What Remains of Edith Finch Oggi alle ore 16:00

Giochiamo in diretta con questa avventura dalle tinte oscure

Rubrica I migliori Videogiochi Indie #5

Nell'immediato post E3, l'estate si apre all'insegna dei giochi indie.

rubrica I migliori Videogiochi Indie #5
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Nonostante l'attenzione dei media si sia recentemente spostata su altri lidi e tematiche - in particolar modo la nuova generazione di console in arrivo e i titoli tripla AAA che l'accompagneranno - lo scenario indipendente continua inesorabile la sua avanzata e come un tutore silenzioso accompagna la main industry con costanza e spirito innovatore. Che il panorama indie sia una preziosa risorsa l'ha capito anche Sony, che sul palco dell'Electronic Entertainment Expo dello scorso 10 giugno ha presentato alcuni gioielli della piccola industria che vedranno la luce sulla nuova PlayStation 4 il prossimo novembre. Sebbene non si parli di titoli novità o di IP esclusive, l'acquisizione di tali giochi è sintomatica di un'industria in perenne cambiamento e pronta a cambiare repentinamente direzione. La casa giapponese ha dimostrato di voler creare una piattaforma aperta, priva di limitazione sia per gli sviluppatori che per gli utenti, una linea di pensiero per altro confermata dal dissenso generale del pubblico in merito alle politiche Microsoft, che si è vista costretta e rivedere la sua condotta. Ma il terreno migliore rimane ancora quello del PC, sia per la facilità con la quale si riesce a distribuire il prodotto e per i minori costi di produzione. Con l'estate che apre timidamente le porte, scopriamo quali novità ci riservano Steam e company sul fronte dell'indie gaming.

L'ACCESSO ANTICIPATO DI STEAM

Nuovissime e interessanti novità con Steam, che finalmente inizia a proporre una vasta gamma di titoli in pre-rilascio, disponibili all'acquisto e all'utilizzo "esclusivo" per supportare i vari team di sviluppo al lavoro sui rispettivi progetti in cantiere. Già da diverso tempo la piattaforma di Valve propone infatti agli utenti utenti titoli con la formula dell'accesso anticipato: ora però l'offerta inizia a farsi decisamente più ricca e interessante. Tempo fa vi avevamo parlato di Arma III, titolo di Bohemia Interactive che ha ufficialmente aperto le porte di Steam al rilascio previo pagamento di giochi non ancora completi. Alcuni di questi titoli vantano un codice praticamente definitivo, come l'RPG/avventura a scorrimento UnEpic, che ci propone la campagna in single player nella sua forma definitiva, ma ci chiede di pazientare ancora un po' per quanto riguarda la parte multiplayer e la modalità cooperativa, il tutto ad un costo in linea con quello delle attuali proposte dello scenario indie. Se preferite i giochi di carattere gestionale, potete supportare Robotronic Games al lavoro su Gnomoria, un prodotto che con la sua grafica isometrica e il disegno 16-bit, strizza l'occhio alle produzioni del passato come Theme Park e i primi Sim City. Grande interesse ruota attorno invece a Planetary Annihilation di Uber Entertainment, la cui alpha build viene proposta al pubblico all'inquietante prezzo di 82,99 €. Si tratta di un particolare gioco di strategia nel quale ci insediamo su di un planetoide per poi entrare in contatto - o meglio in conflitto - con altri coloni e alieni, ovviamente giocati da IA o giocatori veri a seconda del caso. In questo caso l'accesso anticipato fornisce ai giocatori anche dei contenuti speciali tra cui la soundtrack originale e l'artbook in versione digitale, anche se il prezzo sembra davvero difficile da giustificare. Ma l'offerta continua con Prison Architect, un build game che ci chiede di costruire e gestire una struttura penitenziaria completa di tutto punto, o Folk Tale, altro videogame di natura strategica che riprende gli stilemi del fantasy medievale, fino ad arrivare a Dota 2 della stessa Valve, gioco non più disponibile su invito come nel corso dei mesi scorsi, ma che necessita di 9,99€ per l'attivazione. L'offerta di Steam non è vastissima ma certamente curiosa e porta con sé una ventata d'aria fresca, motivo per il quale vi consigliamo di dare un'occhiata ai giochi già disponibili in questo nuovo catalogo.

