E3 2011

Speciale E3 2011 - I Migliori Giochi della Fiera

Un lungo elenco dei titoli migliori presentati all'E3 2011

INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di

Terminato anche questo E3, giunge il momento di tirare le somme. Di fare il punto su di un evento solido ma sempre meno "sorprendente" (nonostante l'annuncio di ben due nuovi Hardware). Tuttavia, dal momento che il Coverage di Everyeye è tutt'altro che terminato (anzi, moltissimi Hands-On e Anteprime saranno pubblicati nel corso della settimana, assieme a parecchie videoanteprime), abbiamo deciso di rimandare di qualche giorno le nostre considerazioni finali. Una cosa, però, possiamo farla: un elenco ben nutrito di quelli che sono i giochi che più ci hanno colpito. Una sorta di preparazione per il "Best of The Show", un pezzo in cui saranno raccolte tutte le nostre personalissime Nomination. Quest'anno abbiamo deciso anche di coinvolgere l'utenza, organizzando un grande sondaggio in cui potrete indicare la vostra preferenza, per decretare il Gioco dell'Evento.
Anche Everyeye, ovviamente, premierà i titoli mostrati all'E3, uno per ogni categoria ludica oltre ai premi di carattere generale. Ne uscirà un nutrito speciale che potrete leggere questo fine settimana.
Intanto, controllate tutti i trailer o gli articoli linkati dopo le brevi descrizioni per essere sicuri di non esservi persi davvero niente. E votate numerosi!

I Migliori Giochi dell'E3 2011

Arma III
Con ArmA 3 torna il realismo bellico senza compromessi. Dai creatori del primo Operation Flashpoint arriva un titolo vastissimo, che fa della pluralità di approcci il suo cavallo di battaglia. Intrappolati su un'isola, potremo decidere se agire in solitaria o reclutare soldati, mentre la guerra su vasta scala ci permetterà di utilizzare mezzi aerei, navali o terrestri. Il dettaglio visivo è assolutamente impressionante, e senza ombra di dubbio Arma III si candida per il premio come Miglior Grafica. Nella terza incarnazione della saga avremo dunque una campagna aperta, open-ended, e strutturata in stile sand-box da affrontare come crediamo. Partiremo con tutta probabilità con poco o nulla e dovremo costruirci una nostra rete di conoscenze ed equipaggiamenti per sovvertire l'ordine del territorio teatro del conflitto. Per farlo avremo accesso a tutte le risorse dell'isola, da conquistare passo passo in una serie di quest e sub-quest dalla struttura completamente libera.
Per ogni ulteriori informazioni leggete la nostra Corposa Anteprima redatta in occasione dell'E3 2011.

Assassin's Creed: Revelation
Ezio Auditore è pronto a completare la sua avventura nel capitolo finale della trilogia "interna" di Assassin's Creed dedicata alle gesta dell'eroe fiorentino. Molti anni sono passati dai tempi di Lorenzo il Magnifico e anche la congregazione degli assassini sembra essere meno potente, la minaccia dei templari tuttavia continua a minacciare l'Europa e, questa volta, il pericolo sembra provenire da oriente, da quel crocevia dei mondi che era Bisanzio, allora capitale dell'impero Ottomano.

Nel corso dell'E3 Revelation ha fatto bella mostra di se, stuzzicandoci con un motore grafico finalmente più pulito e un combat system, sebbene sempre molto incline alla semplificazione, ancora più vario e completo. Ma ovviamente la vera protagonista di questo capitolo è la città, viva e vibrante.
Leggi la nostra Anteprima

Asura's Wrath
Asura's Wrath non è un Action Game come gli altri. Non mancheranno, ci assicurano i Game Designer, sequenze di combattimento molto classiche, fatte di lunghe combinazioni, schivate e contromosse, ma l'esperienza videoludica sarà ben lontana dall'esaurirsi fra pugni e parate. Basta poco per adocchiare i tratti di un action game abbastanza classico ma molto vario, impreziosito soprattutto dalle ottime animazioni dei personaggi, e dallo stile di combattimento potente e distruttivo del protagonista. Notevole anche la capacità di sparare proiettili d'energia da una visuale che opportunamente si sposta "over the shoulder": una soluzione non dissimile da quella del recente Enslaved.

Inutile girarci intorno, uno dei pregi più evidenti di Asura sarà l'eccellenza legata al comparto stilistico. Il gioco ci presentando i tratti artistici di una produzione non comune. Asura's Warth è un altro di quei prodotti fieri di portare il vessillo della tradizione folkloristica e culturale dell'oriente, ed anche solo per questo motivo riesce a stuzzicarci come pochi altri videogame.

