Q&A Domande e Risposte Oggi alle ore 16:00

Rispondiamo in diretta a tutte le vostre domande e curiosità

Rubrica Classifica HW e SW USA - Dicembre 09

Nintendo Uber Alles

rubrica Classifica HW e SW USA - Dicembre 09
Articolo a cura di

L'Holiday Season Americana, che corrisponde più o meno alle nostre vacanze di Natale, somiglia alla Battaglia di Yavin, l'Assedio di Minas Tirith e la presa del quartier generale della Nerv, tutti mescolati insieme. Con una dose molto maggiore di ferocia, però. Per non parlare dello spargimento di sangue. Microsoft, Sony e Nintendo hanno affrontato quest'ennesima sfida con il coltello fra i denti, le prime due puntando sull'uscita di titoli fondamentali come Modern Warfare 2 e operando pesanti price cut sul loro hardware, la terza, invece, come certi guerrieri orientali, s'è limitata a guardare con un certo disprezzo le mosse dei contendenti, non arretrando di un centimetro dalle sue posizioni. Solo in una recentissima intervista Satoru Iwata (Presidente worldwide di Nintendo) ha parlato di piani futuri per il Wii, promettendo che entro il 2011 usciranno Super Mario Galaxy 2, il nuovo Zelda e Metroid: Other M. Voglia di accontentare gli appassionati di lunga data o semplice marketing? In ogni caso l'anno che s'è appena chiuso ha segnato alcuni trend di lungo periodo che, realisticamente, perdureranno fino alla fine della Generazione. In primis Nintendo ha vinto la sua scommessa; il target dei videogiochi s'è esteso come mai prima d'ora e, nonostante le software house lamentino varie storture sul mercato Wii, almeno dal punto di vista di chi produce le console ciò non può che essere un fatto positivo.
L'online continua a crescere, anche se meno rispetto alle aspettative, mentre i vari download content, dopo un inizio incerto, ormai si avviano ad essere un business importante per tutti i producer che, sfruttandoli, hanno un altro modo per spalmare l'esperienza di gioco (e dunque l'investimento) su un arco di tempo maggiore. Anche la chimera dell'Alta Definizione, pur con alti e bassi, sembra aver trovato un suo equilibrio, le TV HD sono ormai entrate nelle case di tutti gli appassionati e, anche fra il pubblico medio, continuano ad aumentare la loro quota di mercato. Tuttavia il successo planetario del Wii fa riflettere sull'effettiva importanza di questa tecnologia e su quanto gli altissimi costi che ha comportato nella produzione dei giochi siano investimenti a guadagnare o a perdere. Infine, il settore videoludico ha mostrato di saper resistere alla crisi molto meglio di tanti altri, nonostante alcune ristrutturazioni interne (su tutte, la chiusura di Pandemic Studios) i grandi producer hanno cancellato pochissimi titoli, mentre fiere, press tour e continui annunci dimostrano che il mercato gode di ottima salute e, probabilmente, nel 2010 confermerà il suo ruolo d'avanguardia nel settore dell'IT.
Concludiamo, prima di passare all'analisi dei dati, con un'osservazione: la nuova decade, ironicamente, si apre esattamente come si aprì l'ultima del secolo scorso, con Nintendo in testa e tutti gli altri all'inseguimento. Corsi e ricorsi storici?

Hardware

PlayStation 2 333.200 
PlayStation 3 1.360.000
PSP 654.700
Xbox 360 1.310.000 
Wii 3.810.000
Nintendo DS 3.310.000 