LE NOVITÀ DEL MOMENTO

In un momento dell'anno in cui la grossa industria tira il fiato e il calendario si fa rarefatto di nuove uscite, i nomi più piccoli e le software house indipendenti approfittano per lanciare i loro titoli. Sebbene Valve sia oggi più attenta e scrupolosa con i giochi dello scenario indipendente, dando giusta visibilità ai prodotti migliori e più interessanti, il pacchetto offerto da Steam in queste ultime settimane è davvero molto ricco. Il primo consiglio della nostra "lista della spesa" è The Incredible Adventure of Van Helsing, già recensito sulle nostre pagine il mese scorso: in pieno stile hack'n'slash, il gioco d'avventura di Neocore Games è un diretto concorrente di Diablo III del colosso californiano Blizzard, e offre al giocatore una campagna longeva e un gameplay accattivante, il tutto condito da un comparto grafico aggressivo. Non possiamo non menzionare il divertentissimo esponente del genere trial and error, Joe Danger 2: The Movie, che replicando il grande successo del primo episodio pubblicato lo scorso anno, ci propone nuove sfide ancora più difficili e impegnative. La recensione non tarderà ad arrivare sulle pagine del nostro network. Sotto l'etichetta di Focus Interactive sbarca su Steam anche Magrunner: Dark Pulse, un'eclettica avventura in prima persona che mischia le tematiche cyberpunk con i miti di Cthulhu creati dalla tormentata fantasia dello scrittore H.P. Lovecraft. Non abbiamo ancora potuto provare questo titolo ad opera del team Frogwares, ma le premesse sembrano davvero molto interessanti. Nessuna novità particolare per GoG.com che propone però degli interessantissimi bundle pack e avvia i primi saldi della stagione estiva, anticipando la concorrenza che ancora non offre particolari scontistiche. Se siete amanti delle avventure grafiche e del collezionismo invece, Zodiac ha da poco rilasciato sul mercato italiano delle versioni retail dei più grandi successi punta e clicca degli ultimi anni, ristampe come la serie Dracula, un'interessante e imperdibile occasione per giocarsi dei titoli validissimi ad un prezzo assolutamente intrigante.

MICROREVIEW

Ecco i giochi indie più interessanti da noi giocati in questo giugno 2013. Nella calura estiva, tra un bagno in piscina e un buon libro da leggere, i titoli immediati e rapidi sono quelli che ci piacciono di più.

_______________________________________________
KNIGHT OF PEN & PAPER, +1 EDITION

Avevamo già recensito il gioco di Behold Games nella sua versione mobile, per l'esattezza la build rilasciata sullo store Google Play per i terminali Android. Dopo qualche mese di distanza, finalmente il piccolo team di sviluppo spagnolo rilascia anche la tanto attesa versione per computer. Per chi non conoscesse il titolo, siamo di fronte ad un particolare ibrido tra un gioco di ruolo a turni ed un'avventura grafica dai toni scanzonati, come quelle della golden age di Lucas Arts tanto per intenderci. In questo caso, battute e sketch comici potranno essere apprezzati con il bagaglio culturale che solo un amante del gioco di ruolo cartaceo può avere, per via degli innumerevoli riferimenti alle situazioni "tipo" che caratterizzano il gioco pen & paper, quello che si faceva seduti intorno al tavolo prima che il digitale entrasse con prepotenza nelle nostre vite. Dopo aver costruito un improbabile gruppo di giocatori e un party per entrare nel vivo dell'azione, il fantomatico game master inizierà a narrare epiche avventure dove la realtà si mischierà alla fantasia. Raccontato con la grafica old school che ha caratterizzato un'intera generazione di videogiochi di ruolo, Knight of Pen & Paper è un ottimo gioco a turni, ideale per spezzare la routine del videogiocatore accanito, un prodotto però indirizzato ad una specifica e ristretta cerchia di utenti. La +1 Edition esclusiva per la piattaforma PC e per Steam, propone nuovi personaggi, nuove quest e una veste grafica ancor più accattivante. [8]

_______________________________________________
HEXODIUS

Hexodius è uno shooter di stampo arcade che cavalca l'onda del successo di titoli come Geometry Wars e Super Stardust. Anche in questo caso il setting è fantascientifico, e dobbiamo guidare un piccolo robot attraverso un percorso irto di pericoli e nemici. L'uso del gamepad è vivamente consigliato, per godere di un sistema di controllo il più rapido e dinamico possibile. Il gameplay è quanto di più semplice possa offrire il mondo videoludico, con la levetta sinistra (o il WASD) per il movimento della navetta nell'arena e quella sinistra (o il mouse per gli utenti fedelissimi al PC) per utilizzare la bocca di fuoco. Lo sparo può essere singolo o continuato. L'obiettivo è di distruggere tutti gli obiettivi sul campo di battaglia - sempre più agguerriti e numerosi mentre procediamo nel gioco - raccogliendo i power up disseminati nell'area. Il titolo pubblicato da Namco Bandai ci offre due distinte modalità: la campagna, che spicca soprattutto per la longevità, e una più classica modalità arcade composta da soli sei livelli. Mancano il cooperativo e il multiplayer strutturato, elementi che avrebbero certamente arricchito l'esperienza ludica rendendo il gioco più appetibile. Sono più che evidenti i richiami stilistici a Portal e al suo seguito, con personaggi e situazioni davvero molto simili a quelle del famoso puzzle game di Valve, forse anche un po' troppo. Sebbene Hexodius sia un buon shooter con visuale a volo d'uccello, divertente e adrenalinico, il team di Brain Slap Studio avrebbe potuto confezionare un prodotto un po' più innovativo sul fronte del gameplay e curato sotto il punto di vista grafico, elementi di cui sfortunatamente si sente la mancanza. [7]