Resident Evil VII Oggi alle ore 21:00

Nuova puntata di Eternal Backlog: iniziamo Resident Evil 7!

Speciale Guild Wars 2

Ben Miller di ArenaNet ci parla di come è stato creato il mondo di Tyria!

speciale Guild Wars 2
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc

La grande data è stata annunciata e milioni di giocatori hanno recentemente gioito alla notizia della data ufficiale di lancio di Guild Wars 2. Il 28 Agosto potremo finalmente sbarcare nelle terre di Tyria, impersonando una delle fantasiose razze già note da tempo e apprezzate nel primo titolo della saga. Abbandonata la struttura prevalentemente istanziata del primo titolo, questo seguito abbraccia gli stilemi dei più classici MMO themepark. E' la quarta grossa release di quest'anno ricchissimo di nuove uscite per il panorama MMO. Con Mists of Pandaria all'orizzonte, TERA e The Secret World appena usciti e Old Republic che ormai ha consolidato il player-base nonostante tutto, ArenaNet punta in alto e ha tutte le carte in regola per rivoluzioare il panorama degli MMO. Quali sono gli elementi che hanno permesso un simile successo del brand, risontrabile già daqi vari Beta Weekend trascorsi? Ben Miller, game designer di Guild Wars 2, risponde a questo difficile quesito tramite il blog ufficiale.

La ricetta perfetta

Cosa significa creare un mondo online persistente? Quali sono gli elementi che portano alla sua genesi, al suo sviluppo e al suo raffinamento?
Ad Arenanet hanno le idee ben chiare: "La verità è che in ArenaNet non abbiamo ricette perfette,", confessa Ben, "ma solo gli standard elevati che ci hanno guidato finora, i principi su cui si basa il nostro processo creativo."
Ogni singolo aspetto è stato dunque ponderato e plasmato secondo delle linee guida precise che al contempo danno una direzione precisa al prodotto ma lasciano ampio margine creativo.


"Il mondo pulsa di vita"
Stanno creando un intero mondo. Questo significa che Tryia per ArenaNet è come una metafora del mondo vero e proprio che deve essere ricco di storia recente e antica, basata ovviamente sulle dinamiche geopolitiche inventate e stabilite negli anni. Nel loro processo creativo vengono creati singolarmente i rifugi, le caverne, i tesori e ogni singolo nido in cui riporre le preziose uova di qualche bestia mitologica. A partire da un ecosistema coerente, si cerca di capire come le creature che vi abitano interagiscono biologicamente una con l'altra.
Alla fine comunque sono i giocatori che devono percepire come vivo il mondo che ArenaNet ha creato. Se qualcosa viene percepito fuori posto, allora è il caso di intervenire per cambiarlo. Il mondo insomma è la base di partenza per ogni personaggio, ogni storia e ogni ambientazione che prende vita in Tyria.

"Bisogna essere felici d'incontrare un altro giocatore"
"Ogni volta che implementiamo un nuovo sistema", prosegue Ben,"ci sono mille decisioni che devi prendere subito e altre mille che non sai di dover prendere." Ma ognuna di queste decisioni deve essere completamente presa dai giocatori, in accordo con le loro preferenze. "Vogliamo che tutti siano sulla stessa barca quando giocano a Guild Wars 2." Questo ha portato Arenanet a introdurre elementi come il Combo System (che permette di combinare diversi attacchi di personaggi differenti per tradurli in effetti addizionali sempre nuovi, ndr). Ogni giocatore deve poter dire la sua e deve essere felice di poter interagire con altri player, grazie ad esempio agli Eventi Dinamici in cui più gente partecipa, più tutti ne traggono beneficio, ma mai alle spese di qualcun altro.

"Gioca senza pensare all'interfaccia"
Ad Arenanet stanno creando un mondo in cui eroicamente si passeranno un'infinità di ore di gioco. Per questo non bisogna che i giocatori si perdano tra mille menu, passando sempre per strani cursori per interagire con questa realtà alternativa. L'interfaccia di Guild Wars 2 è bilanciata secondo quanto serve al giocatore in una determinata situazione per tempo, luogo e necessità.
Viscerale e intuitivo. Questo, secondo Arenanet, deve essere l'interazione che i player devono avere con Tyria.

"Proviamolo..."
Provare nuove idee è fondamentale per il processo creativo di sviluppo. Per Ben, l'esperienza collettiva è la chiave di volta per capire se una meccanica funziona oppure no. "Prendiamo un certo aspetto e cerchiamo di capire come non funziona, dove non funziona e perchè." E' secondo questo procedimento che hanno sviluppato le professioni di Guild Wars 2. Ognuna di esse è cambiata profondamente diverse volte lungo il corso degli anni poichè sono state provate vie differenti, grazie alle quali si è giunti al risultato finale.
Il procedimento iterativo è il cuore di ogni passo in avanti compiuto. ArenaNet ha abbracciato i rischi di un simile approccio, imparando dai propri errori e migliorandosi sempre nei lunghi anni di sviluppo.

"Non farlo del tutto è meglio che farlo male"
Con un mondo così vasto da creare è meglio scegliersi con cura le battaglie da portare avanti. Se si investono troppe risorse in una direzione, è inevitabile che un'alternativa o un aspetto giudicato magari secondario possa essere trascurato. E' importante capire quali sono le parti che veramente contribuiscono a creare il progetto che si ha in mente. Per questo alcune feature sono state tagliate e altre invece portate a livelli di raffinamento senza precedenti, grazie alla devozione, all'energia e al talento del team di sviluppo. Il risultato è un gioco che cerca di mantenere la qualità dell'intera esperienza molto elevata e ciò che non arriva a soddisfare questi alti requisiti è destinato a scomparire per il bene dell'intera opera.

"Il vostro tempo è prezioso"
I giocatori vanno rispettati. Gli MMO possono competere con amici, col tempo libero e con la vita reale e per questo ArenaNet vuole offrire un'esperienza che vale la pena di essere vissuta. Per questo ogni singolo contenuto deve essere semplicemente epico. Per questo ci sono demoni giganti da combattere, alleanze gigantesche da formare, immense fortezze da assediare e catupulte giganti con cui bombardare. Tyria è un mondo online attento a chi lo vive. Un mondo che ricompensa i propri eroi. Ovvero voi giocatori.

I nostri articoli

Vi riportiamo i link a tutti i nostri hands-on dedicati alla creatura ArenaNet in ordine cronologico:

26/03 - Prime impressioni, Holy trinity ed Eventi dinamici
07/05 - Struttura di gioco, Game design e somiglianze col primo Guild Wars
16/06 - Norn e Gem system

Guild Wars 2 Questo articolo è un estratto del post di Ben Miller sul blog ufficiale di ArenaNet. Le sue parole, da noi tradotte per voi lettori, sono ricche di passione e non fanno che aumentare il nostro desiderio di provare questo promettente titolo, destinato a far parlare di sè per molto tempo. E' interessante poter accedere al processo creativo che ha portato alla nascita dell'MMORPG più atteso degli ultimi anni. Guild Wars 2 sarà sicuramente un'esperienza immensa da vivere e calibrata tutta su chi la vivrà. Non dobbiamo più aspettare molto. Il 28 Agosto è sempre più vicino.

Che voto dai a: Guild Wars 2

Media Voto Utenti
Voti totali: 70
8.4
nd