Speciale Ankama Convention

Sesta fiera del mondo Ankama, in cui il publisher presenta tutte le nuove novità

Articolo a cura di

La sesta fiera di Ankama si è svolta a Lille il 5 e il 6 di questo mese. Everyeye non poteva ovviamente mancare all’appello ed è volata in Francia per prendere parte alla manifestazione. L’impatto iniziale con i fan è stato decisamente traumatico: attraversare l’immensa folla che ci separava dall’entrata è stato un viaggio mistico, punteggiato dall'incontro con mantelli e maschere in grado di incutere curiosità e timore allo stesso tempo. L’affluenza registrata è stata superiore alle aspettative. Oltre a sponsorizzare i propri prodotti, la fiera prevedeva molti intrattenimenti come la monta del ‘pappatutto’ meccanico e un torneo di Boufbowl per bambini. Molto gettonato era, come da consuetudine, il padiglione dove si poteva affrontare il boss di DOFUS creato ad hoc per l’occasione. Formando una squadra di 4 membri, con account predefiniti dagli sviluppatori, gli utenti erano invitati a combattere contro un enorme felino per cercare di accaparrarsi a tutti i costi un codice speciale che gli permetteva di riscuotere degli oggetti col proprio account di DOFUS. Non solo cosplayer invasati del mondo di Ankama hanno però fatto capolino agli stand. Inaspettatamente abbiamo trovato molte famiglie e coppie interessate a scoprire le novità che andremo ora ad elencare una per una.

I LADRURBI E I DANZAL

Come molti MMORPG degni di questo acronimo (e ricordiamo che gli account di Dofus sono più di 40 milioni), anche DOFUS e WAKFU incarnano l’archetipo del gioco in costante movimento. In occasione del decimo compleanno di Ankama gli sviluppatori hanno deciso di festeggiare la casa di Rubaix introducendo nel variegato universo dei loro brand 2 nuove classi: i Ladrurbi e i Danzal (disponibili per DOFUS, WAKFU e Arena Confrontation).

Remington Smis, personaggio di riferimento della classe dei Ladrurbi, ha fatto capolino nella seconda stagione del cartone animato WAKFU, dal 18 febbraio trasmesso anche in Italia su Cartoon Network alle 19.30 di ogni venerdì. Si tratta di un ladro di professione, vestito in modo da poter passare inosservato e nascondersi nell’ombra. Il fatto che il suo migliore amico, nonché suo fratello di sangue, sia un gatto, fa capire a tutti quale sia la natura del suo modus operandi. Ovviamente non ci siamo lasciati scappare la possibilità di provare questa nuova classe in game. La forza del ladrurbo ruota attorno alle bombe che il personaggio è in grado di piazzare in combattimento, per poi decidere di farle esplodere a sua discrezione attivando l’apposita magia di Detonazione. È una classe molto tattica, in grado di fare danni ad area, rischiando di fatto anche danneggiare gli alleati se si dovessero trovare nelle vicinanze durante la detonazione di un ordigno. Durante la prova ci siamo resi conto di disporre di vantaggi molto importanti: la possibilità di creare un muro di bombe che impedisce l’avanzamento veloce dei nostri nemici e la capacità di far esplodere più bombe appositamente sistemate in modo da creare una mortale esplosione a catena. Tutto ciò permetterà inoltre di colpire più volte l’avversario con le altre ranged spells a nostra disposizione. Aspettiamoci quindi uno stravolgimento nei combattimenti che tutti gli appassionati di DOFUS conoscono ormai da anni.

Minori informazioni, ovviamente per via della programmazione ancora in corso, ci sono pervenute riguardo alla classe dei Danzal. Il personaggio di Maskemane è molto equivoco e rappresenta allo stesso tempo la pazzia e la genialità degli sviluppatori e dei disegnatori di Ankama. La storia di Maskemane, che potremo reperire nell’omonimo fumetto in versione completa, narra delle sue disavventure, che lo hanno obbligato a fuggire per via dell’implacabile desiderio, da parte di ladri e furfanti, di impadronirsi delle sue 3 maschere magiche. Nella breve dimostrazione in game di DOFUS ci è stato mostrato il singolare stile di combattimento di questa classe. A differenza di tutti i personaggi ‘comuni’ fino ad ora conosciuti i Danzal rappresentano una rivoluzione del gameplay: dei bonus-malus a seconda dalla maschera che vestiranno in quel momento gli permetteranno di adattare il loro stile di combattimento in base al bisogno. La maschera di base gli permetterà di sfruttare attacchi corpo a corpo, quella della pazzia attacchi a distanza e infine quella della fuga di poter compiere più spostamenti sulla griglia di combattimento per assicurargli maggiore mobilità.

