Rubrica Classifiche USA - Maggio 2010

Arrivano finalmente i dati di Maggio 2010

rubrica Classifiche USA - Maggio 2010
Articolo a cura di

Introduzione

Arrivano finalmente sulle nostre scrivanie i dati NPD relativi a Maggio 2010. Il ritardo è stato dovuto, a quanto pare, ad alcune riorganizzazioni interne che stanno interessando tutto il gruppo Nielsen (la società di consulenza finanziaria - statistica che si occupa di stilare le classifiche), da questo mese dunque ci sarà qualche cambiamento. Prima di tutto non saranno più pubblicate le cifre relative alle posizioni software successive alla quinta, mentre per quanto riguarda le tempistiche rimaniamo, come sempre, nelle mani dei nostri dioscuri americani. Come sempre Everyeye cercherà di rimanere il più aggiornata possibile, per ora ci scusiamo per il ritardo anche se non è dipeso da noi.

Classifiche Hardware

PlayStation 3 154.500
PSP 59.900
Xbox 360 194.900
Wii 334.800
Nintendo DS 383.700

Riguardo l'hardware la situazione pare, come sempre, decisamente favorevole per Nintendo, che fra Wii e DS continua a piazzare una quantità enorme di console, superando di gran lunga sia i rivali hardware che l'ormai sepolta PSP. Dal punto di vista della consolina Sony è interessante notare come, anche durante l'E3, la sua line up sia stata fatta passare decisamente in secondo piano e addirittura, durante la conferenza stampa di Jack Tretton, anziché mostrare nuovi giochi, Sony ha preferito ripiegare su una nuova campagna di viral marketing. Scelta strategica o segno di abbandonare la nave? Per ora non ci è dato saperlo, forse nei prossimi mesi, quando nelle vendite sarà conteggiato anche l'effetto Peace Walker (l'ultimo capitolo della saga di Metal Gear), la situazione potrebbe cambiare, anche se siamo piuttosto dubbiosi. Nel frattempo, nei corridoi di Los Angeles si parlava sempre più insistentemente di una misteriosa PSP 2. Microsoft invece torna a superare Sony, seppur di poche unità, ma, anche qui, sono solo gli inizi di una maratona molto più lunga che vedrà contrapposte la Playstation 3 Slim e la nuova Xbox 360 svelata all'E3, senza contare l'arrivo in autunno sia di Move che di Kinect. Nintendo dall'alto si limita a sfregarsi le mani e ad osservare compiaciuta le sue rivali pronte a scannarsi fra loro, consapevole che questa fase della console war ormai è stata vinta.

Software

1. Red Dead Redemption (360) - 945.900
2. Red Dead Redemption (PS3) - 567.100
3. Super Mario Galaxy 2 (WII) - 563.900
4. UFC 2010 Undisputed (360) - 221.100
5. UFC 2010 Undisputed (PS3) - 192.300
6. Wii Fit Plus (WII)
7. New Super Mario Bros. Wii (WII)
8. Alan Wake (360)
9. Pokemon SoulSilver (NDS)
10.Skate 3 (360)

Apertura da record per l'ultimo capolavoro di Rockstar che piazza oltre un milione di copie e, nel momento in cui scriviamo, potrebbe averlo abbondantemente superato. L'epica avventura Western di John Marston ha conquistato sia i giocatori che la critica specializzata, imponendosi come nuovo paradigma nel genere dei free roaming. Chi si aspettava un "moddone" per GTA s'è dovuto ricredere, in Red Dead tutto è calibrato al centesimo e oltre alla storia principale (appassionante e drammatica) possiamo perderci fra le montagne rocciose e i cactus del selvaggio New Austin. Un must buy in tutti i sensi che non solo conferma l'enorme maturità artistico - tecnologica di Rockstar ma mette anche il sigillo sulla sua capacità di creare dal nulla brand multimilionari in pochissimi anni.
Se Rockstar ride, Nintendo invece sarà un po' disappointed (come dicono gli americani) dato che Super Mario Galaxy 2 pur ottenendo un discreto successo non ha sfondato come ci si aspettava e supera a fatica il mezzo milione di copie. Certo, l'ultima avventura dell'idraulico più famoso del mondo è un gioco che darà il meglio di se sulla lunga distanza, ma se paragoniamo il primo mese di New Super Mario Bros. Wii al primo mese di Galaxy 2 qualche interrogativo si fa strada nella nostra mente. Che i giocatori Nintendo siano stanchi di Mario? Oppure molti nuovi acquirenti non sanno che farsene di giochi più complessi di WiiSport? Per ora nessuno ha la risposta, ma sta di fatto che la relativamente debole performance di Mario è un segnale da tenere d'occhio per il futuro. Chi, invece, ha solo da riflettere molto sono i Remedy (e dunque Microsoft): Alan Wake, oltre ad aver ricevuto giudizi molto altalenanti dalla critica, si piazza solo in una tristissima ottava posizione, confermandosi come un flop globale. Quello che sarebbe dovuto essere il grande capolavoro next gen dei creatori di Max Payne s'è mostrato come un gioco con pochissimo spessore e il pubblico se n'è accorto. Ennesima prova che lo sviluppo troppo lungo e travagliato non paga se non in rarissimi casi. Significativa anche l'assenza dalla top 10 di Split/Second, il racing arcade di Black Rock, su cui Disney aveva puntato molto durante gli scorsi mesi. Peccato perché il gioco merita e ha delle intuizioni che, fra qualche anno, saranno lo standard per i giochi di corse non simulativi.