Heroes of the Storm: Alexei Stukov è il nuovo eroe del MOBA di Blizzard

Direttamente da StarCraft, Alexei Stukov si aggiunge al roster di Heroes of the Storm: scopriamo insieme le abilità di questo eroe.

speciale Heroes of the Storm: Alexei Stukov è il nuovo eroe del MOBA di Blizzard
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc

Morto durante le vicende di StarCraft: Brood War,Alexei Stukov fu un valente ammiraglio dell'esercito UED (United Earth Directorate). In vita mostrò interesse nei confronti di esperimenti segreti per potenziare le capacità dei soldati, ma nonostante alcune delle sue idee e dei suoi metodi potessero essere definiti "immorali", la sua fedeltà nei confronti della UED non venne mai a mancare, anche quando, a causa di macchinazioni ordite contro di lui, fu ferito mortalmente dai suoi stessi compagni d'armi.
La sua carriera da comandante tanto abile, quanto cinico e spietato, venne celebrata subito dopo la sua morte: tra fanfare e discorsi strappalacrime, il suo trapasso fu dipinto come la "sfortunata" morte di un patriota, e il suo feretro fu spedito nello spazio siderale. A quel punto, come se fosse il risultato di uno strano gioco del destino, il corpo di Stukov fu recuperato da Kaloth, uno Zerg che eseguì sperimentazioni sul suo cadavere riportandolo in vita attraverso un'infestazione. Il suo braccio sinistro si trasformò in un tentacolo canceroso punteggiato da pustole purulente, il suo viso fu sfregiato dall'aggressivo DNA Zerg, mentre i suoi occhi assunsero un inquietante colore arancione. Il rigore marziale di quello che, un tempo, era un rispettato ammiraglio non c'era quasi più, ma il carattere risoluto di Alexei (e il suo inconfondibile accento russo) riuscì ad emergere e a prendere il controllo di quel corpo così diverso, eppure così potente rispetto alla sua "vecchia versione".
Ora l'ammiraglio Stukov ha messo da parte la sua vendetta e la sua partecipazione nell'enorme conflitto che imperversa nel settore Koprulu per concedersi una vacanza estiva: un felice soggiorno nei campi di battaglia del Nexus. Un luogo estremamente caldo e movimentato.

Ti spiezzo...

Sebbene Stukov possa essere visto come una triplice fusione tra Ivan Drago, M. Bison e Birkin, su Heroes of the Storm dobbiamo accontentarci della più banale etichetta "supporto da mischia". Un supporto molto versatile ed efficace, ma anche un personaggio in grado di infliggere un discreto quantitativo di danni e un ottimo eroe "utility".

Insomma, il buon Alexi se la cava in moltissime situazioni: è piuttosto semplice da avvicinare, tuttavia appartiene a quell'infida filosofia dell'"easy to learn, hard to master", per cui anche quando sembrerà di aver familiarità col personaggio ci saranno sempre possibilità di miglioramento, a volte anche piuttosto consistenti. Il suo talento primario si chiama "Patogeno Curativo": premendo il tasto Q l'ammiraglio infestato lancia un patogeno su un eroe e lo cura di 240 punti salute in 4,5 secondi. Il patogeno si diffonde tra gli eroi vicini per una volta sola ogni 0,75 secondi, quindi l'abilità è più efficace se utilizzata su gruppi ravvicinati d'alleati. Il suo tratto distintivo, "Biodiffusione", può essere attivato (all'attivazione gli effetti di Patogeno Curativo si interrompono) per curare immediatamente tutti gli alleati affetti da Patogeno Curativo di 500 punti salute, ma il cooldown è di 16 secondi, di conseguenza, sebbene l'abilità garantisca un burst healing più che consistente, utilizzarla a sproposito potrebbe portare ad un'ingloriosa sconfitta durante un teamfight. Il braccio canceroso di Stukov è, allo stesso tempo, uno strumento essenziale per la sopravvivenza degli alleati e un'arma contro i nemici: l'abilità "Pustola Infetta" rallenta e danneggia un bersaglio per 3 secondi, al termine dell'effetto (o dopo la sua rimozione) vengono inflitti altri 80 danni. Attivando il talento Biodiffusione, Pustola Infetta esplode, rallenta il bersaglio del 70% e infligge 100 danni.
L'abilità in questione, al contrario di Patogeno Curativo, è skillshot, ma può anche perforare i nemici ed applicare i malus a più bersagli sulla linea di tiro. Probabilmente, a meno che non ci abbiate costruito una build sopra, questa sarà una della abilità che userete meno.
Beninteso che danneggiare e, soprattutto, rallentare un eroe è utile in un ampio range di situazioni, il problema, però, è che Biodiffusione è molto più utile se usata in coppia con Patogeno Curativo e questo mette un po' in secondo piano Pustola Infetta, che può essere comunque utilizzata usufruendo solo dell'effetto più "soft". L'ultima abilità base si chiama "Braccio Opprimente", grazie ad essa Stukov crea un'area di in cui tutti gli eroi sono silenziati e subiscono 144 danni al secondo (i minion ne prendono la metà).
Braccio Opprimente è forse l'abilità più interessante: oltre ad essere un utile strumento nelle mischie ravvicinate, è anche un modo per scompaginare le fila nemiche, costringere gli avversari a prendere strade diverse o per interrompere eroiche fastidiose. Braccio Opprimente non esaurisce il suo effetto dopo che è stata utilizzata, ma può essere interrotta dal giocatore in qualsiasi momento (l'attivazione prolungata non consuma mana come, ad esempio "Terra Bruciata" di Azmodan) o a seguito di un crowd control.
Non va neanche sottovalutato l'apporto di danni inflitti, che non sono molti, ma vengono calcolati con consistente velocità, sopperendo in parte allo scarso DPS degli attacchi base di Stukov (quest'ultimo è un handicap che pesa soprattutto nella gestione della lane in solitaria).
La prima abilità eroica è "Spazzata Travolgente": come suggerisce il nome, all'attivazione Stukov esegue tre spazzate via via più ampie davanti a sé, infliggendo 50 danni ed allontanando tutti i nemici. Spazzata Travolgente è un'abilità che permette di fuggire, di salvare il team da una brutta batosta o ancora di modificare il posizionamento di alcuni nemici, tuttavia il suo cooldown, 80 secondi, è troppo lungo (a meno che, al livello 20, non decidiate di prendere un talento per aumentare la frequenza d'utilizzo dell'abilità).