Ma i veri protagonisti della fiera sono i giochi che abbiamo potuto testare in prima persona. I programmatori si sono dati così da fare che, vista la quantità di prodotti presentati, due giorni sono sembrati pochi per poter visionare attentamente le caratteristiche salienti di tutti i progetti.

WAKFU

WAKFU è il nuovo MMO presentato in versione Closed Beta alla convention. Ambientato mille anni dopo DOFUS, narra di un orco titanico, Ogrest, che riuscì a impossessarsi dei sei Dofus. In seguito ad una delusione amorosa e ai poteri delle uova di Drago scatenò la sua ira sul Mondo mettendolo a ferro e fuoco. Lasciando a voi la possibilità di scoprire in prima persona il gameplay di WAKFU attraverso i 100 codici per la closed beta che Everyeye sta distribuendo attraverso il relativo contest, reputiamo essenziale informarvi sulle caratteristiche salienti di questo nuovo progetto di Ankama. L’attenzione degli sviluppatori si è focalizzata sulla giocabilità e sull' interazione tra i soli player giocanti, abbandonando l’influenza che gli NPC hanno sempre avuto fino ad ora in quasi tutti gli MMORPG. La volontà di creare un mondo in continuo mutamento, completamente nelle mani dei giocatori è da sempre un’idea che ha toccato tutte le menti del campo. In WAKFU l’intero sistema economico, politico e addirittura ecologico sarà completamente dipendente dal comportamento degli utenti. Basta con oggetti infiniti posseduti dagli npc nelle città, con campi di grano sempre in fiore e respawn infiniti della fauna. Dal lavoro più basso alla carica di sindaco della nostra città tutto sarà deciso da noi. Prendere la cittadinanza e andare a votare sarà un lusso che si potranno permettere solo i giocatori più abbienti e senza processi o condanne pendenti sulla propria testa.
Attaccare una fazione nemica avrà quindi aspetti molto più sfaccettati e profondi rispetto al mero ammazza e scappa tipico di ogni MMO. Potremo decidere di piegare una popolazione solo distruggendo i campi da loro coltivati oppure fare un colpo di stato inducendo tutti i cittadini a votare per noi così da cambiare le sorti politiche dell’intera nazione. Ricordiamo a tutti gli interessati che a partire dal 27 Aprile sarà disponibile l’Open Beta nella quale verranno implementate anche le 2 nuove classi di cui abbiamo già parlato precedentemente.

ISLAND OF WAKFU

Gli appassionati di beat’em up che non possono fare a meno del pad verranno presto accontentati. Island of WAKFU fa parte di un progetto cross-mediale che prenderà forma su XboX 360 il 30 Marzo 2011 al costo di 1200 Microsoft Points. Questo avventuroso gioco è ambientato 10.000 anni prima di DOFUS e narra delle vicissitudini dell’ultima Elatrop e di suo fratello, un drago in grado di volare e sparare Wakfu in forma di energia sferica. Giocare richiederà una buona dose di competenza strategica, soprattutto per quanto riguarda le combo nella modalità cooperativa. Oltre al gameplay solido, tipico degli shoot’em all e in grado di divertire il giocatore tramite una modalità co-op molto ben strutturata, è importante sottolineare come l’obiettivo di Ankama sia quello di far conoscere, sia agli appassionati che ai curiosi, la mitologia che ha dato vita al mondo di DOFUS. Per rendere più interessante il tutto sono stati introdotti 12 obiettivi che, una volta superati, sbloccheranno dei codici speciali, il cui contenuto è ancora sconosciuto, per l’MMO di DOFUS.

ARENA CONFRONTATION

Il combattimento strategico online esclusivamente per il PvP è sempre stato un tema scottante. Finalmente ora potremo dirottare le nostre fatiche per guadagnarci fama e gloria nell’Arena affrontando altri giocatori. Il setting comprende sia quello di DOFUS che quello di WAKFU, saremo infatti in grado di formare squadre con personaggi e poteri dell’uno e dell’altro mondo. Ogni giocatore è il capitano di una squadra di combattenti: turno dopo turno dovremo muovere i nostri eroi in una griglia predefinita per poter sferrare gli attacchi nel miglior modo possibile. Scalare il ranking mondiale, attraverso il perfetto e ormai standardizzato sistema ELO, ci permetterà di raggiungere l’ obbiettivo più ambito: vincere un’isola tutta per noi dove poter insediare il nostro clan, così da rendere gelosi gli avversari. Ovviamente questi ultimi cercheranno in tutti i modi di farci sprofondare nella classifica così da poterci strappare il premio conquistato con fatica. Il gioco è stato saggiamente strutturato al fine di render possibile una personalizzazione pressochè totale del proprio avatar di rappresentanza. Ad ogni vittoria infatti i giocatori riceveranno speciali carte equipaggiamento in grado di fornirci oggetti come stivali, cappelli e armature, così da rendere riconoscibili i giocatori più bravi solo con una rapida occhiata. Il cross-gaming è presente anche qui: le vittorie non ci permetteranno solo di avanzare nella classifica generale e di personalizzare il nostro avatar, ma anche di sbloccare oggetti che potranno esser utilizzati in DOFUS e in WAKFU. La relase date è ancora da definire ma la beta, per quanto abbiamo potuto vedere direttamente, procede decisamente bene. Speriamo di non rimanere a lungo con la bocca asciutta e di entrare al più presto a far parte dei giocatori più bravi dell’Arena.

