Speciale Destiny - Anno 2

Nel primo di tre appuntamenti su Twitch, Bungie svela le novità di Il Re dei Corrotti. Questa volta si parla di livelli, luci e armi esotiche. pronti per un cambiamento radicale dell'esperienza di gioco?

speciale Destiny - Anno 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • PS4
  • Xbox One
Sergio Pennacchini Sergio Pennacchini Giornalista freelance, scrive di videogame da troppo tempo per ricordarsi esattamente quando ha iniziato. Vive a Londra ma non è un cervello in fuga perché mancano le basi, cioè il cervello. Lo trovate su Facebook e Twitter.

Loro lo avevano detto, fin dal primo giorno. Destiny è un progetto nato per durare dieci anni, per evolversi insieme ai suoi giocatori, crescere, cambiare. Lo sparatutto online di Bungie è stato senza dubbio una delle uscite più importanti di questa nuova generazione, un titolo che fin da subito ha cercato di sfruttare le nuove console per creare una nuova tipologia di gioco, qualcosa di simile ai massive online eppure totalmente diverso, con uno stile unico e quel feeling così speciale quando si usa un'arma che è uno dei marchi di fabbrica di Bungie. Ora, Destiny si prepara per l'anno due, che comincerà ufficialmente il prossimo settembre con l'uscita di Il Re dei Corrotti, la nuova e attesissima espansione che in realtà è a tutti gli effetti un gioco a parte. Sono così tante le modifiche e i miglioramenti al sistema di gioco, che dal prossimo settembre anche i giocatori più navigati di Destiny si troveranno alle prese con un nuovo inizio. E, a giudicare da quello che Bungie ha mostrato durante il primo dei live su Twitch dedicati al Re dei Corrotti (altri arriveranno nelle prossime settimane, dedicati a un assalto e al nuovo raid), quello che aspetta i nuovi Guardiani sarà qualcosa di davvero emozionante. Bungie si è messa duramente al lavoro, ha ascoltato consigli e critiche e ha cambiato tutto: con Il Re dei Corrotti si apre davvero una nuova era per Destiny.

40 è la risposta

Partiamo da alcune nozioni base che già si sapevano. Bungie, tramite la voce di Mark Noseworthy, executive producer di Destiny, e Tyson Green, senior designer del gioco, ha confermato che il nuovo level cap sarà fissato a 40. Tutti i personaggi dell'anno precedente cominceranno dal livello raggiunto con Il Casato dei Lupi. Il sistema per salire di livello è stato totalmente stravolto: adesso per guadagnare un livello serviranno punti esperienza, punti che potrete ottenere completando tutte le attività del gioco, dall'uccidere un nemico a fare un assalto. In altre parole, se ricordate come siete saliti fino al livello 20 quando uscì il gioco, è lo stesso procedimento. E la luce? La luce adesso sarà il valore che andrà a indicare la qualità del vostro equipaggiamento, e di conseguenza l'efficacia della vostra difesa e delle vostre armi. Più alto sarà il valore di Luce, più forte sarà il vostro personaggio. Il valore luce servirà a capire se siete pronti per un certa missione o un raid, ma sopratutto permetterà di avere personaggi molto diversi tra loro anche se dello stesso livello. Due livelli 40, insomma, potrebbero non essere forti allo stesso modo, perché l'equipaggiamento farà la differenza. Da notare che la luce non arriverà solo da armature e fucili, ma anche dal Ghost e dal mantello, che adesso avranno anche perk e abilità speciali. Durante la live abbiamo visto un Ghost che aveva l'abilità di segnare sulla mappa le posizioni di un certo tipo di risorsa (ferro del passato, fiori spettrali, ecc.), mentre mantelli e insegne avranno perk che accelereranno lo sviluppo di un certo tipo di arma oppure l'accumulo di punti con una certa fazione.
Rivisto infine anche il sistema di visualizzazione delle altre abilità del personaggio, ovvero forza, disciplina e intelletto. Come nel primo anno, queste caratteristiche influenzano il tempo di recupero di abilità secondarie come attacco corpo a corpo, super o granata. Maggiore il valore della vostra forza, ad esempio, e più rapido sarà il recupero dell'attacco speciale corpo a corpo. Nel secondo anno di Destiny queste caratteristiche non avranno più un semplice valore numerico, ma nella schermata del vostro personaggio vedrete esattamente quanti secondi risparmierete per la ricarica di ogni mossa. Un modo molto più semplice e immediato per capire se l'equipaggiamento che state utilizzando fa al caso vostro. Infine, una notizia importante per chi non si è ancora avvicinato a Destiny e vuole iniziare con il Re dei Corrotti. Al termine della prima missione riceverete un oggetto che si chiama Spark of Light: utilizzando porterete il vostro personaggio immediatamente al livello 25, quanto basta per cominciare le attività della nuova espansione, senza alcuna attesa.