A nostro avviso è meglio preferire "Spinta Possente", la seconda eroica, che con un cooldown di soli 20 secondi permette a Stukov di colpire il nemico con il suo braccio mutante e di allontanarlo finché non cozza contro un ostacolo. Il nemico colpito subisce 200 danni all'impatto, mentre il nostro eroe guadagna 50 punti di resistenza durante l'animazione dell'ultimate. Spinta Possente non colpisce più nemici insieme, non è semplice calcolare la distanza in cui verranno spedite le nemesi "agganciate", ma il risultato è molto similare a quello di Spazzata Travolgente (solo che può essere usato quattro volte più velocemente!). Entrambe le ultimate vanno a colmare degli aspetti particolarmente critici nel personaggio di Alexei Stukov: la sua scarsa mobilità e le sue difficoltà nel fuggire, specie se il posizionamento non è ottimale e alle calcagna ci sono nemici veloci come Tracer, Valla o Genji. Ovviamente non risolvono la questione, ma cercano di dare una possibilità in più al giocatore, che può sfruttare, in casi particolari, anche per permettere ai suoi alleati di effettuare un'uccisione con semplicità, magari isolando un nemico grazie all'ausilio Spinta Possente.
Come abbiamo detto in apertura, Stukov è un eroe abbastanza difficile da padroneggiare appieno, ancora di più se si ignorano le sue ulteriori debolezze: il suo scarso DPS (l'animazione degli attacchi base è molto lenta), l'apporto quasi nullo di danni alle strutture e la sua vulnerabilità quando esegue mosse come Braccio Opprimente o Spinta Possente.
I punti di forza dell'ammiraglio infestato, tuttavia, superano le sue criticità: ci troviamo davanti ad un curatore formidabile, capace, con la combo Patogeno Curativo-Biodiffusione (e pure qualche talento) di riempire la barra vitale di un'intera squadra in pochi secondi. Al contempo è una risorsa essenziale contro eroi che fanno largo uso di abilità, meglio ancora se in mischia, per via del suo devastante Braccio Opprimente.
Sicuramente le future patch pubblicate da Blizzard ridurranno il suo potenziale curativo e andranno a modificare un paio di cosucce relative alle altre abilità. Attualmente il nostro compare dall'accento russo e dall'aspetto orribile si situa tra le prime posizioni dei supporti "tuttofare", e cioè di quelli che, oltre a ripristinare la salute dei compagni, danno anche un contributo attivo ai danni di squadra (al contrario di Morales, per intenderci).

