BlizzCon 2015
BlizzCon 2015 Dal 06/11/2005 al 07/11/2005

Segui la BlizzCon con noi

BlizzCon 2015

Speciale European Road to BlizzCon 2015 - Recap della Prima Giornata

Eliminatorie e semifinali dell'evento che potrebbe diventare un nuovo punto di riferimento nel panorama degli eSport. A praga Heroes of the Storm e Hearthstone sono ovviamente i protagonisti.

speciale European Road to BlizzCon 2015 - Recap della Prima Giornata
Articolo a cura di
Tommaso Tommaso "Todd" Montagnoli è un maniaco e devoto videogiocatore da più di vent'anni, feroce appassionato di RPG, strategici e tutto il resto. Le poche ore che non spende giocando le passa fra fumetti, cinema, brit rock e snowboard. Lo trovate su Facebook, Twitter e su MORLU TOTAL GAMING.

Se c'è una cosa che tutti sanno, ma che per l'entusiasmo ci teniamo a ribadire, è che Blizzard sa organizzare i suoi campionati in maniera encomiabile: dalle magnifiche scenografie dei palchi fino ai tornelli degli stadi, tutto è curato in maniera meravigliosa, trasmettendoci in pieno quell'atmosfera unica che accompagna gli eSport. Dopo quanto visto ieri alla O2 Arena di Praga insomma, il RtB2015 può a tutti gli effetti  considerarsi un nuovo punto di riferimento per la categoria, e noi, da Europei, non possiamo che esserne felici.
Le manifestazioni del genere non sono solo hot dog e cosplayer: sia i le eliminatorie che le semifinali ci hanno regalato già un gran numero di match a dir poco infuocati, delineando così un profilo più accurato dei team in gara e, soprattutto, dei favoriti per il gran finale di questo pomeriggio. Se non avete ancora dato uno sguardo al tabellone luminoso, restate con noi per l'immancabile riassunto della prima e intensissima manche dell'European Road to Blizzcon 2015

Il regno del Double-Tank

La prima parte del nostro veloce recap è, come avrete intuito, dedicata al debutto ufficiale di Heroes of The Storm, che vede come rappresentanti finalisti l'impeccabile team NA'VI (NATUS VINCERE) e i DIGNITAS. I primi match, disputati alla meglio dei 3  lo scorso venerdì, hanno visto subito uscire i PiP (Pirates in Pijamas), falciati immediatamente dai favoriti NA'VI (0-2) e terminati poco dopo dagli spagnoli del Team LIQUID con il medesimo risultato. Nulla da fare anche per i VIRTUS PRO, che dopo un'andata vincente contro i Polacchi del GAMING2 (2-1), vengono sconfitti dai ROCCAT (1-2) e poi ancora dai GAMING2 (1-2), che così facendo si aggiudicano il posto nella semifinale. Se ne sono andati prematuramente anche i giovanissimi FNATIC, dove peraltro combatteva anche il nostro validissimo connazionale Kesil (Riccardo Archetti), e infine anche il Team LIQUID, sconfitto per ben due volte dagli aggressivissimi DIGNITAS.

E' stata poi la volta delle semifinali, disputate alla meglio dei 5, fra NA'VI/G2 e ROCCAT/DIGNITAS. Il primo match ha visto uno schiacciante 3-0 a favore dei solidissimi e ancora imbattuti NA'VI, caratterizzati da un ottimo perma-Muradin e dalla fondamentale Brightwing.  il team ROCCAT invece, riesce ad improntare solo un'ultima ed efficace resistenza al terzo match contro i DIGNITAS, che però gli vale solo come "gol della bandiera" alla luce di un 1-3 decisamente meritato per gli avversari.
I sopravvissuti destinati alla finale sono i solidissimi NA'VI, forti di una gestione impeccabile delle meccaniche (nonché da una venerabile lucidità d'esecuzione) e i DIGNITAS, che seppure siano meno favoriti hanno sempre dimostrato un'aggressività piuttosto insidiosa per i loro opponenti.

Quattro Match davanti al Focolare

Passiamo ora all'altra grande attrazione del RtB2015, i gironi di Hearthstone. Come previsto, estremamente avvincenti le partite delle eliminatorie, anche qui raggruppate con il metodo del duplice gruppo (A-B). Il caldo cantuccio, costruito a regola d'arte sul palco Praghese, ha visto susseguirsi discreti colpi di scena, e, purtroppo per noi, anche l'eliminazione del nostro Gera89. Partiamo proprio dal nostro connazionale, che viene sconfitto con un fastidioso 0-3  dal Russo Pavel e in seguito dal Tedesco Lifecoach, aka Ropecoach, in un testa a testa davvero tenutissimo, che è infine scivolato sul versante tedesco dopo una "incounterabile"  combo di perfect draw. Lo stesso Lifecoach è stato poi eliminato in semifinale dal giovane ThijsNL (0-3), stessa sorte che è toccata poco prima al ladderista belga Maverick, che è stato subito chiuso fuori dal torneo con una duplice mandata firmata dall'inarrestabile Olandese e dal Danese Hoej. Infine, la seconda semifinale ha visto lo Svedese Ostkaka soccombere davanti all'Ucraino Neirea che, sempre sicuro di sé e talvolta imprevedibile, si accinge a scontrarsi con ThijsNL proprio questo pomeriggio, per quella che si prospetta essere un'accesissima finale.

Ancora una volta vi ricordiamo che alle 16.00 di oggi pomeriggio, tramite il nostro canale Twitch, saremo anche noi live dalla O2 Arena di Praga, per commentare con voi l'esaltante conclusione di questo epico Road To Blizzcon 2015: non mancate!