Batman Arkham City
Rocksteady torna all'attacco col seguito di uno dei titoli più apprezzati degli scorsi anni. Il cavaliere oscuro è di nuovo in azione, stavolta lungo le strade di una Gotham assediata dai malviventi. Joker, Due facce, Poison Ivy e Pinguino sono tutti parte di una trama che si prospetta tanto avvincente quanto complessa da ripercorrere. Benvenuti ad Arkham City, la città in preda alla brutale violenza e all'isteria di massa.

Nella demo dell'E3 abbiamo finalmente potuto mettere le mani sull'avvenente Cat Woman.
Leggi il nostro Hands-On

Battlefield III
Dopo la presentazione alla conference EA che mostrava un livello della campagna single-player in cui le forze alleate attaccavano Teheran, abbiamo avuto modo di provare a porte chiuse l'atteso titolo DICE. Più volte lo studio svedese si è pronunciato con dichiarazioni altisonanti riguardo al terzo capitolo del suo brand principale. Ebbene possiamo affermare, dopo averlo provato con mano, che quanto detto non si discosta troppo dalla realtà: potremmo essere veramente di fronte al nuovo punto di riferimento per gli FPS bellici moderni.

Sviluppato interamente per PC, Battlefield 3 non scende a compromessi su nessun fronte e ha mostrato all'E3 parte del suo vero cuore: il comparto multiplayer.
Leggi il nostro Hands-On


Bioshock Infinite
L'ultimo lavoro di Irrational torna all'E3 dopo essersi mostrato ad Everyeye nel corso di un evento esclusivo in quel di Santa Monica. Il titolo mostra subito le unghie, grazie non solo ad un profilo artistico davvero eccezionale, ma anche per un gameplay il cui ritmo sembra davvero forsennato.
Bellissima la scenografia in cui si ambientano le avventure di Booker e Elizabeth: Columbia è una città utopica, una sorta di corrotto sogno volante.

Bioshock Infinite è davvero un titolo che può cambiare le carte in tavola, e rivoluzionare il modo di vivere e giocare i First Person Shooter. Intriso di contaminazioni artistiche e pieno di significati, ci incanta con una presentazione davvero eccezionale.
Leggi la nostra Anteprima

Dark Souls
Il concetto e' semplice: recuperare un'intelaiatura ludica funzionante e renderla ancor più vasta, profonda e completa. Questo e' quello che in sostanza e' stato fatto con Demon's Soul, trasformatosi ora in Dark Souls, ideale continuazione per una delle avventure piu' coinvolgenti (nel bene e nel male) degli ultimi anni.

La nuova fatica From Software, in arrivo stavolta anche per Xbox 360, assume di nuovo i connotati di un Action RPG cattivo all'inverosimile, in cui esperienza Online e Offline si fondono, per sorreggere il profilo di un Gameplay solido come pochi. Bellissima come sempre la caratura artistica.

Fifa 12
FIFA 12 supera in modo in aspettato le enormi conquiste di FIFA 11. Da un test effettuato in occasione dell'E3 possiamo sicuramente dire che il gioco ha guadagnato in fisicità, bilanciando ulteriormente la fluidità delle animazioni con la durezza maschia del calcio. In difesa il sistema di lock on rivoluziona uno schema tale da mettere pressione all'attaccante, in attacco la gestione della palla rende più avvincenti i dribbling.

Cambia il tono dei menù, dei replay, cambia il fattore pressing e la strategia dei passaggi di gioco (grazie all'inedito Vision). Insomma, un prodotto davvero rinnovato alle fondamenta, che ancora una volta punta al trono per riconfermarsi il miglior calcistico sulla piazza.
Leggi il nostro Hands-On

Formula 1 2011
Che non servissero rinnovamenti per il brand F1, per Codemasters, era piuttosto chiaro sin dal principio. Per questo, nell'episodio 2011, si è puntato soprattutto sul miglioramento dell'intera struttura ludica, già soddisfacente pur necessitando diverse limature. Tali accorgimenti sono arrivati seguendo il leit motiv che da il titolo a questo stesso paragrafo: "Be the Driver, Live the Life, Go Compete". E' chiaro come l'intento sia quello di approfondire in maniera sostanziale il gameplay, aggiungendo elementi che possano immergere ancor meglio il giocatore nell'esperienza e che diano, al contempo, una sensazione di realismo ed immersione totale nei circuiti.
Leggi il nostro Hands-On

