Destiny 2: 10 cose da sapere sul nuovo FPS Bungie

Storia, armi, sottoclassi, pianeti, modalità, clan, crogiolo, assalti: dieci cose da sapere assolutamente su Destiny 2.

Destiny 2 Gameplay Premiere - Replica

Live
Destiny 2 Gameplay Premiere - Replica
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Fra l'entusiasmo di una community ancora oggi attivissima, Destiny 2 è stato presentato ufficialmente al Jet Center di Los Angeles, nel corso di una lunga conferenza interamente dedicata alle novità di questo secondo capitolo. Per quanto si tratti di un prodotto che conserva il feeling del suo predecessore, sia a livello di gameplay che nel colpo d'occhio, Bungie ha operato importanti revisioni alla struttura di gioco, e annunciato diverse feature che hanno sollevato la curiosità dei fan di lungo corso. Se vi siete persi qualche notizia, se volete un riassunto delle novità principali, oppure se vi state avvicinando solo adesso al mondo di Destiny e cercate di orientarvi nel suo sterminato universo, ecco il decalogo fondamentale che vi serve.

1 - Una nuova storia

Con Destiny 2 si riparte da zero. Anche i vecchi giocatori non potranno conservare i propri progressi e le armi accumulare sul primo capitolo. Il racconto sarà molto più importante nell'economia di gioco, le missioni dello story mode più spettacolari e dinamiche.

I guardiani dovranno fronteggiare una nuova minaccia: la Legione Rossa dei Cabal, guidata da Ghaul, un Dominus convinto che la sua razza sia l'unica degna di ricevere i poteri del viaggiatore. Nel corso delle fasi iniziali della storia, la vecchia Torre sarà distrutta, e il Viaggiatore intrappolato. Il compito del giocatore sarà quello di liberarlo, e cercare di ricostruire l'ultimo baluardo dell'umanità.

2 - Armi

Nonostante il gunplay sia quello di sempre, ci sono diverse novità che riguardano le bocche da fuoco. Bungie ha eliminato la differenziazione fra primarie, secondarie e armi pesanti: adesso troviamo armi cinetiche (con danno non elementale), armi energetiche (con danno Solare, ad Arco o da Vuoto), e Power Weapon. In quest'ultima categoria sono compresi anche i fucili da cecchino, i fusione e gli shotgun, assieme a lanciarazzi, spade e i nuovi lanciagranate. Insomma: tutto quello che è in grado di uccidere un guardiano con un sol colpo. Ovviamente le munizioni per le Power Weapon saranno molto rare.
Si tratta si un intervento che rende i match PvP più bilanciati, e gli scontri in PvE più tesi e meno frettolosi. Se siete giocatori di lungo corso, potete immaginare di avere a disposizione due primarie, e dipendere così molto meno dall'uso delle armi pesanti.

3 - Sottoclassi

In Destiny 2 ci saranno vecchie sottoclassi (Assaltatore per il Titano, Pistolero per i Cacciatori) e nuove specializzazioni. Nel trailer sono state mostrate tre new entry: scegliendo Sentinella, il Titano può utilizzare uno scudo con il potere del vuoto, che può essere lanciato per rimbalzare contro i nemici. La Lama dell'Alba (Stregone) permette di evocare una spada fiammeggiante da scagliare, che produce ingenti danni ad area. Il Fulminatore (Cacciatore) materializza invece una lancia per attacchi a corto raggio, sostituendo di fatto la Lama ad Arco.
Ogni personaggio avrà inoltre un'Abilità di Classe, che si ricarica come le granate ed il corpo a corpo. Il Titano genera una barriera per proteggersi dai colpi, il Cacciatore esegue una schivata con cui può anche ricaricare tutte le armi, e lo Stregone è in grado di evocare un circolo magico che cura o potenzia gli attacchi dei guardiani. Gli scontri, grazie a queste novità, sono molto più dinamici, vari e movimentati.

4 - Quattro pianeti, per un brivido Open World

Saranno quattro le nuove destinazioni che i Guardiani potranno esplorate. Sulla Terra ci sarà la Zona Morta Europea, già intravista grazie alla vecchia mappa Corte della Vedova. Ciò che resta dell'Avanguardia allestirà qui il suo campo base.
Troveremo poi Io, satellite di Giove, ultimo corpo celeste visitato dal Viaggiatore durante l'Età dell'Oro: qui troveremo Ikora alla ricerca di conoscenza, e panorami molto simili a quelli che furono di Venere.

