Pit People Oggi alle ore 17:00

Proviamo il nuovo gioco degli autori di Castle Crashers!

Rubrica Le novità della settimana - 22 Febbraio 2015

Il rinnovo del trademark di Last Guardian, l'arrivo di Oreshika Tainted Bloodlines in Europa e l'aggiornamento di Xbox One

rubrica Le novità della settimana - 22 Febbraio 2015
Articolo a cura di

La settimana appena conclusa è stata decisamente "turbolenta" per il mondo videoludico: tra le notizie più importanti di questi ultimi giorni troviamo infatti il nuovo posticipo dell'edizione retail italiana di Dying Light e il rischio, da parte di Sony, di perdere definitivamente la proprietà del trademark The Last Guardian. Tuttavia in Videogame News trovano spazio anche news decisamente più positive, tra cui i dettagli finali sulla release di Oreshika: Tainted Bloodlines per PlayStation Vita e le ottime vendite di Monster 4 Ultimate in tutto il mondo.

Le novità della settimana

Sony è finalmente tornata a parlare di Oreshika: Tainted Bloodlines dopo diversi mesi di silenzio, annunciando che l'intrigante JRPG a turni sarà disponibile esclusivamente in formato digitale a partire dal 4 Marzo. Il gioco potrà essere acquistato al prezzo di 19.99€, ma sarà sprovvisto di sottotitoli in italiano. Di conseguenza gli utenti potranno scegliere soltanto la localizzazione inglese, francese o tedesca. Ricordiamo che i principali nemici che affronteremo durante l'avventura saranno ispirati a varie creature originarie della mitologia nipponica.

Le problematiche che stanno affliggendo la versione retail di Dying Light sembrano non avere fine: il distributore Koch Media Italia ha annunciato che il titolo sviluppato da Techland sarà disponibile nel nostro paese a partire dal 6 Marzo, con una settimana di ritardo rispetto alla data comunicata in precedenza. Il publisher infatti ha ammesso di essersi trovato di fronte a problemi inaspettati durante la stampa delle copie, e preferisce rimandare di qualche giorno la release al fine di garantire una distribuzione del prodotto più uniforme e migliore possibile per tutto il territorio. Ricordiamo inoltre che l'edizione digitale del titolo è scaricabile dallo scorso 27 gennaio.

Major Nelson di Microsof ha svelato le novità che faranno parte del nuovo update di Xbox One previsto nel mese di Marzo. La caratteristica più importante è sicuramente la possibilità di catturare e condividere screenshot premendo due volte il tasto Xbox sul controller, oppure utilizzando il comando vocale "cattura una schermata" con Kinect. Tuttavia questa non è l'unica aggiunta, dato che gli utenti adesso saranno in grado di regolare il livello di trasparenza delle tile in modo da far risaltare maggiormente lo sfondo, e anche di segnalare i messaggi indesiderati come spam. Per l'elenco completo vi rimandiamo alla nostra news sul portale.

Qualche giorno fa su Everyeye.it abbiamo parlato della mancanza di rinnovo, da parte di Sony, del trademark di The Last Guardian. Quella che secondo l'azienda giapponese è stata soltanto una semplice dimenticanza, in rete aveva già fatto sorgere le più disparate ipotesi che vedevano il gioco cancellato una volta per tutte. Comunque sia il colosso giapponese ha confermato di aver acquisito nuovamente il controllo del brevetto con l'autorizzazione dello United Patent and Trademark Office. Rimane comunque interessante notare che un problema analogo per lo stesso titolo si è verificato nel corso del 2012.

Tales of Zestiria, ultimo capitolo della celebre saga di JRPG sviluppata da Bandai Namco, è apparso di recente nel database di Steam. Ricordiamo che il gioco è uscito in Giappone il 22 Gennaio esclusivamente su PS3, e la compagnia ha previsto l'arrivo del gioco anche in Europa e Stati Uniti nel corso di quest'anno o, al massimo, nei primi mesi del 2016. E quindi possibile che un'ipotetica versione PC venga pubblicata contestualmente all'edizione per console Sony? Rimaniamo in attesa di una comunicazione ufficiale da parte della compagnia, che speriamo possa pronunciarsi in merito nel più breve tempo possibile.

