Gwent The Witcher Card Game Oggi alle ore 16:00

Giochiamo con il gioco di carte di The Witcher!

EVO 2017: i nuovi annunci ed i video delle Finali

Tutte le novità ed i match più spettacolari direttamente dall'edizione 2017 del torneo di picchiaduro per eccellenza

speciale EVO 2017: i nuovi annunci ed i video delle Finali
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Chi è fan duro e puro dei picchiaduro a incontri segue in maniera sommaria l'E3 di Los Angeles, curiosa tra i fiumi di ideogrammi provenienti dal Tokyo Game Show e pensa solo ed esclusivamente alla tintarella nella settimana della Gamescom. Piuttosto preferisce marcare i giorni che lo separano ogni anno da una settimana di metà Estate, durante la quale come di consueto da diversi anni a questa parte si tiene l'Evolution, per gli amici EVO, torneo dedicato ai fighting game più in voga del momento (e non) organizzato a Las Vegas. Qualcuno sostiene che ci siano altri tornei nipponici più appetibili per tecnicismo e competenza dei giocatori, ma l'EVO è senza dubbio quello di maggior richiamo anche per la fanbase meno hardcore.
Quest'anno tra l'altro l'EVO è stato pesantemente trasmesso su Twitch ed il torneo di Super Smash Bros per Wii U è arrivato anche sulle reti televisive americane Disney XD ed ESPNU, la prima dedita ai cartoni animati o sit-com adolescenziale, la seconda focalizzata sugli sport a livello universitario.
Che il torneo sia ormai la vetrina per eccellenza del panorama di genere lo confermano anche i molti annunci fatti dai principali publisher che hanno approfittato della reunion degli appassionati per annunciare nuovi personaggi (come Abigail in Street Fighter 5, Jedah e Gamora in Marvel vs Capcom Infinite o Geese Howard da King of Fighters in Tekken 7), nuovi progetti (come il cross-over tra BlazBlue, Persona Arena e altre serie anime) o dimostrare funzionalità avanzate di titoli ancora in corso di sviluppo (è il caso Dragon Ball FighterZ che ha visto un mini torneo in cui i campioni hanno potuto saggiare per la prima volta le sue meccaniche). E naturalmente dare lustro a titoli già usciti con la spettacolarità che solo degli scontri ad alto livello sanno regalare.
Munitevi di pop-corn, perché qui c'è una valanga di botte da orbi che merita assolutamente l'attenzione di voi e-spettatori...

Tekken 7

Partiamo dal picchiaduro Namco, che ha recentemente debuttato su console. Il publisher ha scelto il torneo EVO per presentare il primo personaggio aggiuntivo, che per i fan SNK è un volto assolutamente noto. Si tratta di Geese Howard, uno dei principali villain di King of Fighters: boss criminale delle fittizia South Town, presenta dei tratti chiaramente occidentali come una capigliatura bionda, eppure ama vestirsi alla giapponese.

In Tekken 7 lo vediamo tormentare Heihachi, che ha già diversi grattacapi con i membri della propria famiglia, presentandosi con il suo tipico gonnellino rosso e a torso nudo. Nel trailer mostrato all'EVO domina su tutti gli altri lottatori della saga Namco, sfoderando anche due delle sue tecniche più celebri: la sfera infuocata conosciuta ai più come Double Reppuken e la mossa speciale Raging Storm.

Street Fighter 5 e Marvel vs Capcom: Infinite

Il picchiaduro con visuale laterale di Capcom doveva essere presente all'EVO con un panel dedicato, ma poi all'ultimo la casa di Megaman lo ha annullato (Yoshinori Ono costretto in patria per urgenze su Marvel vs Capcom: Infinite?). In ogni caso sulla rete sono apparse svariate informazioni in merito alla Season 2 di Street Fighter 5 e anche l'annuncio di un personaggio inedito (seppur ripreso da un altro franchise Capcom).
Il nuovo lottatore, che si aggiunge al roster già nutrito, proviene da Final Fight ed è nientemeno che Abigail, uno dei più temibili boss. Nel panorama di Street Fighter 5 è semplicemente il combattente più massiccio, anche più del villoso Zangief. I due copertoni che gli avvolgono gli avambracci lo dimostrano: le sue mosse sprizzano potenza da tutti i suoi muscoli corporei, siano essi gli addominali della pancia o i bicipiti delle braccia.

