Rubrica Games with Gold - Aprile 2015

Microsoft annuncia le nuove offerte del mese: su Xbox One troviamo Pool Nation FX e Child of Light, mentre su Xbox 360 potremo scaricare Terraria, Gears of War Judgement, AC IV: Black Flag e Army of Two: Devil's Cartel

rubrica Games with Gold - Aprile 2015
Articolo a cura di

Soltanto un anno e mezzo fa Microsoft annunciava Games With Gold, promettendo ai suoi utenti l'arrivo di tanti giochi da scaricare gratuitamente su Xbox 360. Col passare del tempo il servizio è stato esteso anche ad Xbox One, diventando a conti fatti un agguerrito concorrente del PS Plus di Sony. Allo scopo di festeggiare gli oltre 100 milioni di download raggiunti nell'ambito di questa promozione, la casa di Redmond raddoppia la sua offerta proponendo due giochi sulla console current gen e ben quattro titoli sulla piattaforma di vecchia generazione. Xbox One accoglie infatti Pool Nation FX e Child of Light, mentre su Xbox 360 troveremo ad attenderci Terraria e Gears of War: Judgement dall'1 al 15 aprile, e dal 16 fino alla fine dello stesso mese Assassin's Creed IV: Black Flag e Army of Two: The Devil's Cartel

Xbox One

Il titolo più interessante scaricabile gratuitamente su Xbox One ad Aprile è Child of Light, RPG sviluppato da Ubisoft con lo splendido motore grafico UbiArt Framework già conosciuto per aver dato vita ai mondi di Rayman Origins e Legend. Il gioco, interamente narrato in rima, racconta le avventure di Aurora, la figlia del Duca d'Austria che a seguito della sua apparente morte si ritrova intrappolata nell'affascinante quanto pericoloso regno di Lemuria. Qui la nostra protagonista farà la conoscenza di personaggi bizzarri e nemici temibili, e dovrà affrontare numerose sfide prima di poter far ritorno alla corte del padre. Il gameplay su cui si poggia la produzione è un mix perfettamente riuscito tra un platform in 2D e un JRPG, caratterizzato da un sistema di combattimento a turni "dinamici" che premierà la velocità del giocatore nel decidere quanto prima le mosse più convenienti da utilizzare contro i nemici. Durante ogni scontro, infatti, nella parte bassa dello schermo avremo a disposizione una barra di tempo che indicherà l'ordine di attacco di tutti i personaggi, che potrà ovviamente mutare in base alla rapidità nelle decisioni. Perdere qualche secondo in più nella scelta delle strategie, infatti, potrebbe costarci molto caro, ma grazie all'utilizzo di Igniculus (la fata che ci accompagnerà per tutto il viaggio) saremo comunque in grado di recuperare parzialmente la nostra salute o rallentare per poco tempo quasi ogni creatura. Se siete abbonati al servizio Gold fatevi scappare Child of Light per nessun motivo.

Dai giochi di ruolo si passa alle simulazioni di Biliardo: il secondo gioco incluso nei Games With Gold di Aprile è Pool Nation FX, l'ultima fatica di Cherry Pop Games in arrivo su Xbox One. Il gioco prevede ben 12 modalità diverse, tra cui la tradizionale Carriera in Single Player e una competizione online chiamata "Play fo Cash", nella quale affronteremo altri utenti e avremo la possibilità di vincere denaro virtuale. Tra le varie caratteristiche del pacchetto non possiamo non citare l'Unreal Engine 4, il potente motore grafico di Epic Games che darà vita ad una riproduzione realistica sia del tavolo da gioco che della fisica delle singole palle. Il gioco sarà scaricabile a partire dal primo Aprile, e si dimostrerà un appuntamento irrinunciabile per tutti gli appassionati di questo sport.