Forza Motorsport 4
Tecnicamente, Forza 4 è migliorato, offrendo comunque la fluidità a cui ormai ci ha abituato, garantita dai sessanta fotogrammi al secondo.
I modelli delle auto appaiono più dettagliati rispetto al terzo episodio anche se in game non si arriverà comunque alla qualità mostrata dal foto mode. Il sistema di guida risulterà subito familiare a chi ha percorso moltissimi chilometri in Forza Motorsport 3: il trasferimento dei carichi in curva è ora leggermente meno brusco, ed il feedback è eccellente in ogni situazione

Forza Motorsport, insomma, sembra davvero il paradiso per ogni amante delle simulazioni automobilistiche. Un titolo imperdibile per i fan, e magari anche per qualche neofita, ingolosito -perchè no?- dal nuovo volante Speed Wheel presentato all'E3.
Leggi il nostro Hands-On

Gears of War 3
Il nuovo Third Person Shooter esclusivo per Xbox 360 si mostra all'E3 con un nuovo spezzone per la modalità Single Player, in cui compaiono per la prima volta i Mech, che possono fungere anche da ripari mobili nel corso delle partite in cooperativa.

Ma è il profilo di un multiplayer esaltante, sia nella sua componente competitiva che in quella cooperativa (presentata all'E3 la nuova modalità Horde) che delinea una produzione davvero mastodontica.

Hitman Absolution
Dopo anni di attesa e speranza dei fan più accaniti, Absolution fa la sua comparsa all'E3 2011, presentando una corposa demo in-game di mezz'ora, nonostante il gioco sia ancora in fase pre-alpha. Impersoneremo sempre l'Agente 47 che, tradito dalla sua compagnia e ricercato dalle forze di polizia, dovrà iniziare un suo personale viaggio per smascherare i volti che si celano dietro l'oscura cospirazione. Il cambiamento più radicale è senza'altro quello estetico.

IO-Interactive ha lavorato strenuamente per portare alla luce il Glacier 2, nuovo motore grafico che permetterà un'esperienza senza pari, che sappia accostarsi opportunamente alle meccaniche classiche del gioco che tutti noi abbiamo sempre amato.
Leggi l'Anteprima

Journey
Onirico e sognante, il nuovo lavoro di ThatGameCompany è un gioco sull'incomunicabilità e sul viaggio. Un'esperienza sensoriale e ludica che produce emozioni stranissime, accostandosi ai canoni di veri e propri capolavori di "poesia videoludica".

Le similitudini con ICO si sprecano: in questo particolarissimo viaggio saranno di nuovo i silenzi a spadroneggiare, mentre panorami davvero mastodontici depositeranno con imperturbabile serenità la meraviglia delle civiltà antiche e perdute sull'ignaro giocatore. Un capolavoro di stile.

Little Big Planet Vita Il titolo per la neo-console tascabile sembra trasportare gran parte dell'esperienza di gioco di LittlebigPlanet 2 per PS3. E' apparso chiaro fin da subito come LBP sia uno dei primi giochi a sfruttare senza alcuna forzatura tutte le peculiari caratteristiche della handheld: doppio touch screen anteriore e posteriore, giroscopio e le due telecamere, senza alcuna forzatura.

Il gameplay di Little big Planet Vita appare infine vivacizzato dall'utilizzo di tutte le nuove feature della console: interfaccia Touch, Pad retrostante e giroscopi. Un platform forse persino più vario e vitale dell'originale, tutto da scoprire.
Leggi il nostro Hands-On

Luigi's Mansion 2
Una delle sorprese migliori svelate durante la conference di Nintendo all'E3 2011 è sicuramente stata l'annuncio di Luigi's Mansion 2, in sviluppo per 3DS.
Dopo la prima apparizione su GameCube in molti chiedevano un seguito, lungamente atteso ma mai ufficialmente confermato fino ad oggi.

Luigi's Mansion meritava sicuramente un seguito, più lungo e variegato del primo capitolo, e il secondo si dimostra sin d'ora come un gioco solido che evolve leggermente le meccaniche già note, introducendo un ottimo uso del 3D e i controlli motion based, sebbene ancora da tarare.
Un gradito ritorno, quindi, che potrebbe completare la line-up della console, attualmente un po' limitata in quanto a uscite di primo piano.
Leggi il nostro Hands-On

Mass Effect 3
Bioware, con Mass Effect 3 vuole concludere la sua saga di maggior successo con un capitolo assolutamente fenomenale, in grado, da solo, di dare un senso all'intero progetto. Mass Effect 3 si presenta come una versione ancora piu' perfetta di quello straordinario mix tra azione, gameplay e storytelling a cui ci hanno abituato i due giochi precedenti.

