Rubrica Gioco del Mese - Marzo 2012

Un Marzo ricco di uscite, ed un vincitore decisamente sorprendente.

rubrica Gioco del Mese - Marzo 2012
Articolo a cura di
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Speriamo vivamente che l'arrivo della primavera porti un po di dolce torpore anche nei ritmi di pubblicazione delle Software House, perchè l'inizio dell'anno è stato semplicemente traumatico per i giocatori. Assediati da un numero di uscite semplicemente imbarazzante, i poveri videogamer hanno dovuto scegliere se spendere un patrimonio oppure ricondursi a più miti consigli, selezionando meticolosamente titoli e generi, per poi aspettare qualche offerta dell'ultima ora e recuperare tutto quello che avevano lasciato indietro.
Aprile sembra un po' più clemente da questo punto di vista, ed ecco quindi che l'elenco dei nostri Runner-Up per il titolo di Gioco del Mese di marzo 2012 può risultare anche un utile recap per chi ha dovuto sacrificare qualcosa. Passiamo subito ad elencare i titoli più meritevoli, decretando poi l'unico e solo vincitore.

Runner Up

Partiamo subito da Kid Icarus: Uprising, uscito finalmente per Nintendo 3DS. Uprising segna il ritorno, dopo vent'anni, di Pit, che ci travolge con un'avventura che mescola fasi aeree simili a quelle di uno shooter 3D sul modello di Sin & Punishment, con sezioni a terra altrettanto movimentate, nonostante siano funestate da un control scheme non sempre eccezionale. Resuscitare un brand noto ma dal questionabile valore ludico, reinventandolo, era compito decisamente arduo, ma il team capitanato da Masahiro Sakurai c’è riuscito alla grande. Kid Icarus: Uprising è uno shooter abbastanza tradizionale nelle dinamiche ma straordinario nella sua profondità. Non fosse per alcuni problemi sottolineati nella recensione, probabilmente Kid Icarus avrebbe primeggiato. Ma indipendentemente dal piazzamento, questo piccolo capolavoro è imperdibile per tutti i possessori di 3DS.

Per gli amanti della strategia arriva invece la prima espansione Stand Alone di Shogun 2, titolata Il tramonto dei Samurai. Questa espansione di Total War: Shogun 2 affronta il conflitto fra il trono imperiale e l'ultimo shogunato nel Giappone del XIX secolo, 400 anni dopo gli eventi del gioco originale. Un drammatico scontro fra la tradizionale cultura dei samurai e il potere esplosivo delle armi moderne. Insomma Shogun 2 si proietta nell’era della seconda rivoluzione industriale e lo fa in grande stile. Gli sviluppatori sono riusciti a creare un ottimo connubio tra il capitolo precedente e la serie Empire, capace di ammaliare il giocatore e portarlo a rivivere il XIX secolo orientale.
Le novità introdotte sono tantissime e probabilmente gettano le basi per i titoli futuri.

Arrivato ad inizio mese, SSX ha conquistato i fan di vecchia data di un franchise che da troppi anni mancava dalle scene. Il nuovo episodio riabbraccia la filosofia arcade tipica della saga, ma propone anche una maggiore varietà di situazioni e soluzioni. Non solo gli eventi Survive It rappresentano un piacevolissimo diversivo alle gare standard, ma il design delle piste, in verità immense discese sul fianco dei monti più alti del mondo, si dimostra vivace e dinamico, capace quindi di tenere alta l'attenzione del giocatore nel corso di moltissime gare, online e offline. Coloratissimo, sopra le righe, eccessivo nei trick e nelle evoluzioni, il nuovo SSX è davvero un reboot coi fiocchi.

Nonostante sia rimasto poco in vista, anche Twisted Metal si è distinto lo scorso mese. L'esclusiva Sony ha riportato al centro della scena il combat racing di David Jeffe, in una versione forse non ai livelli delle prime incarnazioni, ma sempre assuefacente e violentissima. Nonostante qualche dettaglio che ha fatto storcere il naso ai fan (come la possibilità per ogni personaggio di guidare qualsiasi vettura), il nuovo Twisted Metal cattura con uno story mode amarissimo, fatto di battaglie indimenticabili e boss fight ispirati. E' ovviamente la componente online, che si arricchisce di modalità inedite, il vero fiore all'occhiello del titolo, per scontri serrati nelle arene. Il gran numero di vetture veicola una buonissima varietà, mentre il sistema di guida totalmente arcade si presta benissimo agli scontri furiosi e dei ritmi accesi.

Inondato da una marea di critiche, arriva anche Street Fighter X Tekken. Il malcontento di molti fan riguarda soprattutto le strategie commerciali della casa madre, che avrebbe tagliato alcuni personaggi solo per poterli vendere ai giocatori sotto forma di DLC. Eppure, il primo dei due cross over che coinvolgono le saghe Capcom e Namco Bandai, si propone con un gameplay dalla forte identità. Fieramente bidimensionale, il titolo propone scontri a coppia (Tag) e adatta le mosse dei personaggi di Tekken al sistema di lotta del picchiaduro di Ono. Il sistema delle Gem e gli scontri di coppia, nonché una serie di moveset sempre molto vari ma meno proibitivi da metabolizzare, rendono questo prodotto un buon picchiaduro. Per quanto non si possa certo essere d'accordo con la politica DLC sin troppo aggressiva di Capcom (e noi di Everyeye.it ci uniamo alle resistenze del pubblico), il risultato finale, dunque, non delude, anzi, seppur con qualche minima riserva, entusiasma ancora una volta tutti gli appassionati del beat’em up.