Su Titano, satellite di Saturno, non ci sarà terraferma, ma un mare perennemente in tempesta, puntellato da piattaforme galleggianti e palafitte, strutture fatiscenti - create dall'uomo - che nasconderanno chissà quale minaccia. Qui incontreremo il comandate Zavala. Cayde-6 si sarà spostato invece su Nessus, un planetoide interamente trasformato dall'occupazione Vex. Bungie promette aree open-world notevolmente più vaste rispetto a quelle del primo capitolo, ed una serie di attività ed avventure che renderanno più preminente l'esplorazione. Ci saranno mappe del tesoro, zone segrete presidiate da boss, quest secondarie e NPC.

5 - Il Crogiolo si fa in quattro

Tutte le modalità del PvP si giocheranno 4vs4. L'interfaccia mostrerà in ogni momento lo stato di tutti i giocatori presenti in partita, e avvertirà se le loro super saranno pronte per essere utilizzare. Una nuova modalità chiamata Countdown farà la sua comparsa: si tratta di una versione leggermente rivisitata del Search & Destroy di Call of Duty.

6 - Assalti, Incursioni, Nemici

Fra le altre attività, torneranno gli Strike, per tre giocatori, molto classici nella struttura. Al lancio non mancherà ovviamente un Raid per sei utenti, che Bungie definisce molto più articolato rispetto a quelli del primo episodio.

Sebbene i nemici siano per larga parte quelli tradizionali, nel corso della presentazione abbiamo visto bestie da guerra Cabal, Gladiatori e unità "incendiarie" dotate di lanciafiamme. Anche le vecchie unità hanno subito un importante restyle grafico, e si presentano adesso con modelli molto più dettagliati.

7 - Due DLC nel primo anno di vita

Bungie ha già annunciato che nel corso del primo anno arriveranno due espansioni (inverno 2017 e primavera 2018). La prima dovrebbe focalizzarsi sulle rinnovate Prove di Osiride (anche queste saranno 4vs4), mentre la seconda su "attività cooperative e nuove missioni storia". L'icona suggerisce che possa trattarsi di un DLC incentrato su Rasputin, la mente bellica.
Le espansioni sono incluse nel season pass, che si trova già all'interno di alcune edizioni. Ricordiamo, a tal proposito, che le edizioni di Destiny 2 saranno 5 (Standard Edition, Standard + Season Pass, Digital Deluxe Edition, Limited Edition e Collector's Edition).

8 - Matchmaking, o chi per lui

Il Matchmaking per Raid e Prove di Osiride era una feature richiesta a gran voce dai "lupi solitari" della community. Bungie, convinta del fatto che una squadra male assemblata non riesca ad affrontare attività troppo complesse, ha cercato una via di mezzo, grazie alle Partite Guidate.

In pratica, i clan potranno lasciare liberi dei posti nella loro formazione, che verranno occupati da giocatori recuperati tramite matchmaking. In questo modo il gruppo avrà anche una funzione di guida, e potrà introdurre gli utenti solitari alle meccaniche delle Incursioni. Una soluzione intelligente, da provare sul campo. Importante il fatto che il supporto per i clan sia stato inserito In-Game: adesso sarà anche possibile realizzare il proprio stendardo.

9 - Versione PC

Destiny 2 uscirà anche su PC. La piattaforma scelta per la distribuzione è stata, a sorpresa, quella di Blizzard. Il client di Destiny 2 sarà quindi scaricabile assieme a quello di Heroes of the Storm e Overwatch. La versione PC, oltre ad avere un bel colpo d'occhio, avrà il framerate sbloccato e potrà quindi girare a 60fps, a differenza di quelle console, che saranno ancorate a 30fps. Oltre a supportare il 4K (nativo), l'edizione PC avrà chat testuale, FOV regolabile, una vasta gamma di opzioni di configurazione e supporto per i monitor in 21:9.

10 - Verso il Day One

Destiny 2 uscirà l'8 settembre su PlayStation 4, PC e Xbox One. Durante l'estate ci sarà una beta pubblica. Chi effettuerà il pre-ordine avrà accesso anticipato alla Beta. Non sono ancora state annunciate le piattaforme su cui si svolgerà la prova: visti gli accordi con Sony, è possibile che sia limitata alla versione PS4, o più probabilmente che sia disponibile in anticipo per gli utenti PlayStation. Prima del lancio, in ogni caso, ci sarà modo di incontrare Destiny 2 durante l'E3, e poi alla Gamescom di Colonia. Restate su Everyeye.it per tutte le novità.

Che voto dai a: Destiny 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 151
8.1
nd