Resident Evil 7 Biohazard Oggi alle ore 21:30

Horror Night in compagnia del nuovo survival horror Capcom

Rubrica Classifica HW JAP - Gennaio/Agosto 2010

Un resoconto sulle vendite delle console nella prima parte dell'anno

rubrica Classifica HW JAP - Gennaio/Agosto 2010
Articolo a cura di

Il mercato giapponese videogiochi, come ben sa chi ne segue le vicende, è molto diverso sotto tanti punti di vista rispetto a quello occidentale. Giochi e prodotti che spopolano qui da noi (come Red Dead Redemption o Call of Duty), in Giappone passano praticamente inosservati o quasi, non andando in ogni caso minimamente ad influire sulle vendite delle console che li ospitano, perché molto lontani dai gusti del pubblico nipponico.
Facile quindi capire come mai in uno scenario di questo tipo le home console, e soprattutto le console HD che hanno un supporto di matrice quasi totalmente occidentale, abbiano recitato una parte tutto sommato secondaria nel panorama vendite fino ad oggi. Infatti, se in occidente la quasi totalità dei titoli Tripla A appaiono a ritmo sostenuto sulle home console, nel paese de Sol Levante le regine del mercato e quindi nei gusti del pubblico sono le portatili, macchine che probabilmente meglio si adattano ai ritmi, spesso scanditi dalla vita da pendolare, dell’utente medio.
Con l’approssimarsi della fine dell’estate, scandita in terra nipponica dall’Obon (la commemorazione dei defunti), inizia ufficialmente il periodo “caldo” dell’industria dell’intrattenimento digitale: quella lunga rincorsa alle festività natalizie e allo shopping selvaggio. Ma come si presentano i vari contendenti a questo appuntamento? Qual è lo stato di salute del mercato? Quali sono le prospettive nei prossimi mesi?
Vendite di console nell’anno solare | Vendite globali
NDS -1.597.598 | 30.876.678
PSP -1.421.679 | 15.164.767
WII - 1.000.442 | 10.605.641
PS3 - 997.187 | 5.498.554
360- 150.649 | 1.360.321
PS2 -58.649 | 21.668.826

Per rispondere a queste domande dobbiamo necessariamente fare un passo indietro di “qualche” mese, e analizzare le cose a partire dal natale 2009, che ci aveva lasciati sostanzialmente con una situazione di equilibrio tra le varie forze in campo, con i vari contendenti tutti attestati su vendite annuali simili.
Il Nintendo DS ,vicino oramai alle soglie di saturazione del mercato, e Wii, penalizzato da un supporto quantomai scarso, pur continuando a vendere ottimamente vedevano avvicinarsi una ormai affermata PsP, nonché una rediviva PS3 rivitalizzata dall’uscita del modello “slim”.
Oggi, a distanza di 8 mesi ritroviamo apparentemente la medesima situazione, ma con delle significative differenze.
Le console portatili continuano a dominare la scena e lo scenario delle uscite: il DS, in barba alle succitate soglie di saturazione, continua a essere il leader delle vendite annuali, con oltre 1.5 milioni di console a 2 schermi piazzate solo nel corso di quest’anno solare. Console che si vanno ad aggiungere alla caterva di macchine vendute negli anni scorsi, fino a raggiungere l’impressionante cifra di circa 31 milioni di macchine nel solo arcipelago giapponese.
Psp segue a ruota con 1.4 milioni di pezzi nel 2010, 15 milioni dal lancio in Giappone. Come detto non bisogna sorprendersi: entrambe le console godono di un numero costante ed impressionante di uscite settimanali, soprattutto se rapportato alle uscite molto rarefatte per le console da salotto. Venendo a queste ultime si può osservare il cambiamento maggiormente significativo avvenuto nell’anno in corso: Ps3, dopo l’uscita del restyling, è riuscita ad stimolare non solo un ritorno di fiamma, ma soprattutto quella costanza di supporto terze parti che ne aveva caratterizzato il life time fino a fine 2009. Quindi anche se allo stato attuale Ps3 è ancora sotto il Wii come vendite nell’anno solare (entrambe sono attorno al milione di copie vendute), la console Sony sembra -forte di un numero maggiore di release- poter avere la capacità di mettere la freccia e tentare un sorpasso che simbolicamente significherebbe davvero tanto per Sony, che con una serie di mosse nel corso di questi anni è riuscita a raddrizzare una situazione che sembrava esserle scivolata completamente dalle mani.
Al Wii dal canto suo va il merito di essere riuscito a “resistere”, vendendo più console rispetto a PS3, nonostante un minor numero di uscite, facendosi forte del prezzo inferiore ma soprattutto della costanza nelle vendite dei suoi “long seller”, titoli cioè che riescono a vendere per un periodo di tempo molto lungo. Tralasciando la situazione di 360, che nonostante qualche sporadica iniziativa (il restyling, il porting di Monster Hunter on line) è ormai troppo tempo che non offre più nessun valido motivo per essere acquistata dal pubblico giapponese, cerchiamo di avventurarci in qualche speculazione sull’evolversi delle varie situazioni nei prossimi mesi, facendo una premessa necessaria: molte line-up per le varie console saranno svelate solo in prossimità del TGS, il famoso expo del videogame che si terrà a Tokio quel di settembre (dal 16 al 19 quest’anno).
Il DS, nonostante la prossima (?) attesissima uscita del suo successore 3DS, non vede minimamente diminuire la mole di annunci importanti. Proprio a settembre debutterà il nuovo episodio della serie Pokemon, che prevedibilmente monopolizzerà le chart nipponiche per mesi.
Psp non starà a guardare: è infatti atteso entro fine anno Moster Hunter Portable 3, ennesimo episodio di un brand che è diventato quasi una religione in Giappone e che promette di fare nuovi record di vendita sconosciuti al software PsP.

Classifica Hardware JAP I mostri sacri nel campo delle vendite arriveranno quindi su console portatile, ma anche le home console avranno i loro assi nella manica da calare, primo fra tutti l’attesissimo GT5. E il Wii riuscirà a reggere anche questo natale, stavolta senza Mario Bros? Per avere un'idea più chiara della proposta Nintendo dovremo aspettare la conferenza della casa madre a fine Settembre, nella quale fra le altre cose si dovrebbe svelare la data di uscita nipponica del 3DS, ennesimo ciclone pronto ad abbattersi sul mercato videogame.