Rubrica PlayStation Plus - Febbraio 2015

Grandissimo update del PS Plus: Apotheon e Transistor su PS4, Yakuza 4 e Thief su PS3 e Rogue Legacy e Kick and Fennick su Vita

rubrica PlayStation Plus - Febbraio 2015
Articolo a cura di

Poco dopo l'annuncio dei Games With Gold di Microsoft, Sony Computer Entertainment ha pubblicato ufficialmente la lista dei giochi scaricabili gratuitamente con PlayStation Plus di Febbraio. PS4 accoglie l'eccezionale Transistor ed Apotheon, PS3 propone Yakuza 4 e Thief mentre su PSVita si potrà ottenere Kick and Fennick. Il difficilissimo (ed ottimo) Rogue Legacy, invece, sarà disponibile per tutte e tre le piattaforme.

PlayStation 4

Anche se per il mese prossimo mancheranno all'appello i titoli retail (già visti a Gennaio con Injustice), l'offerta del PS Plus per la console old gen di Sony rimane comunque di buon livello: la punta di diamante è sicuramente Transistor, l'ultima fatica di Supergiant Games pubblicata nel Maggio dello scorso anno. Il gioco è Action RPG caratterizzato da una visuale isometrica, dove controlleremo una giovane ragazza di nome Red nel suo viaggio solitario alla ricerca della verità sulla misteriosa organizzazione nota come "gli Orchestrali". Questo pericoloso gruppo, infatti, ha intenzione di impadronirsi della voce di Red. L'incredibile direzione artistica e l'eccelsa colonna sonora si coniugano perfettamente con un'avventura sempre interessante e divertente da giocare, minata forse da una generale linearità che potrebbe indispettire chi cerca esperienze più complesse e in qualche modo cervellotiche. Transistor è una produzione indie davvero eccezionale, che vi consigliamo di scaricare senza alcuna riserva.

Il secondo gioco ad arrivare gratuitamente per gli abbonati del PS Plus è Apotheon, Hack & Slash ispirato alla mitologia greca e sviluppato dalla software house AlienTrap Games. Gli utenti avranno la possibilità di esplorare liberamente l'Olimpo e fare la conoscenza delle potenti e leggendarie divinità. Gli Dei hanno infatti deciso di abbandonare la Terra, e spetterà ovviamente al protagonista richiedere il loro aiuto per salvare l'intero pianeta. Il nostro eroe sarà in grado di affrontare i nemici con le tipiche armi di questa affascinante cultura, tra cui le spade corte e gli immancabili giavellotti. Per quanto lo stile grafico appaia minimale a prima vista, la direzione artistica è indubbiamente interessante ed ispirata alle tipiche decorazioni della ceramica greca.

PlayStation 3

Se già l'offerta del Ps Plus su PlayStation 4 ci ha piacevolmente colpito, la situazione su PlayStation 3 riesce a stupirci: il primo gioco ad arrivare per la console old gen è Thief, il reboot della storica sagacurato dal team di Eidos Montreal. Al netto di una trama di certo non indimenticabile e di un cast di personaggi che poteva essere curato maggiormente, il gioco ci ha colpito grazie ad un'ambientazione ispiratissima e ad un gameplay piuttosto interessante, che garantisce anche un buon livello di sfida soprattutto se si scelgono le difficoltà più elevate. Garret potrà infatti stordire i nemici grazie ad una piccola mazza, creare diversivi, nascondersi nell'ombra, rubare praticamente ogni tipo di oggetto e darsi ad azioni tipiche del parkour tramite un artiglio utile per arrampicarsi nelle sporgenze più alte. Dispiace constatare una linearità di fondo che, rispetto a titoli simili come Dishonored, contribuisce a rendere meno varia la campagna principale.

Quasi come a ricordare orgogliosamente l'arrivo in occidente del quinto (ed attesissimo) capitolo della serie, Yakuza 4 sarà scaricabile gratuitamente a partire dal 4 Febbraio da tutti gli utenti Plus. Rispetto ai titoli precedenti, questa volta il gioco vede la presenza di ben tre personaggi giocabili che si aggiungono al celebre ed immancabile Kazuma Kiryu. Di conseguenza ci troveremo di fronte a ben quattro sentieri narrativi, ognuno diverso in base alle caratteristiche del protagonista, che soltanto nelle fasi finali avranno la possibilità di ricongiungersi. Il titolo è un action game con derive RPG ambientato nel quartiere immaginario di Kamurocho, a Tokyo. L'ambientazione è caratterizzata da un livello di cura eccezionale. A questa struttura si aggiunge anche un complesso sistema di Sub Quest che ci porterà a conoscere alcune delle vicende più torbide (o anche solo curiose) della capitale del Giappone.

PlayStation Vita

Kick & Fennick arriva il 4 Febbraio in esclusiva su PlayStation Vita. Primo progetto di Jaywalkers Interactive (software house composta da soli due sviluppatori), il gioco è stato svelato in occasione della Gamescom 2013 ma sono stati pochi i dettagli comunicati fino ad oggi. Finalmente questo particolare platform/adventure è in dirittura d'arrivo sulla console di Sony, e farà vivere agli utenti l'incontro tra il piccolo Kick ed il robot volante di nome Fennick. Quest'ultimo, infatti, salverà il protagonista da una minacciosa guardia robotica, subendo però danni irreparabili alla sua batteria. La vicenda in questione è di fatto l'incipit sul quale si basa l'intera avventura, ossia il viaggio dei due eroi alla volta dell'imponente Core Tower finalizzato al ritrovamento di un nuovo nucleo energetico. Kick può affrontare gli avversari grazie alla gigantesca arma di cui è dotato, e il rinculo gli consentirà di compiere balzi davvero incredibili. Saltare e sparare, dunque, saranno le due azioni principali nel corso degli oltre 40 livelli caratterizzati di volta in volta da elementi ambientali diversi: grattacieli in caduta libera, magneti, teletrasporti e molto altro ancora.

L'ultimo titolo di questo ricchissimo update è Rogue Legacy, action platform bidimensionale appartenente al filone dei "roguelike" disponibile sia su PlayStation Vita sia su PlayStation 3 e PlayStation 4. Rispettando alla lettera le caratteristiche del genere di appartenenza, il gioco ci vedrà affrontare dungeon spesso angusti e stracolmi di potentissimi nemici, in uno scenario dove la nostra morte è definitiva e la partita non può ricominciare se non creando un nuovo personaggio. Ed è proprio qui che l'elemento fondamentale della produzione viene fuori prepotentemente: nel momento immediatamente successivo alla nostra dipartita, infatti, saremo in grado di scegliere il nostro erede selezionandolo da una rosa di tre opzioni. Questo meccanismo porterà nel corso del tempo al consolidamento di vere e proprie dinastie, e gli ultimi membri acquisiranno di volta in volta il denaro lasciato "in eredità" dagli avi. Vi rimandiamo comunque alla nostra recensione per informazioni più precise in merito all'ultima fatica di Cellar Dor Games.