Nomination Oscar 2017 Oggi alle ore 21:00

Impressioni e commenti sulle nomination agli Oscar!

Rubrica MMORPG e dintorni #4 - Gennaio 2013

Il nuovo anno si apre all'insegna del massive game.

rubrica MMORPG e dintorni #4 - Gennaio 2013
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Un inizio anno davvero intenso quello del 2013 per la scena MMO, ricco di nuovi giochi in beta e di titoli free-to-play in dirittura d'arrivo, per quello che si prospetta essere un 2013 all'insegna del gioco online su piattaforma PC. L'anno appena conslusosi ha semplicemente aperto le porte ad un nuovo approccio al gioco, un mondo dove sono gli utenti a plasmare la stessa esperienza di gioco, una formula d'intrattenimento che si riassume perfettamente nello spirito dei massive game.
Il 2012 a visto il lancio di grandi titoli del genere, in primis un eccezionale Guild Wars 2 di ArenaNet, che ha saputo proporre un gioco dinamico, divertente e privo di un canone mensile, una soluzione senz'altro interessante che ha riscosso moltissimo successo e fatto numeri da capogiro. Da non dimenticare The Secret World, la cui offerta ludica era molto convincente sotto il profilo narrativo e d'ambientazione, ma non particolarmente intrigante sotto il profilo delle dinamiche di gioco e di un approccio fin troppo classico. Da non dimenticare anche l'impennata con relativa discesa dell'MMO di EA, Star Wars The Old Repubblic, recentemente passato alla formula free-to-play per recuperare l'utenza persa negli ultimi mesi. Ma il mondo degli MMO è più rapido che mai, e quello che poteva sembrare una novità un mese scorso, potrebbe già esser vecchio e superato oggi stesso. Come da consuetudine, ci troviamo qui per guidarvi attraverso le interessanti sffumature del dinamico universo dei massive game.

L'MMO DEL MOMENTO

Planetside 2 si porta a casa la vittoria come miglior MMO del momento secondo la redazione di Everyeye, dopo essersi acccaparrato anche l'award di miglior free-to-play dell'anno 2012. Il titolo di Sony Online Entertainment arriva quando ogni speranza di poter vedere qualcosa di originale e innovativo sembra vana. Per chi non avesse avuto il piacere di provarlo in questi due mesi, diciamo che PlanetSide 2 è uno shooter in prima persona ad ambientazione fantascientifica, che prende quanto ci sia di meglio dall'odierno scenario dei first person shooter, amalgamando il tutto con la complessità dei giochi di ruolo e mappe vastissime che solo gli open world sono in grado di regalare. Quel che ne esce è un gioco altamente cooperativo e dedito alla competizione, un MMO in prima persona in grado di regalare infinite ore di divertimento grazie a situazioni ludiche sempre diverse e molto adrenaliniche. La possibilità di personalizzare il proprio equipaggiamento o di affrontare i nemici con approcci sempre diversi rendono questo titolo davvero accattivante e molto longevo. Non dimentichiamo la posssibilità di utilizzare mezzi corazzati e velivoli per affrontare le battaglie anche dall'alto dei cieli o dalla lunga distanza. Se non siete appassionati di shooter in prima persona e amate le novità ma non avete in casa un computer, siete sempre in tempo a rimediare: difficilmente PlanetSide 2 potrà deludere dei gamer accaniti in cerca di nuove sfide. Se volete approfondire l'argomento, potete leggere la nostra completa review, prima e seconda parte.

BUONE NUOVE DAL FRONTE

La novità più importante del momento è Wizardry Online, gioco di ruolo di stampo fantasy medievale già citato in più d'una occasione durante la nostra rubrica sui massive game. Seppur prodotto di un mercato e di un genere super-inflazionato - l'industria del videogame di matrice tolkeniana - il prodotto sviluppato da Gamepot e distribuito in territorio europeo da Trion Worlds, vuole imporsi come nuovo punto di riferimento per i giocatori in cerca di una sfida senza precedenti, come valido esponente del formato free-to-play sempre più in voga di questi tempi. Trion Worlds promette un battle system più difficile e impegnativo che mai, con un sistema fondato sulla cooperazione, con tanto di morte permanente del personaggio. I server sono stati ufficialmente aperti il 30 di gennaio, ma un lancio forse un po' troppo affrettato ha creato non pochi problemi all'infrastruttura generale, causando lunghe code all'accesso e tempi di risposta e latenze davvero troppo lunghe. Proprio i giorni scorsi è stata rilasciata una patch per risolvere i vari problemi di login, ma restano troppo alti i valori di lag sui server di gioco.
Sembra ancora (troppo) lontano il nuovo e ambizioso progetto di NC Soft Wildstar, gioco a tema fantascientifico che promette una creazione del personaggio profonda e votata al dettaglio, con una personalizzazione mai vista prima che potrebbe rendere ogni personaggio completamente diverso da ogni altro. Più lucido sembra invece l'arrivo della nuova versione di Final Fantasy XIV, A Realm Reborn, gioco che ha fatto tanto discutere di sé, nel bene e nel male, che si appresta a giungere quest'anno in una versione potenziata per la piattaforma PC, sbarcando finalmente anche su console con una versione PS3 completa e stabile.