SLAGE

È il primo gioco di Ankama interamente in 3D. Rientra nel genere hack’n’slash multiplayer co-op in tempo reale. La storia narra della divertente crudeltà dei Demoni delle Ore che passano il loro tempo a creare dungeon per intrappolare degli sprovveduti avventurieri. Per poter riacquistare la perduta libertà dovremo quindi formare una squadra e districarci tra le innumerevoli insidie create ad hoc dai nostri nemici. Il sistema di combattimento genera un'azione frenetica non-stop molto divertente e singolare. I poteri sono ben strutturati e si completano in maniera perfetta rendendo di fatto necessario formare un team da 4 giocatori con diverse caratteristiche. Il sistema di equipaggiamento e la relativa oggettistica non ci è stata mostrata perché ancora in corso di sviluppo ma ci è stato promesso un arsenale degno di un gioco di ruolo vecchio stile. Il livello che abbiamo potuto provare era molto ben strutturato e prevedeva uno scontro finale con un boss molto singolare: Remington dei Ladrurbi. Speriamo davvero che altri titoli, rappresentati ufficiali di questo genere, non ridimensionino lo splendido lavoro fatto dagli sviluppatori di Ankama per dar vita ad un progetto veramente singolare e affascinante sia per i cultori del mondo di DOFUS che per gli appassionati degli hack’n’slash.

BOUFBOWL

I giocatori della lega professionistica di football americano (l'NFL), dopo aver giocato il Superbowl, dovrebbero forse rivedere le loro tattiche giocando a questo singolarissimo gestionale presentato e annunciato per la prima volta alla fiera. Il concept ricorda appunto quello di un classico gioco di football nel quale l'obiettivo primario è quello di portare la palle, in questo caso la testa di un Pappatutto, nell' end zone avversaria. In questo strategico a turni saremo chiamati a fare da coach ad una squadra di atleti molto speciali. Le regole del gioco non prevedono infatti falli di alcun genere rendondolo di fatto i falli tattici e non l'unico metodo in grado di farci conquistare la palla. Scegliere attentamente le tattiche di gioco sarà la chiave che porterà la nostra squadra a conquistare il titolo di campione assoluto di Pappabowl.

Merchandising di qualità

Siamo veramente felici di comunicare a tutti i fan del mondo Ankama che abbiamo testato in prima persona la qualità degli infiniti gadget riuniti in uno shop appositamente creato ad hoc per l’occasione, reperibili per noi Italiani sullo store ufficiale. La rifinitura delle miniature, soprattutto quelle da collezione, è degna del più fine intenditore. A parte alcuni sporadici casi i prezzi non sono risultati assolutamente proibitivi, anzi accaparrarsi il portamonete a forma di Tofu a soli 7 euro è stato veramente un affare. È obbligatorio fare una menzione per quanto riguarda la moltitudine di fumetti e art book presenti. Da Maliki a Dofus Monster fino alle serie speciali dei personaggi come Remington e Maskemane l’assortimento ci è sembrato molto completo per esaudire l’ implacabile bisogno di sapere di un appassionato del gioco online o del cartone animato.

Ankama Il decimo compleanno di Ankama ha delineato nuovi prodotti che faranno sicuramente la felicità di tutti gli appassionati. Creare un vero e proprio universo nel quale far gravitare saggiamente tutti i suoi prodotti, evitando che entrino in collisione l’uno con l’altro così creare una sinergia quasi perfetta tra tutti i progetti presentati, non è un compito facile, ma Ankama sembra esserci riuscita. Speriamo che questo modo di lavorare faccia da esempio e coinvolga tutto il settore Italiano, che per ora è ancora molto snobbato e misconosciuto. Decisamente un peccato considerando le potenzialità che questo mondo può offrire agli appassionati del genere del Bel Paese.