(Dis)Comfort Zone: Outlast 2 Oggi alle ore 21:00

Nuovo episodio della (dis)Comfort Zone dedicata ad Outlast 2

Captivate

Speciale Captivate 11

La lista degli appuntamenti per il Captivate 2011

Articolo a cura di
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Miami - L'aereo atterra dopo un viaggio interminabile. Abituati alle trasferte Losangeline, alle trasvolate fino a San Francisco, siamo sorpresi da quanto appaia lontana anche la ben più raggiungibile “East Coast”. Sarà colpa dei temporali, dei venti avversi, che ci sballottano con insolita cattiveria. Atterrati, veniamo accolti da un sole velato, mentre un tramonto opaco e povero di colori ci accompagna fino all'Hotel. L'umidità miticizzata della Florida ci si appiccica addosso, mentre il caldo afoso ci lascia assaporare uno scampolo d'estate fuori stagione.

Dinner Party

L'organizzazione è impeccabile, la stanza dell'Hotel -una Suite di dimensioni imbarazzanti- un lusso che ci concediamo con piacere. L'evento vero e proprio, il Captivate 2011, comincerà solo domani, ma appena arrivati c'è il tempo per la cerimonia di rito.
Un ringraziamento sentito a tutti i partecipanti, e la piccola celebrazione di un'azienda che ha tenuto botta alla crisi creativa che sembra aver investito il mercato giapponese. Guardando con sempre più interesse ai team di sviluppo emergenti della scena nord-americana, Capcom ha saputo mantenere solida la qualità dei propri brand, ispezionando con cura vecchie e nuove metodologie produttive, che hanno portato buoni frutti. Lo dimostra la gloriosa rinascita dei suoi picchiaduro (sia quelli regolari alla Street Fighter, che il “settore Vs”, ultimamente arricchito dell'eccellente Marvel Vs. Capcom). O il discreto successo di critica e pubblico di Dead Rising 2, sviluppato interamente da Capcom Vancouver. Un investimento evidentemente azzeccatissimo, nella speranza che anche la partnership con Ninja Theory per il prossimo, chiacchieratissimo Devil May Cry non possa rivelarsi vincente. Ma al di là delle moderate rivendicazioni dei propri successi, il discorso iniziale fa il punto su una questione fondamentale: il Captivate è sì un importante Showcase dove gettare uno sguardo ai titoli che arriveranno nel corso dell'anno, ma è anche un momento per incontrarsi e parlare, un'occasione per scambiare quatto chiacchiere con alcuni tra i Game Designer più celebrati del momento. Per mettere da parte, una volta tanto, quell'elitario distacco tutto giapponese che spesso avvolge le grandi personalità dello sviluppo videoludico.
E' dunque un piacere, dopo gli applausi, che la serata prosegua con una cena tranquilla, in cui giornalisti, buyer e sviluppatori possono rilassarsi e divertirsi un po'.

Day 1

Prima di lasciarvi, come promesso nei giorni precedenti, alziamo un po' l'Hype condividendo con voi gli impegni delle prossime giornate. Ricordiamo che Everyeye Network seguirà in Esclusiva Italiana per la stampa Online il Captivate 2011, e che potrete trovare, nel corso dei prossimi giorni (appena gli embarghi solleveranno il velo di silenzio), le impressioni basate sulle prove dirette e sulle presentazioni ufficiali. Potrete seguire un coverage dell'evento anche su Game Time (Odeon TV) e su XL (il settimanale di Repubblica), ma restate con noi per gli aggiornamenti più immediati, le interviste e gli hands-on.
La giornata di domani si preannuncia già molto intensa. Si comincia con l'ovvia presenza di Resident Evil: Mercenaries 3D, già visto più volte nel corso di molti eventi (l'ultimo alla GDC di San Francisco) ma sempre stuzzicante.
Sarà poi il turno di Street Fighter X Tekken: nonostante le dichiarazioni di Ono, il titolo è già in fase avanzata, pronto per mostrarsi la prima volta.
Infine, una sorpresa anche per noi: un titolo non ancora annunciato ufficialmente. Voci piuttosto insistenti puntano tutto su un capitolo di Monster Hunter per Nintendo 3DS, in uscita per il prossimo novembre. Ma non possiamo confermare, perchè la nostra Schedule mantiene il più stretto riserbo.

Day 2

Altrettanto ricco sarà anche il secondo ed ultimo giorno dell'evento.
Si comincia infatti con Resident Evil: Operation Raccoon City: dopo aver raccolto per voi le prime informazioni, sapremo essere più precisi e darvi le nostre impressioni dirette.
Graditissimo anche il ritorno di Ashura's Wrath: scomparso dai radar dopo il trailer d'annuncio dello scorso TGS, torna finalmente a mostrarsi alla stampa, speriamo in una versione giocabile.
E, per finire con il botto, un altro Titolo Misterioso, anche questo non ancora annunciato. Forse proprio a questo prodotto si riferiva lo speaker quando, nel corso dell'evento di presentazione, ha affermato che Capcom è un'azienda che cerca sempre di proporre nuove IP, per trasformarle in brand di successo. Del resto, se il titolo è davvero presentato per la prima volta in questa occasione, ci tocca escludere sia il secondo Resident Evil per 3DS (Revelations), che il già citato DMC.
Questi due titoli non sono in programma, ma ci hanno assicurato che le sale dell'Hotel Gansevoort saranno allestite con postazioni di gioco: non si sa mai che ci facciano provare direttamente qualche built.

Captivate 11 Il Captivate 2011 si preannuncia piuttosto ricco. La curiosità per i due titoli non ancora annunciati, per il nuovo Resident Evil e per Ashura's Wrath è altissima, ed Everyeye vi proporrà in esclusiva italiana per la stampa online le impressioni in diretta da Miami. Restate con noi: anche se forse per gli articoli ci sarà da aspettare un po' (a causa degli embarghi mediatici), di certo scoprirete le novità che Capcom ha in serbo per quest'anno.