LE BETA

Sì è da poco conclusa la prima closed beta di Defiance, uno degli MMO con componenti shooter più attesi della stagione videoludica in arrivo, un weekend dimostrativo che seppur non molto brillante sotto il profilo di gameplay e struttura ludica, ha riacceso gli animi degli amanti della fantascienza, che restano in trepidante attesa del 2 aprile, giorno in cui verrà ufficialmente rilasciato il gioco in versione multipiattaforma; naturalmente non dimentichiamo la messa in onda della serie televisiva omonima programmata per la stessa settimana, una progetto televisivo che intreccerà la narrazione direttamente con il gioco di Trion Worlds. Se volete provare il nuovo titolo MMO, potete sempre unirvi al secondo weekend di beta programmato per questo fine settimana.
Se vi siete registrati tramite sito ufficiale, potreste essere i fortunati a poter partecipare all'imminente beta weekend di Neverwinter, gioco di ruolo ambientato nel celebre mondo fantasy di Dungeons & Dragons, annunciato ormai tre anni fa e da noi provato in numerose occasioni e manifestazioni. Il gioco sarà un free-to-play e darà la possibilità ai giocatori di personalizzare missioni e quest, oltre che di prendere le redini delle stesse nelle vesti di narratori...o Dungeon Master se preferite.
Molto interessante e promettente è anche Path of Exile, un GDR action oriented con visuale a volo d'uccello che vuole sbaragliare la concorrenza dei grandi nomi quali Diablo III e Torchlight, grazie ad una grafica da urlo e un gameplay dinamico e intrigante. Il gioco è in open beta: potete registrarvi direttamente dal sito ufficiale in pochi e semplici click, mentre il client si scarica molto rapidamente. Se non siete ancora del tutto convinti, andate a guardarvi qualche video che cambierete presto idea.
Ha da poco aperto i battenti anche la beta di Ragnarok Online 2, il gioco coreano che fece numeri da capogiro con il suo primo episodio ormai 10 anni fa, titolo che vanta ancora una discreta fan base nonostante il tempo passato. Resta ancora da capire come il gioco di Gravity Corp. Potrà difendersi da un'agguerrita concorrenza. Rimaniamo in trepidante attesa invece di una beta europea per Archeage, anche se le notizie tardano ad arrivare e il sentore è che ci vorranno diversi mesi prima di poter mettere mano ad una versione giocabile in lingua inglese del gioco massivo ora sotto l'ala di Trion Worlds.
Direttamente dalla scena indie arriva invece Akaneiro: Demon Hunter, un hack'n'slash ambientato in un giappone feudale infestato dai demoni del'immaginario nipponico, un titolo che è appena riuscito ad ottenere su Kickstarter i fondi necessari per entrare nella seconda fase di progettazione verso il completamento del progetto. Ultimo ma non per importanza, confermiamo la possibilità di registrarsi per la beta di The Elder Scrolls Online, primo gioco di ruolo massivo della celebre serie pubblicata da Bethesda Softworks, senza dubbio il titolo MMO più atteso dell'anno appena iniziato, seppur rimangano ancora moltissimi i dubbi relativi all'offerta ludica di questo importante cambio di rotta del franchise. Nell'attesa gustatevi il lunghissimo trailer.

AGGIORNAMENTI E PATCH

Più che di patch si parla di veri e propri cambi di rotta per molti titoli già sul mercato da diverso tempo. Tera diventa ufficialmente a free-to-play dopo l'annuncio di qualche mese fa, un passaggio di testimone che ci auguriamo possa far tornare un po' di gente su quello che si è dimostrato essere uno dei giochi con battle system più interessante degli ultimi due anni. Star Wars The Old Republic ottiene buoni risultati dopo l'introduzione dell'opzione free-to-play del 15 novembre scorso: molti utenti hanno deciso di approcciare nuovamente l'MMO di Electronic Arts e credere nuovamente nel gioco con i migliori schemi narrativi del genere. Naturamente i giocatori che preferiscono giocare alla vecchia maniera possono sempre decidere di pagare il canone ed avere tutto e subito.
Chiude il cerchio The Secret World, che a soli sei mesi dall'uscita cambia piani e diventa free-to-play per combattere un calo d'utenza che sembrava non volersi arrestare. Il gioco offre un battle system non molto dinamico ma comunque divertente, in un mondo vagamente onirico che fonde realtà alla fantasia, un interessantissima variante sul tema che merita sicuramente d'essere provata, specialmente quando free-to-play.
Guild Wars 2 si è aggiornato lo scorso 28 di gennaio, con un importante update del sistema di livellamento dinamico, lievi migliorie che garantiranno beneficio all'intera popolazione dei server di gioco: inoltre si avvicinano interessanti novità per questo mese con il pacchetto “Flame & Frost, The Gathering Storm” un consistente update relativo sia alla parte PvE che a quella PvP, che potete tenere sotto controllo direttemente dalla pagina relativa sul sito internet ufficiale. Restiamo invece in attesa della patch 5.2 di World of Warcraft che introdurrà Thunder King, aggiornamento al momento in prova sui server di test pubblico. Sul fronte degli shooter MMO, anche World of Tanks si aggiorna alla tanto attesa versione 8.3 con relativo rilascio del nuovo tech tree con i carri cinesi, una buona occasione per riprendere in mano il gioco di Wargaming con un po' di battaglie a bordo di pesanti mezzi corazzati.

MMORPG e Dintorni Il cambio di tendenza di publisher e software house è ormai sotto gli occhi di tutti: il modello free-to-play si è ufficialmente imposto come futuro del genere. Osservando con gli occhi di chi gioca, non è chiaro se il freemium sia una reale scelta dei produttori o l'esigenza di irretire un sempre crescente pubblico “casual”. Se sia insomma una filosofia legata a nuove modalità di spesa e produzione, o ancora ad un inevitabile declino dovuto ad un'economia globale debole, che non accenna a migliorare? Quel che è certo è che anche gli utenti meno comprensivi dovranno presto accettare un mercato che si sta inevitabilmente muovendo verso nuove soluzioni di business.