Q&A: Domande e Risposte Oggi alle ore 16:00

Rispondiamo in diretta alle vostre domande e curiosità!

Rubrica I migliori Videogiochi Indie #1

Tutte le novità del panorama indipendente

rubrica I migliori Videogiochi Indie #1
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Indie: / -ɪndi / è la contrazione del termine inglese independent e fa riferimento a tutto ciò che in campo artistico è al di fuori dell'orbita delle grandi industrie del settore. Si parla quindi di cinema indipendente, musica indipendente, radio indipendente, casa discografica indipendente, videogiochi indipendenti ecc. (da Wikipedia). Questo termine, indie, era pressoché sconosciuto fino a qualche anno fa, almeno in ambito videoludico, o per lo meno non era chiacchierato e discusso come lo è oggi, anno domini 2012.
E' sufficiente aprire la home store di Steam, per rendersi conto di come in pochi anni l'industria del videogioco sia cambiata radicalmente, o meglio, di come l'economia del videogioco sia profondamente "ristrutturata". Tutto ciò è avvenuto grazie a tre elementi: l'abbattimento dei costi, perché grazie alla riduzione dei prezzi, chiunque oggi può disporre di un computer con connessione internet; un balzo tecnologico senza precedenti, che permette anche ai piccoli sviluppatori di realizzare prodotti di alta qualità con un budget ridotto, rivolgendosi quindi ad un'utenza che cerca giochi di grande qualità a prezzi popolari; infine la diffusione di sistemi portatili e mobile, che hanno contribuito alla creazione di un nuovo universo ludico. A questo potremmo tranquillamente aggiungere una maturazione del medium, che è stata in grado di far cambiare l'idea anche al pubblico scettico, abbattendo i numerosi preconcetti che da sempre ruotano attorno ai videogame. Basti pensare alle inquisitoriali cacce alla strega che qualche anno fa si leggevano sui giornali o si guardavano ai notiziari TV, fenomeni che ormai sono sporadici: quasi sempre piccoli fuochi che si estinguono molto rapidamente. Il videogioco è cultura, e la scena indie è come uno specchio che ci mostra la vera immagine del medium. Con la nuova rubrica "The Indie Zone" cercheremo di scoprire tutte le novità piú interessanti di un vastissimo mondo in perenne mutamento, alla ricerca dei giochi meritevoli e dei progetti più interessanti. Durante questi appuntamenti fissi avremo modo di proporvi piccole recensioni e anteprime, ma sarà anche luogo di approfondimento e dibattito, con argomenti sempre nuovi e interessanti.
La scena indipendente del panorama videoludico non può piú essere considerata un semplice diversivo alla grande industria, bensì una realtà che apre le porte ad idee innovatrici e al futuro del nostro amato medium.

RIFLETTORI PUNTATI SU STEAM

Una cosa che ha sempre caratterizzato Steam, il negozio digitale di Valve, è la centralità del giocatore e l'importanza dello stesso in ogni singolo aspetto del servizio: dalla scelta, all'acquisto, fino al servizio online per il gioco multiplayer. Già durante i periodi dei saldi, gli utenti di Steam sono chiamati a votare quale gioco si merita d'esser proposto al grande pubblico giocante ad un prezzo speciale. Ma non basta! Ecco perché oggi arriva Greenlight, un sistema di votazione che chiede agli utenti della famosa piattaforma di votare i giochi che si vorrebbero veder pubblicati nel prossimo futuro: un sistema equo e popolare per dare maggior risalto alla scena indipendente, che dia possibilità agli sviluppatori meritevoli d'attenzione di vendere il proprio lavoro sullo store digitale più grande e famoso della rete. Ovviamente parliamo di giochi della piccola industria, neo-nati in un mondo popoloso e crudele in cui è difficile ritagliarsi il giusto spazio anche quando si dispone di grande talento; ma ci sono anche titoli già celebri nel loro piccolo, che però non hanno ancora trovato la pubblicazione nel vasto catalogo Valve.
Greenlight vanta più di ottocento titoli nel suo catalogo, per tutti i generi, gusti ed età. Ogni utente può crearsi la propria personale collezione, dettata dalle semplici preferenze, oppure tematica se avete un genere preferito o se volete creare qualcosa dal gusto ben preciso.
Questo nuovo sistema introdotto da Valve è anche un luogo di discussione e di dibattito, grazie ad un apposito forum che ci permette di essere sempre in contatto con i numerosi utenti della community, ma soprattutto con gli sviluppatori dei giochi a catalogo, che potranno rispondere alle domande e alle curiosità del popolo digitale.
Negli uffici di Valve si sa, c'è sempre stato un debole per le idee brillanti e per le grandi innovazioni, ecco perché gli occhi di Valve sono sempre puntati verso i piccoli sviluppatori e verso un'industria da crescere ed allevare. Greenlight non si pone quindi solo come un servizio per il pubblico, ma anche e soprattutto qualcosa che possa dare una chance in più a chi non ha i mezzi e gli strumenti per farlo. La nuova piattaforma integrata in Steam è anche il luogo per artisti e modder che aspirino a qualcosa di piú di un semplice add-on, come il team dietro lo sviluppo dell'ambizioso progetto Black Mesa Source.