Preparatevi dunque a tornare nei panni del comandante Shepard, in un'avventura resa per altro più interessante dall'integrazione di Kinect e dall'aumentato rilievo delle scelte morali.
Leggi la nostra Anteprima

Modern Warfare 3
Anche quest'anno Call of Duty punta a non deludere nessuno, mantenendo una continuità stilistica invidiabile e tuttavia piazzandosi con la precisione di un orologio svizzero nel top tier dei titoli più attesi della prossima stagione invernale. La formula è sempre la stessa: dinamismo e spettacolarità Hollywoodiane, per cui viene persino sacrificata la libertà d'approccio in favore di una progressione sì scriptata e lineare, ma varia e intrigante come poche.

Come sempre, anche il multiplayer sarà parte integrante dell'esperienza con questo nuovo Shooter firmato Activision. I tratti dell'Online di COD li conosciamo tutti, e sebbene siano ormai più abusati rispetto a quelli di Battlefield, la schiera di fan del franchise è pronta a difenderli a spada tratta.
Leggi la nostra Anteprima

Prey 2
Prey 2 ci ha lasciato positivamente impressionati. Dismesse le dinamiche di gioco legate ai portali ed all'instabilità gravitazionale, HumanHead ha deciso di sfondare i limiti che ci imprigionavano in una progressione lineare e focalizzata. Ecco dunque che il nuovo capitolo acquisisce una struttura SandBox: le inedite capacità motorie del protagonista, non troppo dissimili da quelle di Mirror's Edge, permettono di esplorare una città ricca di spunti, saltando e aggrappandosi per coprire tutta l'esaltante verticalità dei livelli.

Exodus si prefigura come il parco giochi di un cacciatore di taglie spietato e capace, che si diverte a sfruttare i suoi gadget tecnologici per catturare i criminali della galassia. E non dimentichiamoci le sparatorie, movimentate adesso da un sistema di coperture dinamico.

RAGE
Rage non vi lascerà indifferenti. Sia che siate sconvolti dallo stile sopra le righe, dai cromatismi riarsi, dalla violenza esplicita, sia che rimaniate ammaliati dalla inarrivabile varietà di situazioni - che spazia dal combattimento su mezzi allo Shooting scriptato con una naturalezza disarmante. La struttura del prodotto appare profonda e stratificata, mentre diretti e immediati sono il ritmo e la natura degli scontri a fuoco.

Il profilo tecnico di Rage ristabilisce l'eccellenza di id Software nella creazione dei motori grafici, e si sposa con un multiplayer che, pur rappresentando la parte meno consistente dell'economia di gioco, almeno evita di percorrere strade già tracciate.

Resident Evil: RevelationsRevelations, ambientato tra il quarto e quinto Resident Evil, promette il perfetto connubio tra le dinamiche action - apprezzate soprattutto dai fan degli ultimi due capitoli della serie - e le fantastiche atmosfere horror presenti invece agli albori della saga dell'Umbrella Corporation. Un obiettivo davvero ambizioso, che si aggiunge al non semplice compito di realizzare un sistema di controlli ottimale per la portatile Nintendo.

Il Revelations, insomma, c'è molto: c'è il pathos nell'esplorare ambientazioni cupe, con il pericolo sempre dietro l'angolo; c'è l'ansia nel trovarsi difronte creature mostruose pronte a eliminarci in men che non si dica; c'è lo stupore di un comparto grafico d'eccellenza sui due schermi Nintendo. Unico neo: un sistema di controlli forse fin troppo macchinoso, che rischia di appesantire il profilo shooter di Revelations.
Leggi il nostro Hands-On

Skyrim
Skyrim si mantiene nel solco della tradizione di Morrowind e Oblivion, cercando di evidenziare quanto più possibile le somiglianze del gameplay di base, ma proponendo finalmente una struttura più sfaccettata, una trama più "passionale", un'interazione con ambiente, cittadini e sub-quest più sincera.

Per il momento, oltre alla bontà del gameplay di base, confermiamo non solo l'eccellenza del design di dungeon e quest, ma anche una vivacità discreta del combat system, come sempre "tripartito". Il mondo di Skyrim sembra davvero ricco di possibilità, pronto a combattere per il trono.
Leggi la nostra Anteprima

Super Mario 3DS
Super Mario, in arrivo sul nuovo handheld stereoscopico, ci farà tornare a saltare sui gooomba, "raccogliere" funghi e a calarci in profondi tubi verdi. 