L'ultimo numero del PlayStation Official Magazine britannico ha svelato interessanti novità sull'attesissimo Uncharted 4: A Thief's End. Naughty Dog ha comunicato infatti di voler imprimere una marcata impronta sandbox al gioco, mirando a raggiungere un grado di ampiezza dei livelli paragonabile a quanto loro stessi hanno creato in Jak and Daxter 3 su PS2. L'obiettivo sarebbe quindi garantire ai giocatori una buona libertà di esplorazione che gli consenta di trovare indizi fondamentali per il proseguimento della trama principale. Le fasi di scalata, invece, saranno adesso più varie grazie al rampino ma al contempo puniranno più spesso Drake con una rovinosa caduta nel caso di perdita di equilibrio. Infine dal punto di vista tecnico potremo aspettarci texture con una risoluzione superiore di oltre quattro volte rispetto ai vecchi capitoli usciti su PS3.

Eiji Aonuma, il producer del franchise Zelda, durante una recente intervista ha svelato dettagli inediti sull'ultimo capitolo della serie in uscita esclusivamente su Wii U. Lo sviluppatore ha parlato del vasto open world alla base del titolo, dichiarando che le dimensioni del mondo di gioco dipendono inevitabilmente dalle capacità dell'hardware a disposizione, esattamente come è successo con tutti i precedenti esponenti del brand. Stando alle parole del producer, questo approccio più "libero" rispetto ai tradizionali canoni del gameplay non è una novità assoluta per la saga, e l'unico cambiamento degno di nota è da ricercare nella realizzazione delle ambientazioni, che grazie alla potenza di Wii U saranno decisamente più curate e vibranti che in passato.

Top e Flop News

Il Top odierno lo assegniamo a Capcom: la compagnia ha annunciato ufficialmente di aver distribuito oltre tre milioni di copie di Monster Hunter 4 Ultimate in tutto il mondo: il gioco è uscito in Giappone nell'ottobre 2014, per arrivare anche in occidente il 13 febbraio scorso. La cifra comunicata dal publisher tiene conto delle edizioni retail, donwload card e copie digitali scaricate dall'eShop del Nintendo 3DS. Si tratta di un ottimo risultato, che riconferma il popolare Hunting Game come uno dei franchise più apprezzati e remunerativi dell'intera softeca della console portatile Nintendo.

Il Flop di questa settimana spetta invece a Raven's Cry: il titolo di TopWare Interactive, uscito recentemente su PC dopo anni di rinvii, si è dimostrato terribile sotto praticamente ogni aspetto. La narrazione appare subito di scarsa qualità, mentre le missioni (principali e secondarie) non riescono a scrollarsi di dosso un fastidioso alone di ripetitività che permea l'intera produzione. Come se non bastasse, l'esperienza di gioco è letteralmente rovinata da una moltitudine impressionante di Bug, alcuni di questi così gravi da precludere l'avanzamento nella storia principale. Indubbiamente ci troviamo di fronte ad uno dei videogiochi peggiori di questo 2015 appena iniziato.

Gli articoli della settimana

La settimana appena conclusa si è aperta all'insegna di The Order 1886: lo sparatutto in terza persona sviluppato da Ready at Dawn nel bene o nel male ha letteralmente fatto discutere nei portali videoludici di tutto il mondo, e tantissimi sono stati gli utenti ad esporre elogi o critiche ad una delle esclusive PlayStation 4 più importanti di questo 2015. Siete curiosi di sapere il nostro parere sul gioco? Allora non potete perdervi la recensione di Everyeye a questo link. Parlando invece di anteprime, vi segnaliamo gli articoli su Pillars of Eternity e Just Cause 3, due prodotti che mirano a raggiungere livelli qualitativi d'eccellenza rispettivamente nel genere dei giochi di ruolo e degli action game.