Speciale Assassin's Creed Art (R)Evolution

Una mostra e un volume dedicati ad Assassin's Creed

Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Libri
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Assassin's Creed Art (R)Evolution è un libro, una mostra e una serie di iniziative itineranti. E' partita da Milano e nel capoluogo meneghino tornerà in Settembre con una esposizione al Museo della Scienza e della Tecnica interamente devota ad Altair, Ezio e anche Connor, il protagonista di Assassin's Creed III; toccherà comunque diverse altre città italiane quali Roma, Firenze, Venezia, ripercorrendo idealmente il cammino di Ezio Auditore.
L'idea di fondo è quella di indagare il rapporto tra il medium videoludico e le più svariate forme artistiche (le arti figurative e la pittura in particolare), legittimando il primo all'interno del novero delle arti contemporanee: lo stesso team che si nasconde dietro Assassin's Creed Art (R)Evolution aveva già messo in piedi la squisita mostra The Art of Game ad Aosta, così come aveva portato il videogioco alla Biennale di Venezia dell'anno passato. Ubisoft non ha certo detto di no ad un percorso che prende spunto dalla saga degli assassini per porsi domande sulla maturità del videogioco, sullo stato dell'arte digitale, sul romanzo interattivo, sulla valenza sociologica e storica della ricostruzione videoludica. Un contributo ai game studies tutto italiano, già approdato con il volume/catalogo negli Stati Uniti; un'occasione per Ubisoft di spingere ancora di più il terzo capitolo della serie, in uscita il 31 Ottobre. Per i fan è un'occasione imperdibile...

La mostra

Abbiamo presenziato alla conferenza stampa tenutasi a Milano nella affrescata Sala del cenacolo del Museo della Scienza e della Tecnica, durante la quale il progetto è stato svelato nella sua molteplicità. La mostra, da Settembre a Ottobre, assume le sembianze di un Museo temporaneo: ci saranno quadri, video-art e installazioni. Tra queste la più suggestiva è la Macchina dei ritratti, realizzata appositamente da Samuele Arcangioli: una stanza dove le gigantografie di di Ezio-Altair-Desmond si combinano tra loro riflettendo il rapporto duale giocatore-personaggio.
Quadri, ritratti e dipinti proverranno in parte dagli artwork realizzati dagli artisti Ubisoft per tutti i videogiochi della serie, ma saranno anche realizzati ex-novo da artisti contemporanei spesso fan del videogioco. La gallery sul nostro sito offre sin da ora alcuni esempi di quello che vedremo in Autunno.
Si seguirà una scansione a tappe storiche di modo da dare l'opportunità anche a chi non conosce la serie videoludica di godere l'esposizione come una usuale galleria di illustrazioni; parallelamente allo Spazio fumetto WOW i videogiocatori più smaliziati saranno immersi in bozzetti e sketch originali per approfondire ulteriormente il rapporto tra la fase preparatoria composta da storyboard e schizzi e la modellazione poligonale finale.

E se il termine assassino avesse un significato positivo? Luca Traini, uno dei curatori di Assassin's Creed Art (R)Evolution, ci invita quasi a rifiutare la tradizionale etimologia che vede la professione di Altair derivare dall'arabo Hashashyyn e a sua volta da Hashish (leggenda vuole che si drogassero prima di uccidere), per rispolverare una seconda etimologia dal valore positivo ovvero Asās, basi, fondamenti e in ultimo difensori di un principio, come ad esempio il libero arbitrio. Altair ed Ezio uccidono per molte ragioni: per vendetta, per cercare la verità, per contrastare la fazione avversa. Ma è il legame intrinseco con il giocatore, che li rende due eroi positivi, due personaggi che agiscono per il bene e per un ordine superiore del mondo.
Assassin's Creed è un progetto che vanta innumerevoli ramificazioni. Videogiochi, fumetti, cortometraggi, live-action, giochi di carte, un'enciclopedia: ci troviamo dinnanzi ad un baluardo della cross-medialità, ad uno sconfinamento a macchia d'olio con l'intenzione di raccontare una grande storia che inizia nel 1191 e si conclude nel 2012, che affronta epoche, personaggi storici, eventi fondamentali in un ottica dichiaratamente trans-mediale.
Per il giocatore è addirittura un manuale di Storia: Alberto Coco di Ubisoft pone l'accento sulla commistione culturale tra le mitologie pagane, cristiane, animiste, le quali nei diversi capitoli della serie hanno dato vita a specificità architettoniche, etnologiche, politiche. Assassin's Creed è il primo videogioco libero dall'etnocentrismo: non ha una cultura di riferimento, non si rivolge ad un impianto di pensiero specifico, ma travalica e scorrazza dall'impasto musulmano-cristiano della Terra Santa in epoca di Crociate all'identità protoromantica, coloniale e repubblicana dell'imminente terzo capitolo, senza dimenticare il traguardo tecnologico raggiunto ai giorni nostri grazie all'Animus.

