Rubrica PlayStation Plus - Giugno 2015

Sony annuncia i titoli del PS Plus di Giugno: MGS V: Ground Zeroes e Skull of the Shogun su PS4; Call of Juarez: Gunslinger e Cloudberry Kingdom su PS3. Sono solo alcune delle novità più importanti del nuovo update.

rubrica PlayStation Plus - Giugno 2015
Articolo a cura di

Anche se con un leggero ritardo nelle tempistiche rispetto al mese scorso, Sony Computer Entertainment ha finalmente svelato i titoli che faranno parte della Instant Game Collection del PlayStation Plus di Giugno. Su PlayStation 4 gli abbonati al servizio potranno scaricare gratuitamente Metal Gear Solid V: Ground Zeroes e Skull of the Shogun: Bone-A-Fide Edition, mentre su PlayStation 3 troveranno ad attenderli due giochi pubblicati da Ubisoft: Call of Juarez: Gunslinger e Cloudberry Kingdom. Se tra i titoli delle due piattaforme home è possibile individuare produzioni di un certo richiamo, lo stesso non può dirsi su PlayStation Vita. La console portatile di Sony accoglierà infatti i due giochi indie Futuridium EP Deluxe e Super Exploding Zoo, che tra l'altro saranno disponibili in Cross Buy anche sulla stessa PS4.

PlayStation 4

In previsione dell'arrivo di The Phantom Pain previsto per il primo Settembre, Sony e Konami portano Metal Gear Solid V: Ground Zeroes sull'Instant Game Collection di PlayStation 4, permettendo a tutti gli abbonati di giocare all'appassionante prequel del quinto capitolo numerato della serie. Nei panni del soldato leggendario Big Boss ci ritroveremo ad esplorare la base militare conosciuta come Camp Omega alla ricerca di Cico e Paz, due personaggi molto importanti per il protagonista, scomparsi in circostanze misteriose. Questa ambientazione, sebbene non troppo estesa e infinitamente più piccola rispetto al mondo di gioco che vedremo in The Phantom Pain, ci consente di avere un assaggio di tutte le novità che caratterizzano l'inedito approccio open world della serie: un mondo aperto prevede adesso una più attenta pianificazione dell'infiltrazione e in generale un minor numero di posti in cui nascondersi, rendendo quindi fondamentale lo studio meticoloso della mappa di gioco e delle routine comportamentali dei nemici. Tra le varie novità rispetto ai capitoli della scorsa generazione si segnala anche un control scheme (quasi) completamente rivisto, tramite il quale è possibile muovere Snake in maniera decisamente più fluida e naturale. La campagna principale del gioco può essere completata in un tempo relativamente breve (30-45 minuti se si procede dritti verso l'obiettivo, che possono aumentare ad 1 o 2 ore nel caso si decida di esplorare a fondo Camp Omega) ma l'esperienza di Ground Zero non termina qui: in aggiunta alla storyline principale sono presenti anche diverse missioni secondarie, che ci costringeranno spesso ad utilizzare approcci completamente differenti e aumenteranno esponenzialmente la longevità della produzione. Infine la ricerca di tutti i segreti sparsi per Camp Omega sarà un'attività praticamente obbligatoria per i fan della serie, dato che consentirà di trovare audiocassette e documenti che espanderanno la trama del gioco con informazioni fondamentali ed interessanti colpi di scena.

Il secondo titolo ad arrivare su PlayStation 4 è Skulls of the Shogun: Bone-A-Fide Edition , la versione migliorata dello strategico bidimensionale uscito qualche anno fa su piattaforme Microsoft ed iOS. Tra le novità principali di questa versione troviamo l'aggiunta di una nuova mini storia, che si accompagna alla già corposa campagna Single Player da 10-15 ore e alle 30 mappe multiplayer destinate alle modalità competitive. Il protagonista del titolo è il Generale Akamoto, un potente guerriero giapponese costretto a trascinare la sua campagna di conquista negli inferi, nel tentativo di scoprire cosa sia successo nei suoi ultimi istanti di vita e ottenere vendetta. Il fulcro del gameplay è tanto semplice quanto efficace: in ogni livello i giocatori dovranno eliminare tutti gli avversari presenti sul campo di battaglia, sfruttando nel migliore dei modi le truppe e proteggendo a tutti i costi il Generale. Le mappe in cui combatteremo non saranno divise in caselle, a differenza di quanto succede in molti titoli di questo genere, ed ogni unità potrà muoversi liberamente entro il suo raggio d'azione, cercando riparo o raggiungendo uno specifico punto della mappa e attaccando gli avversari. Come in ogni strategico che si rispetti anche in Skull of Shogun sono presenti diverse classi per i soldati, e sarà possibile curare il nostro esercito presidiando i campi di riso e i santuari che troveremo lungo il nostro cammino. Vi rimandiamo alla recensione del gioco su Xbox 360 per un approfondimento sulle meccaniche del gameplay, in attesa di poter valutare al meglio tutte le novità introdotte con la versione Bone-A-Fide.

