Speciale GTA Online - Come sei cresciuto

La versione online di Los Santos compie due anni e Rockstar festeggia inserendo altri contenuti: ecco come è cambiato il mondo di gioco e perché è il progetto più ambizioso mai sviluppato dalla casa inglese.

speciale GTA Online - Come sei cresciuto
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Xbox 360
  • Ps3
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
Sergio Pennacchini Sergio Pennacchini Giornalista freelance, scrive di videogame da troppo tempo per ricordarsi esattamente quando ha iniziato. Vive a Londra ma non è un cervello in fuga perché mancano le basi, cioè il cervello. Lo trovate su Facebook e Twitter.

Strano il destino di Rockstar. Come spesso capita a chi vince spesso, la gente comincia a darti per scontato, passi in secondo piano, nessuno sembra dare troppo peso a quello che stai facendo perché tanto "è Rockstar, loro sono un caso a parte". Ma per diventarlo, un caso a parte, Rockstar ci ha messo anni di impegno, idee, creatività. E, soprattutto, non si è mai fermata a compiacersi allo specchio, non si è mai seduta sui miliardi di dollari guadagnati e le decine di milioni di copie vendute: si è subito rimessa al lavoro, pensando a cosa fare dopo, e la sensazione è che lo abbia fatto sempre col sorriso, con la voglia di divertirsi e divertire. Grand Theft Auto V è un titolo fondamentale per il mondo dei videogame per tanti e diversi motivi, che vanno ben oltre il record, incredibile, di 54 milioni di copie vendute (su console è il titolo singolo più venduto della storia, escludendo Wii Sports che arrivava in bundle con la Wii). GTA V è un capolavoro, certo, ma è anche un titolo seminale, che prova a fare per i giochi d'azione open world qualcosa che mai fino ad oggi qualcuno aveva provato con queste ambizioni: integrarli con l'online, creare un mondo vivo e persistente, simile per certi versi ai giochi di ruolo di massa ma con regole tutte sue, un linguaggio proprio che ricorda, per la portata innovatrice, quello che fece GTA III diversi anni fa. GTA Online è il progetto più coraggioso mai concepito da Rockstar, un progetto che è stato portato ostinatamente avanti, superando le difficoltà iniziali, migliorando ogni singola componente del gioco e aggiungendo continuamente contenuti, modalità, cose da fare. Gli Eventi per il free mode sono solo l'ultimo anello di una catena sempre più solida, che mira a tenerci legati al mondo di GTA Online molto a lungo.

Problemi di gioventù

Eppure, l'inizio per GTA Online non fu certo dei più semplici. Se ricordate, la piattaforma arrivò solo in un secondo momento e pure quando finalmente fu sbloccata era piena di bug, con un sistema di matchmaking che funzionava a singhiozzo e una quantità di contenuti un po' troppo scarsa per poter sperare di tenerci incollati allo schermo più di qualche ora. Da lì, è stato tuttavia un continuo migliorare e aggiungere, il tutto senza mai chiedere soldi agli utenti. Rockstar ha distribuito fino ad oggi 16 update: alcuni erano semplici pacchetti di contenuti "a tema", come i vestiti e le auto da gangster uscite a San Valentino, o quello dedicato alla vita da spiaggia. Altri invece erano update molto più corposi, come la scuola di volo ad esempio, e come ovviamente le rapine, che da sole valgono circa 20 ore di gameplay in più, con nuovi trofei e achievement da sbloccare, più veicoli, armi, costumi e così via. La vita in GTA Online è diventata insomma sempre più movimentata. Nel frattempo i giocatori più affezionati hanno guadagnato milioni di dollari che hanno potuto spendere in armi, veicoli, vestiti e soprattutto case. Avere una casa a Los Santos, invitare i propri amici, magari guardare sulla TV l'inseguimento di qualche altro giocatore per poi uscire e andare a giocare insieme. Sono momenti come questo in cui ti rendi conto che quanto fatto da Rockstar con GTA Online è qualcosa di speciale. Si tratta, fondamentalmente, di un universo parallelo, di un modo diverso di godere del gioco. Il famoso "cazzeggio" tipico di un mondo aperto come quello di GTA, che nel quinto capitolo raggiunge vette di eccellenza incredibili, vissuto online insieme ad altri amici diventa un'esperienza a sé, totalmente nuova. Si può fare tutto, in GTA Online, e questo è il miglior complimento possibile. Si può giocare come se fosse uno sparatutto, con modalità competitive di vario genere, come un gioco di guida con mille veicoli diversi, come un gioco cooperativo dove bisogna lavorare in team per portare a termine le missioni più spericolate e le difficilissime rapine. Si può creare il proprio personaggio e renderlo unico, modificare i veicoli in ogni minima parte, farsi un nome, assumere un'identità: un concetto tanto caro ai giochi di ruolo, ma che nei giochi d'azione online difficilmente arriva a questi livelli. I risultati parlano chiaro: ogni settimana 8 milioni di persone giocano a GTA Online. Sull'editor di colpi ci sono ben 18 milioni di missioni create dai giocatori. E su YouTube, i filmati creati dagli utenti con il nuovo editor (di cui parleremo domani) o semplicemente caricati dalla console hanno ormai raggiunto un numero di view da primato: si parla di oltre 42 miliardi di visualizzazioni di filmati creati con GTA V.