Il libro

"Il videogioco contamina la pedagogia, la comunicazione, la pubblicità, l'intera iconografia dell'immaginario contemporaneo, l'arte. Ma un videogioco può essere considerato arte? Con Assassin's Creed Art (R)evolution vogliamo dare un contributo a questa riflessione. Abbiamo posto la domanda a chi studia l'arte e a chi per primo si è interessato di game art".
Così si legge nella quarta di copertina del volume Assassin's Creed Art (R)Evolution edito da Skira, composto da 176 pagine e 190 immagini a colori, prezzo 24 euro. Da un lato ripercorre l'intera saga sia dal punto di vista videoludico che narrativo, ma dato il numero assai elevato di immagine riprodotte (di cui molte inedite) può essere visto anche come un artbook/catalogo d'arte. Il volume presenta un'antologia di saggi che spaziano dal significato trans-mediale dell'opera al concetto artistico dietro di esso (l'idea di un videogioco come Wunderkammer, camera delle meraviglie, è affascinante), si parla di turismo spinto dalle ricostruzioni digitali delle città d'arte italiane e delle meccaniche/interazioni storiche sottese alla saga.
La seconda parte del volume si compone di alcuni contenuti preziosi per i fan: si parte con alcune interviste/interventi degli sviluppatori di Ubisoft Montreal, riassume l'intera trama attraverso la tecnica dello speed telling, presenta i luoghi iconici delle avventure dei tre assassini (ricordando che circa l'80% di essi è patrimonio dell'Unesco) e infine offre un utile glossario sui termini basilari dei videogiochi e del videogioco di Assassin's Creed.
Noi stiamo leggendo con avidità tale volume per cui aspettatevi a breve una recensione su queste pagine!

Gli appuntamenti

Concludiamo con la road map di appuntamenti da qui a Novembre. Il focus è sull'esposizione milanese, che ci assicurano sarà ben altra cosa di quella incentrata sul Brotherhood in quel di Lucca Comics due anni or sono, ma nel corso dell'Estate saranno molte le presentazioni e collaborazioni nelle diverse città italiane.
Per conoscere tutti i dettagli potete seguire l'iniziativa su Facebook o via Twitter attraverso l'hashtag #ArtRevolution.

GIUGNO

Milano: conferenza stampa nazionale al Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci | 19 giugno ore 11.30, Sala del Cenacolo

LUGLIO

Roma: presentazione del libro edito da Skira, conferenza stampa riservata e su invito, apertura al pubblico mostra di revealing Landscapes Rewinded al Caffé Letterario, via Ostiense 95 | 4 luglio dalle ore 14, con quadri di Assassin's Creed su Roma e dintorni e revealing nuovo episodio. La mostra è aperta fino al 20 luglio.

Firenze: presentazione del libro edito da Skira, Scuola Internazionale di Comics, Via Spartaco Lavagnini 42 | 13 luglio ore 15.30; vernissage sezione di revealing La macchina dei ritratti presso la scuola, con opere sui personaggi fiorentini e le architetture e revealing nuovo episodio.

SETTEMBRE

Venezia
: presentazione del libro edito da Skira, vernissage sezione di revealing Il porto del tempo con opere su Venezia e l'Oriente. Locations in definizione.

Milano: Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci: inaugurazione 19 Settembre; apertura Museo Temporaneo di Assassin's Creed e per 2 mesi attività didattiche, visite e workshop. Fino al 15 novembre.

OTTOBRE

Milano: WOW dal 1 al 23 ottobre, sezione del Museo Temporaneo con opere comics e grafica insieme anche 10 vincitori del contest artistico. Workshop e incontri durante il mese al WOW.

Tra ottobre e novembre si terranno anche conferenze col Politecnico, la Statale, la Scuola Comics e i partner del progetto scientifico.

NOVEMBRE

Lucca Comics&Games: sezione comics e alcune opere di grafica, dal 1 al 4 novembre.

Milano Games Week
: alcune opere delle sezioni presentate. Dal 9 all'11 novembre.

Milano Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci: finissage del Museo Temporaneo con visita accompagnata dai curatori nell'ultimo giorno di apertura.

Quanto attendi: Assassin's Creed Art (R)Evolution

Media Hype Utenti
Voti Hype totali: 1
100%
nd

Altri contenuti per Assassin's Creed Art (R)Evolution