PlayStation 3

La Instant Game Collection di PlayStation 3 si apre con Call of Juarez: Gunslinger, il buon sparatutto in prima persona sviluppato da Techland e pubblicato nel maggio di due anni fa. Il gioco narra la storia di Silas Greaves, leggendario cacciatore di taglie ormai a riposo che si ritroverà a rivivere tramite flashback alcune delle sue avventure più importanti, tra le quali l'incontro con i più grandi fuorilegge di tutti i tempi. Sul fronte ludico la progressione della campagna principale appare molto ritmata ed ancorata agli schemi dei classici shooter arcade, pur non lesinando qualche gradita aggiunta: mettendo a segno sempre più headshot potremo riempire la barra della Concentrazione, che una volta piena ci consentirà di attivare il Bullet Time e rallentare al contempo sia i nemici che l'azione di gioco in generale. Call of Juarez: Gunslinger è un prodotto sicuramente consigliato agli amanti degli FPS e delle ambientazioni Western, che troveranno nel titolo di Ubisoft e Techland un passatempo intrigante e impegnativo, nonché ben caratterizzato dal punto di vista narrativo.

Dalle violente sparatorie di Gunslinger passiamo alle piattaforme di Cloudberry Kingdom: il gioco è un platform bidimensionale sviluppato da Pwnee Studios che riprende il concept di titoli come Super Meat Boy, coinvolgendo gli utenti in una spirale di salti millimetrici. Qui ogni livello è generato casualmente e presenta quindi elementi completamente nuovi e imprevedibili. Oltre alla longeva campagna (fruibile sia in single player che in cooperativa locale), i giocatori avranno la possibilità di cimentarsi nella modalità Free for All, dove gli verrà concesso di "programmare" in perfetta autonomia le caratteristiche di ogni livello. In Escalation troveremo invece delle limitazioni per quanto riguarda il respawn, limitato a dieci volte, mentre in Crisi del Tempo avremo a disposizione un tempo decisamente ridotto per completare gli oltre trecento stage.

PlayStation Vita

Realizzato originariamente su Android ed iOS, Futuridium EP Deluxe è il primo titolo di Giugno per l'Instant Game Collection di PlayStation Vita. Ci troviamo di fronte ad un particolare shooter arcade nel quale piloteremo una nave spaziale smarrita in un loop dimensionale e dalla riserva energetica limitata e costantemente in calo. L'unica speranza del giocatore è quella di volare il più velocemente possibile sopra gli enormi vascelli spaziali corazzati, distruggere le loro difese e ottenere i cubi energetici azzurri in modo da recuperare il carburante necessario per un altro viaggio. I nostri riflessi saranno fondamentali per evitare di schiantarsi, attraversando così indenni ben 50 livelli e sconfiggendo 5 boss. Vi rimandiamo alla nostra recensione per informazioni più dettagliate sul titolo della software house italiana, ricordandovi al contempo che il gioco sarà scaricabile gratuitamente anche su PlayStation 4.

Su PlayStation Vita e PlayStation 4 arriva anche Super Exploding Zoo, l'ultima fatica dello sviluppatore indipendente Honeyslug. Pensate soltanto per un momento di aver a che fare col classico Tower Defence dove l'obiettivo principale è quello di proteggere la vostra base dagli attacchi alieni: bene, in Super Exploding Zoo la minaccia aliena rimane, ma è un variopinto (e variegato) gregge di animali che utilizzeremo come esercito. Utilizzando le abilità speciali di ben trenta tipi di animali gli utenti saranno anche in grado di scovare aree segrete ed eliminare più facilmente il pericoloso invasore alieno nel corso di ben 80 livelli. Le premesse del titolo sono indubbiamente interessanti, ed è confermato anche il supporto ad una modalità Versus competitiva pensata per due giocatori.