Rubrica Gioco del Mese - Luglio 2014

Un luglio con poche uscite da ricordare

rubrica Gioco del Mese - Luglio 2014
Articolo a cura di
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

E' stato un mese pigro e indolente, il luglio appena trascorso, ravvivato in massima parte dalla Beta di Destiny più che dalle uscite regolari.
Persino il mondo dei videogiochi, turbato dalle piogge violente e improvvise, è rimasto fermo ad attendere la promessa della canicola estiva, centellinando qualche prodotto interessante sulle piattaforme di distribuzione digitale.
Non c'è stato quasi niente, a luglio, che abbia fatto alzare le nostre inamovibili e foltissime sopracciglia da videogiocatori. Valeva quasi la pena di prender ferie.

Runner Up

Abyss Odyssey

Il team ACE è uno studio di sviluppo indipendente cileno, che ha già convinto il popolo dei videogiocatori con i due Zeno Clash e l'ottimo Rock of Ages. Sotto l'ala di Atlus, publisher a cui non manca l'occhio per il talento, pubblica Abyss Odyssey, un action/platform dalla struttura molto particolare. Il gioco è un roguelike che ci spinge ad esplorare le profondità di un abisso infestato da mostri, facendoci incontrare un combat system abbastanza tecnico, paragonabile a quello di un picchiaduro bidimensionale. Fra overhead, cancel e mosse speciali, la sfida si fa subito abbastanza intensa, e la progressione sempre ben tenuta. Il titolo presenta tre personaggi principali da far salire di livello, ed un bel numero di nemici che è possibile catturare e usare in battaglia. La struttura non proibitiva come quella di altri esponenti del genere ed il look fiabesco che sembra ricordare quello di trine ne fanno un prodotto sicuramente interessante.

Oddworld: Abe's Oddysee - New 'n' Tasty

Un'altra “odissea” finisce tra i nostri runner up: è quella di Abe, sfortunato Mudokon in fuga dai Mattatoi Ernia, che viene “resuscitato” dopo ben 17 anni. All'epoca, Abe's Oddysee fu uno dei titoli più caratteristici della line-up PsOne, e si ripresenta qui in ottima forma. Recuperando la struttura a metà fra platform 2D e Puzzle Game che fu propria anche del mitico Flashback, il titolo della rediviva Oddworld Inhabitants mostra ancora molto carattere: sia perchè aderisce ad un canone ludico che raramente viene scomodato dalle software house moderne, sia perchè ripropone un'ambientazione ed un contesto di gioco ricreati con una smisurata attenzione al dettaglio. Tecnicamente solido, rinvigorito dallo scorrimento dinamico che sostituisce le schermate fisse della versione originale e dai 60fps, Abe's Oddysee - New 'n' Tasty è una delle uscite più interessanti di questi primi mesi estivi.

Gioco del Mese: Divinity: Original Sin

E' uscito a cavallo fra luglio e agosto, ma si tratta di un titolo così denso che ci abbiamo messo un bel po' per giocarlo. Divinity Original Sin non è solo il nostro gioco del mese: è, prima ancora di Wasteland 2 e Pillars of Eternity, la rinascita dei cRPG che spopolavano negli anni '90: un'esperienza ruolistica come da tempo, almeno elettronicamente, non si vedeva in giro.
Dovrete essere disposti a sudarvi ogni quest, ogni compito che così brillantemente vi chiederà di ragionare sul da farsi, senza guidarvi in alcun modo, ma dandovi solo gli elementi necessari per proseguire. Una trama regolare ma sempre spiritosa e divertente ci consegna un'avventura magnifica, in un mondo fantastico ricco di possibilità e libertà di scelta, che mette alla prova l'inventiva e la creatività di chi gioca in modo stimolante e intelligente. Solido dal punto di vista del design e della struttura, affascinante e ben scritto, ma soprattutto imperniato attorno ad un combat system veramente profondo, Original Sin è senza ombra di dubbio il titolo che meglio caratterizza questo mese videoludico.