Overwatch by RapiDNade Oggi alle ore 15:00

Giochiamo in diretta con l'Hero Shooter di Blizzard!

Rubrica Classifica HW e SW USA - Marzo 2010

Il Dio della guerra domina le classifiche di Marzo

rubrica Classifica HW e SW USA - Marzo 2010
Articolo a cura di

Introduzione

Marzo è stato un mese tutt'altro che avaro; mentre le tre case affilano le armi in attesa dell'E3, con Nintendo che ha già annunciato il successore del DS, Sony impegnata a promuovere Playstation Move e Microsoft sempre più prolissa riguardo le potenzialità del suo Project Natal, gli scaffali continuano ad affollarsi di ottimi titoli su tutte le piattaforme. God of War III, dopo una lunghissima gestazione sembra aver confermato tutte le aspettative (nonostante la grafica non a 1080p, come invece gli sviluppatori avevano promesso qualche anno fa), mentre Nintendo rimettendo per l'ennesima volta sul mercato Pokémon Oro e Argento, spinge di nuovo le vendite del DS, confermando la sua leadership assoluta nel mercato dei portatili. I prossimi mesi saranno molto interessanti per capire i trend di lungo periodo di questa generazione, Nintendo, stranamente sembra voler bruciare le tappe, pensionando il suo handeld ben prima di quanto ci saremmo aspettati, in totale disaccordo con la strategia classica che, storicamente, vede i followers lanciare per primi le nuove console. Sony a questo punto dovrà correre ai ripari, dato il fiasco della PSP Go! e una softeca portatile agonizzante, che sembra la parente povera di quella ricca di esclusive e grandissimi giochi che caratterizza Playstation 3. Sul fronte casalingo invece sembra esserci calma piatta, nessuna speculazione, nessuna immagine rubata, niente di niente, a cinque anni dall'uscita di Xbox 360 e a tre dal lancio di Wii e Playstation 3 il destino delle nuove console sembra ancora avvolto nel mistero. Effetto della crisi che ha assottigliato i bilanci dei reparti R&D? Probabile, ma non del tutto vero. Ormai i costi di un videogame Tripla A hanno raggiunto, quando non superato, quelli del cinema hollywoodiano e pochissimi sviluppatori riescono a sopravvivere in un mercato sempre più polarizzato, dove fra "kolossal" e giochi indie, sembra svanito lo spazio per i prodotti a medio budget. Una nuova maratona tecnologica potrebbe dare il colpo di grazia a tutti quegli sviluppatori che non dispongono delle risorse finanziarie di EA o Ubisoft, mentre la scena indipendente, per quanto interessante, non ha ancora attirato abbastanza investimenti da garantire un futuro sereno al cosiddetto homebrew programming. Natal, Playstation Move e tutto il resto, in quest'ottica diventano un tentativo di portare l'attuale generazione oltre i suoi limiti, in attesa dei nuovi, veri, breakthru tecnologici. Probabilmente l'era del "una nuova console ogni cinque anni" è finita e dovremo abituarci a macchine con un arco di vita molto più lungo, fra periferiche, add - on e aggiornamenti vari. Welcome to the future.

Classifica Hardware

PlayStation 2 118.300PSP 119.900PlayStation 3 313.900Xbox 360 338.400Wii 557.500Nintendo DS 700.800Commentare le classifiche hardware, ormai, è quasi pleonastico. Nintendo fra Wii e DS domina il mercato e questo mese, con addirittura settecentomila e passa portatili venduti, segna un rialzo inatteso anche dai più ottimisti. I Pokémon da soli hanno dato nuova linfa a una console che, ricordiamolo, dal suo lancio ha già venduto più di 110 milioni di unità. Molto bene anche Xbox 360 che recupera su Playstation 3, e in soli due mesi sventa il tanto famigerato "sorpasso", segno che anche in America Sony fa sempre più fatica a fare grandi numeri, nonostante le esclusive e il Blu Ray. Il vantaggio di prezzo fa vincere Microsoft soprattutto nei confronti dell'utenza meno tecnica, che vuole solo videogiocare un po' e non conosce le potenzialità tecnologiche del Monolite Nero di Sony. PSP dal canto suo continua a veleggiare fra il pessimo e il tragico, piazzando appena 1600 pezzi in più di Playstation 2, una console con quasi quindici anni sulle spalle!

Classifica Software

GOD OF WAR III* PS3 SONY Mar-10 1.100.000POKEMON SOULSILVER VERSION NDS NINTENDO OF AMERICA Mar-10 1.020.000FINAL FANTASY XIII PS3 SQUARE ENIX Mar-10 828.200BATTLEFIELD: BAD COMPANY 2 360 ELECTRONIC ARTS Mar-10 825.500POKEMON HEARTGOLD VERSION NDS NINTENDO OF AMERICA Mar-10 761.200FINAL FANTASY XIII 360 SQUARE ENIX Mar-10 493.900NEW SUPER MARIO BROS. WII WII NINTENDO OF AMERICA Nov-09 457.400BATTLEFIELD: BAD COMPANY 2 PS3 ELECTRONIC ARTS Mar-10 451.200WII FIT PLUS W/ BALANCE BOARD* WII NINTENDO OF AMERICA Oct-09 429.600MLB 10: THE SHOW PS3 SONY Mar-10 349.200God of War III fa il botto, diventando million seller in meno di un mese, probabilmente Dante's Inferno ha tolto qualche copia al nuovo capolavoro dei Santa Monica Studios, tuttavia la strategia di EA non ha pagato, Kratos continua a essere l'alfiere del suo genere, mentre l'esperimento dei Visceral può considerarsi sostanzialmente fallito, poco apprezzato dal pubblico e schiacciato dalla critica, nettamente divisa fra chi l'ha adorato e i suoi detrattori. In seconda posizione troviamo, poco sorprendentemente, i remake di Pokémon Oro e Argento per DS che sfondano il milione e settencentoventimila copie anche se, in America, i due titoli vengono conteggiati in maniera separata. Calcolando che Heart Gold e Soul Silver saranno l'ultima incarnazione del brand prima della "sesta generazione" (annunciata proprio in questi giorni da alcuni magazine giapponesi), siamo pronti a scommettere che il traguardo dei tre milioni di copie prima dell'estate sarà abbondantemente superato. Buono, ma sotto le aspettative anche il risultato di Final Fantasy XIII che, fra Xbox 360 e Playstation 3, si conferma million seller, tuttavia la scelta di passare al formato multipiattaforma (nonché il bundle esclusivo Xbox Elite +  Gioco) non sembra aver pagato in termini assoluti. Le copie vendute continuano a essere in rapporto di due a uno per casa Sony, segno che gli appassionati di JRPG continuano, nonostante tutto, a preferire le console giapponesi, mentre il target tipico di Xbox non sembra troppo esaltato dalle avventure di Lighting e soci. Insomma, dal punto di vista storico il colpo di mercato fatto da Redmond è di certo significativo ma, almeno nel breve periodo non sembra destinato a pagare in termini di vendite. A questo discorso potremmo aggiungerne un altro legato, a nostro avviso, alla scarsa qualità di quest'ultima Fantasia Finale, stretta nei canoni di un genere che fa una fatica immane ad adattarsi alle nuove tecnologie e ai paradigmi del gaming moderno, poco ispirata e, globalmente, priva di quell'anima che, fino a qualche anno fa, contraddistingueva i titoli della serie. Se in Oriente i JRPG classici hanno ancora fascino per il pubblico, non si può fare lo stesso discorso al di qua del Pacifico, dove i giocatori sembrano sempre meno reattivi al richiamo dei brand storici giapponesi.