RITORNO A BLACK MESA

In questi giorni gli appassionati gamer della scena PC hanno gli occhi puntati su questo interessantissimo progetto avviato da un team di ragazzi statunitensi che già lavora in ambito videoludico. Black Mesa Source è un progetto a lungo termine, portato avanti da esperti del settore che, nel tempo libero e per passione, lavorano con dedizione ed impegno per riportare in vita uno dei più grandi capolavori mai sviluppati per personal computer: il primo episodio di Half-Life. Attiva dal 2006 circa, la piccola crew dietro il progetto preventivava inizialmente di lanciare il titolo completo nel 2009: ma con un'impressionante quantità di dati da elaborare e una maniacale cura per i dettagli, il progetto si è protratto fino ad oggi, ancora incompleto ma con risultati che sembrerebbero davvero straordinari.
Mentre scriviamo queste righe, sul sito ufficiale un timer scandisce un conto alla rovescia per la release del titolo. Qualche giorno fa tuttavia, sul forum ufficiale del progetto, arriva una dovuta precisazione, perché il giorno 14 settembre sarà purtroppo possibile mettere mano solo ad una prima parte del gioco, ovvero quella che porta il nostro caro Gordon Freeman dal treno che introduce al complesso di Black Mesa fino al fatidico livello del Lambda Core.
Fino ad ora sono stati rilasciati alcuni filmati esplicativi, come un trailer e qualche video di gameplay, che ci mostrano un Half-Life con i muscoli, dotato di un comparto grafico che non ha davvero niente da invidiare a titoli come Portal 2 o Left 4 Dead, tanto per citare gli ultimi e più importanti successi del Source Engine. Per farvi meglio comprendere l'ambizione e la portata di questo lavoro, vi basti sapere che le linee di dialogo sono state ridoppiate tutte, le texture completamente rinnovate per essere in linea con l'attuale standard qualitativo e non sfigurare al cospetto delle attuali schede grafiche e sui nostri monitor; anche i modelli hanno subito una pesante revisione, risultando ora molto più complessi, arricchiti di dettagli e di animazioni dinamiche e realistiche. Mappe e level design sono rimasti pressoché invariati, ma gli ambienti sono ora più elaborati e quindi più credibili, per aumentare l'immersività e la tensione narrativa di un titolo che ancora adesso vanta delle atmosfere eccezionali. È forse inutile precisarlo, ma l'ultima versione del Source di Valve ha ancora potenzialità di tutto rispetto, che possono tener testa a titoli dell'attuale industria mainstream. Per poter godere di questa incredibile avventura del Dottor Freeman, sarà sufficiente scaricare il Source SDK gratuito da Steam e i dati di gioco dal sito ufficiale del progetto.
Come potrete ben immaginare, con alle spalle diversi anni di sviluppo, il progetto Black Mesa Source ha raccolto l'entusiastica approvazione di un pubblico che ormai richiede impaziente e a gran voce il completamento di questo titanico progetto. Anche noi ci accodiamo alla schiera di fanatici da ogni angolo della rete, visto che ormai mancano pochi giorni al rilascio della prima versione dimostrativa di questo interessante progetto. Restate con noi perché parleremo molto presto di Black Mesa Source, in un articolo dedicato che avrà modo di analizzare il prodotto, e raccontare le prodezze di questi capaci sviluppatori.

NEW ENTRY AND UPCOMING

A differenza dell'industria mainstream, la scena indie è sempre ricca di novità e titoli interessanti, tanto d'inverno quanto nel periodo caldo dell'anno: vediamo quindi in che modo possiamo investire i nostri risparmi in questo mese di settembre all'insegna dell'industria indipendente.

