo a cura di

Il bimestre settembre - ottobre è generalmente un momento sonnacchioso per il mercato dei videogame, vissuto soprattutto nell’ attesa dei grandi giochi in uscita nel periodo immediatamente prenatalizio. Questo assioma non sembra valere per il Giappone, o almeno non quest’ anno. No, perché queste settimane sono state caratterizzate da vere e proprie grandi manovre del settore, che hanno visto i price drop di Ps3 prima e dell’ accoppiata Wii-Psp poi, ma soprattutto il rilancio in grande stile dell’ ammiraglia Sony con la release della ormai celebre versione Silm.

Software

01. [NDS] Pokemon Heart Gold / Soul Silver (Pokemon) - 703,620 / 2,771,229
02. [WII] Wii Fit Plus (Nintendo) - 659,904 / NEW
03. [NDS] Inazuma Eleven 2: Kyoui no Shinryakusha - Fire / Blizzard (Level 5) - 495,335 / NEW
04. [NDS] Tomodachi Collection (Nintendo) - 244,162 / 1,400,265
05. [PSP] Gran Turismo (SCE) - 214,565 / NEW
06. [PSP] Macross Ultimate Frontier (Bandai Namco Games) - 125,980 / NEW
07. [NDS] Shin Megami Tensei: Strange Journey (Atlus) - 109,415 / NEW
08. [WII] Wii Sports Resort (Nintendo) - 89,419 / 1,283,910
09. [PS3] Uncharted 2: Among Thieves (SCE) - 72,927 / NEW
10. [NDS] Dragon Quest IX: Hoshizora no Mamoribito (Square Enix) - 70,081 / 3,995,366

Dal lato software il periodo è stato dominato come da tradizione (nipponica) dal nuovo Pokemon, in realtà un remake degli episodi gold e silver, che parte col botto tanto da mettere in difficoltà Nintendo stessa, che ha avuto qualche problema nel distribuire abbastanza copie da soddisfare l’ immensa domanda. Nonostante queste incertezze, il nuovo titolo sfiora i 3 milioni venduti in appena 2 mesi. Molto più indietro rispetto a questi numeri stratosferici troviamo altri 2 prodotti Nintendo, che in ogni caso stanno marciando a ritmi molto elevati: Wiifit plus ( aiutato da un prezzo molto popolare ) e soprattutto l’ ormai solito Friend Collection, una sorta di bizzarra rivisitazione Nintendo di the SIMS ; questo gioco, partito in sordina, ha saputo conquistare la ribalta e la visibilità anche presso il pubblico occidentale, grazie a vendite sbalorditive che lo hanno portato in pochi mesi a puntare ai 2 milioni di venduto divenendo il vero fenomeno di costume videoludico del 2009 in Giappone!
Ma se sfondare in un campo teoricamente nuovo e ancora inesplorato come i casual - game può essere in un certo senso più facile , meno lo è inserirsi in un filone come quello dei jrpg dominato da serie storiche e una pletora di prodotti in uscita ogni mese, che lasciano poco spazio per affermarsi ai nuovi brand.Un plauso va quindi a level5 che è riuscita dove tanti ogni mese e ogni anno falliscono in quel del sol levante: imporre al pubblico una nuova serie ruolistica.Cosa che la software house di Fukuoka ha fatto con l’rpg calcistico Inazuma Eleven (una sorta di mix fra Holly e Benji e Dragonball), piazzando quasi 500.000 copie in poche settimane col secondo capitolo della giovane serie.
L’ altra menzione ruolistica va a Tales of Vesperia: rieditato su Ps3 dopo essere uscito su 360 circa un anno prima, si avvantaggia del lancio di Ps3slim e riesce a fare meglio della prima edizione. In ordine sparso notiamo Dragon Quest 9 che continua a macinare cifre ragguardevoli e raggiunge quota 4 milioni (massimo risultato mai raggiunto dalla serie ); Wiisport Resort lanciato verso i 1.5 milioni e i classici episodi ciclici di Gundam e Macross per Psp. Senza dimenticare Love plus per DS, l’ erede spirituale di quel Tokimeki Memorial (sempre di Konami ) che furoreggiò in Giappone ai tempi di PSX e che è stato per anni il portabandiera dei “simulatori di appuntamento” su console.
Nota a margine per Gran Turismo Mobile che esce finalmente dopo essere stato atteso per anni e anni (tanto da essere catalogato come vaporware), ma che non va molto oltre le 200k, mettendo insieme quindi un risultato piuttosto modesto visti i precedenti della serie su home.

Hardware

Ds: 225.440
Psp: 178.987
Ps3:122.849
Wii: 113.286
360: 11.687


Settembre ha visto quello che potrebbe profilarsi come un evento epocale, che di fatto sconvolge gli equilibri fino ad oggi dati per scontati nello scenario hardware nipponico: il lancio in grande stile e con grande successo di Ps3 Slim. Non già l’ennesima versione di Ps3 ma un vero e proprio ri-lancio, pensato così da Sony e vissuto così dal pubblico accorso in massa ai negozi. Ps3 sbanca vendendo in 2 mesi quanto non aveva venduto nei precedenti 8 sul suolo natio; stacca il Wii che arranca paurosamente nonostante il price drop tempestivamente messo in atto per arginare i danni, e mira a raggiungere e superare lo stesso Wii nel venduto annuale, tenendolo costantemente dietro per quel che riguarda le vendite settimanali. Risultati impensabili solo fino a 2 mesi fa. Wii soffre nonostante le varie hit uscite recentemente, a causa di una disaffezione del pubblico, causata da troppi mesi di supporto scarso o per meglio dire nullo: situazione mal digerita dal pubblico giapponese poco abituato a dover aspettare tanti mesi fra un uscita di spessore e la prossima. Ps3 dal canto suo riacquista credito, in attesa del vero grande evento dicembrino (no, non parliamo del Santo Natale ma dell’ uscita di Final Fantasy 13, in esclusiva per Ps3 appunto). Nonostante comunque l’exploit di Ps3, è sempre il Ds a dominare la scena delle vendite, e con più di 500mila pezzi venduti nel bimestre in esame (contro i circa 400k di Ps3) mantiene lo scettro di console preferita dal pubblico nipponico, Psp beneficia a sua volta di un calo di prezzo e riesce così a non farsi staccare troppo dalla diretta rivale. In coda fanno quello che possono la 360 e la ps2 (non pervenuta).

Classifica Hardware e Software Giapponese Questa generazione di console riserva molti colpi di scena: mai prima d’ora era accaduto che una console seconda nelle vendite e in popolarità scalzasse a generazione in corsa quella di moda; eppure Ps3 sembra ci stia riuscendo, se consideriamo che sono già 16 le settimane dell’anno solare 2009 in cui Ps3 è stata “sopra” il Wii come vendite, a fronte di una sola settimana nel 2007 e di appena 2 nel 2008. Segno che è in atto un trend positivo per la console Sony che, forte di un prezzo finalmente competitivo e di un supporto terze parti che non è mai venuto a mancare nonostante le vendite modeste di questi primi 3 anni di vita, oggi può guardare con maggiore ottimismo al futuro. Nitendo con il Wii si è dimostrata fino ad ora incapace di dare la necessaria continuità di supporto, lasciando scoperti non solo mesi ma interi semestri senza l’uscita di prodotti commercialmente rappresentativi. E quando finalmente le cose sono cambiate, ormai l’emorragia di pubblico era iniziata. Ora invertire la tendenza sarà molto complicato, soprattutto tenendo presente la line up 2010 di Ps3 in sol levante.