Xbox 360

Su Xbox 360 dal primo al 15 Aprile sarà disponibile gratuitamente Gears of War: Judgement, ultimo capitolo della popolare serie di TPS, sviluppato questa volta da People Can Fly invece che da Epic Games. La campagna si svolge prima delle avventure della trilogia originaria, e vede Baird e Cole impegnati in una dura battaglia contro le locuste ad Halvo Bay. La città è ormai senza speranze, completamente assediata e impossibile da difendere. Il cambio di sviluppatore ha portato anche alcune novità a livello di gameplay, e si segnala infatti una diversa impostazione dell'intero single player: laddove con Epic Games eravamo abituati ad una progressione continua e caratterizzata da battaglie sempre diverse e stimolanti, in Judgement ci ritroviamo invece in livelli molto simili ad una partita "Orda" dove attendiamo soltanto di massacrare quante più locuste possibili in uno spazio ben preciso. Al fine di rendere più variegata l'esperienza per il singolo giocatore gli sviluppatori hanno inserito diverse opzioni strategiche, fra cui la possibilità di posizionare trappole, torrette e postazioni di vario tipo per tutto lo scenario, in modo tale che l'utente sia libero di delineare il proprio approccio offensivo nel combattimento. Per quanto la trama si presenti decisamente meno ispirata rispetto ai predecessori, l'eccezionale comparto multiplayer riesce a risollevare l'intero pacchetto, che però si rivolge principalmente a chiunque possa sfruttare la cooperativa per due o quattro giocatori. Date un'occhiata alla nostra recensione per ulteriori dettagli su Gears of War: Judgement.

Il secondo gioco ad arrivare nelle settimane iniziali del mese è Terraria, il sandbox sviluppato da Re-Logic uscito su Xbox 360 poco più di due anni fa. Esattamente come avviene nel più famoso Minecraft anche qui il nostro obiettivo sarà quello di plasmare il mondo di gioco costruendo rifugi e roccaforti, ma a differenza del gioco targato Mojang qui avremo a disposizione un universo interamente bidimensionale. Ottenere oggetti rari e potenti richiederà un'attenta esplorazione delle varie location generate all'inizio della partita. Sarà possibile anche aprire il proprio mondo a visitatori esterni, esplorarne altri, oppure costruirne uno grazie all'aiuto dei nostri amici. Dispiace soltanto la poca attenzione per quanto riguarda il comparto sonoro, composto da sole due tracce rispettivamente per il giorno e per la notte, accompagnate da effetti che si integrano solo sommariamente con la sottotraccia musicale.

Dal 16 Aprile alla fine del mese troveremo ad attenderci Assassin's Creed IV: Black Flag, capitolo del franchise di Ubisoft ambientato nel Mar dei Caraibi. Proprio a causa dell'ambientazione, le sezioni navali già viste nell'episodio precedente vengono ampliate a dismisura, e i giocatori trascorreranno moltissimo tempo in mare per dare la caccia a pirati, andare alla ricerca di balene o di antiche rovine sommerse nelle profondità degli oceani. Nelle missioni principali, invece, ritornerà prevalentemente il feeling a cui la saga ci ha abituato da molti anni: combattimenti all'arma bianca, fasi stealth, scalate dinamiche ed intrighi politici saranno il pane quotidiano di Edward Kenway, il carismatico corsaro che nel corso dell'avventura entrerà in contatto con l'Ordine degli Assassini e ne condividerà, dopo lungo tempo, anche i principali ideali. Assassin's Creed IV: Black Flag è inoltre il primo gioco del brand ad introdurre la visuale in prima persona per le sezioni ambientate all'Abstergo nel presente, facendoci vestire i panni di un semplice dipendente che scoprirà presto segreti più grandi di quanto potesse immaginare. Considerato da critica e pubblico come uno degli esponenti più validi della serie di Ubisoft, il gioco saprà letteralmente conquistarvi grazie a panorami mozzafiato e una narrazione sempre intrigante.

Visceral Games è la software house nota per aver dato vita alla serie di Dead Space, anche se nel corso della sua storia si è occupata anche di altri franchise appartenenti ad Electronic Arts: l'ultimo di questi è il recente Battlefield: Hardline, ma prima dello sparatutto in prima persona la compagnia si era cimentata in Army of Two: The Devil's Cartel. La campagna single player ha inizio durante l'attentato ad un importante funzionario politico messicano, che era intenzionato ad eliminare per sempre l'organizzazione criminale nota come La Guadana. I due protagonisti Alpha e Bravo vengono coinvolti nell'attacco al convoglio di scorta, e dopo aver assistito alla morte di alcuni compagni si convincono a sventare la minaccia una volta per tutte. Esattamente come negli episodi precedenti, anche qui i pilastri ludici della produzione riguardano le meccaniche cooperative per due utenti: ogni giocatore potrà ordinare al proprio compagno di attirare il fuoco su di sé, seguire i nostri passi o aggirare i bersagli mentre noi facciamo da esca. Ad una distruttibilità ambientale discretamente realizzata si contrappongono purtroppo difetti rilevanti, tra cui una generale ripetitività degli scenari e un'intelligenza artificiale poco reattiva.