Steam fa sempre un'attenta selezione dei propri titoli indie e questo mese ci propone alcuni giochi davvero interessanti. Per quanto riguarda le avventure, abbiamo un fascinoso Thirty Flights of Loving, seguito di Gravity Bone del 2009. Ad opera dei Blendo Games, questo indie game è una short story in prima persona che ci immerge in una realtà virtuale fatta di buffi personaggi dalla testa quadrata, come quei paper model che tanto impazzano per la rete negli ultimi anni. Sempre sul fronte Steam, le novità dell'ultimo minuto sono Critter Crunch, un coloratissimo puzzle game pensato per gli amanti del casual gaming, e Intrusion 2, uno sparatutto platformer che si colloca tra Metal Slug e Contra. Ma una delle novità più intriganti è Closure, un puzzle/platform ambientato nella totale oscurità dove dovremo procedere interagendo con fonti di luce e oggetti posti sul percorso, in una tanto semplice quanto affascinante ambientazione in bianco e nero di stampo fumettistico.
Il digital store Desura si prepara invece a lanciare una valanga di shooter a scorrimento, come eXceed 3rd - Jade Penetrate Black Package, uno sparatutto a scorrimento verticale in stile Dodonpachi, ma non mancano le alternative a scorrimento orizzontale, come Super Chain Crusher Horizon e SATAZIUS. Se invece preferite l'azione in tre dimensioni, allora potrete meditare l'acquisto di Ether Vapor Remaster, un pilot fighting game ibrido con rimandi alla belle epoque coin-op cui ha gettato le basi After Burner. Anche in questo caso siamo di fronte ad un gioco con forti rimandi all'epoca arcade, con tanto di punteggio e conto alla rovescia, per delle partite adrenaliniche e probabilmente anche molto difficili. Se invece preferite i gestionali a turni, il Blue Bottles Games hanno da poco rilasciato il loro nuovo gioco NEO Scavenger, che ci mette nei panni di un predone in un distopico futuro post atomico. Parliamo di un browser game basato su flash, che mette in mostra una grafica dell'era pre-windows XP che piacerà certamente molto ai nostalgici.

Shad'O, presente anche su Steam, è con tutta probabilità uno dei titoli più affascinanti a livello visivo tra quelli giunti nell'ultimo mese in questi lidi digitali. Si tratta di un particolare tower defense in tempo reale, insaporito da una grafica dark e atmosfere oniriche. Playism ci informa dell'arrivo di un porting PSP, il frenetico action RPG a 8-bit Half-Minute Hero, che ha conquistato i cuori dei giocatori console e che saprà senza dubbio ritagliare una grossa fetta di pubblico anche nella sua incarnazione PC. Per chi non lo sapesse, Half-Minute Hero è un gioco che ci mette nei panni di un improvvisato e improbabile eroe, destinato a combattere contro potentissime forze del male in grado di soverchiare il mondo in pochi secondi. Un'assurda lotta contro il tempo in uno degli RPG più geniali e divertenti degli ultimi anni. Se siete amanti dei platform, Good Old Games propone dal 30 agosto scorso il gioco d'avventura Mutant Mudds, che in poco più di 20 Mb racchiude ben 60 livelli di puro divertimento in perfetto stile Mario.

The Indie Zone - I Migliori Giochi Indie Come le foglie degli alberi che si tingono di giallo, rosso e arancione alle porte dell'autunno, l'industria indipendente esplode questo settembre in un turbinio di giochi coloratissimi e sgargianti, preannunciando una stagione fredda ricca di grandi novità e di giochi freschi e innovativi. Si avvicinano inoltre i saldi di Steam del periodo autunno/inverno, che oltre a i soliti titoli tripla A a prezzo super scontato, proporranno anche degli indie pack con un sacco di roba a prezzo stracciato. Vi ricordiamo, se non l'avete già fatto, di andare a visitare la pagina relativa a Greenlight su Steam, accessibile tramite client scaricabile o direttamente dal sito web, quindi di creare la vostra personale collection e di condividerla con gli altri utenti della vostra lista amici e con il popolo di Steam. Restate con noi, e non perdetevi i regolari appuntamenti per rimanere informati con le ultime novità dalla scena indie e per i consigli sui giochi in arrivo.