Gwent The Witcher Card Game Oggi alle ore 16:00

Giochiamo con il gioco di carte di The Witcher!

Rubrica SoundSteps - I consigli dell'estate

Le migliori soundtrack videoludiche da ascoltare sotto l'ombrellone.

rubrica SoundSteps - I consigli dell'estate
INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Quali sono le soundtrack videoludiche che portereste su un'isola deserta? O in campeggio, a bordo di una piscina molto affollata, in ufficio? Sì insomma, sia che vi stiate godendo le vacanze o che vi troviate ancorati vostro malgrado ad una scrivania o ad un noioso e routinario lavoro, avrete delle tracce audio che non potete fare a meno di avere con voi, da ascoltare e riascoltare fino a quando non sopraggiunge quel senso di totale pienezza e completo godimento. Se siete in spiaggia sotto l'ombrellone a gustarvi il caldo sole d'agosto, in montagna a godere la fresca e tonificante brezza oppure in viaggio verso una destinazione turistica, allora prendete appunti e segnatevi i nostri consigli di questo speciale appuntamento estivo, con dei brani e delle OST d'occasione, appositamente selezionate dai nostri migliori esperti dagli stati uniti.

ETERNAL SONATA

Il gioco sviluppato da Tri-crescendo (Baten Kaitos, Fragile Dreams) è stato uno dei primi JRPG ad approdare sull'attuale generazione di console, prima in esclusiva per Xbox 360 e in seguito per la rivale di casa Sony. Pubblicato da Namco Bandai, Eternal Sonata racconta l'ultimo sogno di Frédéric François Chopin, famoso compositore polacco vissuto nella prima metà del diciannovesimo secolo. Pur contestualizzato a personaggi ed eventi realmente esistenti e accaduti, questo gioco di ruolo di fantasia ci narra le oniriche avventure di Chopin, Polka, Allegretto e i suoi amici, alle prese con il malvagio Conte Valzer e i suoi sgherri senza scrupoli. L'eccezionale qualità della composizione acustica di Eternal Sonata è prova di un prodotto realizzato con grande cura e senso artistico: sebbene il titolo non abbia goduto di grande successo in termini di vendite - probabilmente a causa di una generazione videoludica non ancora pronta ad accogliere degnamente un genere di nicchia - la stampa internazionale lo ha accolto caldamente e con ottimi voti. Le 60 tracce audio scritte da Motoi Sakuraba, unite ai pezzi a pianoforte del maestro polacco, rendono la soundtrack di Torasuti Beru uno dei migliori esempi di OST videoludiche degli ultimi dieci anni.

ASCOLTA LA PLAYLIST

BASTION

E chi lo dice che l'industria indipendente non può offrire composizioni musicali di grande spessore? Supergiant Games ci racconta proprio il contrario con Bastion, gioco di ruolo con visuale isometrica uscito nel 2011 accompagnato da una soundtrack fuori dagli schemi, dove ritmi acustici e trip hop si mischiano al folk al country e ai temi dell'oriente, facendo da sottofondo alle immagini coloratissime di un mondo esotico e dalle forti connotazioni fantastiche. Interamente prodotta e composta da Darren Korb, la colonna sonora di Bastion ha ricevuto numerosi premi e menzioni dalla critica internazionale. La colonna sonora include quattro temi con accompagnamento vocale, realizzati in collaborazione di Ashley Barrett ed è in vendita anche sullo store di Steam, stand-alone o in allegato alla versione PC del gioco.

ASCOLTA LA PLAYLIST

JOURNEY

Chiunque abbia giocato a Journey non può non essere rimasto incantato da una composizione musicale di gran pregio, rilassante ed evocativa proprio come le immagini che accompagnano le soavi note musicali. Il gioco realizzato da ThatGame in collaborazione con Santa Monica Studios raggiunge elevatissimi standard artistici anche e soprattutto grazie ad un comparto audio in perfetta simbiosi a design e gameplay, una cosa eccezionalmente rara anche in un'industria videoludica prolifica come quella odierna. Il nostro consiglio è di non lasciarsi scappare l'occasione di ascoltarsi questa bellissima soundtrack, così come di giocare il gioco, che ricordiamo essere un'esclusiva Playstation 3. La magistrale opera è stata realizzata dallo statunitense Austin Wintory in collaborazione con il sound designer Steve Johnson e con la partecipazione speciale della violoncellista Tina Guo e la cantante Lisbeth Scott (per la traccia di chiusura, "I Was Born for This"). Il compositore ha recentemente lavorato su The Banner Saga, Monaco e Leisure Suit Larry: Reloaded.

ASCOLTA LA PLAYLIST

NI NO KUNI

Il gioco di ruolo è da sempre un genere che richiede un accompagnamento musicale di un certo spessore e di grande qualità e, forte di una lunga tradizione, il Giappone è un paese che da sempre dedica notevoli sforzi alla composizione sonora in ambito videoludico. Ni No Kuni: Wrath of the White Witch è uno degli ultimi JRPG rilasciati sul mercato, o meglio, uno degli ultimi importanti a giungere anche in territorio occidentale. D'altronde, la colonna sonora del gioco sviluppato da Level-5 è il traguardo di uno dei compositori nipponici più prolifici e autorevoli dell'ultimo decennio. Joe Hisaishi è infatti celebre in Giappone e nel mondo per essere l'artista che ha dato sinergia musicale a gran parte delle creazioni dello Studio Ghibli, oltre che molti film internazionali, tra cui è doveroso citare la filmografia del maestro Takeshi Kitano.

