FIFA: i cinque migliori giochi di calcio della serie

La serie calcistica di FIFA ci tiene compagnia da più di venti anni: quali sono i migliori videogiochi della serie usciti in questi anni?

speciale FIFA: i cinque migliori giochi di calcio della serie
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Francesco Serino Francesco Serino ha videogiocato tanto e a tutto, posseduto due diversi Tamagotchi e abbandonato un Furby in autostrada. Mentre cresceva i pixel rimpicciolivano, mentre leggeva ha iniziato a scrivere. E ora eccolo qua, dopo un salto nello spaziotempo atterra su Everyeye, ma già da tempo è su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

Scherzando e ridendo sono venti anni che giochiamo a FIFA. E in venti anni la serie ideata da Electronic Arts ha vissuto parecchie vite, alcune migliori, alcune peggiori, altre addirittura devastanti. FIFA 17 è appena uscito e potete leggere la nostra recensione, se si volesse riassumere l'epopea del gioco di calcio più famosi di sempre, in modo semplice e diretto, se ne potrebbe dividere la storia in tre. La prima fase è la più breve, è quella del 2D isometrico del debutto, che ha subito lasciato il posto alla seconda fase, quella dello spettacolo prima di tutto, e al gameplay ci pensiamo dopo. Sono gli anni del Re PES, il gioco senza licenze ma con un quintale di realismo che la serie EA non sapeva nemmeno copiare, anni lunghi, ma non privi di sorprese positive. La terza fase nella storia di FIFA è la cosiddetta Fase Rutter, quella in cui a prendere le redini del progetto è David Rutter, l'inglese che mancava e che avrebbe dato un senso logico al calcio giocato, senza rinunciare allo stile inconfondibile della serie. Venti anni, dicevamo, di esperimenti, di capolavori, di spin-off. Tra tanta offerta è difficile capire quando e come la serie è riuscita a dare il meglio di sé, senza considerare che i giochi di calcio annuali vivono spesso di sfumature, e quasi mai di rivoluzioni. Ma noi siamo tipi coraggiosi, e abbiamo provato ugualmente a stilare una lista dei cinque migliori FIFA di sempre. Sentiti liberi di tirare fuori gli striscioni, suonare le trombette e fischiare l'arbitro, ma non dimenticatevi di lasciare un commento con la vostra personale classifica.

FIFA 95

Millenovecentonovantacinque, proprio così. FIFA 95 è il secondo Fifa della storia, il primo con l'anno di uscita nel titolo (il precursore è conosciuto "semplicemente" come Fifa International Soccer). Questo gioco, l'ultimo con grafica 2D isometrica, perfezionava ogni aspetto del precedente, mantenendo però lo stesso motore grafico e la peculiare visuale. Nonostante questo, FIFA 95 poteva vantare un azione di gioco molto più veloce, una IA meno lineare e una presentazione generale di una categoria superiore. Dopo questo si passò al 3D, facendo dei danni pazzeschi all'impianto di gioco. La tridimensionalità di Fifa 96 era avveniristica, ma da giocare rappresentò una sorta di ritorno alla preistoria, e agli appassionati non rimase che fare buon viso a cattivo gioco, ingoiare l'amarissimo rospo e godersi l'anticipo di futuro. È anche per questo che FIFA 95 è rimasto nel cuore di tutti quelli che ebbero la fortuna di giocarci negli anni giusti. Tra l'altro quell'anno fu formidabile anche perché uscì NBA 95, costruito attorno allo stesso motore e per questo bellissimo da giocare e da guardare. Un pezzo di storia.

