Speciale Droni e UAV

Gli sviluppi della robotica in campo militare e civile

speciale Droni e UAV
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Wii U
  • Pc
Francesco Fossetti Francesco Fossetti scrive di videogiochi -fra una cosa e l'altra- da più di dieci anni, e non ha ancora perso la voglia di esplorare il mercato con vorace curiosità. Ammira lo sviluppo indie e lo sperimentalismo, divora volentieri tutto il resto. Lo trovate su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

In un mondo popolato da Geek e Nerd di ogni specie, l'interesse per le nuove tecnologie cresce fino a diventare una vera e propria mania. Spesso però l'attenzione del popolo si rivolge soprattutto alle specifiche degli ultimi Smartphone, ai nuovi processori per i device portatili ed alle mirabolanti caratteristiche delle schede video.
E se provassimo per una volta a guardare oltre, cercando di indagare quali sono le prospettive per lo sviluppo della robotica? Come sempre, per guardare al futuro è bene dare un'occhiata allo sviluppo delle tecnologie militari, che rappresentano soluzioni avanguardistiche, pronte a fare da testa di ponte per la diffusione in ambito civile di tecnologie fortemente sperimentali.

Io, Robot

Alcune delle conquiste tecnologiche degli ultimi anni sono tanto avanzate da sembrare fantascienza. Eppure, si tratta di strumenti già utilizzati sul campo. In molti sgraneranno gli occhi quando sentiranno parlare di un cannone a microonde pensato per il controllo delle masse, che “spara” un raggio non letale in grado di provocare un forte dolore, così da disperdere intere folle.
Se non ci credete, vi basta dare un'occhiata al video in calce:


Sapendo che qualche coraggioso giornalista ha provato su di se gli effetti di questo “Microwave Cannon”.
Ma non è questo l'ambito che ci siamo proposti di indagare. Lo sviluppo della robotica è probabilmente quello che risulta più affascinante, visti i risultati raggiunti dagli ingegneri delle molte compagnie che quotidianamente lavorano su mech di ogni tipologia.
[INTEL DOCUMENT 2 out of 3. Report #57236742. Follow Everyeye.it. SOON.]
Si parte dagli umanoidi, in grado di replicare i movimenti delle persone con una precisione seriamente sconvolgente. Ci sono prototipi che raggiungono risultati modesti, come l'HRP-4C, che potete visionare nel video qui sotto:


E poi c'è l'incredibile Petman, una vera e propria icona dello sviluppo futuribile, che lascia semplicemente a bocca aperta:


Boston Dynamics è una delle aziende più attive nel settore, impegnata su diversi fronti e potenzialmente interessata anche alle applicazioni militari della robotica. Il Big Dog che potete vedere nel video sottostante è “vecchio” di quattro anni, e possiamo solo immaginare i traguardi raggiunti in questo lasso di tempo.


Ma il robot “animalesco” forse più sconvolgente di tutti è il Cheetah che Boston Dynamics ha sviluppato con il sostegno economico di DARPA, capace di raggiungere l'impressionate velocità di 8 metri al secondo. Vi basta dare un'occhiata al video in calce per restare semplicemente affascinati.


Questi futuristici robot sembrano destinati a conquistare anche i cieli ed i mari. E' notizia recente, ad esempio, che gli scienziati della marina militare degli Stati Uniti hanno costruito un robot-medusa di circa 30 centimetri, in grado di nuotare nell'acqua senza fonti di alimentazione esterne. L'ossigeno e l'idrogeno presenti nell'acqua bastano a far muovere Robojelly, un drone che potrebbe essere utilizzato in missioni di spionaggio.


Decisamente più diffusa è invece la tecnologia che muove i droni volanti, conosciuti da molti come UAV (Unnamed Aerial Vehicle). Molte operazioni militari sono oramai condotte controllando droni volanti, opportunatamente pilotati a distanza da militari addestrati, e la diffusione dei questi robot aerei sembra oramai essere capillare, non solo sui fronti di guerra ma anche all'interno del territorio degli Stati Uniti d'America. La tecnologia è così accessibile che persino per un privato ben determinato è possibile costruire il proprio aereo-spia, per trasvolate di controllo:


Lo scenario che si apre al netto di tutti questi riscontri è al tempo stesso affascinante, misterioso e leggermente inquietante. Quali saranno gli utilizzi dei droni in futuro, e quanta parte la robotica avrà nelle nostre vite Per scoprirlo non resta che attendere...