Lo ammettiamo. Quando abbiamo letto queste cifre per la prima volta non abbiamo voluto crederci. Prima di commentarle anche noi di Everyeye abbiamo dovuto fare mente locale per qualche minuto. Tre milioni e ottocentomila Wii, in un solo mese, che, sommati gli altri tre milioni e trecentomila pezzi piazzati dal DS, superano abbondantemente ogni record. Nessuna casa, neppure la Atari dei tempi d'oro, neppure Sony con la Playstation 2, aveva mai fatto registrare vendite così alte durante la stagione Natalizia. Il risultato appare ancora più eclatante se pensiamo che il Wii è sul mercato dal 2007 e nell'ultimo periodo non è uscito neppure un titolo in grado di sprigionare un effetto volano talmente forte da far anche solo immaginare questi dati. Qualcuno parlava di affaticamento, necessità di un restyling, altri volevano a tutti i costi uno scaler HD, altri ancora accusavano Nintendo di aver lasciato alla deriva la line up natalizia della sua console. Ebbene, a quanto pare, il Wii sembra essere l'unica console domestica ad aver mantenuto intatto il suo appeal anche a tre anni dall'uscita, almeno fra il pubblico casual. Inutile nascondere, infatti, che i giocatori più "hardcore" non siano assolutamente soddisfatti della politica Nintendo e la mancanza di giochi impegnativi sta cominciando a farsi sentire. Tuttavia, in un'ottica prettamente aziendale, la casa di Kyoto fa benissimo a conservare i suoi top brand per periodi di vacche decisamente più magre. Sony e Microsoft, dal canto loro continuano a darsi battaglia, benché su cifre decisamente più modeste, Playstation 3, dopo un price cut di 100$ e l'uscita della nuova versione riesce, finalmente, a superare Xbox 360, tuttavia, l'esiguità della differenza (cinquantamila unità in tutto) fa dubitare molto sull'effettiva consistenza della nuova strategia Sony, soprattutto data la sua situazione finanziaria non proprio rosea e la guerra balcanica che si sta trovando a combattere contro il DS. L'arrivo della PSP Go! infatti, non solo non ha cambiato le sorti dello scontro con il portatile di Nintendo ma, anzi, ha finito per confondere anche l'utenza Sony, stanca di investire in nuove console che, peraltro, tendono a uscire all'allucinante ritmo di un nuovo modello all'anno. Microsoft dal canto suo sembra voler attendere tempi migliori, per nulla insoddisfatta dall'andamento della sua creatura, la casa di Redmond sta oliando i cannoni per lanciare Halo Reach e, soprattutto, Project Natal entro la fine di quest'anno, per cui c'è solo da rimanere in attesa anche se, a nostro avviso, difficilmente queste mosse potranno anche solo impensierire la corazzata di Kyoto.


Software

NEW SUPER MARIO BROS. WII WII NINTENDO OF AMERICA Nov-09 2.820.000
WII FIT PLUS* WII NINTENDO OF AMERICA Oct-09 2.410.000
WII SPORTS RESORT W/ WII MOTION PLUS* WII NINTENDO OF AMERICA Jul-09 1.790.000 
CALL OF DUTY: MODERN WARFARE 2* 360 ACTIVISION BLIZZARD Nov-09 1.630.000 
CALL OF DUTY: MODERN WARFARE 2* PS3 ACTIVISION BLIZZARD Nov-09 1.120.000 
WII PLAY W/ REMOTE WII NINTENDO OF AMERICA Feb-07 1.010.000 
MARIO KART W/ WHEEL WII NINTENDO OF AMERICA Apr-08 936.100 
ASSASSIN'S CREED II 360 UBISOFT Nov-09 783.100 
LEFT 4 DEAD 2 360 ELECTRONIC ARTS Nov-09 728.500 
MARIO & LUIGI: BOWSER'S INSIDE STORY NDS NINTENDO OF AMERICA Sep-09 656.700

Nintendo domina anche la top ten software, con sei titoli, di cui tre dedicati a un certo idraulico italiano sovrappeso. E c'è ancora qualcuno abbastanza coraggioso da definire Mario "un brand inflazionato". New Super Mario Bros. Wii con le sue quasi tre milioni di copie vendute è il maggior successo dell'anno su console Nintendo e, dopo solo un mese, sta già insediando tutti i top seller dell'anno passato, Uncharted 2, Assasin's Creed 2 e Modern Warfare 2 compresi. Niente male per un gioco che non fa altro che reinventare l'impianto ludico dei platform di vent'anni fa. Il dato più sorprendente, tuttavia, è quello di Mario Kart Wii; un gioco del 2007 che riesce a piazzare ancora novecentoquarantamila copie sotto Natale. Su Xbox 360 e Playstation 3 non s'è mai visto nulla di simile, in un mercato dove il successo si misura quasi a giorni, la resistenza del gioco di corse arcade Nintendo ha dello straordinario, quando non del miracoloso, soprattutto calcolando che il suo sviluppo è costato un decimo rispetto a quello di giochi molto, molto, più blasonati. Ottimo anche il risultato di Modern Warfare 2 che, su entrambe le console si mantiene sul milione di unità vendute, mentre delude Assassin's Creed 2, la cui versione Ps3 esce addirittura dalla classifica per lasciare il posto a Left 4 Dead 2. Che gli americani non abbiano apprezzato troppo il Rinascimento Italiano?