Talenti e build

Stukov è un personaggio estremamente vario, sia nelle abilità a sua disposizione che nei talenti. Già al livello 1 "Lanciaspine" permette di variare il nostro playstyle, trasformando l'ex ammiraglio in un supporto a distanza. Il talento, infatti, sostituisce gli attacchi da mischia con un colpo a distanza che viene lanciato con la stessa velocità, ma che infligge il 50% di danni in meno e rallenta del 20% per 1 secondo i nemici colpiti.
Anche se il malus potrebbe sembrare troppo elevato, va ricordato che non sono gli attacchi base la maggior fonte di danni per Stukov (non sempre, almeno) e che, in più, disporre di attacchi a distanza permette di rimanere più defilati e non prendere troppi rischi. Se, quindi, sulla carta il danno è minore, le situazioni in cui colpire con assoluta sicurezza aumentano esponenzialmente e di conseguenza anche l'hero damage generale potrebbe crescere.
Troviamo poi "Tocco Fetido" un talento-missione che potenzia Pustola Infetta riducendone dapprima il cooldown di 2,5 secondi (dopo aver colpito 20 nemici con l'abilità) e poi di altri 2,5 secondi diminuendo pure il costo in mana (questo dopo 40 eroi colpiti). Un talento che può essere preso in considerazione se si intende utilizzare maggiormente Pustola Infetta oppure se nella squadra nemica sono presenti dei nemici particolarmente vulnerabili ai crowd control. "Infestazione Diffusa" accresce del 50% l'area di Braccio Opprimente nei 2,5 secondi successivi all'attivazione.

Un must per chi vuole focalizzarsi sui danni e sul silenziamento, utilissima anche in mappe strette e con obiettivi statici (Distaccamento di Braxis, Tempio Celeste).
L'ultimo talento, "Piaga Virulenta", è quello meno consigliato ed utile: completando la missione, e cioè facendo detonare 10 pustole senza mai morire, vengono aumentati i danni della combo Pustola Infetta-Biodiffusione e inoltre l'effetto silence si sviluppa in un'area intorno al bersaglio. A meno che non vogliate trasformare Stukov in uno pseudoassassino (magari perché nel team è già presente un supporto), il talento andrebbe evitato, poiché Biodiffusione è più efficace se attivata in coppia con Patogeno Curativo.
Al Tier 2 troviamo "Contagio Riuscito", un ottimo talento per la build da curatore che garantisce un rimborso di 30 mana qualora Patogeno Curativo infesti quattro alleati, riducendo anche il cooldown dell'abilità di 2 secondi. L'alternativa è "Ricaptazione Vigorosa", che, dopo l'esplosione di 50 patogeni, aumenta del 50% le cure fornite da Biodiffusione. La differenza sostanziale tra i due talenti è nella loro immediata efficacia: i benefici di Contagio Riuscito si vedranno fin da subito (è comunque necessaria un po' di coordinazione per sfruttare appieno il talento) mentre quelli di Ricaptazione Vigorosa si faranno sentire solo più avanti nella partita. Preferire l'uno o l'altro dipende esclusivamente da fattori quali la composizione dei team, la mappa e l'andamento del match.
Gli altri due talenti rimasti sono davvero troppo situazionali per consigliarli a cuor leggero: "Armatura Biotica" è, tra i due, il più versatile: grazie ad esso il primo bersaglio affetto dal Patogeno Curativo ottiene un bonus di 50 punti di armatura fisica (inutile contro i maghi o contro gli eroi che si affidano alle abilità). "Cure Sperimentali" garantisce il 50% di cure over-time in più al bersaglio iniziale di PatogenoCurativo, ma solo se si trova sopra al 60% della sua vita massima.

Il livello 7 è colmo di talenti interessanti: il primo è "Contaminazione Estesa", che raddoppia il range di Pustola Infetta, un must pick per una build costruita intorno all'abilità in questione. "Braccio Estensibile" è un altro pick assolutamente necessario se si vuole puntare tutto su Braccio Opprimente, grazie a questo talento, infatti, il range dell'abilità aumenta del 50%. "Morbo Famelico" è sempre dedicato a Braccio Opprimente, in questo caso, però, si parla della riduzione del tempo di recupero dell'abilità di 0,5 secondi (per un massimo di 6,5) per ogni nemico colpito, inoltre viene recuperato 5 mana. A meno di esigenze particolari, è meglio preferirgli Braccio Estensibile. Infine troviamo "Escissione Precisa": se la pustola di Stukov esplode su esattamente un nemico, il tempo di recupero di Biodiffusione viene ridotto a 5 secondi. Un buon talento, utile sia per infliggere danni che per curare, ma che richiede una buona abilità nel lanciare Pustola Infetta.?Il Tier 5 è quasi del tutto dedicato ai danni e all'utility. "Spore Balistiche Reattive" permette a Stukov di colpire, ma solo quando è al di sotto del 50% della salute massima, tutti i nemici nelle sue vicinanze con Pustola Infetta resettando anche il cooldown di Biodiffusione. L'effetto può essere applicato ogni 10 secondi ed è una scelta interessante per chi si concentra sulle pustole o, semplicemente, per chi vuole godere dei benefici del reset del cooldown di Biodiffusione.
"Braccio Feroce" consente di infliggere il 150% di danni in più con Braccio Opprimente ai nemici con meno del 25% della vita massima. Un'opzione meno interessante delle altre sul piatto, che può essere presa in considerazione se il team nemico è composto da eroi con barre della salute risicate. Grazie ad "Aculei Permanenti" l'area di Braccio Opprimente rimane sul terreno per 1,5 secondi, può risultare devastante se scelto insieme a Infestazione Diffusa (Tier 1). "Reazione Virulenta" è il talento più intrigante del lotto, ma richiede un po' di pratica con Stukov per essere padroneggiato con efficacia: l'esplosione di una pustola su un eroe nemico all'interno dell'area di Braccio Opprimente lo blocca per due secondi.
A quel punto, tra silenziamento, danni e blocco, l'uccisione è quasi sicura. Al livello 16 "Ceppo Resistente" fornisce un ottimo mezzo per contrastare gli stun: se un alleato viene stordito mentre è affetto da Patogeno Curativo, ottiene immediatamente 250 punti vita.