FIFA 06

C'è voluto quasi un decennio per riportare la nave in rotta, e il merito va in buona parte, se non tutto, al rivoluzionario FIFA 06. Il vecchio codice è stato gettato nell'indifferenziata per essere riscritto daccapo, un coraggioso passo che donò al gioco un look completamente nuovo, animazioni molto più realistiche e, cosa più importante di tutte, un nuovo sistema di controllo per la prima volta pensato per dare al gameplay un senso, una sfida, invece che per permettere di eseguire tripli salti, capriole e dribbling circensi con meno tasti possibili. E la risposta fu subito positiva, specialmente per la rinnovata complessità del sistema gioco, per la prima volta in grado di rivaleggiare con il campione giapponese del genere, che intanto viveva una lenta ma inesorabile caduta. Senza l'esperimento FIFA 06 forse oggi la serie avrebbe un gameplay completamente diverso, e non in meglio.

FIFA 09

L'anno in cui Fifa è finalmente maturato, quando la crisalide si è fatta farfalla. Nel 2009 è già da qualche anno che David Rutter siede alla guida della corazzata FIFA, e la sua "cura" si è già iniziata a vedere, a sentire, a percepire con il pad in mano in ogni istante dell'azione. Ma è soltanto in questo FIFA 09 che il piano di questo irlandese che EA cercò di assumere già all'alba del millennio prende forma. Per FIFA 09 vengono completamente riviste le collisioni tra i giocatori, che ora sono caratterizzati da nuovi attributi decisi dalla loro prestanza fisica, l'intelligenza artificiale dei portiere è completamente riscritta, ma le novità più importanti si nascondo nei dettagli. La vittoria più importante di FIFA 09 è quella dei comandi sulle animazioni, che per la prima volta dall'avvento della tridimensionalità devono sottostare completamente al volere del giocatore, invece dell'esatto contrario. Il risultato sono dei "colpi di prima" finalmente degni di questo nome, e di conseguenza una velocità dell'azione molto più realistica e adrenalinica. Ma FIFA 09 verrà ricordato anche (o soprattutto?) per essere stato il primo a beneficiare della modalità Ultimate Team, qui distribuita come aggiornamento gratuito alcuni mesi dopo l'uscita del gioco.

FIFA STREET

L'etichetta EA Big ci manca, tantissimo, e con lei tutti i giochi sportivi sotto steroidi che EA ha iniziato a sfornare nei dintorni del 2005. Tra questi c'è anche FIFA Street, spin-off ambientato tra i vicoli delle città e sulle migliori spiagge del mondo, in cui trova sfogo l'anima di FIFA più caciarona e spensierata che la serie principale stava lentamente abbandonando. FIFA Street è un gioco di colpi speciali, dribbling che sembrano giochi di prestigio, in cui ogni aspetto del gameplay è votato al divertimento più immediato. Il successo è straordinario, ma la serie è stata poi ammazzata da due seguiti decisamente non all'altezza della freschezza spensierata del primissimo titolo. E accipicchia se sarebbe bello averne uno nuovo ora, magari in digitale, prezzo amichevole, tutto online, o magari tirarne fuori una modalità a parte dell'inevitabile FIFA 18. A voi piacerebbe l'idea? Sono quasi certo che molti la preferirebbero a un'altra modalità carriera...

FIFA 09 PSP

FIFA 11? FIFA 14? FIFA 16 o addirittura il 17? No, ancora FIFA 09! Perché non potevamo far finta di nulla, e soprassedere su uno dei migliori giochi di calcio portatili della storia. Dopo questo capitolo, EA tirò i remi in barca, iniziando a sviluppare per gli "handheld" solo porting di basso livello, riciclatissimi e privi di modalità date un tempo per scontate. FIFA 09 per PSP (ma nemmeno la versione DS era male) è il livello più alto mai raggiunto dalla serie nella sua forma tascabile. Lo schermo della piccola console Sony splende e risplende grazie a una grafica superba, anche se per colpa della risoluzione la palla è praticamente composta da cinque minuscoli pixel. Ma ci si abitua, non è certo un problema quando il gioco è così buono, quando è possibile persino giocare online. Altro che la robaccia uscita su Vita...

Che voto dai a: FIFA 17

Media Voto Utenti
Voti totali: 92
7.2
nd