Abigail è pronto al debutto il 25 Luglio, con a corredo una storia inedita ed uno stage nuovo di zecca, ovvero Metro City Bay Area. Qualcuno giura che nei match di maggior durata sia possibile scorgere l'alba che spazza via una notte di crimini e violenze!
Egli si aggiunge agli altri lottatori già resi disponibili nel corso della Season 2 (Akuma, Kolin, Ed) e sarà seguito da altri 2 guerrieri non ancora annunciati. Il prezzo del Season Pass è 29 euro. Vi segnalo inoltre che il 25 Luglio Capcom pubblicherà anche altri DLC ispirati alle preferenze dei partecipanti al Capcom Pro Tour 2017: tra questi il DLC più appetitoso contempla un nuovo stage, un ring di Sumo sponsorizzato dalla famiglia Kanzuki (la ricca casata in cui è nata la biondina Karin), al prezzo di 9 euro. Marvel vs Capcom: Infinite è praticamente completo e veleggia sull'oceano della pubblicazione, prevista in Europa per il 19 Settembre su Playstation 4, Xbox One e PC.

All'Evo 2017 il roster si è ulteriormente espanso, preannunciando 2 nuovi lottatori, uno lato Capcom ed uno lato Marvel. Per la casa di Megaman si aggiunge Jedah, vampiro di Darkstalkers nonché boss finale del terzo (e finora ultimo) episodio del franchise; per la casa delle idee, invece, tocca a Gamora, la figlia adottiva di Thanos, interpretata da Zoe Saldana nei due film Guardiani della Galassia. Con queste due aggiunte il numero di lottatori sale a 25, con ben 7 new entry in una serie attiva ormai da più di 20 anni!

Dragon Ball FighterZ e BlazBlue Cross Tag Battle

C'è fermento anche in casa Arc System Works. Il debutto all'E3 di Dragon Ball FighterZ ha rinfocolato i fan, che vedono finalmente un videogioco dallo stile grafico praticamente indistinguibile dall'anime di Toriyama.

E l'annuncio dell'inclusione di Trunks quale lottatore ha senz'altro fatto salire l'hype: il figlio di Vegeta dai capelli violacei combina le tecniche dei Super Saiyan con la peculiare spada, proprio come visto negli episodi di Dragon Ball Z. Ricordiamo che il picchiaduro uscirà a inizio 2018 su Playstation 4, Xbox One e PC/Steam. Se siete curiosi di capire quale livello di tecnicismo sia in grado di offrire Dragon Ball FighterZ, dovete assolutamente dare un'occhiata a questo video dove due giocatori professionisti di picchiaduro danno prova di grande profondità dopo appena una giornata di test.

Totalmente inaspettato, invece, l'annuncio di BlazBlue: Cross Tag Battle. La prosecuzione del fighting game di Arc System vede un incontro con altre serie di picchiaduro anime-style, quali Persona 4 Arena (sempre sviluppato dalla software house di Guilty Gear), e Under Night In-Birth (realizzata da un team indie, ma pubblicata da Arc System). Si aggiunge alla rissa anche Ruby Rose, protagonista dell'omonimo anime distribuito sul web (qui il primo episodio).

Arc System si è sempre comportata discretamente bene nel maneggiare le licenze altrui (vedi Dragon Ball, Persona, Ken il Guerriero, ecc...), ma non l'abbiamo mai vista all'opera con i cross-over alla maniera di Capcom. Scopriremo se ha la stoffa anche per questa nuova avventura nel corso del 2018, quando i "destini inevitabilmente collideranno"...

Le finali dei tornei di Tekken 7, Street Fighter 5, Super Smash Bros, King of Fighters 14 e Ultimate Marvel vs Capcom 3

Ora vi lasciamo con i video delle finali dei principali tornei. Vi ricordiamo che nell'EVO, come in altri tornei di picchiaduro, la finale vede fronteggiarsi il vincitore del Winner Bracket (la parte del tabellone in cui si sfidano coloro che hanno vinto i rispettivi incontri della fase preliminare) ed il vincitore del Loser Bracket (colui che dopo una prima sconfitta ha saputo avere la meglio sui giocatori che a loro volta erano stati sconfitti inizialmente). Succede tra l'altro molto spesso che alla fin fine a trionfare non è il partecipante che ha fatto un percorso impeccabile, ma quello che prima è caduto e poi ha saputo rialzarsi al momento opportuno!
Altra nota curiosa risiede nel fatto che molte vittorie sono state ottenute impersonando lottatori aggiunti via DLC: è il caso di Tokido che vince il torneo di Street Fighter 5 con Akuma, personaggio iconico sin dal secondo capitolo, ma aggiunto solo negli ultimi mesi nel roster dell'ultima iterazione, oppure di Bayonetta, che nelle mani di Saleem "Salem" Akiel Young agguanta la vittoria finale.

Che voto dai a: Tekken 7

Media Voto Utenti
Voti totali: 51
7.6
nd