Chiaramente il talento va evitato se i nemici non dispongono di abilità in grado di stordire. "Portatore Universale" aumenta il potenziale curativo di Stukov trasformandolo in un "focolaio" di patogeni curativi, che continuano a diffondersi attraverso gli alleati curando, però, il 60% in meno. Un sacrificio accettabile, considerando che se si rimane vicino ai compagni di squadra le cure di Biodiffusione saranno più facili da applicare. "Immunità Epidemica" permette di far detonare un patogeno senza rimuovere l'effetto di cura nel tempo, rinnovandone anzi la durata. Anche questo è un talento piuttosto efficace, in particolar modo se selezionato in combinazione con Contagio Riuscito (Tier 2). "Infezione Oculare" si concentra su Pustola Infetta, ne aumenta il danno finale del 50% e, dopo l'utilizzo di Biodiffusione, acceca i nemici per 3 secondi. Il talento appena citato è molto situazionale, ma ha un suo perché se la squadra avversaria accoglie eroi che si affidano agli attacchi base (Macellaio, Valla).
Il livello 20 non presenta talenti estremamente interessanti, e nella gran parte dei casi la scelta migliore è quella di potenziare una delle due abilità eroiche. "Caos Controllato" è una scelta quasi obbligatoria se al livello 10 avete selezionato Spazzata Travolgente: il talento ne riduce il costo in mana, da 100 a 50, e fornisce tre cariche aggiuntive. Dopo aver selezionato il talento, però, l'ultimate colpisce solo una volta e al massimo del range. "Spinta Superiore" potenzia, invece, Spinta Possente, aumenta la sua velocità del 25% e, in più, se un nemico viene trascinato per più di 1,5 secondi, il cooldown viene ridotto a soli 5 secondi. Alla fine del match, con fortezze distrutte e mura abbattute, è un ottimo modo per avere un vantaggio nelle fughe e nei teamfight. L'ultimo talento, "Bioesplosione", permette di far detonare l'area di Braccio Opprimente, silenziando i nemici per 2 secondi ed applicando su di loro Pustola Infetta. Una build più orientata sui danni potrebbe includere questo talento qui, che tuttavia richiede un po' d'attenzione per evitare di sprecare una carica del tratto distintivo.

Le build da costruire con Stukov non sono ben definite, ma possono ruotare intorno a tutte e tre le sue abilità primarie. Ovviamente Pustola Curativa è un talento che non va mai messo in secondo piano (dopotutto il personaggio è un supporto), nonostante ciò è possibile specializzarsi anche sulle pustole o sul Braccio Opprimente. Una buona combinazione potrebbe essere Infestazione Diffusa (Tier 1), Contaminazione Estesa (Tier 3) e Aculei Permanenti (Tier 5). Così facendo l'area di Braccio Opprimente sarà maggiore e l'abilità potrà essere usata da più grande distanza, rimanendo sul terreno anche dopo che l'incanalamento è cessato. Se invece l' idea è combattere a distanza, specialmente se nella squadra avversaria ci sono eroi con un range degli attacchi elevato e tanti danni, il talento Lanciaspine (Tier 1) è obbligatorio. Può essere affiancato da Ricaptazione Vigorosa (Tier 2) e Escissione Precisa (Tier 3), a cui non può mancare l'apporto di Reazione Virulenta (Tier 5) e Bioesplosione (Tier 7), per colpire i nemici bloccati da Braccio Opprimente. In ultimo, se si preferisce la specializzazione su Pustola Infetta, l'iter da seguire è Tocco Fetido (Tier 1), Contaminazione Estesa (Tier 3) e Spore Balistiche Reattive (Tier 5), per assicurarsi che i nemici siano colpiti dalla pustola con la maggior frequenza possibile.

Che voto dai a: Heroes of the Storm

Media Voto Utenti
Voti totali: 34
8.1
nd