ASCOLTA LA PLAYLIST

LUMINES

Un Tetris sinestetico come lo definisco alcuni, Lumines di Q Entertainment è uno dei puzzle game arcade più apprezzati degli ultimi anni, un franchise forte di una colonna sonora elettro/house di qualità. In questo caso non siamo di fronte ad una colonna sonora originale, bensì alla classica compilation che fa da suopporto ad un titolo il cui comparto audio è prerogativa assoluta in termini di buona riuscita del prodotto finito. La recente versione per Playstation Vita si aggiorna con delle tracce audio più moderne e interessanti, forse non adatte a tutti i palati ma comunque interessanti per variare un po' dalla solita soundtrack di carattere sinfonico.

ASCOLTA LA PLAYLIST

GOD OF WAR II

La soundtrack di God of War II ci racconta con eccezionale epicità di un Olimpo greco oscuro e tenebroso, dove il sangue scorre a fiumi. Il potente coro è una delle peculiarità di questa colonna sonora, in grado di porre l'accento sulla drammaticità degli eventi vissuti dal dio della guerra Kratos. La complessa opera, nata dalla collaborazione di ben quattro compositori, è stata pubblicata su CD da Sony Computer Entertainment nell'aprile del 2010.

ASCOLTA LA PLAYLIST

METAL GEAR SOLID 3: SNAKE EATER

In un appuntamento importante come questo, non poteva certo mancare Metal Gear Solid, la serie videoludica che più d'ogni altra ha contribuito all'evoluzione del medium videoludico come lo conosciamo adesso. In realtà l'intera serie creata dal maestro Kojima-san vanta una colonna sonora eccellente, ma dovendo fare una scelta optiamo per quella del terzo episodio, il capitolo fra le altre cose più apprezzato su Playstation 2 e forse uno dei più amati di sempre, tanto da godere di varie versioni e un recente porting anche per l'ultima portatile di Nintendo, il 3DS. Pur mantenendo delle influenze tipicamente orientali - dettate più dalla produzione che dal direttore musicale - come il dosato utilizzo di archi a favore dei fiati, la colonna sonora di Metal Gear Solid 3: Snake Eater recupera moltissimo dalla cinematografia hollywoodiana, come un tema principale nel quale riecheggiano le sonorità di 007 e dello spy movie in generale. Nonostante le nuove influenze, restano inalterati i motivi che hanno reso celebre la serie. La composizione musicale del gioco di Konami è opera di Harry Gragson-Williams, produttore musicale britannico molto prolifico che, in collaborazione con Norihiko Hibino, ha portato alle orecchie dei videogiocatori una delle soundtrack più memorabili di sempre.

ASCOLTA LA PLAYLIST

JADE EMPIRE

Ambientato in un mondo fantasy ispirato all'antico oriente, dalle magiche lande cinesi ricoperte di risaie al Giappone feudale dei Samurai, Jade Empire è un action RPG realizzato da Bioware nel quale il genere Wuxia si fonde con le tematiche del fantasy classico. Il gioco di ruolo della software house statunitense ha ottenuto un discreto successo - specialmente la versione PC - creando attorno a sé una piccola fanbase che, tuttavia, non è mai riuscita a vedere un sequel. La soundtrack composta da Jack Wall, recupera sonorità tipicamente orientali, musicate con gli strumenti della tradizione medievale orientale. Il compositore ha continuato la sua collaborazione in Bioware, realizzando anche la colonna sonora della trilogia fantascientifica di Mass Effect.

ASCOLTA LA PLAYLIST

INSPIRED BY VIDEOGAMES

Per concludere la lista, ecco due consigli musicali che traggono ispirazione dal mondo dei videogames, attingendo da esso pur non facendone direttamente parte, perché il mondo del ludus digitale è ormai una filosofia e una corrente di pensiero per artisti provenienti dai più disparati background sociali e culturali.

HADOUKEN!

Band inglese formatasi a Londra nel 2006, gli Hadouken! Traggono ispirazione dall'incredibile bagaglio culturale del rock inglese, fondendo però generi e stili tra i più disparati, dall'elettronica al punk, passando per molteplici e numerose sfumature, condendo con ritmiche drum and base e dub step. In 6 anni hanno pubblicato 3 album, e visto un incredibile numero di remix realizzati da artisti e DJ provenienti da varie realtà musicali. Pur non trattando temi videoludici in senso stretto, i riferimenti alla nerd culture del videogioco e della rete sono tanti. Inutile dire che il gruppo prende il nome dall'attacco speciale di Ryu e Ken della serie videoludica Street Fighter.

HORSE, THE BAND

Direttamente dalla California, i ragazzi di HORSE the Band sono conosciuti per il loro metalcore dalle influenze nintendiane ad 8-bit. Nata nel 1999 ed ancora in attività, la band capeggiata da Nathan Winneke utilizza un ampio campionario di basi direttamente estrapolate dai più famosi giochi degli anni '80, sulle quali sono poi intervengono gli strumenti musicali caratteristici del rock classico. Un particolare metal sperimentale che merita d'essere ascoltato almeno una volta.