Il nuovo quest screen

Le quest e le nuove taglie saranno una parte fondamentale di Destiny anno 2, e sono un aspetto su cui Bungie ha lavorato tantissimo. Non a caso, c'è una nuova schermata creata ad hoc per ospitare al meglio le quest e le taglie che state affrontando. Partiamo dalle quest, che sono le missioni principali, quelle importanti per la storia, che Bungie assicura saranno molto più varie ed avvincenti che in passato. Potrete controllare lo stato di avanzamento di ogni singola quest da questa schermata: si possono accettare fino a 32 missioni contemporaneamente e ce ne saranno di nuove, ad esempio quest dedicate al multiplayer, una delle novità di Il Re dei Corrotti. Anche lo spazio per le taglie è aumentato: ora potrete prenderne 16 contemporaneamente. Potrete anche tracciarle: scegliete quali quest volete tenere sotto controllo e vi basterà, durante il gioco, aprire la schermata del Ghost per sapere, ad esempio, quanti ufficiali Caduti dovete ancora uccidere per completare quella taglia (non serve più passare dal menu, un bel risparmio di tempo). Inoltre, potrete consegnare le taglie completate anche dalla schermata delle quest, senza andare per forza alla Torre o all'Atollo. Le taglie adesso potrete riceverle da molti più personaggi, non solo dal caro robottino della Torre. Il quartiermastro del crogiolo, ad esempio, ha cinque taglie settimanali: completatele tutte e avrete accesso a una taglia finale con una ricompensa ancora più preziosa. Anche le diverse fazioni avranno delle taglie speciali. A proposito di fazioni, finalmente non sarà più necessario indossare l'emblema di una fazione per accumulare punti e salire di livello. Basterà andare dal rappresentante di quella fazione, dichiarare la nostra fedeltà e da quel momento i punti che sbloccheremo per qualunque attività, da un assalto a una partita nel crogiolo o una taglia, andranno automaticamente alla fazione che abbiamo scelto.

Così potremo usare altri mantelli o insegne o gonnellini: ottimo sia per un discorso estetico (potremo indossare quello che ci piace), sia per un discorso di abilità, visto che adesso anche mantelli e insegne avranno perk specifici.
In Destiny anno 2 i marchi dell'avanguardia e del crogiolo saranno sostituiti da una valuta unica: i marchi leggendari. Serviranno a moltissime cose: per acquistare equipaggiamento dai vendor ma anche per migliorare esotici, ad esempio.
Potremo, come in passato, averne al massimo 200 ma non ci sarà più il limite settimanale di 200 marchi: significa che potremo spenderli e andare a fare altri assalti o attività per guadagnarne di nuovi senza aspettare il reset. I vecchi marchi raccolti fino ad ora verranno automaticamente convertiti in punti fazione non appena giocheremo la prima volta con il Re dei Corrotti.

Li voglio tutti!