Concludiamo i runner up con una sorpresa: Mass Effect 3. La conclusione della trilogia firmata Bioware aveva sicuramente le qualità per aspirare al titolo, eppure il vincitore del nostro Game of The Month è un altro. Mass Effect 3, s'intenda, ci ha conquistati. E questa posizione non dipende neppure dal finale ancora nebuloso, che è apparso troppo poco perentorio ed esplicativo a moltissimi fan. Noi di Everyeye.it siamo personalmente rimasti affascinati dall'opera di EA e Bioware, che nonostante l'evidente deriva Action regge ancora sul fronte del gameplay ed esplode in una sceneggiatura splendida, in grado di valorizzare l'esemplare lavoro di caratterizzazione dell'universo creato dalla software house. Nonostante qualche sbavatura (fra cui un sistema di esplorazione spaziale in certi casi banalizzato), l'incedere epico del plot ed un multiplayer in fin dei conti ben confezionato rendono questo titolo una delle più imponenti produzioni di inizio 2012.

Digital Delivery

Prima di decretare il vincitore del titolo, spulciamo un attimo gli store Online per segnalare quattro prodotti davvero meritevoli.
Cominciamo dall'I am Alive di Ubisoft, disponibile su Xbox Live Arcade e in arrivo anche su Playstation 3. Nonostante i rimandi ed il cambio di rotta, il titolo si dimostra molto più valido di tanti Survival Game molto più blasonati. Il costante mantenimento della tensione e le situazioni estremamente realistiche da affrontare continuamente rendono la produzione estremamente coinvolgente. Peccato per il Look un po' sottotono, che tuttavia non toglie niente alla validità delle soluzioni ludiche.
Anche Vessel è un titolo sicuramente meritevole. Questo puzzle game basato sulla fisica dei fluidi dimostra una grande inventiva in fatto di level design, ed una varietà che ci accompagna per tutta la durata dell'avventura. Eccellente il comparto tecnico.
Impossibile non citare Sine Mora, uno scrolling shooter capace di dare una rinfrescata al genere d'appartenenza, non solo grazie al suo stile davvero brillante, ma per le dinamiche legate allo scorrere dei secondi, che sostituiscono l'energia vitale e l'integrità della navicella. Originale e divertente come pochi congeneri, è un titolo da non lasciarsi sfuggire.
Su SEN è arrivato anche Closure, un puzzle game sviluppato da un piccolissimo team, esile nella componente stilistica ma assolutamente brillante nelle dinamiche, legate alla funzione “rivelatrice” dei globi di luce, che svelano porzioni della mappa rendendole reali e solide. Assolutamente da provare

Gioco del Mese

Il nostro Game of the Month per il mese di marzo 2012 è Journey. Arrivato come un fulmine a ciel sereno sul Playstation Network, questo capolavoro irrinunciabile firmato Jenova Chen e Thatgamecompany ci ha trascinanti in un mondo fatto di emozioni ed esili suggestioni cromatiche. Il percorso creativo avviato con Flower si conclude con una sinfonia di suoni, colori e sommovimenti interiori. Sarebbe riduttivo definire Journey come il racconto di un viaggio, o di una vita: il gioco ammalia ed avvolge l'utente in una rete di sensazioni, proponendo passaggi indimenticabili, sequenze da brividi alla schiena. Ragionando sulle nostre solitudini, sul senso profondo della morte e sulla possibilità di una rinascita, Journey trasmette più di quello che sembra raccontare. E' una di quelle esperienze in grado di cambiare d'un colpo il nostro orizzonte emotivo, lucidando un pezzo dell'anima, affinchè il sorriso legato al suo ricordo emetta sempre una nota dolce e malinconiosa. Perfetto e imperdibile.

Riassunto

Gioco del Mese - Gennaio 2012: Resident Evil Revelations


Gioco del Mese - Febbraio 2012: Uncharted Golden Abyss
Runner up - Febbraio 2012: UFC 3
- Crusader Kings 2
- King Arthur II
- The Last Story
- Asura's Wrath
- The Darkness 2
- Syndicate
- Catherine
- Final Fantasy XIII-2
- Soul Calibur V
- Wipeout 2048
- Lumines Electronic Symphony
Digital Delivery: Dear Esther, Warp, Alan Wake American Nightmare, Motorstorm RC, Dustforce.

Gioco del Mese - Marzo 2012: Journey
Runner up - Marzo 2012: Mass Effect 3
- Kid Icarus: Uprising
- Street Fighter X Tekken
- SSX
- Twisted Metal
- Shogun 2: il Tramonto dei Samurai
Digital Delivery: I am Alive, Vessel, Sine Mora, Closure