Rubrica MMORPG e Dintorni #1 - Settembre 2012

Al via la nuova rubrica dedicata al mondo degli MMO

rubrica MMORPG e Dintorni #1 - Settembre 2012
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Dopo la rubrica sui giochi Indie e sulla piccola industria del videogame, siamo lieti di presentarvi una nuovo spazio tutto dedicato all'incredibile universo dei giochi MMO e ai mondi persistenti: Everyeye Arena. Lo scopo di questo nuovo appuntamento fisso è quello di tenervi sempre aggiornati sulle novità del panorama MMO e dei giochi multiplayer online, con i titoli in uscita, le beta in corso, gli update più importanti dei vostri giochi preferiti, il tutto con un occhio di riguardo nei confronti del fiorente mercato dei free-to-play. Se siete degli amanti del genere, potrete trovare qui tutte le informazioni di rilievo sui massive game, nonché qualche piccola curiosità sugli eventi sociali relativi in occasioni delle festività, oppure ai tornei e agli appuntamenti per la competizione nei popolosi mondi persistenti videoludici. Ma questo appuntamento non è solo dedicato agli amanti del genere, perché sarà la migliore occasione per l'utente disinteressato che ha sempre voluto approcciare questo mondo, ma non ha mai avuto occasione o tempo per farlo. In questa rubrica consiglieremo infatti giochi per tutti i gusti, le migliori alternative per iniziare a giocare, e qualche piccolo suggerimento per i "novellini".

IL GIOCO DEL MESE

Per quanto riguarda il panorama degli MMO, il gioco del mese di settembre è indubbiamente Guild Wars 2, restando in trepidante attesa di vedere cos'ha da offrire l'imminente Myst of Pandaria del colosso californiano Blizzard. A centinaia di anni di distanza dagli eventi narrati nel primo Guild Wars, il continente di Tyria è minacciato dal risveglio degli antichi draghi, tanto che gli eroi di tutte le razze e nazioni sono chiamati a combattere un nemico potentissimo per evitare la distruzione. Un gameplay ricco di feature e altamente dinamico, unito ad un PvP davvero ben costruito, tra mappe di tipo Conquest e guerre tra gilde: ma non dimentichiamo la modalità World vs World, che permette ai server di darsi battaglia, in enormi e vastissime mappe con centinaia di giocatori.
Il gioco targato ArenaNet ha dimostrato di saper offrire ai propri giocatori un'esperienza online priva di canone mensile, mantenendo fede alla promessa fatta anni fa con il primo episodio della serie e le relative espansioni. Che il mercato stia cambiando non è più solo un'opinione, ma un dato di fatto dimostrato anche dal passaggio di molti giochi, dalla classica forma di pagamento mensile alla formula free-to-play. Guild Wars 2 sfoggia una forma ibrida, quindi non strettamente free-to-play, con un client a pagamento e un sistema a micro transazioni che non intacca assolutamente una struttura di gioco completa e a cui non manca nulla. Il successo al lancio è stato tale, che ArenaNet si è trovata costretta ad interrompere momentaneamente la distribuzione del gioco onde evitare il sovraffollamento e il crash dei server. La situazione server sembra essere molto stabile, ma i piani di ArenaNet potrebbero prevedere l'apertura di qualche nuovo mondo prima di riavviare la distribuzione del gioco per il canale digitale e retail. Abbiamo già dedicato diversi articoli per Guild Wars 2, tra recensioni e interviste, che vi invitiamo a leggere se foste interessati ad approfondire l'argomento.

LA PICCOLA OASI NEL DESERTO

Il motore grafico di Black Desert ci mostra i muscoli in un breve teaser trailer.

Una delle novità più interessanti del momento è Black Desert un misterioso MMO che ha fatto capolino qualche giorno fa sui siti specializzati di tutto il mondo. Il preview trailer di quattro minuti rilasciato al pubblico, mostra delle ambientazioni di chiaro stampo medievale, sporche, crude e molto realistiche, con degli scorci di vita feudale mossi da un engine che pare davvero incredibile.
Le scene di combattimento ci mostrano un gameplay più dinamico che mai, con possibilità di combattere in sella alla nostra cavalcatura e mosse combo davvero eccezionali. Quello che ci racconta il trailer è il risultato del duro lavoro degli ultimi due anni dello studio Pearl Abyss, un team coreano composto da cinquanta persone che vantano un'esperienza decennale nel settore dei giochi multiplayer online. Il team, autore anche dell'incredibile motore grafico che muove il gioco, promette un'esperienza a tutto tondo e senza tempi di caricamento, in un gigantesco mondo esplorabile. Il livello di dettaglio dei volti e degli abiti non ha eguali nel panorama odierno dei massive game, e rimanda alla maniacale cura per il dettaglio dei giochi made in Korea. Le ultime scene del trailer ci mostrano delle sequenze di combattimento con centinaia di giocatori, impegnati in una gigantesca battaglia campale: ci chiediamo però se la cosa possa funzionare così come ci viene mostrata e soprattutto che hardware sarà richiesto per muovere una sequenza simile in maniera fluida e godibile.
Il progetto è ancora in fase di pieno sviluppo, ma la software house sta facendo di tutto per riuscire ad entrare in open beta nel corso del 2013.