Pur attingendo molto spesso all'eredita' di un'esperienza che dura da più di 25 anni, Super Mario cambia le carte in tavola, proponendo un'esperienza portatile ancora una volta molto interessante, dinamica e molto varia, e soprattutto attenta al valore fondamentale che rende unico ogni capitolo: la qualita' del level design. Un miscuglio fra classicismo e tradizione che supera i limiti fra platform tridimensionale e bidimensionale, per rappresentare un nuovo punto fermo nella storia di Mario e di Nintendo.
Leggi il nostro Hands-On

Tomb Raider
Tomb Raider, senza numerazione pur essendo il nono capitolo della saga, è in effetti un reboot della serie. Vede una Lara giovane e inesperta, naufragata su di un'isola e pronta a lottare per la sopravvivenza. Il fulcro del gioco è una maggiore libertà di movimento, per una struttura libera e non più costrittiva. Una trama più matura ed un look più dark sono invece i cardini dell'impostazione artistica rinnovata.

Dopo la prima dimostrazione di Tomb Raider ci eravamo seriamente preoccupati: il gameplay tipico della serie sembrava lasciare il posto ad una progressione più scriptata, fatta di QTE e limitata da una discreta linearità. Invece, è bastato mettere gli occhi sulle sequenze all'aperto per tornare ad innamorarsi di Lara. Le sessioni esplorative appaiono liberissime, quasi senza vincoli concettuali, sviluppate sulla scia di un backtracking intelligentissimo, e intrise però di una certa drammaticità attoriale e visiva che dona al prodotto nuova linfa anche dal punto di vista stilistico.
Leggi la nostra Anteprima

Uncharted 3: Drake's DeceptionUn nuovo passo avanti nel crescendo che ha già caratterizzato i primi due episodi: la storia si focalizzerà sulla relazione tra Nathan Drake e il suo compagno Victor "Sully" Sullivan. Stavolta, il nostro Indiana Jones dovrà esplorare il Deserto di Rub' al Khali alla ricerca di una città perduta. Il multiplayer in Uncharted 3 continuerà a focalizzarsi sulle modalità co-operative e competitive.

Nella campagna principale Drake otterrà nuovi strumenti, e mostrerà alcune nuove abilità: potrà ad esempio combattere più nemici contemporaneamente e effettuare scalate ancora più spericolate. All'E3, oltre ad una versione giocabile del Multiplayer, due nuove Demo per il Single Player ci hanno fondamentalmente lasciati di Stucco. La varietà del level design sembra aver raggiunto nuove vette.
Leggi la nostra Anteprima

Uncharted: Golden Abyss
Il capitolo portatile di Uncharted, in sviluppo presso gli studi Sony Bend, adatta il gameplay da Action Shooter alle funzionalità della nuova NGP, integrando una serie di controlli via touch screen, touchpad e giroscopi, e sfruttando al massimo le caratteristiche tecniche della console per proporre un colpo d'occhio mozzafiato. Graficamente impressionante e con un'intrigante storyline, Golden Abyss promette ore e ore di puro divertimento in terza persona.
Leggi il nostro Hands-On

XCOM
La semplice sigla X-Com e' sufficiente a far sobbalzare sulla sedia schiere e schiere di videoplayer cresciuti nei primissimi '90. UFO: Enemy Unknow, primo titolo della serie, ha segnato un'epoca, combinando efficacemente un gameplay snello con la strategia in real time. 2k Games, publisher da sempre impegnato nel gaming piu' hardcore, ha pero' deciso di dare nuova vita al brand, affidandolo al talentuosissimo team Marin (gia' dietro ai due Bioshock), costruendo un reboot che recuperasse le suggestioni del gioco originale ma, al tempo stesso, sapesse traslarle agli anni duemilia. Grazie ad un interessante mix di Azione, strategia e addirittura alcune componenti RPG, il nuovo XCOM sembra avere tutte le carte in regola per diventare una smashing hit ancora prima della sua uscita, e rappresenta senza ombra di dubbio una delle più grandi sorprese dell'E3.
Leggi la nostra Anteprima

E3 2011 Queste sono le personali nomination di Everyeye. Correte a dire la vostra sul nostro Forum, votando le vostre preferenze nel Sondaggio organizzato per l'occasione. Fra pochi giorni potrete scoprire i vincitori delle varie categorie (per genere e per console) selezionati dallo staff di Everyeye, mentre starete eleggendo il vostro privato Best of the Show. Votate!