Quello che mancava

L'update degli eventi casuali nel free mode è qualcosa a cui Rockstar lavorava da tempo. Era uno dei problemi di GTA Online: lo stacco che c'è tra l'andare in giro per Los Santos e l'avvio di un'attività. Immaginate un gioco di ruolo online dove esplorare le zone non porta a nulla se non a incontri casuali, e per fare quest o altre attività bisogna per forza entrare in un menu a parte, attendere che gli altri giocatori si colleghino e quindi dare il via alle danze. Ovvio che tutto questo finisca per spezzare il ritmo. In questi ultimi mesi Rockstar ha lavorato per risolvere il problema. Ad esempio, già adesso è possibile continuare ad andare in giro e divertirsi nell'attesa che il sistema di matchmaking trovi tutti i giocatori necessari per avviare l'attività che avete scelto: verrete dunque chiamati solo quando è il momento di iniziare la partita. I tempi di attesa, almeno quelli percepiti realmente dal giocatore, si riducono drasticamente. Con gli eventi casuali si fa un passo ulteriore. Adesso, ogni 12 minuti avverrà qualcosa nel mondo di GTA Online. Qualcosa a cui potremo decidere di partecipare o meno, un po' come accade con le sfide del giorno. Ma sono soluzioni che vanno a risolvere quel problema, quella sensazione di incompiutezza che ogni tanto si prova quando si va in giro senza sapere esattamente cosa fare. In un titolo vasto come Gta, questo può essere un deterrente per quei giocatori che preferiscono un approccio più diretto col gioco: con gli eventi pubblici sarà davvero impossibile non avere niente da fare, in GTA Online.

In volo per Liberty City

Quando diciamo che GTA Online è il progetto più ambizioso messo in piedi da Rockstar, lo diciamo anche guardando ai possibili sviluppi, al futuro di questo universo parallelo. È ovvio che Rockstar sta già lavorando al nuovo GTA e, a meno di clamorose sorprese, è assai probabile che non sarà ambientato a Los Santos, o almeno non solo. E, se ci pensate, GTA Online è il perfetto punto d'incontro per tutti i GTA, perché è un universo modulare, con una struttura che si presta benissimo ad essere espansa a dismisura.

Viaggiando un po' con l'immaginazione, si potrebbe prendere un aereo e volare fino a Liberty City, fare un colpo e poi andarsi a nascondere per un po' e godersi il malloppo sulle spiagge di Vice City. Si potrebbero insomma aggiungere nuove aeree di gioco, espansioni. Si potrebbero dare nuovi strumenti ai giocatori. Ricordate la lotta tra bande di San Andreas? Immaginate qualcosa di simile per GTA Online, con la possibilità di formare bande, comprare locali, competere per il traffico di droga, diventare insomma dei veri boss lottando contro altri giocatori. GTA Online è un progetto dalle potenzialità enormi, che siamo convinti vivrà anche dopo GTA V, diventando un qualcosa di unico e indipendente. Si tratta "semplicemente" di metterci idee, qualità e talento: tre cose che in Rockstar non mancano di certo.

Grand Theft Auto 5 GTA Online è un titolo enorme con una smisurata quantità di cose da fare. Solo scomodando i giochi di ruolo di massa più diffusi si può trovare un prodotto che ha questa varietà e qualità di contenuti. Certo, può non piacere: se non avete apprezzato l’online di GTA V, non saranno probabilmente questi nuovi eventi pubblici a farvi cambiare idea. Ma questo non significa che non si possa apprezzare il lavoro di una software house che punta sempre e solo sulla qualità, continuando a migliorare ed affinare il proprio lavoro, aggiungendo tanti contenuti senza chiedere nemmeno un quattrino ai giocatori. Certo, quando vendi 54 milioni di copie diventa tutto può facile, ma l’impegno e la costanza di Rockstar nel rendere GTA Online un prodotto sempre migliore sono da premiare. GTA Online si è evoluto, è cambiato, è maturato: da prodotto acerbo e incompleto si è trasformato in una delle più efficaci trasposizioni online di un gioco d’azione. Ma quello di GTA Online è un viaggio che è appena iniziato. Non vediamo l’ora di scoprire quale sarà la prossima destinazione.

Che voto dai a: Grand Theft Auto 5

Media Voto Utenti
Voti totali: 385
8.9
nd