Un giro alla Torre ci permette di fare conoscenza con due nuovi terminali con cui potremo interagire. Il primo è dedicato alla nostra collezione di emblemi. Potremo vedere tutti quelli che abbiamo sbloccato oppure conoscere quali requisiti dobbiamo soddisfare per avere quelli che ci mancano. Una bella idea che farà piacere a chi vuole collezionarli tutti. Il terminale più interessante è però quello dedicato alle armi e armature esotiche. Qui potremo vedere quelli che abbiamo ottenuto (non quelli che ci mancano), con un bel bonus: se per caso avete cancellato per errore un'arma oppure volete acquistarne una seconda per un altro personaggio, basterà pagare per averla subito. Niente più attese per drop o per Xur, se avete già quell'esotico potrete comprarne altri, quante volte vorrete senza alcun limite. Ancora più interessante però è la possibilità di migliorare alcuni esotici e portarli al livello di quelli dell'anno 2. Per intenderci: di base le armi dell'anno 1, come Aculeo o il Gjallahorn, fanno 160 di danno. Quelle dell'anno due arrivano fino a 280 e oltre. Potrete però migliorare le armi esotiche del primo anno spendendo un bel po' di marchi leggendari, trasformandole in versioni ancora più estreme, anche dal punto di vista estetico. Il Suros ad esempio diventa nero e acquisisce, oltre al danno aumentato, anche nuovi perk.

Stessa cosa per le armature, che avranno maggiore luce ma soprattutto abilità inedite e molto più varie: se prima servivano soprattutto per migliorare le statistiche delle armi (per portare più munizioni di un certo tipo di arma, ad esempio), adesso avranno perk dedicati anche alla difesa. E le armi leggendarie? Che ne sarà di Sorte Fatale e di Visione di Confluenza? Beh, a quanto pare dovrete proprio dirgli addio, ma senza troppi rancori, perché la lista di armi leggendarie del Re dei Corrotti sembra davvero infinita e prevede una nuova possibilità davvero interessante: l'infusione. In pratica, se c'è un'arma leggendaria che vi piace proprio tanto, potrete migliorarne il danno sacrificando un'altra arma leggendaria che magari non usate. Attenzione però: come detto prima, l'infusione si può fare solo con le armi del Re dei Corrotti, non con quelle dell'anno uno di Destiny. A proposito di armi viola, adesso il criptarca alla Torre venderà engrammi leggendari, che potrebbero persino trasformarsi in esotici (non succederà mai, ovviamente, perché il criptarca in realtà vi odia). Divertenti anche le nuove missioni dell'armaiolo, che potrebbe darvi delle armi sperimentali da testare: se sarete abbastanza bravi riceverete ricompense ed armi leggendarie in cambio dei vostri sforzi. Tutto questo lascia pensare che, in breve tempo, sarete pieni di nuove armi e armature per il vostro personaggio. Non preoccupatevi però: prima di salutare, Bungie ha fatto vedere come funziona la nuova vault alla Torre, che ora ha 72 slot per le armi e altrettanti per le armature. Tanti, il doppio rispetto al passato. Eppure, qualcosa ci dice che quegli slot finiranno molto in fretta...

Destiny Questo primo contatto con il Re dei Corrotti non è andato oltre la Torre: Bungie ha mostrato alcune novità dell'inventario, della progressione del personaggio, dei venditori e delle fazioni. Altri dettagli arriveranno nelle prossime settimane, con live su Twitch. Eppure, già questo primo contatto con l'anno due di Destiny ci fa davvero ben sperare: ci sono tantissime novità, infiniti miglioramenti e idee per far diventare lo sparatutto Bungie ancora più speciale. La sensazione è che Bungie stia lavorando in una direzione precisa: dare più varietà alle attività disponibili, migliorare la storia e il coinvolgimento con quest più strutturate, e soprattutto garantire la possibilità per ogni guardiano di essere davvero unico, di avere un suo equipaggiamento e una sua storia da raccontare. L'idea dell'infusione, la possibilità di migliorare i vecchi esotici (nel caso le sedici nuove armi esotiche non siano sufficienti per voi), i Ghost e i mantelli che ora hanno un reale impatto sul personaggio, tutto sembra andare in questa direzione: dare a ognuno di noi la possibilità di creare un guardiano unico, speciale. La prossima settimana Bungie farà un altro live su Twitch dedicato a un nuovo assalto contro i Cabal, mentre in quella successiva vedremo i primi dettagli del nuovo raid contro Oryx. Siamo davvero curiosi di vedere cosa ci aspetta...

Che voto dai a: Destiny

Media Voto Utenti
Voti totali: 208
7.9
nd