I MIGLIORI FREE-TO-PLAY

L'attuale scena PC è così ricca di titoli free-to-play che nemmeno noi sapremmo da dove iniziare per consigliarvi i migliori giochi free-to-play. La recente trasferta a Mosca per la finale mondiale di World of Tanks, la Ural Steel 2012, ci ha fatto riscoprire uno dei migliori shooter MMO dell'ultimo anno: ci troviamo al cospetto di uno di quei pochi giochi free-to-play che sa offrire moltissimo sia ai giocatori impegnati nella competizione che ai casual gamer in cerca di qualcosa di accattivante e senza grosse pretese. Inoltre l'impegno di Wargaming.net per migliorare il suo gioco è costante, e il gioco incredibilemente divertente e appagante.

Se invece preferite il classico setting fantasy, quello d'intramontabile ispirazione tolkeniana, vi rimandiamo a Forsaken World, un titolo free-to-play dalle grandi potenzialità e spesso sottovalutato, ad opera di Perfect World.
Dello stesso publisher nord americano c'è il recentissimo War of the Immortals, che offre un gameplay incentrato sui raid e un'aspetto social che ruota attorno alle rivalità tra gilde. Entrambi i titoli si possono scaricare dal sito ufficiale o da piattaforma Steam. Se invece siete alla ricerca di un passatempo rapido per qualche serata di divertimento, potete sempre puntare sul browser game: tra i tanti, Drakensang Online di BigPoint Games è quello che meglio si distingue dalla massa, con un feeling identico a quello di un normale MMO, ma la comodità di essere giocato da un qualunque browser web.

LE BETA

Quale occasione migliore per giocare, se non essere selezionato per una beta di un titolo ancora in sviluppo? In un mercato in continuo movimento, ci sono sempre software house pronte ad offrire del sano divertimento gratuito per testare codice e server di un gioco prossimo al lancio.
Wargaming.net è sempre alla ricerca di nuovi betatester per il gioco di battaglie aeree World of Warlanes, un ottimo esempio di free-to-play adatto ad ogni tipo di utente. Con gli ultimi aggiornamenti rilasciati per questa closed beta, il nuovo gioco della software house bielorussa ci regala delle emozioni visive più ancor più incredibili, condite ad un gameplay semplicissimo ma al tempo stesso adatto anche ai giocatori esigenti in cerca di un po' di sana competizione.
Agli amanti dell'Hack'n'Slash o del RPG senza troppi fronzoli, consigliamo di dare uno sguardo a Path of Exile, un gioco in perfetto stile Diablo che saprà certamente accontentare i fedeli di un genere intramontabile. Sul fronte degli shooter è possibile inserirsi in lista per l'imminente beta di MechWarrior Online, mentre sempre per il genere Robottoni & Co., non possiamo non citare l'incredibile Hawken, da noi già visto e provato al Gamecom di Colonia lo scorso agosto. Con una grafica da urlo e una giocabilità che non invidia nulla a Call of Duty, il gioco di Meteor Entertainment saprà convincere anche gli utenti meno avvezzi alla formula cosiddetta "fremium", ormai standard dell'industria videoludica per il gioco multiplayer.
Per quanto riguarda gli RTS, Trion Worlds accetta ancora richieste per la quarta ed ultima beta di End of Nations, che si terrà dal 4 al 7 ottobre, e sempre per lo stesso filone fantascientifico ma dal setting spaziale, vi suggeriamo di tenere controllato il sito ufficiale di Novus Aeterno, un gioco che si colloca a metà tra uno strategico e un gestionale ambientato nelle profondità dello spazio.

UPDATE E AGGIORNAMENTI

L'aggiornamento più discusso delle ultime settimane è naturalmente quello di World of Warcraft, che approda finalmente in lingua italiana, con tanto di doppiaggio al seguito. Questo consistente update permette a tutti i giocatori non aglofoni di godere appieno di World of Warcraft e di tutte e tre le espansioni disponibili al momento. Ovviamente anche Myst of Pandaria, il nuovo expansion pack in arrivo la prossima settimana, sarà completamente tradotto e localizzato in italiano.

Si appresta a chiudere i battenti City of Heroes, con NCSoft che non è più in grado di sostenere le spese per il mantenimento dei server. Dopo la chiusura di Paragon Studios, la casa a capo del progetto, il gioco a sfondo supereroistico resterà con i fan e con i giocatori fedelissimi fino al prossimo 30 di novembre.

La stessa sorte tocca al tedesco Black Prophecy, il gioco di strategia spaziale che, complice un genere un po' di nicchia, non è riuscito a contrastare la concorrenza del sempreverde EVE Online. I server chiuderanno definitivamente i battenti il prossimo 26 settembre, ma lasceranno spazio ad un browser game tattico ispirato al complesso universo fantascientifico creato da Michael Marrak: Nexus Conflict. Si avvicina sempre più il rilascio dell'opzione free-to-play per il titolo MMO di EA, Star Wars: The Old Republic, che complice un mercato concorrenziale e una situazione di crisi che tutti ormai conosciamo, decide di cambiar regole e proporsi ad un pubblico più vasto, con personaggi giocabili fino al livello 50 e qualche piccola limitazione. Funcom aggiorna il suo The Secret World con la patch 1.0.3, apportando qualche bug fix e implementando qualche miglioramento sulla UI.